Ho trovato questo bellissimo, e allo stesso tempo triste, messaggio su di un altro forum. L' ha scritto una signora con problemi di fertilità. La scrivente si riferisce alla legge sulla fecondazione assistita approvata alla Camera.
Camera, lo ricordo, composta al 92% da uomini.
Lo trascrivo senza toglierci o aggiungerci alcunché.

"Permettetemi in qualità di donna infertile di esprimere il mio più sincero disgusto per questa legge. Non ricorro ancora alla procreazione assistita ma dopo anni di ricerche infruttuose, di delusioni, probabilmente questa sarà la mia via o, perlomeno, questo credevo fino ad un paio di mesi fa.

Oltre ad aver proibito l' eterologa oggi, ieri, hanno fatto un altro bel regalino a noi coppie infertili, se le analisi, le ricerche e i farmaci già sono delle spese allucinanti, fino a ieri se non avevi soldi per rivolgerti a un centro privato (parliamo di 4mila euro a tentativo) potevi rivolgerti ai centri pubblici facendo la tua bella lista di attesa (si parla di anni).
Dopo l' articolo approvato ieri questo non sarà più possibile, i problemi della riproduzione non rientrano più nelle spese del S.S.N. che si è limitato a stanziare una sommettina da dstinare ad un improbabile fondo (che coprirà si e no 300 delle oltre 2500 richieste).

Di questo passo non facevano prima a fare un solo articolo: "la fecondazione assistita è vietata in ogni sua forma"?
Tanto alla fine il risultato sarà lo stesso, ah no, forse no, chi avrà i soldi andrà all' estero e chi non li ha dirà addio al tanto sognato figlio. ( io ahimé, sarò una di queste).
Che legge è una che vuol passare per "tutela della vita" se poi non viene nemmeno permesso di concepirla questa vita?

Un altro particolare: tralasciando il fatto che l' adozione deve essere una strada parallela alla procreazione assistita e dovrebbe comunque essere una scelta fatta non solo da chi di figli non ne può avere ma da tutti, avete una vaga idea di quanto costi un adozione? per una straniera ci vogliono minimo 10 mila euro, per arrivare ai 30 mila dei paesi più richiesti.
Per le adozioni nazionali invece, ti metti in lista e speri che prima della vecchiaia giunga il tuo turno.

Quindi come possono pensare che se non ho i 4 mila per ricorrere alla procreazione assistita, possa averne 10-30 mila per adottare un bambino?

Ultima cosa: se volete saperne di più sulla legge visitate il sito:
www.mammeonline.net/pma"

Qui finisce il messaggio che purtroppo non era firmato.

Gianni Guelfi