User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 71
  1. #1
    Nikodemo
    Ospite

    Predefinito Halloween e le zucche vuote dei leghisti

    Nei giorni scorsi casualmente ho scoperto che queste famigerate zucche (quelle usate durante la festa di halloween), grande prova della persistenza culturale celtica in padania secondo i leghisti, sono un prodotto agricolo proveniente dall'america e introdotto in Europo solo dopo il 1492!!!!
    Insomma come per il pomodoro ed il Mais.
    Voi mi direte "e con questo?"...beh la cosa è molto
    divertente...permettetimi di affermare che sta cosa è molto ma molto divertente :-)
    Infatti i leghisti(compreso il giornale "La Padania") ci hanno fatto due palle cosi' su ste cazzo di "cocozze" intagliate che dovrebbero
    rappresentare il filo conduttore che unisce i celti di 2000 anni fa ai
    "padani" di oggi.

    Ebbene due sono le situazioni possibili:

    1) i celti gia' 2000 anni fa , in occasione del Sahaimain (o come cazzo chiamavano la festa di questo periodo) andavano in America a comprare le zucche da qualche contadino Incas (non avendole ancora in Europa) :-)

    2)semplicemente questa è l'ennessima fregnaccia leghista (leggasi solita stronzata leghista).

    ora non conoscendo nuove ardite teorie (fra poco, ne sono sicuro, comparira' qualche neoceltico leghista che mi dira' che i celti andarono anche sulla luna gia' prima di Cristo), su chi ha scoperto per primo il nuovo continente, istintivamente scelgo il secondo punto come quello piu' plausibile.

    Il bello è che lo stesso giornale "La Padania" in svariate occasioni , a partire dall'anno scorso, ha pubblicato a cadenze regolari alcune testimonianze sulle tradizioni delle zucche intagliate per poi poter pontificare sulla presunta cultura celtica ancora presente al nord.

    ecco "La Padania" all'azione gia' qualche anno fa:

    "La Padania e le sue zucche"
    Preghiamo tutti i nostri lettori che siano a conoscenza di tradizioni che
    prevedono l'utilizzo per i primi di novembre di zucche scavate e scolpite a
    forma di testa di darcene altre segnalazioni. Inviate le vostre indicazioni
    (se volete, con descrizioni dettagliate dei riti), riportando sempre la
    località, all'attenzione di Gilberto Oneto, presso la Padania, Via Bellerio
    41, 20161 Milano, o, mediante fax, allo 02- 66246325 Potete anche
    telefonare, ogni martedì dalle 14,00 alle 14,45 in diretta alla trasmissione
    "Il ritorno di Brenno" (tel. 02-66203529). Ogni segnalazione è un dispiacere
    a Galli della Loggia e a tutti gli italioni. Che siano valanghe. "


    Roba da segnalare a "Striscia la Notizia"? :-)

    Inutile dire che presso il popolo leghista, notoriamente non propriamente onesto (prego informarsi sulle loro innumerevoli mistificazioni e falsificazione della storia, anche quella recente), sono fioccate le segnalazioni di presunte tradizioni di zucche intagliate precedenti agli influssi anglosassoni che stiamo ricevendo in questi decenni.

    Ora bisognerebbe stabilire se sono semplicemente dei bugiardi, costoro che vedono le zucche intagliate, o semplicemente hanno alzato troppo il gomito.

    Per il resto rimane l'ennesimo figurone di merda di marca leghista.

    Con simpatia 8-D


    p.s. se proprio volete , e mi riferisco ai leghisti, conoscere qualche tradizione che di molto assomiglia ad halloween prego informatevi sulla festa dei morti che si tiene in sicilia e in svariate
    zone del meridione.

    p.s.s Vi lascio con uno stralcio di un post di Der Werhwolf (o come cavolo si chiama, insomma avete capito, quel leghista che in svariati post ha sostenuto la memoria di Adolf Hitler e di quei simpaticoni delle SS) in cui copia incolla (ma qualche messaggio, Der Wawof, lo riesce a scrivere senza copiare i pistolotti
    altrui?) un vecchio articolo del giornale "La Padania"...ora che conoscete la storia delle "zucche"
    potrete meglio "apprezzare" sta puttanata che leggerete:

    "LE LÜMERE PADANE
    La tradizione delle zuccahe scavate a forma di testa (o meglio, di teschio) e illuminate dall'interno con una candela rimase però diffusa un po’ dovunque, ed era attestata ancora fino a pochi decenni fa largamente in tutta la Padania. In Lombardia, ad esempio, le zucche intagliate e illuminate si chiamavano lümere. Fino a pocho tempo fa in molte zone della Padania
    e nell’arco alpino, la sera del primo novembre, si lasciava sul tavolo della cucina qualcosa
    da mangiare per i defunti, soprattutto castagne, o dolcetti come le fave dei morti, o anche
    delle fave vere, e da bere del vino."

    commento all'articolo: MUAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHHAHA!!!!!!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    T34
    T34 è offline
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    A, A
    Messaggi
    25,263
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Halloween e le zucche vuote dei leghisti

    Originally posted by Nikodemo
    Nei giorni scorsi casualmente ho scoperto che queste famigerate zucche (quelle usate durante la festa di halloween), grande prova della persistenza culturale celtica in padania secondo i leghisti, sono un prodotto agricolo proveniente dall'america e introdotto in Europo solo dopo il 1492!!!!
    Insomma come per il pomodoro ed il Mais.
    Voi mi direte "e con questo?"...beh la cosa è molto
    divertente...permettetimi di affermare che sta cosa è molto ma molto divertente :-)
    Infatti i leghisti(compreso il giornale "La Padania") ci hanno fatto due palle cosi' su ste cazzo di "cocozze" intagliate che dovrebbero
    rappresentare il filo conduttore che unisce i celti di 2000 anni fa ai
    "padani" di oggi.

    Ebbene due sono le situazioni possibili:

    1) i celti gia' 2000 anni fa , in occasione del Sahaimain (o come cazzo chiamavano la festa di questo periodo) andavano in America a comprare le zucche da qualche contadino Incas (non avendole ancora in Europa) :-)

    2)semplicemente questa è l'ennessima fregnaccia leghista (leggasi solita stronzata leghista).

    ora non conoscendo nuove ardite teorie (fra poco, ne sono sicuro, comparira' qualche neoceltico leghista che mi dira' che i celti andarono anche sulla luna gia' prima di Cristo), su chi ha scoperto per primo il nuovo continente, istintivamente scelgo il secondo punto come quello piu' plausibile.

    Il bello è che lo stesso giornale "La Padania" in svariate occasioni , a partire dall'anno scorso, ha pubblicato a cadenze regolari alcune testimonianze sulle tradizioni delle zucche intagliate per poi poter pontificare sulla presunta cultura celtica ancora presente al nord.

    ecco "La Padania" all'azione gia' qualche anno fa:

    "La Padania e le sue zucche"
    Preghiamo tutti i nostri lettori che siano a conoscenza di tradizioni che
    prevedono l'utilizzo per i primi di novembre di zucche scavate e scolpite a
    forma di testa di darcene altre segnalazioni. Inviate le vostre indicazioni
    (se volete, con descrizioni dettagliate dei riti), riportando sempre la
    località, all'attenzione di Gilberto Oneto, presso la Padania, Via Bellerio
    41, 20161 Milano, o, mediante fax, allo 02- 66246325 Potete anche
    telefonare, ogni martedì dalle 14,00 alle 14,45 in diretta alla trasmissione
    "Il ritorno di Brenno" (tel. 02-66203529). Ogni segnalazione è un dispiacere
    a Galli della Loggia e a tutti gli italioni. Che siano valanghe. "


    Roba da segnalare a "Striscia la Notizia"? :-)

    Inutile dire che presso il popolo leghista, notoriamente non propriamente onesto (prego informarsi sulle loro innumerevoli mistificazioni e falsificazione della storia, anche quella recente), sono fioccate le segnalazioni di presunte tradizioni di zucche intagliate precedenti agli influssi anglosassoni che stiamo ricevendo in questi decenni.

    Ora bisognerebbe stabilire se sono semplicemente dei bugiardi, costoro che vedono le zucche intagliate, o semplicemente hanno alzato troppo il gomito.

    Per il resto rimane l'ennesimo figurone di merda di marca leghista.

    Con simpatia 8-D


    p.s. se proprio volete , e mi riferisco ai leghisti, conoscere qualche tradizione che di molto assomiglia ad halloween prego informatevi sulla festa dei morti che si tiene in sicilia e in svariate
    zone del meridione.

    p.s.s Vi lascio con uno stralcio di un post di Der Werhwolf (o come cavolo si chiama, insomma avete capito, quel leghista che in svariati post ha sostenuto la memoria di Adolf Hitler e di quei simpaticoni delle SS) in cui copia incolla (ma qualche messaggio, Der Wawof, lo riesce a scrivere senza copiare i pistolotti
    altrui?) un vecchio articolo del giornale "La Padania"...ora che conoscete la storia delle "zucche"
    potrete meglio "apprezzare" sta puttanata che leggerete:

    "LE LÜMERE PADANE
    La tradizione delle zuccahe scavate a forma di testa (o meglio, di teschio) e illuminate dall'interno con una candela rimase però diffusa un po’ dovunque, ed era attestata ancora fino a pochi decenni fa largamente in tutta la Padania. In Lombardia, ad esempio, le zucche intagliate e illuminate si chiamavano lümere. Fino a pocho tempo fa in molte zone della Padania
    e nell’arco alpino, la sera del primo novembre, si lasciava sul tavolo della cucina qualcosa
    da mangiare per i defunti, soprattutto castagne, o dolcetti come le fave dei morti, o anche
    delle fave vere, e da bere del vino."

    commento all'articolo: MUAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHHAHA!!!!!!
    -------------------------------------

    Consumano...fave? E...come?

