User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Calderoli: dopo la Cirami, aboliremo i reati d'opinione

    "Aboliremo i reati d'opinione"


    Parla Roberto Calderoli, vicepresidente leghista del Senato, che spiega le linee guida per l'autunno. "Dopo l'approvazione della Cirami sul legittimo sospetto, è quella nostra priorità".
    di Gianluca Roselli

    MILANO - "Non siamo noi a venire dopo i girotondi, sono i girotondini che hanno scelto apposta di manifestare sabato 14: per avere più visibilità e oscurare il grande raduno di Venezia!". Scherza Roberto Calderoli, vicepresidente leghista del Senato quando gli facciamo notare che la manifestazione di Nanni Moretti & C. è stata fissata proprio il giorno prima della tradizionale adunata del Carroccio . E, segno che questo ritorno alla piazza della sinistra non lo preoccupa più di tanto, accetta la sfida e aggiunge: "Il lunedì successivo tireremo le somme, vedremo se c'era più gente a Roma o a Venezia".

    E' sereno e sorridente come sempre Roberto Calderoli, bergamasco doc votato all'ottimismo, che da qualche mese è anche coordinatore nazionale della Lega Nord, insomma un punto fermo del movimento di Bossi. Con lui, dunque, approfittiamo, per fare il punto sulle principali questioni in agenda con la riapertura della stagione politica.

    Senatore Calderoli, a luglio il Senato ha chiuso approvando la legge sul legittimo sospetto. Ora il provvedimento approderà alla Camera entro fine mese, mentre dopo l'intervento di Ciampi sono allo studio delle modifiche al testo
    "L'importante è che il provvedimento arrivi in aula, anche se è strano che debba essere sottoposto al vaglio di due commissioni anziché una: sembra quasi un contentino di Casini all'opposizione. Ma, si sa, il presidente della Camera ha un modo di procedere diverso da quello del Senato secondo uno stile da perfetto democristiano. Ma, ripeto, l'importante è che la legge si faccia".

    Sulla giustizia, dunque, sembra che il governo voglia tirare dritto con Lega e Forza Italia unite più che mai. Qualcun altro nella maggioranza, invece, avanza critiche alle leggi troppo personalistiche e spinge per riallacciare un dialogo con l'opposizione
    "La riforma del sistema giudiziario per noi è fondamentale e non ci fermeremo fino a quando non saremo arrivati in fondo. Non è una questione personalistica, ma di contenuti: se guardiamo la durata dei processi in Italia, specie quelli civili, e al fatto che spesso si concludono con un nulla di fatto, non si può non essere d'accordo nel volere una riforma del sistema giustizia. La legge oggi fa acqua da tutte le parti, bisogna essere miopi per non accorgersene.

    Dopo il legittimo sospetto, quindi, quale sarà la prossima iniziativa?
    "Per quanto ci riguarda, la priorità è l'abolizione dei reati di opinione: non è possibile andare avanti con una legge fascista. Stavolta la sinistra dirà che lo facciamo per salvare Bossi e i leghisti dai processi nei quali sono imputati, invece è una battaglia di libertà che riguarda tutti, anche i giornalisti".

    Giustizia a parte, quali saranno le linee guida della Lega per l'autunno?
    "Innanzitutto saremo impegnati nell'approvazione della legge sulla devolution che dovrebbe arrivare in aula a fine settembre. Ma il nostro traguardo successivo è l'elezione di una parte dei giudici della Corte Costituzionale su base regionale, che farà da apripista a una Camera delle Regioni, per la quale però i tempi saranno più lunghi. E' assurdo, infatti, che la Consulta, chiamata spesso a dirimere conflitti tra Stato e Regioni, sia nominata completamente dal potere centrale. In questo modo viene vanificata in parte la devolution".

