Due considerazioni-base in occasione del recente referendum tenutosi in Friuli (sett. 2002) :

1) personalmente sono favorevole alla "Doppia rappresentatività elettivo-popolare" . Ciò significa che il Capo del Governo (nazionale , regionale o locale - cioè il sindaco) è giusto che sia eletto dal Popolo . Questo principio sta "passando" nella pubblica opinione nonostante le resistenze conservatrici dei vetero-comunisti , di FI e Lega (rispettivamente nuova DC e nuovo fascio)

2) sull'affluenza (bassa) alle urne : un tempo x votare occorreva essere contribuenti - cioè pagare le tasse . I nullatenenti erano esclusi , sul fondamento che solo chi pagava le tasse aveva il diritto di eleggere coloro che con quelle tasse avrebbero gestito la cosa pubblica. Giustamente questo principio era iniquo ed è stato soppresso. Ora però penso occorra recuperarne un certo spirito - in questo senso : solo chi dimostra un minimo di interesse e di spirito di sacrificio (cioè muove il culo e va a votare) ha diritto di concorrere alla determinazione degli indirizzi legislativi . Giusta e sacrosanta , quindi , l'abolizione del quorum nei referendum !

saluti