User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking Leone d'oro ad aran banjo: insorgono i pretoni...

    Il leone a Magdalene, Stefano Accorsi miglior attore


    Ottiene il riconoscimento il film di Peter Mullan; miglior attore Accorsi per Un viaggio chiamato amore; miglior attrice Julianne Moore (nella foto A.p., il presidente di giuria Gong Li).


    SPECIALE VENEZIA

    VENEZIA - Il Leone d'oro va al film favorito dai pronostici, Magdalene, di Peter Mullan, che accusa pesantemente la chiesa cattolica irlandese. Vince la Coppa Volpi come miglior attore Stefano Accorsi per la sua interpretazione di Dino Campana in Un viaggio chiamato amore; miglior attrice Julianne Moore, insoddisfatta casalinga nella provincia americana degli anni '50 in Far from Heaven .

    Non ha fatto in tempo ad ottenere la statuetta che subito è scoppiata fuoriosa la polemica contro Magdalene. ''Chi ha premiato quel film lo ha fatto solo per il suo contenuto anticattolico'' questo il commento di Gianni Baget Bozzo, mentre monsignor Tonini ha aggiunto: "Disonora la Mostra, non credo che ci sia verità storica. Infuriato anche Valerio Riva, consigliere d'amministrazione della Biennale: ''I conti non tornano, esprimo il mio dissenso solitario come membro del Cda. Il Leone a Mullan è una provocazione, chiederò la convocazione del Consiglio d'amministrazione per avere spiegazioni su come sono andate le cose''.

    Ecco gli altri premi: gran premio della giuria a La casa dei matti di di Andrej Konchalovskij ; miglior regia per il film coreano Oasis di Lee Chang-dong . Il film italiano Due amici di Spiro Scimone e Francesco Sframeli, passato nella Settimana della critica , ha vinto il premio Luigi de Laurentiis per la migliore opera prima ex aequo con Roger Dodger di Dylan Kidd, anch'esso proposto alla Settimana della critica .

    La cerimonia di premiazione era partita alle 19 di sera, senza che ci fosse un solo nome certo sul Leone d'Oro. A condurre Gigi Marzullo e Gaia de Laurentis. Per tutta la giornata di sabato si erano rincorse le voci sui possibili vincitori, così come nella giornata conclusiva. Secondo le ultime previsioni il film contro la chiesa cattolica aveva superato i problemi legati all'anticattolicesimo e appariva il favorito. E alla fine ce l'ha fatta.

    L'Italia puntava tutto su Stefano Accorsi, dato per favorito, come protagonista de un Viaggio chiamato Amore . E così è stato. Inoltre, è arrivato il riconoscimento della Settimana della critica per Due Amici. Storia di due siciliani, uno operario e l'altro killer, emigrato al Nord.

    (8 SETTEMBRE 2002, ORE 19,00

    ecco la presidente della giuria Gong Li

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking Leone d'oro ad aran banjo: insorgono i pretoni...

    Il leone a Magdalene, Stefano Accorsi miglior attore


    Ottiene il riconoscimento il film di Peter Mullan; miglior attore Accorsi per Un viaggio chiamato amore; miglior attrice Julianne Moore (nella foto A.p., il presidente di giuria Gong Li).


    SPECIALE VENEZIA

    VENEZIA - Il Leone d'oro va al film favorito dai pronostici, Magdalene, di Peter Mullan, che accusa pesantemente la chiesa cattolica irlandese. Vince la Coppa Volpi come miglior attore Stefano Accorsi per la sua interpretazione di Dino Campana in Un viaggio chiamato amore; miglior attrice Julianne Moore, insoddisfatta casalinga nella provincia americana degli anni '50 in Far from Heaven .

    Non ha fatto in tempo ad ottenere la statuetta che subito è scoppiata fuoriosa la polemica contro Magdalene. ''Chi ha premiato quel film lo ha fatto solo per il suo contenuto anticattolico'' questo il commento di Gianni Baget Bozzo, mentre monsignor Tonini ha aggiunto: "Disonora la Mostra, non credo che ci sia verità storica. Infuriato anche Valerio Riva, consigliere d'amministrazione della Biennale: ''I conti non tornano, esprimo il mio dissenso solitario come membro del Cda. Il Leone a Mullan è una provocazione, chiederò la convocazione del Consiglio d'amministrazione per avere spiegazioni su come sono andate le cose''.

    Ecco gli altri premi: gran premio della giuria a La casa dei matti di di Andrej Konchalovskij ; miglior regia per il film coreano Oasis di Lee Chang-dong . Il film italiano Due amici di Spiro Scimone e Francesco Sframeli, passato nella Settimana della critica , ha vinto il premio Luigi de Laurentiis per la migliore opera prima ex aequo con Roger Dodger di Dylan Kidd, anch'esso proposto alla Settimana della critica .

    La cerimonia di premiazione era partita alle 19 di sera, senza che ci fosse un solo nome certo sul Leone d'Oro. A condurre Gigi Marzullo e Gaia de Laurentis. Per tutta la giornata di sabato si erano rincorse le voci sui possibili vincitori, così come nella giornata conclusiva. Secondo le ultime previsioni il film contro la chiesa cattolica aveva superato i problemi legati all'anticattolicesimo e appariva il favorito. E alla fine ce l'ha fatta.

    L'Italia puntava tutto su Stefano Accorsi, dato per favorito, come protagonista de un Viaggio chiamato Amore . E così è stato. Inoltre, è arrivato il riconoscimento della Settimana della critica per Due Amici. Storia di due siciliani, uno operario e l'altro killer, emigrato al Nord.

    (8 SETTEMBRE 2002, ORE 19,00

    ecco la presidente della giuria Gong Li

  3. #3
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Politica OnLine Forum (http://www.politicaonline.net/forum/index.php)
    - Cattolici Romani (http://www.politicaonline.net/forum/...php?forumid=91)
    -- Adesso BASTA! (http://www.politicaonline.net/forum/...threadid=22638)

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 03:48:
    Adesso BASTA!
    Oggi ero alla Mostra del Cinema veneziana, che seguo per lavoro, ho assistito ad un film incredibile, un'apologia mondialista della Religione Universale massonica, che deve distruggere tutte le credenze del passato per appropiarsi del futuro.
    Un irlandese ha messo in scena il più squallido insulto alla Religione Cristiana, cattolica-romana nello specifico. Fra le scene un prete che presso un Cristo in croce (tutto sommato elemento distinguente dell'Europa da Costantino a Carlo Magno fino alle battaglie di Jan Sobiewski) violava una giovane donna.
    Ero con un collega giornalista arabo, mussulmano e perfino socialista che s'è detto stupefatto di una simile visione. Senza commenti!
    Bevendo un caffè, sulla terazza dell'Excelsior, verso il mare, m'ha detto: "Ti piace il mare? Io, un po' stranito, ho risposto: "Certo!" Era tramonto quindi aveva mille colori nelle sue onde e egli, di rimando: "Come si può insultare in questo modo (il film) chi ha creato tutta questa meraviglia". Sono rimasto in silenzio con tante lacrime che mi colavano dentro.
    L'Europa ha bisogno d'una terapia d'urto: è drogata dalle sirene mondialiste giudeo-americane. Ben vengano i mussulmani a darci lezione, se serve.
    @+
    P.S.
    Fra le attrici, concessasi generosamente alla Conferenza Stampa, una suora cattolica che ha spergiurato i voti.


    THE MAGDALENE SISTERS [Magdalene]
    I conventi Magdalene in Irlanda erano gestiti dalle Sorelle della Misericordia per conto della Chiesa Cattolica. Ospitavano giovani mandate lì dalle famiglie o dagli orfanotrofi, imprigionate e costrette a lavorare per espiare i propri peccati – come l'essere una madre nubile, troppo carina o troppo brutta, troppo semplice o troppo intelligente, o vittima di uno stupro reso pubblico. La pena da scontare era illimitata: migliaia di donne vivevano e morivano lì dentro. L'ultimo convento Magdalene in Irlanda ha chiuso i battenti solamente nel 1996. Questo film si basa sul punto di vista di quattro di queste giovani donne negli anni '60, periodo erroneamente considerato da alcuni come momento d'incontestata libertà per la donna. È un film di fantasia, ma purtroppo narra su una storia vera.


    Posted by Oli on 31-08-2002 11:00:
    X fortuna viviamo in democrazia, dove vige libertà di espressione. Costoro renderanno conto a ki di dovere a tempo debito. Nn spetta a noi giudicare nulla.

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 16:42:
    se dio è morto...
    Quindi la prossima volta bruciamo direttamente un crocifisso, tanto il secondo emendamento della US Constitution tutela la libertà di pensiero.
    Fa piacere vedere a che punto siamo col lavaggio del cervello: ci sarà anche il Giudizio Finale ma non sta scritto nella coscienza dell'Uomo (altro che US Constitution) che non ci possa essere il Giudizio Immediato.
    Così facendo tutto è ammissibile, tanto ci pensa Dio (il popolo dice: "Se c'è un dio pagheranno per tutto!" Ed intanto giù botte).
    Il tuo inserto dà ragione a Fedor Dostovskiej "Se dio è morto tutto è possibile". Dove dio è il senso e il timore del sacro e il cimitero dello stesso sono le nostre coscienze!
    @+

    Posted by Oli on 31-08-2002 17:45:
    Io so solamente ke l'unica giustizia di cui mi fido è quella di Dio, quindi sono perfettamente tranquillo x qs tipo di azioni. Se qualcuno c prova gusto a prenderlo in giro, vabbè, amen. Nn condivido qs cosa, ma nemmeno mi scandalizzo. Si tratta di un prodotto ke sarà giudicato dal mercato prima, poi da ki di dovere. Perkè dovrei scandalizzarmi?

    Posted by Aug83 on 31-08-2002 180:
    Qui il lavaggio di cervello mi sa che lo hanno fatto a te.
    Io voglio essere LIBERO di fare quello che voglio, a patto che i miei atti non creino violenza nei confronti degli altri, ovviamente.
    Quando capirete che se non si è d'accordo con una cosa basta ignorarla??
    Cosa vorresti, la censura?? Magari il rogo per il regista???

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 19
    Non voglio censure, nè roghi.
    Semplicemente chiedo che si sente offeso non sia rara avis ma possa essere sostenuto dagli altri.
    L'Islam fa questo: dà il senso della comunità; parli di Mercato: vedrai che successo avrà Mullan. Ma il Mercato è la nuova espressione della civitas domini?! Nei paesi islamici un simile film non sarebbe mai stato prodotto perchè il regista stesso avrebbe avuto terra bruciata intorno a sé.
    I Versetti Satanici di Salman Rushdie sono stati colpiti da una fatwa.
    Il romanzo è privo d'ogni spunto letterario ma avere messo questo "scrittore" alla gogna ha permesso d'evitare altri insulti gratuiti all'Islam.
    Se ti pare poco!
    Peter Mullan non ha avuto terra bruciata, anzi oggi The Guardian gli dedica un'intera pagina!
    @+
    Posted by Abrezio on 03-09-2002 15:45:
    In America (e tanto vorrei ke lo fosse anke kuì), bruciare la bandiera non è reato come non lo è bruciare un kualsiasi altro simbolo religioso.-
    Se tu vuoi fare con il Creatore nostro ke noi universalisti e razionalisti adoriamo, prova a staccare e bruciare un astro, le stelle, un cielo, il pensiero... k'è lo spirito stesso di vita... prova!
    Kueste sono parole mie... ma mi pare ke kualcosa di simile capitò a fra Galdino disperato (giackè amico di Bruno) kuando assisteva in cella Giordano (prima dell'arrosto di carne umana ke i pii kattokristi gli avevan preparato ... x espiare le sue colpe ! ) esortando kuesti a non rimuovere dalle pareti le immagini sacre, ricevendone in risposta"... se non sei conforme col mio agire, fai tu con le stelle ciò k'io faccio con le immagini ... puoi ? ki è l'idolatra e peccatore !?"
    fa specie ke ti meravigli ke kualcuno possa bruciare i simboli della tua religione, SEMPRE RIVELATASI ASSASSINA E STERMINATRICE DI POPOLI ED INFEDELI.-
    Evoki i musulmani, so benissimo il xkè... siete uguali in odio e fanatismo.-
    mandi fradi... molla il fanatismo e l'idolatria ke ti rende xenofobo e razzista

    Posted by Aug83 on 31-08-2002 19:11:
    chi si sente offeso, dovrebbe semplicemente ignorare e biocottare il film. Punto.
    E poi i paragoni con l'Islam non reggono. Lì la religione ha un'influenza di gran lunga maggiore che nei paesi cristiani. Per fortuna. O credi di essere ancora negli anni '50???

