User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito AN preme per un mini (?) condono edilizio

    VERSO LA MANOVRA
    E per la Finanziaria spunta l’ipotesi di un minicondono edilizio

    An studia una sanatoria per i piccoli abusi all’interno delle abitazioni Vertice Tremonti-Fini sui poteri collegati alle misure blocca-spese


    ROMA - A tarda sera il ministro dell’Economia Giulio Tremonti lascia Palazzo Chigi lasciandosi alle spalle solo un comunicato ufficiale di sette righe. Nel breve documento le tre ore di discussione, di chiarimenti (anche spigolosi) con la delegazione di An sono liquidate come «un ampio approfondimento», che ha fatto registrare «piena sintonia». Ma negli appunti del ministro sono rimaste molte ipotesi da attuare nella Finanziaria e soprattutto, diversi ragionamenti politici. La riunione si è aperta con una relazione di Gianfranco Fini. L’analisi del vice premier è partita dall’applicazione del decreto legge «blocca spese», varato dal Consiglio dei ministri la settimana scorsa. Fini è andato diritto al problema, più o meno con queste parole: vedi Giulio, noi abbiamo dato via libera al provvedimento, perché siamo tutti convinti che sia giusto mettere le uscite sotto controllo. Però ora dobbiamo applicarlo con attenzione, noi vogliamo tutelare l’autonomia dei singoli dicasteri e la collegialità politica del governo.
    Dopo Fini sono intervenuti i ministri di An: Maurizio Gasparri (Comunicazioni), Gianni Alemanno (Politiche agricole), Altero Matteoli (Ambiente). E’ stata una lunga sequela di domande ed esempi. Tremonti ha risposto che non vuole «superpoteri» e che il decreto rispetterà la sfera delle singole competenze. Tuttavia il ministro dell’Economia ha richiamato la necessità di tamponare gli sforamenti di spesa. Ha definito un successo, anche di immagine, un provvedimento appoggiato dal presidente Ciampi e dal Governatore Fazio. Esaurito il cappello politico, il vertice è entrato nel merito delle misure da inserire in Finanziaria. Le attenzioni si sono concentrate subito sul capitolo condoni, concordati fiscali e dintorni. Qui trovarsi «in sintonia» è stato più facile. Il governo presenterà subito nella Finanziaria uno schema di «concordato di massa», cioè l’erario offrirà ai contribuenti l’opportunità di chiudere eventuali contenziosi, come già successo nel 1994 e nel 1995. Poi si aprirà la fase parlamentare. Lì ognuno sarà libero di fare le sue proposte. I deputati e senatori di An stanno studiando, tra l’altro, un mini-condono edilizio, da agganciare alla legge «padroni in casa propria». In sostanza c’è chi nel partito di Fini fa questo ragionamento: noi abbiamo consentito ai cittadini di buttare giù un muro o fare una veranda senza chiedere un permesso. Ma allora non si capisce perché ora lo Stato debba punire le persone che hanno fatto la stessa cosa prima di quella legge. Da qui l’idea di una sanatoria per piccoli abusi «interni» alle abitazioni. Se ne discuterà da ottobre in poi alle Camere.
    Nel vertice di ieri, invece, Tremonti si è impegnato a trovare la copertura nella Finanziaria per il credito di imposta concesso alle imprese che fanno assunzioni.
    Nel frattempo il governo dovrà fronteggiare l’iniziativa dell’opposizione. Ieri, il Nens, il centro studi fondato dagli ex ministri Pierluigi Bersani e Vincenzo Visco, ha calcolato che l’esecutivo dovrebbe varare una manovra da 38 miliardi di euro (anziché i 20 previsti) se davvero vuole centrare gli obiettivi annunciati.

