User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking con gerta gente le promesse vanno mantenute...

    Il caro berluscoide preghi iddio che gli faccia fare il deputato a vita perchè voglio proprio vederlo a camminare in giro per strada come una persona qualunque lo stesso discorso vale per i suoi complici ovviamente.Forse questi signori credevano che con cosa nostra si potesse ripetere lo stesso copione di promesse non mantenute, ma i cari siculi non sono nè Bossi nè Fini

    Da "IlNuovo.it"

    "Cosa Nostra vuole colpire Previti e Dell'Utri"


    I due deputati di Forza Italia sarebbero al centro delle strategie mafiose per riprendere l'attacco frontale allo Stato, fallita la trattativa lanciata da Aglieri e le minacce di Leoluca Bagarella.


    ROMA - Cosa Nostra si prepara a colpire in alto, a ritirar fuori la stretgia di aggressione allo Stato messa da parte alla fine della stagione delle stragi di Capaci e via D’Amelio e delle bombe ai monumenti. Nel mirino in particolare, stando a rapporti dei Servizi segreti svelati dal quotidiano La Repubblica, ci sarebbero Marcello Dell'Utri e Cesare Previti. “Gli uomini d'onore lanceranno un attacco allo stato”, avverte una nota del Sisde. E lo Sco conferma: “C'è un progetto di aggressione”, inizierà con “azioni non percettibili all'opinione pubblica”, poi sfocerà in “azioni eclatanti”.

    Falliti i tentativi di trattativa con lo Stato per arrivare a rivedere i processi dei boss in carcere, la proposta venne lanciata da Pietro Aglieri, detto “u signurinu”, andate a vuoto anche le minacce dal tribunale di Leoluca Cagarella, le cosche sarebbero pronte a riprendere la battaglia aperta contro lo Stato. “Le fonti indicano - si legge nei rapporti - che, in vista dell'inefficacia delle proposte di 'pacificazione' i capi di Cosa Nostra in carcere potrebbero aver deciso di reagire con gli strumenti criminali tradizionali colpendo obiettivi ritenuti 'paganti'. Secondo le stesse fonti, avrebbero però affermato l'intenzione 'stavolta di non fare eroi'...Queste informazioni inducono a ritenere - scrivono gli agenti del Sisde – altamente probabile che a breve e a medio termine, Cosa Nostra torni a colpire selettivamente e simbolicamente, evitando ricadute negative di una eventuale eliminazione di personalità assimilabile a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”.

    Meglio non colpire uomini che potrebbero diventare nuovi simboli della lotta contro la mafia insomma: “L'obiettivo potrebbe essere quindi una personalità della politica che, indipendentemente dal suo effettivo coinvolgimento in affari di mafia - prosegue il Sisde - venga comunque percepito come 'mascariato', come compromesso con la mafia e quindi non difendibile a livello di opinione pubblica. Questa linea di ragionamento induce a ritenere che l'onorevole Marcello Dell'Utri possa essere percepito da Cosa Nostra come un bersaglio ideale. Analogamente destabilizzante, in questa ottica, - si legge - potrebbe ritenersi un attentato ai danni dell'onorevole Previti, il cui profilo pubblico è molto simile a quello dell'onorevole dell'Utri anche in relazione ai rapporti con il Presidente del Consiglio”.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking con gerta gente le promesse vanno mantenute...

    Il caro berluscoide preghi iddio che gli faccia fare il deputato a vita perchè voglio proprio vederlo a camminare in giro per strada come una persona qualunque lo stesso discorso vale per i suoi complici ovviamente.Forse questi signori credevano che con cosa nostra si potesse ripetere lo stesso copione di promesse non mantenute, ma i cari siculi non sono nè Bossi nè Fini

    Da "IlNuovo.it"

    "Cosa Nostra vuole colpire Previti e Dell'Utri"


    I due deputati di Forza Italia sarebbero al centro delle strategie mafiose per riprendere l'attacco frontale allo Stato, fallita la trattativa lanciata da Aglieri e le minacce di Leoluca Bagarella.


    ROMA - Cosa Nostra si prepara a colpire in alto, a ritirar fuori la stretgia di aggressione allo Stato messa da parte alla fine della stagione delle stragi di Capaci e via D’Amelio e delle bombe ai monumenti. Nel mirino in particolare, stando a rapporti dei Servizi segreti svelati dal quotidiano La Repubblica, ci sarebbero Marcello Dell'Utri e Cesare Previti. “Gli uomini d'onore lanceranno un attacco allo stato”, avverte una nota del Sisde. E lo Sco conferma: “C'è un progetto di aggressione”, inizierà con “azioni non percettibili all'opinione pubblica”, poi sfocerà in “azioni eclatanti”.

    Falliti i tentativi di trattativa con lo Stato per arrivare a rivedere i processi dei boss in carcere, la proposta venne lanciata da Pietro Aglieri, detto “u signurinu”, andate a vuoto anche le minacce dal tribunale di Leoluca Cagarella, le cosche sarebbero pronte a riprendere la battaglia aperta contro lo Stato. “Le fonti indicano - si legge nei rapporti - che, in vista dell'inefficacia delle proposte di 'pacificazione' i capi di Cosa Nostra in carcere potrebbero aver deciso di reagire con gli strumenti criminali tradizionali colpendo obiettivi ritenuti 'paganti'. Secondo le stesse fonti, avrebbero però affermato l'intenzione 'stavolta di non fare eroi'...Queste informazioni inducono a ritenere - scrivono gli agenti del Sisde – altamente probabile che a breve e a medio termine, Cosa Nostra torni a colpire selettivamente e simbolicamente, evitando ricadute negative di una eventuale eliminazione di personalità assimilabile a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”.

    Meglio non colpire uomini che potrebbero diventare nuovi simboli della lotta contro la mafia insomma: “L'obiettivo potrebbe essere quindi una personalità della politica che, indipendentemente dal suo effettivo coinvolgimento in affari di mafia - prosegue il Sisde - venga comunque percepito come 'mascariato', come compromesso con la mafia e quindi non difendibile a livello di opinione pubblica. Questa linea di ragionamento induce a ritenere che l'onorevole Marcello Dell'Utri possa essere percepito da Cosa Nostra come un bersaglio ideale. Analogamente destabilizzante, in questa ottica, - si legge - potrebbe ritenersi un attentato ai danni dell'onorevole Previti, il cui profilo pubblico è molto simile a quello dell'onorevole dell'Utri anche in relazione ai rapporti con il Presidente del Consiglio”.

 

 

Discussioni Simili

  1. Promesse non mantenute
    Di MarinoBuia nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 31-12-12, 18:04
  2. Promesse non mantenute o si ? Poco cambia.
    Di ilgiardiniere nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27-02-06, 03:47
  3. Donazioni e promesse non mantenute?
    Di Caterina63 nel forum Cattolici
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-09-05, 19:23
  4. Promesse mantenute
    Di FreeInTheWorld nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 28-06-04, 16:10
  5. Le tasse calano,promesse mantenute!!!
    Di Zingano nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-07-03, 19:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226