    Posted by Claude on 31-08-2002 19:12:
    Non ho visto il film, ma dalla trama mi pare che più che un offesa a dio si parli di una denuncia di certe istituzioni cattoliche irlandesi.
    Ah giusto, ma per voi cattolici integralisti criticare i religiosi è la stessa cosa di offendere il nome di dio.....me l'ero dimenticato.
    Cmq, quando uscirà vedrò di vedere sto film e ne riparliamo.
    Ma poi non ho capito che ti ha scandalizzato? La scena in sè o il contesto?
    Il tuo è un fastidio estetico o etico?
    Nel film "il cattivo tenente" di Ferrara, per es., c'è una scena di stupro ad una suora, molto violenta, e lo stupro avviene con degli oggetti sacri, che non nomino per rispetto del forum.....è una scena fortissima, ma in realtà la storia e il contesto è molto cattolico, difatti è la storia di una disperato pentimento che finisce con il martirio del protagonista.

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 19:28:
    Quindi per Aug83 è auspicabile una società dove la religione non abbia spazio. Che ci fai in questo forum?!
    Per Claude, invece, è lecito mostrare certe situazioni per ottenere un presunto scopo buono.
    Faremo un film su Sant'Agostino: nel primo tempo il santo sarà interpretato dal noto attore XXX Rocco Siffredi, nella seconda chiameremo Claude.
    Gli spettatori saranno soddisfatti vedendo che dopo innumerevoli contorcimenti carnali, Agostino si convertirà!
    @+

    Posted by Claude on 31-08-2002 194:
    No, è qui che ti sbagli: non c'è scopo buono o cattivo, ma espressione artistica. Per me fate pure i film che volete, ma non mi ci vedo nella parte del convertito....

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 19
    Certi film XXX sono considerati grande espressione artistica per la scenografia e per la trama, quindi per sviluppare il senso estetico delle future generazioni proponiamone la visione agli adolescenti.
    Se non vuoi la parte nel film cercheremo un'altro attore magari Michele Placido (dalla Piovra a padre Pio).
    @+

    Posted by Claude on 31-08-2002 191:
    Raramente un film xxx, cioè pornografico, è di grande espressione artistica, e la visione agli adolescenti di questi film è giustamente proibita, contenendo immagini che possono ledere la sensibilità e l'equilibrio psicologico di persone in età evolutiva.
    PS - Quando comincerete a non ritenere coloro che sono contrari alla censura religiosa sui film dei pervertiti, corrotti e corruttori della gioventù, forse sarà possibile perfino il dialogo.


    Originally posted by cariddeo
    Quindi per Aug83 è auspicabile una società dove la religione non abbia spazio. Che ci fai in questo forum?!
    Posted by Aug83 on 01-09-2002 00:40:
    No, ti sbagli, caro mio.
    Per me è auspicabile una società dove tutti gli uomini possano essere liberi di praticare quello che credono.
    Se a te interessa così tanto la religione, ben per te, io non ti darò noia di certo...ma non puoi pretendere di mettere limitazioni al resto della società perché per te ci sono cose "immorali" quando per gli altri non lo sono.
    In questo forum vengo per discutere, come in tutti gli altri di POL (nonostante qui venga molto raramente). E visto che non insulto nessuno...credo di poterci stare quanto voglio.

    Posted by ilgufo on 01-09-2002 12:43:
    Sono allucinato.
    Ieri sera sono andato a vedere il film. Mi aspettavo un film blasfemo oppure eccessivo nel suo anticlericalisismo.
    Ho visto invece un film intenso, drammatico, narrare le tristissime vicende di questo "convento delle maddalene" negli anni 60!
    La vicende narrate sono vere, fra le attrici c'è una donna che ha vissuto nel convento, e le ragazze che vissero là dentro subirono violenze, fisiche e psicologiche, ma anche sessuali.
    ORRORE! per me l'orrore è scoprire che storie così siano capitate, per te l'orrore è che qualcuno le racconti.
    Vorresti che queste storie fossero messe per sempre a tacere?
    Se domani qualcuno facesse un film su un prete pedofilo tratto da una storia vera che posizione prenderesti: ti scaglieresti di nuovo contro il film o soffriresti per quello che qualche ministro di dio riesce a commettere?

    Posted by cariddeo on 01-09-2002 141:
    Il film sul prete pedofilo è già stato fatto (Nunzio Pianese, 14 anni a maggio).
    Non era niente di eccezionale: mi ha dato più fastidio che si sia fatto un film sulle debolezze di questo prete napoletano che faceva sesso con gli adolescenti perchè, per qualche elemento traviato, s'aprono i grandi dibattiti, tanto gauche au caviar, sulla Chiesa che pervertisce i giovani, quindi s'allarga sul celibato dei preti, sulle colpe storiche della stessa riguardo perfino il clima (a Johannesburg è stato fatto!).