    Giuseppe Sarcina

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito AN preme per un mini (?) condono edilizio

    VERSO LA MANOVRA
    E per la Finanziaria spunta l’ipotesi di un minicondono edilizio

    An studia una sanatoria per i piccoli abusi all’interno delle abitazioni Vertice Tremonti-Fini sui poteri collegati alle misure blocca-spese


    ROMA - A tarda sera il ministro dell’Economia Giulio Tremonti lascia Palazzo Chigi lasciandosi alle spalle solo un comunicato ufficiale di sette righe. Nel breve documento le tre ore di discussione, di chiarimenti (anche spigolosi) con la delegazione di An sono liquidate come «un ampio approfondimento», che ha fatto registrare «piena sintonia». Ma negli appunti del ministro sono rimaste molte ipotesi da attuare nella Finanziaria e soprattutto, diversi ragionamenti politici. La riunione si è aperta con una relazione di Gianfranco Fini. L’analisi del vice premier è partita dall’applicazione del decreto legge «blocca spese», varato dal Consiglio dei ministri la settimana scorsa. Fini è andato diritto al problema, più o meno con queste parole: vedi Giulio, noi abbiamo dato via libera al provvedimento, perché siamo tutti convinti che sia giusto mettere le uscite sotto controllo. Però ora dobbiamo applicarlo con attenzione, noi vogliamo tutelare l’autonomia dei singoli dicasteri e la collegialità politica del governo.
    Dopo Fini sono intervenuti i ministri di An: Maurizio Gasparri (Comunicazioni), Gianni Alemanno (Politiche agricole), Altero Matteoli (Ambiente). E’ stata una lunga sequela di domande ed esempi. Tremonti ha risposto che non vuole «superpoteri» e che il decreto rispetterà la sfera delle singole competenze. Tuttavia il ministro dell’Economia ha richiamato la necessità di tamponare gli sforamenti di spesa. Ha definito un successo, anche di immagine, un provvedimento appoggiato dal presidente Ciampi e dal Governatore Fazio. Esaurito il cappello politico, il vertice è entrato nel merito delle misure da inserire in Finanziaria. Le attenzioni si sono concentrate subito sul capitolo condoni, concordati fiscali e dintorni. Qui trovarsi «in sintonia» è stato più facile. Il governo presenterà subito nella Finanziaria uno schema di «concordato di massa», cioè l’erario offrirà ai contribuenti l’opportunità di chiudere eventuali contenziosi, come già successo nel 1994 e nel 1995. Poi si aprirà la fase parlamentare. Lì ognuno sarà libero di fare le sue proposte. I deputati e senatori di An stanno studiando, tra l’altro, un mini-condono edilizio, da agganciare alla legge «padroni in casa propria». In sostanza c’è chi nel partito di Fini fa questo ragionamento: noi abbiamo consentito ai cittadini di buttare giù un muro o fare una veranda senza chiedere un permesso. Ma allora non si capisce perché ora lo Stato debba punire le persone che hanno fatto la stessa cosa prima di quella legge. Da qui l’idea di una sanatoria per piccoli abusi «interni» alle abitazioni. Se ne discuterà da ottobre in poi alle Camere.
    Nel vertice di ieri, invece, Tremonti si è impegnato a trovare la copertura nella Finanziaria per il credito di imposta concesso alle imprese che fanno assunzioni.
    Nel frattempo il governo dovrà fronteggiare l’iniziativa dell’opposizione. Ieri, il Nens, il centro studi fondato dagli ex ministri Pierluigi Bersani e Vincenzo Visco, ha calcolato che l’esecutivo dovrebbe varare una manovra da 38 miliardi di euro (anziché i 20 previsti) se davvero vuole centrare gli obiettivi annunciati.

    Giuseppe Sarcina

 

 

Discussioni Simili

  1. Che ne pensate del condono edilizio?
    Di S&S nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 26-10-11, 11:34
  2. Manovra, in bozza il condono edilizio Per i politici solo un mini-taglio
    Di robert jordan nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 117
    Ultimo Messaggio: 25-05-10, 23:25
  3. Condono edilizio. Giù gli ecomostri.
    Di UgoDePayens nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 21-10-04, 10:51
  4. E adesso AN preme per il condono edilizio
    Di Dragonball (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-12-02, 13:49
  5. Condono edilizio si o no?
    Di XT nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-08-02, 22:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226