User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Ospite

    Predefinito Sharon, Arafat e Bush: questi tre sanno dove stanno andando?

    Cominciamo da Sharon:

    Costui sembra intenzionato ad imporre il dominio israeliano ovunque vi siano coloni ebrei. Se consideriamo che ve ne sono in tutta la Cisgiordania e la striscia di Gaza, la difesa ad oltranza dei coloni può portare solo a queste due alternative:

    a) uno stato arabo-ebraico in cui, considerati i ritmi riproduttivi degli arabi, una minoranza ebraica opprime cittadini di serie B, gli arabi, come nel Sudafrica prima di Mandela.

    b) uno stato arabo-ebraico democratico dove, però, la convivenza fra i due gruppi etnici è impossibile, dopo le vicende di ben 54 anni.


    Passiamo ad Arafat:

    Ha indubbiamente molte ragioni, ma come gli può saltare in mente di firmare dichiarazioni congiunte con la Jihad islamica e con Hamas? La Jihad, nel suo stesso nome, incita alla guerra santa contro gli infedeli; Hamas (fra l’altro, a lungo finanziata e sostenuta da Israele) giusto ieri ha lanciato un proclama in cui minaccia nuovi attentati e sfracelli contro i civili israeliani.


    Infine Bush:

    In una polveriera come l’attuale Medio Oriente, costui vuole fare la “guerra preventiva” all’Irak. Questo, oltre ai prevedibili massacri di civili innocenti da parte di bombe "cretine" , porterebbe a cose che abbiamo già visto: missili irakeni contro Israele, inasprimento di israeliani e palestinesi e così via....

    Davvero non so, fra questi tre, chi sia il più avventurista. E’ certo che tutti hanno delle strategie quantomeno opinabili

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,821
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    96 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    solo per precisare che in palestina l'invasione israelia è iniziata 120 anni fa.....ed è proseguiota con l'appoggio palese od occulto di molte potenze occidentali...... e anche qualcuna orientale .....m olte delle quali ora sotengono la guerra all'iraq....
    Poi ci lamentiamo se il fondamentalismo islamico, attizzato dai capi religiosi, ce l'ha a morte con l'occidente......
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  3. #3
    agaragar
    Ospite

    Predefinito

    sanno dove vanno, e ci stanno andando insieme.

  4. #4
    Roderigo
    Ospite

    Predefinito Re: Sharon, Arafat e Bush: questi tre sanno dove stanno andando?

    Originally posted by gdr
    Passiamo ad Arafat:
    Ha indubbiamente molte ragioni, ma come gli può saltare in mente di firmare dichiarazioni congiunte con la Jihad islamica e con Hamas? La Jihad, nel suo stesso nome, incita alla guerra santa contro gli infedeli; Hamas (fra l’altro, a lungo finanziata e sostenuta da Israele) giusto ieri ha lanciato un proclama in cui minaccia nuovi attentati e sfracelli contro i civili israeliani.
    Cara Gabriella, non so in base a quale criterio hai composto il terzetto (forse alla politicamente corretta logica "bipartisan?), ma per quanto riguarda Arafat non è corretto dire genericamente che egli ha firmato "dichiarazioni congiunte" con Hamas e Jihad Islamica. Quali "dichiarazioni congiunte"?. Il partito di Arafat, Al Fatah, ha cercato in più occasioni ed anche recentemente di realizzare un accordo con le due organizzazioni fondamentaliste, avente ad oggetto una tregua unilaterale che ponesse fine agli attentati suicidi in Israele. Tregua che ha retto oltre un mese, senza essere ricambiata dall'esercito di Sharon, il quale ha sistematicamente operato per farla saltare, proseguendo ad infliggere rastrellamenti, arresti ed esecuzioni mirate. Mirate, si fa per dire. Hamas e Jihad islamica certamente non corrispondono all'etica ed all'estetica dei libdem e neppure mia, ma esistono ed hanno un largo consenso presso la popolazione palestinese, anche in conseguenza del fallimento di Oslo e della persistente ed oppressiva occupazione israeliana nei territori. Perciò, non è possibile ignorarle. La leadership palestinese dell'Anp può tenerne conto in due modi: cercando di convincerle a rinunciare al terrorismo, quindi perseguendo un accordo, oppure affrontandole militarmente, provocando una guerra civile tra palestinesi. Sei sicura, cara Gabriella, di preferire la seconda strada?