    Posted by Lepanto on 01-09-2002 226:
    Non ho visto il film e quindi non posso giudicare. Comunque sia questo non è il primo film "irrispettoso" verso la fede cattolica, c'è stato anche di peggio. Tutti questi film sono passati e dimenticati in qualche vecchia cineteca mentre la Chiesa è ancora qui. Non credo ci sia bisogno di vietare il film, anzi sarebbe bene vederlo e formulare un giudizio pastorale e nel caso sconsigliarlo ai fedeli. In ogni caso anche questo film passerà con tutte le relative polemiche, mentre la Chiesa di Gesù Cristo sarà sempre qua. Amen

    Posted by ilgufo on 02-09-2002 09
    Ma non capisco perchè i fedeli non dovrebbero vederlo.
    Così come un film su un prete pedofilo.
    Visto che sono fatti accaduti si tratta di affrontare una realtà che esiste. Nessuno dice che la chiesa non dovrebbe più esistere perchè ci sono dei sacerdoti o delle suore che hanno sbagliato, si chiede solo di non tapparsi gli occhi, di non negare che queste cose siano successe.
    Mi piacerebbe tanto leggere su questo forum qualcuno dispiaciuto per quelle 4 povere ragazze (e anche le altre) la cui vita è stata segnata dalla sofferenza per aver vissuto in uno dei conventi delle maddalene. E invece no, ci si scaglia contro il regista e la produzione del film, o come baget bozzo affermare che è "colpa dei protestanti". Ma dove sta la pietas per quelle povere donne?

    Posted by Bernardo Gui on 02-09-2002 10:03:
    Ma dove sta la pietas per quelle povere donne?
    Posted by ilgufo on 02-09-2002 117:
    Guarda che in latino "pietas" non corrisponde alla nostra pietà.
    Originally posted by Bernardo Gui
    E ti sembra improprio in questo contesto?

    Posted by Lepanto on 02-09-2002 13:45:
    Bernardo Gui ha ragione. La "pietas" in latino indica la devozione, la religiosità, il sentimento religioso. Dunque usi quella parola in modo erroneo.
    Posted by ilgufo on 02-09-2002 14:14:
    ok, non mi dilungo perchè non ne ho le competenze.
    io pensavo avesse questo significato (ho trovato questa definizione che si avvicina al significato che le davo io): "pietas" compassione per gli altri come sentimento esclusivamente umano. ma perchè svicolate sul significato di pietas e non mi rispondete sul merito della questione?
    Posted by Claude on 02-09-2002 14:28:
    Eheh........... Right or wrong, it's my Church......

    Posted by cariddeo on 02-09-2002 153:
    Ma ti rispondo!
    Intanto aprendo questo forum c'è lo stemma del "Papa", la foto del medesimo e lo Spirito Santo. Cosa ci facciano, vedendo il tenore di certi inserti mentre Gio.Paolo II lo sa benissimo (è uno degli artefici della relativizzazione massonica della Chiesa in epoca contemporanea), lo Spirito Santo se lo continua a chiedere! Al di là delle battute, la Chiesa è santa nella sua essenza ma, essendo composta da uomini - deboli a causa del peccato originale, non lo è certo per quanto riguarda le miserie umane.
    Quello che, da un punto di vista retto, impedisce certe rappresentazioni è presto detto: mostrare la miseria spirituale produce aridità nel cuore. Relativizza, distrugge, rovina nel cuore umano qualsiasi tensione al bene: spesso dietro queste operazioni (che chissà perchè, in genere, sono lanciate contro la Religione e le altre credenze, quasi ci fosse una regia che vuole relativizzare tutto l'afflato spirituale dell'umanità. In questo momento sto pensando a Viaggio a Kandaar ma anche ai film di Amos Gitai nonchè a certi film di Bergman) c'è una motivazione più bieca, c'è lo scopo d'arrivare ad un risultato comodo ad alcuni. La campagna stampa americana sul caso dei preti americani pervertiti coi fanciulli, che ha colpito anche eminenti cardinali US, scoppiata con un ritardo generazionale (tutti si sono svegliati, incredibilmente uniti nel denunciare molestie subite vent'anni, spesso trenta, prima nello stesso momento) è stata fatta come manovra sull'elezione del nuovo "Papa".
    Essendo la Chiesa Romana critica su certi aspetti del capitalismo mondializzato si vuole impedire (o rendere vana) l'elezione di un "Papa" americano.
    L'operazione di Peter Mullan invece viene fatta per creare in Irlanda un clima di pentimento verso le donne da parte della Chiesa che permetta di far cadere il veto della stessa all'aborto legale nel paese.
    Da quattro suore sadiche a milioni di piccoli irlandesi succhiati dalle ventose fino a sei mesi (come avviene in UK).
    Se il gioco vale la candela...
    Ecco perchè mi danno fastidio queste operazioni, servono a manipolare, a lavare i cervelli, portano le coscienze all'ammasso.
    @+

    Posted by ilgufo on 02-09-2002 17:49:
    grazie per la tua risposta molto esauriente.
    io non ho una visione così dietrologista, credo che il regista abbia trovato la storia convincente e drammaticamente bella, un bel soggetto, e abbia deciso di realizzare un buon film, duro e di denuncia.
    non so se dietro, nelle intenzioni del regista o della produzione o di chissachì, ci siano intenti politici legati ad una legge sull'aborto; però so che un film così non merita il trattamento da film blasfemo o 3d dal titolo "adesso basta!".
    io quando guardo un film, non penso che sia un'operazione massmediatica, penso sia un'opera d'arte, più o meno bella, ma sempre opera d'arte e come tale la valuto.
    RISORGIMENTO, ILLUMINISMO e REDENZIONE
    Abrezio

  4. #4
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Politica OnLine Forum (http://www.politicaonline.net/forum/index.php)
    - Cattolici Romani (http://www.politicaonline.net/forum/...php?forumid=91)
    -- Adesso BASTA! (http://www.politicaonline.net/forum/...threadid=22638)

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 03:48:
    Adesso BASTA!
    Oggi ero alla Mostra del Cinema veneziana, che seguo per lavoro, ho assistito ad un film incredibile, un'apologia mondialista della Religione Universale massonica, che deve distruggere tutte le credenze del passato per appropiarsi del futuro.
    Un irlandese ha messo in scena il più squallido insulto alla Religione Cristiana, cattolica-romana nello specifico. Fra le scene un prete che presso un Cristo in croce (tutto sommato elemento distinguente dell'Europa da Costantino a Carlo Magno fino alle battaglie di Jan Sobiewski) violava una giovane donna.
    Ero con un collega giornalista arabo, mussulmano e perfino socialista che s'è detto stupefatto di una simile visione. Senza commenti!
    Bevendo un caffè, sulla terazza dell'Excelsior, verso il mare, m'ha detto: "Ti piace il mare? Io, un po' stranito, ho risposto: "Certo!" Era tramonto quindi aveva mille colori nelle sue onde e egli, di rimando: "Come si può insultare in questo modo (il film) chi ha creato tutta questa meraviglia". Sono rimasto in silenzio con tante lacrime che mi colavano dentro.
    L'Europa ha bisogno d'una terapia d'urto: è drogata dalle sirene mondialiste giudeo-americane. Ben vengano i mussulmani a darci lezione, se serve.
    @+
    P.S.
    Fra le attrici, concessasi generosamente alla Conferenza Stampa, una suora cattolica che ha spergiurato i voti.


