User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I Patti Lateranensi: la ferita sanata?

    10 febbraio 2009

    XLIX Conferenza di formazione militante a cura della Comunità Antagonista Padana dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

    “I Patti lateranensi: la ferita sanata?”

    Nell’imminenza dell' ottantesimo anniversario, Alberto Di Maria ha compiuto un'interessante e documentata analisi dei Patti Lateranensi nella loro tripartizione (Trattato, Concordato e Accordo finanziario). Con ricca messe di documenti ha poi chiarito i principali aspetti del Concordato, rilevando invece il suo progressivo snaturamento portato a termine dall'accordo Craxi-Casaroli del 1984, pur mantenendo un giudizio sostanzialmente positivo sugli accordi del 1929. Piergiorgio Seveso ha invece tenuto un intervento vivacemente critico nei confronti dei Patti stessi, frutto della linea gasparriana troppo conciliante e disponibile nei confronti dello "stato italiano". Ha poi mostrato gli aspetti più negativi del Concordato stesso: l'abolizione del foro ecclesiastico, l'eccessiva ingerenza statuale nell'educazione, l'azzeramento della funzione politica dell'Azione Cattolica, il mancato allontanamento dei religiosi apostati dai posti pubblici, il concetto di "culti ammessi" piuttosto di quello più tradizionale di "culti tollerati", il solo parziale risarcimento delle spoliazioni portate contro i beni ecclesiastici negli anni torbidi della rivoluzione italiana (1848-1870). Ha poi segnalato la natura essenzialmente statolatrica del Fascismo, per nulla incline al riconoscimento della "Libertas Ecclesiae" e tantomeno della Potestà indiretta della Chiesa in temporalibus. Ha infine segnalato, sulla scorta del magistero di Papa Pio XI, la stretta e inscindibile unione tra Trattato e Concordato secondo il noto motto "Simul stabunt simul cadent". Vulnerato e caduto il concordato sotto l'ondata laicista e modernista, la stessa "Questione romana" può considerarsi (sostanzialmente) riaperta.

    Ultima modifica di Luca; 28-10-12 alle 12:59

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,920
     Likes dati
    128
     Like avuti
    259
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?

    Ottima conferenza, perfetta sinergia.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,920
     Likes dati
    128
     Like avuti
    259
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?

    Ultima modifica di Guelfo Nero; 14-02-14 alle 14:46

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?

    Meminisse juvabit.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?

    Ultima modifica di Luca; 13-08-12 alle 19:17

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?


  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?



    Cartellone affisso il 17 febbraio 2012 dalla Comunità Antagonista Padana dell'Università Cattolica del Sacro Cuore in Milano
    Ultima modifica di Guelfo Nero; 14-02-14 alle 14:41

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,920
     Likes dati
    128
     Like avuti
    259
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I Patti Lateranensi: la ferita sanata?



    Cartellone affisso il 12 febbraio 2014 dalla Comunità Antagonista Padana dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

    I Patti lateranensi (al di là della copertura propagandistica passata poi sotto il nome di “Conciliazione”) constano di tre parti: Trattato ovvero risoluzione della “Questione Romana”, Concordato ovvero regolazione dei rapporti tra Stato italiano e Chiesa e Accordo finanziario ovvero i risarcimenti previsti per le spoliazioni contro i beni ecclesiastici avvenuti negli anni torbidi della Rivoluzione italiana.
    Effettivamente un concordato contiene una sorta di legittimazione dello stato ma, soprattutto nel caso italiano, esso fu un accordo sul terreno pratico perché la Chiesa potesse esercitare la sua missione primaria, al di là della legittimazione teorica dell'esistenza di uno stato. Anche con uno stato comunista e ateo la Chiesa potrebbe stringere un concordato così come sostiene concordati con stati che oggidì violano il diritto naturale (ad esempio con l'aborto), ponendosi in una situazione di illegittimità di fatto o addirittura di “tirannia”, se con tale termine indichiamo la violazione del diritto naturale.
    Il riconoscimento dello stato italiano è avvenuto in assoluta correlazione col Concordato (secondo la nota formula di Pio XI “simul stabunt simul cadent” ovvero se cade il Concordato, cade il Trattato) in cui la Santa Sede ha rinunziato alla rivendicazione di un diritto territoriale legittimo e quasi nativo in nome dell’esercizio della sua funzione primaria sul territorio italiano.
    Per inciso, il Concordato stesso non fu privo di lacune e di note stonate, quali ad esempio l'abolizione definitiva del foro ecclesiastico, l'eccessiva ingerenza statuale nell'educazione, l'azzeramento della funzione politica dell'Azione Cattolica, il mancato allontanamento dei religiosi apostati dai posti pubblici, il concetto di "culti ammessi" piuttosto di quello più canonico di "culti tollerati".
    In ogni caso non si può dire che col concordato del 1929 siano state legittimate le aspirazioni risorgimentali: qualunque forma politica fosse rimasta nei territori italiani, avrebbe prima o poi firmato un concordato con la Santa Sede.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,370
     Likes dati
    209
     Like avuti
    137
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Transatlantico] Discussione sui Patti Lateranensi
    Di Laico nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-06-13, 14:38
  2. una ricorrenza infausta: i patti lateranensi
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 19-02-10, 23:58
  3. Patti Lateranensi
    Di lupodellasila nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-02-08, 18:11
  4. Mozione per l'abolizione dei Patti Lateranensi
    Di John Galt nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 66
    Ultimo Messaggio: 27-01-07, 19:20
  5. In ricordo dei Patti Lateranensi
    Di Vassilij nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-02-03, 17:14

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •