Nessuno ha il diritto di derubare e uccidere. Nessuno, neanche lo stato. Infatti la violenza contro lo stato sarebbe legittima, ma i rapporti di forza la sconsigliano. Ma tu confondi la possibilità di compiere atti illegittimi con il diritto di farlo, e ciò mi fa pensare che in effetti un po' confuso lo sei.