    THE MAGDALENE SISTERS [Magdalene]
    I conventi Magdalene in Irlanda erano gestiti dalle Sorelle della Misericordia per conto della Chiesa Cattolica. Ospitavano giovani mandate lì dalle famiglie o dagli orfanotrofi, imprigionate e costrette a lavorare per espiare i propri peccati – come l'essere una madre nubile, troppo carina o troppo brutta, troppo semplice o troppo intelligente, o vittima di uno stupro reso pubblico. La pena da scontare era illimitata: migliaia di donne vivevano e morivano lì dentro. L'ultimo convento Magdalene in Irlanda ha chiuso i battenti solamente nel 1996. Questo film si basa sul punto di vista di quattro di queste giovani donne negli anni '60, periodo erroneamente considerato da alcuni come momento d'incontestata libertà per la donna. È un film di fantasia, ma purtroppo narra su una storia vera.


    Posted by Oli on 31-08-2002 11:00:
    X fortuna viviamo in democrazia, dove vige libertà di espressione. Costoro renderanno conto a ki di dovere a tempo debito. Nn spetta a noi giudicare nulla.

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 16:42:
    se dio è morto...
    Quindi la prossima volta bruciamo direttamente un crocifisso, tanto il secondo emendamento della US Constitution tutela la libertà di pensiero.
    Fa piacere vedere a che punto siamo col lavaggio del cervello: ci sarà anche il Giudizio Finale ma non sta scritto nella coscienza dell'Uomo (altro che US Constitution) che non ci possa essere il Giudizio Immediato.
    Così facendo tutto è ammissibile, tanto ci pensa Dio (il popolo dice: "Se c'è un dio pagheranno per tutto!" Ed intanto giù botte).
    Il tuo inserto dà ragione a Fedor Dostovskiej "Se dio è morto tutto è possibile". Dove dio è il senso e il timore del sacro e il cimitero dello stesso sono le nostre coscienze!
    @+

    Posted by Oli on 31-08-2002 17:45:
    Io so solamente ke l'unica giustizia di cui mi fido è quella di Dio, quindi sono perfettamente tranquillo x qs tipo di azioni. Se qualcuno c prova gusto a prenderlo in giro, vabbè, amen. Nn condivido qs cosa, ma nemmeno mi scandalizzo. Si tratta di un prodotto ke sarà giudicato dal mercato prima, poi da ki di dovere. Perkè dovrei scandalizzarmi?

    Posted by Aug83 on 31-08-2002 180:
    Qui il lavaggio di cervello mi sa che lo hanno fatto a te.
    Io voglio essere LIBERO di fare quello che voglio, a patto che i miei atti non creino violenza nei confronti degli altri, ovviamente.
    Quando capirete che se non si è d'accordo con una cosa basta ignorarla??
    Cosa vorresti, la censura?? Magari il rogo per il regista???

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 19
    Non voglio censure, nè roghi.
    Semplicemente chiedo che si sente offeso non sia rara avis ma possa essere sostenuto dagli altri.
    L'Islam fa questo: dà il senso della comunità; parli di Mercato: vedrai che successo avrà Mullan. Ma il Mercato è la nuova espressione della civitas domini?! Nei paesi islamici un simile film non sarebbe mai stato prodotto perchè il regista stesso avrebbe avuto terra bruciata intorno a sé.
    I Versetti Satanici di Salman Rushdie sono stati colpiti da una fatwa.
    Il romanzo è privo d'ogni spunto letterario ma avere messo questo "scrittore" alla gogna ha permesso d'evitare altri insulti gratuiti all'Islam.
    Se ti pare poco!
    Peter Mullan non ha avuto terra bruciata, anzi oggi The Guardian gli dedica un'intera pagina!
    @+
    Posted by Abrezio on 03-09-2002 15:45:
    In America (e tanto vorrei ke lo fosse anke kuì), bruciare la bandiera non è reato come non lo è bruciare un kualsiasi altro simbolo religioso.-
    Se tu vuoi fare con il Creatore nostro ke noi universalisti e razionalisti adoriamo, prova a staccare e bruciare un astro, le stelle, un cielo, il pensiero... k'è lo spirito stesso di vita... prova!
    Kueste sono parole mie... ma mi pare ke kualcosa di simile capitò a fra Galdino disperato (giackè amico di Bruno) kuando assisteva in cella Giordano (prima dell'arrosto di carne umana ke i pii kattokristi gli avevan preparato ... x espiare le sue colpe ! ) esortando kuesti a non rimuovere dalle pareti le immagini sacre, ricevendone in risposta"... se non sei conforme col mio agire, fai tu con le stelle ciò k'io faccio con le immagini ... puoi ? ki è l'idolatra e peccatore !?"
    fa specie ke ti meravigli ke kualcuno possa bruciare i simboli della tua religione, SEMPRE RIVELATASI ASSASSINA E STERMINATRICE DI POPOLI ED INFEDELI.-
    Evoki i musulmani, so benissimo il xkè... siete uguali in odio e fanatismo.-
    mandi fradi... molla il fanatismo e l'idolatria ke ti rende xenofobo e razzista

    Posted by Aug83 on 31-08-2002 19:11:
    chi si sente offeso, dovrebbe semplicemente ignorare e biocottare il film. Punto.
    E poi i paragoni con l'Islam non reggono. Lì la religione ha un'influenza di gran lunga maggiore che nei paesi cristiani. Per fortuna. O credi di essere ancora negli anni '50???