    Anche sul fronte sindacale si preannuncia un autunno caldo. A differenza del 94, però, questa volta Berlusconi ha la Cisl più vicina
    "La Cgil e Sergio Cofferati faranno di tutto per scaldare l'aria unicamente per motivi politici: il cinese, nonostante le sue numerose smentite, si sta preparando a scendere in campo, ma il problema è che non sa ancora in che termini, visto che nei Ds molti, D'Alema in testa, non lo vogliono. Il popolo dei girotondi sta solo scaldando il motore in attesa di Cofferati. Del resto, guardiamo i dati: l'Istat dice che nel primo anno di governo Berlusconi i giorni di sciopero sono aumentati del 536%. Con la sinistra non si scioperava, con Berlusconi sì. Il tutto puzza di precisa strategia politica, ma anche di fregatura per i lavoratori".

    Veniamo al disavanzo nei conti pubblici: sul banco degli imputati ci sono Tremonti, alter ego di Bossi, e anche il leghista Giorgetti. Insomma, sbagliando i conti il governo ha fatto una figuraccia. Che ci dice?
    "E' curioso che venga enfatizzata così tanto la crisi italiana, quando tutta l'Europa si trova in un momento di grave difficoltà, basta vedere la Germania. Anche queste critiche da parte dell'opposizione sembrano assolutamente strumentali. Tremonti sta lavorando bene, ma non poteva prevedere gli aumenti che si sono verificati a causa dell'euro e che hanno fatto crescere l'inflazione. E poi il governo si aspettava una ripresa economica continentale che ancora non c'è stata".

    E per tappare i buchi si ricorre al condono fiscale
    "La Lega è disposta a discuterne: si può tirare una bella riga sul passato e ricominciare da un punto zero. Saremo irremovibili, invece, se per caso verrà proposto quello edilizio".

    (9 SETTEMBRE 2002, ORE 12:00)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Calderoli: dopo la Cirami, aboliremo i reati d'opinione

    "Aboliremo i reati d'opinione"


    Parla Roberto Calderoli, vicepresidente leghista del Senato, che spiega le linee guida per l'autunno. "Dopo l'approvazione della Cirami sul legittimo sospetto, è quella nostra priorità".
    di Gianluca Roselli

    MILANO - "Non siamo noi a venire dopo i girotondi, sono i girotondini che hanno scelto apposta di manifestare sabato 14: per avere più visibilità e oscurare il grande raduno di Venezia!". Scherza Roberto Calderoli, vicepresidente leghista del Senato quando gli facciamo notare che la manifestazione di Nanni Moretti & C. è stata fissata proprio il giorno prima della tradizionale adunata del Carroccio . E, segno che questo ritorno alla piazza della sinistra non lo preoccupa più di tanto, accetta la sfida e aggiunge: "Il lunedì successivo tireremo le somme, vedremo se c'era più gente a Roma o a Venezia".

    E' sereno e sorridente come sempre Roberto Calderoli, bergamasco doc votato all'ottimismo, che da qualche mese è anche coordinatore nazionale della Lega Nord, insomma un punto fermo del movimento di Bossi. Con lui, dunque, approfittiamo, per fare il punto sulle principali questioni in agenda con la riapertura della stagione politica.

    Senatore Calderoli, a luglio il Senato ha chiuso approvando la legge sul legittimo sospetto. Ora il provvedimento approderà alla Camera entro fine mese, mentre dopo l'intervento di Ciampi sono allo studio delle modifiche al testo
    "L'importante è che il provvedimento arrivi in aula, anche se è strano che debba essere sottoposto al vaglio di due commissioni anziché una: sembra quasi un contentino di Casini all'opposizione. Ma, si sa, il presidente della Camera ha un modo di procedere diverso da quello del Senato secondo uno stile da perfetto democristiano. Ma, ripeto, l'importante è che la legge si faccia".

