User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Linate, un anno dopo

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Linate, un anno dopo

    Linate, le iniziative per ricordare


    Milano si stringe intorno ai parenti delle vittime della tragedia: si comincia alle 8 e 10 sulla pista del disastro. In serata il Conservatorio omaggia le vittime dedicandogli la serata inaugurale della stagione.


    MILANO - Commozione e riservatezza: Milano si stringe intorno ai parenti delle vittime della tragedia che un anno fa costò la vita a 118 persone. Sono i parenti stessi a chiedere rispetto per il proprio dolore: saranno 700 a giungere a Milano la mattina dell'8 ottobre, da tutte le parti d'Europa. Tutti insieme parteciparanno al minuto di silenzio sulla pista dell'aeroporto di Linate dove si consumò la tragedia.

    Alle 8 e 10, ora in cui si verificò il disastro, i parenti da soli, stretti l'uno all'altro, ricorderanno i propri cari. Accanto a loro migliaia di milanesi rivivranno gli attimi della tragedia. Lo faranno partecipando alle iniziative organizzate in città in collaborazione con il Comitato "8 ottobre per non dimenticare".

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Linate, l'omaggio della Sas


    La compagnia aerea scandinava ha organizzato una giornata di commemorazione per i parenti delle vittime. Il silenzio a Linate, la messa in Sant'Ambrogio e una cerimonia nel Bosco dei Faggi.


    MILANO - Martedì otto ottobre 2002, ore otto e dieci: Linate si chiuderà in un minuto di silenzio e inizierà così la giornata commemorativa per ricordare quella tragica mattina di un anno fa quando nello scalo milanese persero la vita 118 persone.

    Gli oltre settecento familiari delle vittime, provenienti da tutta Europa, si raduneranno sulla pista per una breve cerimonia commemorativa e con loro ci sarà anche Jorgen Lindegaard, presidente del gruppo Sas, la compagnia aerea scandinava, il cui velivolo si scontrò quel giorno contro il deposito merci. Dopo il minuto di silenzio, che verrà osservato in contemporanea dal personale Sas di tutto il mondo, ogni familiare poserà una rosa sul luogo dell’incidente.

    Al termine della cerimonia, i famigliari si recheranno alla Basilica di Sant’Ambrogio. Qui, alle 10 e 30, verrà celebrato un particolare rito ecumenico, che vedrà la presenza contemporanea di un rappresentante della chiesa cattolica e di uno della chiesa protestante scandinava. Dopo la messa, la commemorazione continuerà al Bosco dei Faggi.

    Nel bosco del parco Forlanini, alla presenza della presidenza della compagnia scandinava e delle amministrazioni milanesi, avrà luogo una cerimonia di commemorazione aperta a tutti e verrà poi presentata la scultura che la Sas ha donato ai famigliari delle vittime e che sarà ospitata all’interno del bosco.

    “Questa giornata - commenta commosso Roberto Maiorana, direttore della Sas Italia - è stata fortemente voluta dalla nostra compagnia, che ci sta lavorando da sei mesi e che si occuperà di tutta l'organizzazione e delle spese. E i destinatari saranno le famiglie delle vittime. Per questo sarà un giorno dedicato alla memoria e alla riservatezza”.

    (6 OTTOBRE 2002, ORE 10:00

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'Eroica per le vittime di Linate


    La serata inaugurale della Sala Verdi del Conservatorio di Milano, è dedicata alle vittime di Linate. Il ricavato sarà destinato al rifugio dei senzatetto di Fratel Ettore.


    MILANO - Per ricordare le 118 vittime del disastro aereo di Linate a un anno dalla tragedia, la Fondazione Orchestra Ueco (United Europe Chamber Orchestra), in collaborazione con il Comitato "8 ottobre per non dimenticare", dedica al loro ricordo la serata inaugurale della stagione concertistica nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano.

    In programma il concerto per pianoforte e orchestra in do
    minore opera 37 numero 3 e la sinfonia Eroica di Ludwig Van Beethoven. Partecipa alla serata il coro Voci Bianche della Casa delle Note che propone due gospel.

    L'orario di inizio del concerto è fissato pr le 21. L'ingresso è a offerta libera e il ricavato verrà destinato al rifugio dei senzatetto di Fratel Ettore.

    (6 OTTOBRE 2002, ORE 10:00)

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Linate, i parenti delle vittime: "Verità, non risarcimenti"


    Il "Comitato 8 ottobre" torna a chiedere l'accertamento dei punti ancora oscuri. No, invece, al risarcimento dalle assicurazioni che impedirebbe la possibilità di costituirsi parte civile.