    Posted by Claude on 31-08-2002 19:12:
    Non ho visto il film, ma dalla trama mi pare che più che un offesa a dio si parli di una denuncia di certe istituzioni cattoliche irlandesi.
    Ah giusto, ma per voi cattolici integralisti criticare i religiosi è la stessa cosa di offendere il nome di dio.....me l'ero dimenticato.
    Cmq, quando uscirà vedrò di vedere sto film e ne riparliamo.
    Ma poi non ho capito che ti ha scandalizzato? La scena in sè o il contesto?
    Il tuo è un fastidio estetico o etico?
    Nel film "il cattivo tenente" di Ferrara, per es., c'è una scena di stupro ad una suora, molto violenta, e lo stupro avviene con degli oggetti sacri, che non nomino per rispetto del forum.....è una scena fortissima, ma in realtà la storia e il contesto è molto cattolico, difatti è la storia di una disperato pentimento che finisce con il martirio del protagonista.

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 19:28:
    Quindi per Aug83 è auspicabile una società dove la religione non abbia spazio. Che ci fai in questo forum?!
    Per Claude, invece, è lecito mostrare certe situazioni per ottenere un presunto scopo buono.
    Faremo un film su Sant'Agostino: nel primo tempo il santo sarà interpretato dal noto attore XXX Rocco Siffredi, nella seconda chiameremo Claude.
    Gli spettatori saranno soddisfatti vedendo che dopo innumerevoli contorcimenti carnali, Agostino si convertirà!
    @+

    Posted by Claude on 31-08-2002 194:
    No, è qui che ti sbagli: non c'è scopo buono o cattivo, ma espressione artistica. Per me fate pure i film che volete, ma non mi ci vedo nella parte del convertito....

    Posted by cariddeo on 31-08-2002 19
    Certi film XXX sono considerati grande espressione artistica per la scenografia e per la trama, quindi per sviluppare il senso estetico delle future generazioni proponiamone la visione agli adolescenti.
    Se non vuoi la parte nel film cercheremo un'altro attore magari Michele Placido (dalla Piovra a padre Pio).
    @+

    Posted by Claude on 31-08-2002 191:
    Raramente un film xxx, cioè pornografico, è di grande espressione artistica, e la visione agli adolescenti di questi film è giustamente proibita, contenendo immagini che possono ledere la sensibilità e l'equilibrio psicologico di persone in età evolutiva.
    PS - Quando comincerete a non ritenere coloro che sono contrari alla censura religiosa sui film dei pervertiti, corrotti e corruttori della gioventù, forse sarà possibile perfino il dialogo.


    Originally posted by cariddeo
    Quindi per Aug83 è auspicabile una società dove la religione non abbia spazio. Che ci fai in questo forum?!
    Posted by Aug83 on 01-09-2002 00:40:
    No, ti sbagli, caro mio.
    Per me è auspicabile una società dove tutti gli uomini possano essere liberi di praticare quello che credono.
    Se a te interessa così tanto la religione, ben per te, io non ti darò noia di certo...ma non puoi pretendere di mettere limitazioni al resto della società perché per te ci sono cose "immorali" quando per gli altri non lo sono.
    In questo forum vengo per discutere, come in tutti gli altri di POL (nonostante qui venga molto raramente). E visto che non insulto nessuno...credo di poterci stare quanto voglio.

    Posted by ilgufo on 01-09-2002 12:43:
    Sono allucinato.
    Ieri sera sono andato a vedere il film. Mi aspettavo un film blasfemo oppure eccessivo nel suo anticlericalisismo.
    Ho visto invece un film intenso, drammatico, narrare le tristissime vicende di questo "convento delle maddalene" negli anni 60!
    La vicende narrate sono vere, fra le attrici c'è una donna che ha vissuto nel convento, e le ragazze che vissero là dentro subirono violenze, fisiche e psicologiche, ma anche sessuali.
    ORRORE! per me l'orrore è scoprire che storie così siano capitate, per te l'orrore è che qualcuno le racconti.
    Vorresti che queste storie fossero messe per sempre a tacere?
    Se domani qualcuno facesse un film su un prete pedofilo tratto da una storia vera che posizione prenderesti: ti scaglieresti di nuovo contro il film o soffriresti per quello che qualche ministro di dio riesce a commettere?

    Posted by cariddeo on 01-09-2002 141:
    Il film sul prete pedofilo è già stato fatto (Nunzio Pianese, 14 anni a maggio).
    Non era niente di eccezionale: mi ha dato più fastidio che si sia fatto un film sulle debolezze di questo prete napoletano che faceva sesso con gli adolescenti perchè, per qualche elemento traviato, s'aprono i grandi dibattiti, tanto gauche au caviar, sulla Chiesa che pervertisce i giovani, quindi s'allarga sul celibato dei preti, sulle colpe storiche della stessa riguardo perfino il clima (a Johannesburg è stato fatto!).


    Posted by Lepanto on 01-09-2002 226:
    Non ho visto il film e quindi non posso giudicare. Comunque sia questo non è il primo film "irrispettoso" verso la fede cattolica, c'è stato anche di peggio. Tutti questi film sono passati e dimenticati in qualche vecchia cineteca mentre la Chiesa è ancora qui. Non credo ci sia bisogno di vietare il film, anzi sarebbe bene vederlo e formulare un giudizio pastorale e nel caso sconsigliarlo ai fedeli. In ogni caso anche questo film passerà con tutte le relative polemiche, mentre la Chiesa di Gesù Cristo sarà sempre qua. Amen

    Posted by ilgufo on 02-09-2002 09
    Ma non capisco perchè i fedeli non dovrebbero vederlo.
    Così come un film su un prete pedofilo.
    Visto che sono fatti accaduti si tratta di affrontare una realtà che esiste. Nessuno dice che la chiesa non dovrebbe più esistere perchè ci sono dei sacerdoti o delle suore che hanno sbagliato, si chiede solo di non tapparsi gli occhi, di non negare che queste cose siano successe.
    Mi piacerebbe tanto leggere su questo forum qualcuno dispiaciuto per quelle 4 povere ragazze (e anche le altre) la cui vita è stata segnata dalla sofferenza per aver vissuto in uno dei conventi delle maddalene. E invece no, ci si scaglia contro il regista e la produzione del film, o come baget bozzo affermare che è "colpa dei protestanti". Ma dove sta la pietas per quelle povere donne?