    Sulla giustizia, dunque, sembra che il governo voglia tirare dritto con Lega e Forza Italia unite più che mai. Qualcun altro nella maggioranza, invece, avanza critiche alle leggi troppo personalistiche e spinge per riallacciare un dialogo con l'opposizione
    "La riforma del sistema giudiziario per noi è fondamentale e non ci fermeremo fino a quando non saremo arrivati in fondo. Non è una questione personalistica, ma di contenuti: se guardiamo la durata dei processi in Italia, specie quelli civili, e al fatto che spesso si concludono con un nulla di fatto, non si può non essere d'accordo nel volere una riforma del sistema giustizia. La legge oggi fa acqua da tutte le parti, bisogna essere miopi per non accorgersene.

    Dopo il legittimo sospetto, quindi, quale sarà la prossima iniziativa?
    "Per quanto ci riguarda, la priorità è l'abolizione dei reati di opinione: non è possibile andare avanti con una legge fascista. Stavolta la sinistra dirà che lo facciamo per salvare Bossi e i leghisti dai processi nei quali sono imputati, invece è una battaglia di libertà che riguarda tutti, anche i giornalisti".

    Giustizia a parte, quali saranno le linee guida della Lega per l'autunno?
    "Innanzitutto saremo impegnati nell'approvazione della legge sulla devolution che dovrebbe arrivare in aula a fine settembre. Ma il nostro traguardo successivo è l'elezione di una parte dei giudici della Corte Costituzionale su base regionale, che farà da apripista a una Camera delle Regioni, per la quale però i tempi saranno più lunghi. E' assurdo, infatti, che la Consulta, chiamata spesso a dirimere conflitti tra Stato e Regioni, sia nominata completamente dal potere centrale. In questo modo viene vanificata in parte la devolution".

    Anche sul fronte sindacale si preannuncia un autunno caldo. A differenza del 94, però, questa volta Berlusconi ha la Cisl più vicina
    "La Cgil e Sergio Cofferati faranno di tutto per scaldare l'aria unicamente per motivi politici: il cinese, nonostante le sue numerose smentite, si sta preparando a scendere in campo, ma il problema è che non sa ancora in che termini, visto che nei Ds molti, D'Alema in testa, non lo vogliono. Il popolo dei girotondi sta solo scaldando il motore in attesa di Cofferati. Del resto, guardiamo i dati: l'Istat dice che nel primo anno di governo Berlusconi i giorni di sciopero sono aumentati del 536%. Con la sinistra non si scioperava, con Berlusconi sì. Il tutto puzza di precisa strategia politica, ma anche di fregatura per i lavoratori".

    Veniamo al disavanzo nei conti pubblici: sul banco degli imputati ci sono Tremonti, alter ego di Bossi, e anche il leghista Giorgetti. Insomma, sbagliando i conti il governo ha fatto una figuraccia. Che ci dice?
    "E' curioso che venga enfatizzata così tanto la crisi italiana, quando tutta l'Europa si trova in un momento di grave difficoltà, basta vedere la Germania. Anche queste critiche da parte dell'opposizione sembrano assolutamente strumentali. Tremonti sta lavorando bene, ma non poteva prevedere gli aumenti che si sono verificati a causa dell'euro e che hanno fatto crescere l'inflazione. E poi il governo si aspettava una ripresa economica continentale che ancora non c'è stata".

    E per tappare i buchi si ricorre al condono fiscale
    "La Lega è disposta a discuterne: si può tirare una bella riga sul passato e ricominciare da un punto zero. Saremo irremovibili, invece, se per caso verrà proposto quello edilizio".

    (9 SETTEMBRE 2002, ORE 12:00)

 

 

Discussioni Simili

  1. Reati di opinione
    Di Eridano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 27-01-06, 15:57
  2. Reati d'opinione...
    Di Charlemagne (POL) nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 14-12-02, 23:00
  3. Calderoli: ""Aboliremo i reati d'opinione""
    Di Tomás de Torquemada nel forum Destra Radicale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 11-09-02, 13:18
  4. Calderoli:"Aboliremo i reati d'opinione"
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-09-02, 22:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226