    MILANO - Accertamento immediato dei punti ancora oscuri, un fondo di solidarietà per i parenti delle vittime e nessun risarcimento dalle assicurazioni: sono le richieste del comitato ''8 ottobre per non dimenticare'' sotto al quale si raccolgono i parenti italiani delle vittime della tragedia di Linate, in cui morirono 118 persone. Il comitato è stato ricevuto oggi per una audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera. Nodo dell'incontro: il risarcimento proposto dalle compagnie di assicurazioni, la cui accettazione pregiudicherebbe la possibilità di partecipare al processo e di costituirsi parte civile.

    “I parenti vogliono conoscere le responsabilità di chi ha sbagliato -ha detto Paolo Romani, deputato di Fi e presidente della commissione- 118 morti dopo 9 mesi hanno bisogno di giustizia''. Da qui la proposta, avanzata dal comitato stesso, di un fondo di solidarietà per le vittime, per coprire parte delle spese legali, ma anche per coprire parte del sostentamento di alcune famgilie, pare più di 50, che dalla tragedia hanno perso anche la principale fonte di sostentamento.

    ''Soddisfatto dell'incontro” si è detto Paolo Pettinaroli, presidente del comitato. “Abbiamo ricevuto comprensione da parte di tutti i gruppi, che ci hanno testimoniato la volontà delle istituzioni di raggiungere i risultati voluti nel più breve tempo possibile”. Un segno che arriva, spiega Pettinaroli, dopo nove mesi di silenzio. “Ora vorremmo una prova di quanto dicono le istituzioni – spiega ancora - per questo chiediamo un fondo sostanzioso, non per una forma di carità, ma per avere i mezzi di affrontare le spese legali”.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Linate, i familiari: "Il Governo ci ha abbandonato"


    Paolo Pettinaroli, rappresentante dei familiari delle 118 vittime del disastro dell'8 ottobre 2001: "Ci sono famiglie sul lastrico, il Governo non ci aiuta"
    di Simone Spina

    MILANO – “Siamo soli, siamo soli”. Lo ripete due volte, con rabbia, Paolo Pettinaroli, presidente del comitato che riunisce i familiari delle vittime del disastro di Linate dell’8 ottobre 2001. “Ci hanno abbandonato. Il governo, questo governo, con noi non si è fatto più sentire dalla Messa in Duomo di sei mesi fa. Ci hanno solo detto che non ci daranno nessun aiuto economico finché non sarà fatta chiarezza su tutta la vicenda. E nel frattempo ci sono famiglie sul lastrico”.

    Pettinaroli, che nella tragedia in cui morirono 118 persone ha perso il figlio, dipinge la realtà drammatica dei familiari delle vittime, sprofondate in alcuni casi in uno stato d’indigenza. “Alcuni di loro non ce la fanno proprio. Vivono con la misera pensione del defunto. Ed è soltanto per orgoglio che non alzano la voce”.

    Il Comune ha stanziato tre miliardi lire, la Regione ne ha messi a disposizione quattro, al Sea (la Società che gestisce gli aeroporti milanesi) ha istituito una borsa di studio di 2000 euro all’anno per i figli più piccoli delle vittime. “Ma non basta. Giuro che non basta. Abbiamo di fronte spese legali enormi, per un processo che chissà quanto durerà. Vogliamo solo che sia fatta giustizia e invece sembra di trovarsi di fronte a un nuovo caso Ustica”.

    Pettinaroli aggiunge che il Governo non ha mantenuto le promesse d'aiuto ai familiari delle vittime, e che per bocca del ministro delle Infrastrutture Pietro Lunardi ha negato ogni contributo. “Hanno detto che non abbiamo diritto a nulla perché non siamo vittime della mafia né del terrorismo”, aggiunge Pettinaroli che poi insinua un sospetto: “Forse siamo boicottati, forse qualcuno non ha interesse a che sia fatta giustizia”.

    Il rappresentante delle vittime di Linate fa riferimento all’inchiesta aperta dalla Procura milanese sul disastro dell’8 ottobre. Sono coinvolti, per il momento, numerosi dirigenti degli enti che gestiscono il traffico aereo (Enac ed Enav) e della Sea. L’accusa è di disastro colposo, ma Pettinaroli teme che ci sarà uno scaricabarile sulle responsabilità e che ci si dovrà scontrare con un “muro di gomma”. E, minacciosa, c’è anche l’ombra delle compagnie assicurative. “Di fronte alle difficoltà economiche temo che molti familiari delle vittime possano cedere alle richieste di transazione che le assicurazioni avvieranno per chiudere il caso”.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 09-02-12, 19:03
  2. POL, un anno dopo
    Di Templares nel forum Fondoscala
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 25-02-10, 21:03
  3. Dopo un anno...
    Di impegnosociale nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-05-08, 20:04
  4. Dopo un anno...
    Di impegnosociale nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-05-08, 00:18
  5. Ot(?) Anche Radar Linate Dopo Fiumicino In Tilt...
    Di 14dicembre nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17-03-06, 19:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226