    Posted by Bernardo Gui on 02-09-2002 10:03:
    Ma dove sta la pietas per quelle povere donne?
    Posted by ilgufo on 02-09-2002 117:
    Guarda che in latino "pietas" non corrisponde alla nostra pietà.
    Originally posted by Bernardo Gui
    E ti sembra improprio in questo contesto?

    Posted by Lepanto on 02-09-2002 13:45:
    Bernardo Gui ha ragione. La "pietas" in latino indica la devozione, la religiosità, il sentimento religioso. Dunque usi quella parola in modo erroneo.
    Posted by ilgufo on 02-09-2002 14:14:
    ok, non mi dilungo perchè non ne ho le competenze.
    io pensavo avesse questo significato (ho trovato questa definizione che si avvicina al significato che le davo io): "pietas" compassione per gli altri come sentimento esclusivamente umano. ma perchè svicolate sul significato di pietas e non mi rispondete sul merito della questione?
    Posted by Claude on 02-09-2002 14:28:
    Eheh........... Right or wrong, it's my Church......

    Posted by cariddeo on 02-09-2002 153:
    Ma ti rispondo!
    Intanto aprendo questo forum c'è lo stemma del "Papa", la foto del medesimo e lo Spirito Santo. Cosa ci facciano, vedendo il tenore di certi inserti mentre Gio.Paolo II lo sa benissimo (è uno degli artefici della relativizzazione massonica della Chiesa in epoca contemporanea), lo Spirito Santo se lo continua a chiedere! Al di là delle battute, la Chiesa è santa nella sua essenza ma, essendo composta da uomini - deboli a causa del peccato originale, non lo è certo per quanto riguarda le miserie umane.
    Quello che, da un punto di vista retto, impedisce certe rappresentazioni è presto detto: mostrare la miseria spirituale produce aridità nel cuore. Relativizza, distrugge, rovina nel cuore umano qualsiasi tensione al bene: spesso dietro queste operazioni (che chissà perchè, in genere, sono lanciate contro la Religione e le altre credenze, quasi ci fosse una regia che vuole relativizzare tutto l'afflato spirituale dell'umanità. In questo momento sto pensando a Viaggio a Kandaar ma anche ai film di Amos Gitai nonchè a certi film di Bergman) c'è una motivazione più bieca, c'è lo scopo d'arrivare ad un risultato comodo ad alcuni. La campagna stampa americana sul caso dei preti americani pervertiti coi fanciulli, che ha colpito anche eminenti cardinali US, scoppiata con un ritardo generazionale (tutti si sono svegliati, incredibilmente uniti nel denunciare molestie subite vent'anni, spesso trenta, prima nello stesso momento) è stata fatta come manovra sull'elezione del nuovo "Papa".
    Essendo la Chiesa Romana critica su certi aspetti del capitalismo mondializzato si vuole impedire (o rendere vana) l'elezione di un "Papa" americano.
    L'operazione di Peter Mullan invece viene fatta per creare in Irlanda un clima di pentimento verso le donne da parte della Chiesa che permetta di far cadere il veto della stessa all'aborto legale nel paese.
    Da quattro suore sadiche a milioni di piccoli irlandesi succhiati dalle ventose fino a sei mesi (come avviene in UK).
    Se il gioco vale la candela...
    Ecco perchè mi danno fastidio queste operazioni, servono a manipolare, a lavare i cervelli, portano le coscienze all'ammasso.
    @+

    Posted by ilgufo on 02-09-2002 17:49:
    grazie per la tua risposta molto esauriente.
    io non ho una visione così dietrologista, credo che il regista abbia trovato la storia convincente e drammaticamente bella, un bel soggetto, e abbia deciso di realizzare un buon film, duro e di denuncia.
    non so se dietro, nelle intenzioni del regista o della produzione o di chissachì, ci siano intenti politici legati ad una legge sull'aborto; però so che un film così non merita il trattamento da film blasfemo o 3d dal titolo "adesso basta!".
    io quando guardo un film, non penso che sia un'operazione massmediatica, penso sia un'opera d'arte, più o meno bella, ma sempre opera d'arte e come tale la valuto.
    RISORGIMENTO, ILLUMINISMO e REDENZIONE
    Abrezio

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il film è bellissimo, io l'ho visto e ve lo consiglio.Su rai2 hanno appena trasmesso il servizio su Venezia, semplicemente vergognoso.Il film è stato definito "scandaloso" quando chi capisce appena un po' di cinema sa che è esattamente il contrario, 3 SECONDI DICO 3 di commentino per il vincitore, non hanno nemmeno fatto vedere il regista Mullan con il Leone d'oro in mano.Ad ogni modo si è intravisto il regista che è salito sul palco con il gonnellino scozzese a rimarcare le sue orini celtiche, davero patriota scozzese.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il film è bellissimo, io l'ho visto e ve lo consiglio.Su rai2 hanno appena trasmesso il servizio su Venezia, semplicemente vergognoso.Il film è stato definito "scandaloso" quando chi capisce appena un po' di cinema sa che è esattamente il contrario, 3 SECONDI DICO 3 di commentino per il vincitore, non hanno nemmeno fatto vedere il regista Mullan con il Leone d'oro in mano.Ad ogni modo si è intravisto il regista che è salito sul palco con il gonnellino scozzese a rimarcare le sue orini celtiche, davero patriota scozzese.