    R.

  5. #5
    Ospite

    Predefinito Re: Re: Sharon, Arafat e Bush: questi tre sanno dove stanno andando?

    Originally posted by Roderigo

    Cara Gabriella, non so in base a quale criterio hai composto il terzetto (forse alla politicamente corretta logica "bipartisan?), ma per quanto riguarda Arafat non è corretto dire genericamente che egli ha firmato "dichiarazioni congiunte" con Hamas e Jihad Islamica. Quali "dichiarazioni congiunte"?. Il partito di Arafat, Al Fatah, ha cercato in più occasioni ed anche recentemente di realizzare un accordo con le due organizzazioni fondamentaliste, avente ad oggetto una tregua unilaterale che ponesse fine agli attentati suicidi in Israele.

    Accordarsi per una tregua e renderlo pubblico, per me, se non è una dichiarazione congiunta, poco ci manca

    . Hamas e Jihad islamica certamente non corrispondono all'etica ed all'estetica dei libdem e neppure mia, ma esistono ed hanno un largo consenso presso la popolazione palestinese, anche in conseguenza del fallimento di Oslo e della persistente ed oppressiva occupazione israeliana nei territori.

    Qui c'è poco di etica e di estetica:si tratta di massacri di civili inermi e innocenti, al pari di quelli di Sharon il macellaio.

    Perciò, non è possibile ignorarle. La leadership palestinese dell'Anp può tenerne conto in due modi: cercando di convincerle a rinunciare al terrorismo, quindi perseguendo un accordo, oppure affrontandole militarmente, provocando una guerra civile tra palestinesi. Sei sicura, cara Gabriella, di preferire la seconda strada?

    Sono del parere che, se Arafat, in questo momento, dopo l'assedio di Sharon che gli ha restituito prestigio e autorevolezza fra i palestinesi, affrontasse anche militarmente queste formazioni, non scatenerebbe, almeno ora, guerre civili. Gli conviene battere il ferro subito, finchè è caldo.
    R.

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Jul 2012
    Messaggi
    8,634
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Sharon, Arafat e Bush: questi tre sanno dove stanno andando?

    Originally posted by Roderigo
    per quanto riguarda Arafat non è corretto dire genericamente che egli ha firmato "dichiarazioni congiunte" con Hamas e Jihad Islamica. Quali "dichiarazioni congiunte"?. Il partito di Arafat, Al Fatah, ha cercato in più occasioni ed anche recentemente di realizzare un accordo con le due organizzazioni fondamentaliste,
    Se non erro, le Brigate di al-Aqsa (che fanno parte del Fatah) hanno realizzato diversi attacchi suicidi in collaborazione con lo Hamas.

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Jul 2012
    Messaggi
    8,634
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Arafat sa sicuramente dove sta andando. Il suo obiettivo è restare e distruggere Israele, non trovare una soluzione al conflitto arabo-israeliano. Arafat non è Mandela. A Camp David non ha negoziato un accordo perché i nodi della propaganda palestinese sarebbero venuti al pettine. Quindi ha cercato di forzare la situazione. Arafat ha tutto da guadagnare dal permanere del conflitto con Israele, perché così può accreditarsi come un leader ed evitare il redde rationem dei suoi fallimenti.

    Sharon, secondo me, non punta ad annettersi la Cisgiordania e la Striscia di Gaza. Il suo obiettivo è mantenerne il controllo politico-militare, ma non annetterseli, perché l'annessione sarebbe politicamente impraticabile. Il mantenimento del controllo della Cisgiordania (la Striscia di Gaza conta poco), ai suoi occhi, serve a rendere Israele più facilmente difendibile e, probabilmente, ad assicurarne l'approvvigionamento idrico. A differenza di Arafat, Sharon è soprattutto un generale, non un politico; o meglio, conosce soprattutto la politica della forza.

    Quanto a Bush...credo che egli abbia un'idea precisa di dove voglia andare. Crede che gli interessi strategici degli Stati Uniti debbano essere difesi ad ogni costo, e così si comporta.