  7. #7
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by aran banjo
    Il film è bellissimo, io l'ho visto e ve lo consiglio.Su rai2 hanno appena trasmesso il servizio su Venezia, semplicemente vergognoso.Il film è stato definito "scandaloso" quando chi capisce appena un po' di cinema sa che è esattamente il contrario, 3 SECONDI DICO 3 di commentino per il vincitore, non hanno nemmeno fatto vedere il regista Mullan con il Leone d'oro in mano.Ad ogni modo si è intravisto il regista che è salito sul palco con il gonnellino scozzese a rimarcare le sue orini celtiche, davero patriota scozzese.
    Caro Aran banjo,
    ti scandalizzi x così poco... se ti soffermerai un po' a vedere le cose t'accorgerai ke il Vatekane (Lega alfiere) è entrato "alla grande" nei palinsesti televisivi dal "lunedì alla domenica" tra pubblicità in kiaro e kuelle surretizie (vedi commentari sull'africa d'un rotocalco di non ricordo bene il nome), tra sport e SS messe, tra servizi sul Vatekanaglia, film proposti in TV e soprattutto FILM BANDITI dai soliti noti DELINKUENTI , trasmissioni d'intrattenimento, festival, dibattiti televisivi ecc.,

    mentre se ti soffermi a guardare, vedendo, t'accorgerai ke di tra il personale, attori, comparse, mezzibusti, figuranti, conduttori, ecc. non mancano mai le leccate al kuto dei preti, dandosi persino (senza ke nessuno protesti x lo scandalo) presentatrici ke si mettono le kroci anke sul naso... ce nè una ke io kiamo "Morticia" ke addirittura si presenta con i suoi lunghi capelli neri, una faccia da sofferenza monaco-maniacale, con collane fatte con rosari e krocioni appesi addosso da far skifo (m'immagino ke se li indossi anke sulle spalle, , ma non mi meraviglierei se, dopo essersi protetta a tergo, non si protegga pure il di dietro e x sicurezza, se li infilasse pure sul kulo ed in mona)...
    è certo ke la lega con kuel servoklero di PROF ALBERTONE ke si ritrova in consiglio d'amministrazione e con kuel campione di sakra-estia k'è il Cè... altro ke ritorno dei reazionari... kuà si tratta di alluvione... e come tutte, solo danno porta.-
    mandi fradi
    RISORGIMENTO, ILLUMINISMO e REDENZIONE
    Abrezio

  8. #8
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by aran banjo
    Il film è bellissimo, io l'ho visto e ve lo consiglio.Su rai2 hanno appena trasmesso il servizio su Venezia, semplicemente vergognoso.Il film è stato definito "scandaloso" quando chi capisce appena un po' di cinema sa che è esattamente il contrario, 3 SECONDI DICO 3 di commentino per il vincitore, non hanno nemmeno fatto vedere il regista Mullan con il Leone d'oro in mano.Ad ogni modo si è intravisto il regista che è salito sul palco con il gonnellino scozzese a rimarcare le sue orini celtiche, davero patriota scozzese.
    Caro Aran banjo,
    ti scandalizzi x così poco... se ti soffermerai un po' a vedere le cose t'accorgerai ke il Vatekane (Lega alfiere) è entrato "alla grande" nei palinsesti televisivi dal "lunedì alla domenica" tra pubblicità in kiaro e kuelle surretizie (vedi commentari sull'africa d'un rotocalco di non ricordo bene il nome), tra sport e SS messe, tra servizi sul Vatekanaglia, film proposti in TV e soprattutto FILM BANDITI dai soliti noti DELINKUENTI , trasmissioni d'intrattenimento, festival, dibattiti televisivi ecc.,

    mentre se ti soffermi a guardare, vedendo, t'accorgerai ke di tra il personale, attori, comparse, mezzibusti, figuranti, conduttori, ecc. non mancano mai le leccate al kuto dei preti, dandosi persino (senza ke nessuno protesti x lo scandalo) presentatrici ke si mettono le kroci anke sul naso... ce nè una ke io kiamo "Morticia" ke addirittura si presenta con i suoi lunghi capelli neri, una faccia da sofferenza monaco-maniacale, con collane fatte con rosari e krocioni appesi addosso da far skifo (m'immagino ke se li indossi anke sulle spalle, , ma non mi meraviglierei se, dopo essersi protetta a tergo, non si protegga pure il di dietro e x sicurezza, se li infilasse pure sul kulo ed in mona)...
    è certo ke la lega con kuel servoklero di PROF ALBERTONE ke si ritrova in consiglio d'amministrazione e con kuel campione di sakra-estia k'è il Cè... altro ke ritorno dei reazionari... kuà si tratta di alluvione... e come tutte, solo danno porta.-
    mandi fradi
    RISORGIMENTO, ILLUMINISMO e REDENZIONE
    Abrezio

  9. #9
    Moderatore Libertarissimo
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Covo dei "Sovversivi"
    Messaggi
    1,141
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by aran banjo
    1- Se non l'avessi letto con i miei occhi non avrei creduto a tal caduta di stile
    2- Constato che ormai ragioni come abrezio (l'italia va' male per colpa del Vatikane....)
    3- Visto che è inutile argomentare seriamente con te (come ho sempre cercato di fare, spesso sorvolando sulle tue "licenze poetiche")....cordialmente di mando a "farteo metare in cu£o"

    Sa£udi delusissimi da Pippo III.

  10. #10
    Moderatore Libertarissimo
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Covo dei "Sovversivi"
    Messaggi
    1,141
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by aran banjo
    1- Se non l'avessi letto con i miei occhi non avrei creduto a tal caduta di stile
    2- Constato che ormai ragioni come abrezio (l'italia va' male per colpa del Vatikane....)
    3- Visto che è inutile argomentare seriamente con te (come ho sempre cercato di fare, spesso sorvolando sulle tue "licenze poetiche")....cordialmente di mando a "farteo metare in cu£o"

    Sa£udi delusissimi da Pippo III.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Insorgono gli Anarchici in grecia
    Di JohnPollock nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 08-12-08, 17:46
  2. Pretoni ancora all'attacco
    Di Fenrir nel forum Padania!
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30-01-04, 23:17
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29-01-04, 23:59
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-12-03, 20:27
  5. Per Aran
    Di Shaytan (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-04-02, 21:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226