  8. #8
    Roderigo
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by gdr
    Accordarsi per una tregua e renderlo pubblico, per me, se non è una dichiarazione congiunta, poco ci manca (...)
    Qui c'è poco di etica e di estetica:si tratta di massacri di civili inermi e innocenti, al pari di quelli di Sharon il macellaio
    Appunto. Se si tratta di porre fine a massacri di civili, inermi e innocenti, io faccio accordi e firmo dichiarazioni congiunte con chiunque è necessario. Anche con il diavolo. Se esistesse.

    R.

  9. #9
    Roderigo
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by gdr
    Sono del parere che, se Arafat, in questo momento, dopo l'assedio di Sharon che gli ha restituito prestigio e autorevolezza fra i palestinesi, affrontasse anche militarmente queste formazioni, non scatenerebbe, almeno ora, guerre civili. Gli conviene battere il ferro subito, finchè è caldo.
    I consensi ad Arafat e quelli alle organizzazioni fondamentaliste non sono inversamente proporzionali. I sondaggi dicono che Arafat vincerebbe le elezioni per la presidenza dell'Anp, ma pure che Hamas e Jihad Islami, se si presentassero al voto, potrebbero ottenere la maggioranza del consiglio legislativo.
    Il prestigio e l'autorevolezza di cui parli, derivano, come giustamente hai scritto, dai due duri assedi che l'esercito israeliano ha inflitto al leader palestinese in pochi mesi e dalla resistenza che egli ha saputo opporre. Ciò però non vuol dire che siano spendibili per qualsiasi obiettivo. Se Arafat potesse sbarazzarsi dei fondamentalisti con l'uso della forza, lo avrebbe già fatto. Non può per diversi motivi. 1) La debolezza militare della polizia dell'Anp, pesantemente colpita dalle rappresaglie israeliane (il 95% degli obiettivi israeliani ha riguardato l'Anp e non le organizzazioni fondamentaliste); 2) La debolezza politica di Arafat, il quale non ha una credibile prospettiva politica-diplomatica da offire in alternativa ai fondamentalisti, poichè non esiste oggi nel governo israeliano, un interlocutore intenzionato a siglare una pace giusta; 3) La debolezza economica e materiale dell'Anp, che non riesce a garantire assistenza e soccorso ai civili colpiti dalle rappresaglie.
    Il largo consenso di cui godono Hamas e Jiahd Islami non deriva soltanto dalla apparente maggiore determinazione con cui combattono Israele, e neppure solo dal messaggio religioso, ma anche e forse soprattutto dal loro sistema assistenziale, forse meglio organizzato e più capillare di quello dell'Anp. Chi ha perso il marito, la casa, la terra, trovo sostegno materiale in Hamas, magari oggi alza anche il ritratto di Arafat, ma non sosterrebbe mai la repressione di chi provvede alla sua sopravvivenza.

    R.

  10. #10
    Roderigo
    Ospite

    Predefinito Re: Sharon, Arafat e Bush: questi tre sanno dove stanno andando?

    Originally posted by Jan Hus
    Se non erro, le Brigate di al-Aqsa (che fanno parte del Fatah) hanno realizzato diversi attacchi suicidi in collaborazione con lo Hamas.
    In collaborazione non mi pare. Semmai in concorrenza. Le Brigate Al-Aqsa, che hanno iniziato a colpire nel dicembre scorso, sono state lo strumento con cui Al Fatah, o una sua parte, ha ritenuto di arginare la perdita di consensi a favore di Hamas. Non è affatto detto che Arafat, il quale ha cercato più volte di sciogliere i comitati di base di Al Fatah, abbia condiviso questa scelta. Il controllo che egli ha sul suo stesso partito è assai debole, come si è visto ancora recentemente, quando l'esecutivo da lui nominato ha dovuto rassegnare le dimissioni per evitare di finire in minoranza nel consiglio legislativo, per iniziativa degli stessi deputati di Al Fatah.

    R.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 17-04-10, 19:40
  2. I carabiniere stanno andando da Carraro
    Di DeGaperi nel forum Juventus FC
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-05-06, 15:16
  3. Sharon, Arafat e....
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31-10-04, 18:14
  4. Sharon e Arafat on the road
    Di locke (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-04-03, 14:50

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226