  3. #3
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    caro el bel tomo. l'unica zucca vuota in giro sei tu.

    anzi sei proprio una cucurbitacea

    comunque le zucche non furono usate per fare le lumere fino al completo insediamento del cristianesimo in Padania.

    In quel momenti, sopravvivevano fortemente le due religioni, quella celtica, che poneva nei tre giorni tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre il momento del ricongiungimento dei morti con il mondo dei vivi, e il cristianesimo che nel cristianizzare aveva scelto quel momento per festeggiare proprio i defunti e tutti i santi, che poi nel cristianesimo celtico sono la stessa cosa.

    la leggenda della spiritualità celtica diceva che i defunti, tornando visibili in quei giorni, andavano a trovare i propri cari mettendoli sull'avviso nel caso il loro comportamento non fosse buono.

    successero diverse cose:
    Si cercava di trasformare la festività adattandola alla dottrina cristiana, e i primi cui veniva insegnata la dottrina erano prprio i bambini, che presero l'abitudine di spaventare creando un defunto ad Hoc con le lumere e sistemandolo in luoghi di passaggio.

    c'è anche una nutritissima raccolta di favole con incontri con i morti, che venivano raccontate proprio nel periodo di saimoinos

    Nel celtismo padano c'era un forte legame fra i bambini e gli anziani, fra chi doveva imparare e chi invece aveva già la saggezza e questo legame prese la forma di un rovesciamento di ruoli nel momento del samain. momento in cui i bambini raccontano le favole e spaventano i grandi...

    la lumera è una usanza nata quindi intorno al 300 dopo Cristo.

    a proposito: perchè la zucca sia ben fatta, occorre rubarla.
    Comprarla non rispetta la tradizione.

    a cas mia la comprava mia nonna, che poi la nascondeva.
    uno dei compiti di noi nipoti era cercarla, rubarla, svuotarla, ( sneza gettare il contenuto che poi cucinato) metterci la candela e sistemarla in modo da spaventare tutti, nonna compresa.

    credo che la cosa più cara dei ricordi che mi ha lasciato mia nonna, sia stato proprio il ricordo di quelle sere del 31 di ottobre, in cui entrava in sala chiedendo " ma come mai c'è la luce spenta? e poi lanciava un urlo vedendo la lumera brillare vicino alla finestra...

    a quel punto si accendeva la luce e si rideva come matti... e si passava la serata a raccontare storie terrificanti.

    erano gli anni 60 e Nessuno chiamava il "di di mort" hallowen

  4. #4
    Abbi Dubbi
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    15,342
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by rector1
    BRRRRRRR .....the green witch!!!!!!


    Comunque le usanze descritte da ilariamaria non sono molto diverse da come festeggiamo (o meglio festeggiavamo) il giorno dei morti qui in Abruzzo. Oh porca miseria !!! Vuoi vedere che discendiamo dai celti pure noi abruzzesi ??

  5. #5
    Nikodemo
    Ospite

    Predefinito

    CUT...delle lezioncina inutile di IlariaMaria degli orsoni Patani.

    Cara Ilariamaria, mi spieghi quando finalmente la smetterete di giocare ai celtici? non vedete che ormai non fate altro che rimediare figure di merda a ripetizione?
    Questa che vi ho fatto fare non e' altro che una delle tantissime che avete rimediato negli anni.

    Come ti avevo gia' anticipato, nel meridione (altro che nord) ci sono feste simili ad Halloween. Talmente diffuse e radicate che gareggerebbero con quelle anglosassoni per popolarita' e seguito (altro che i tuoi presunti ricordi di faciulla fantasiosa).
    In Sicilia è viva la tradizione secondo cui sono i defunti a portare regali ai bambini. Durante la «fiera dei morti», tra riti e celebrazioni, si vendono i dolci che i bambini troveranno ai piedi del letto il 3 novembre.

    Perché allora oggi si celebra Halloween in discoteche fracassone, si evocano streghe e demoni, vampiri e spettri, tutto questo in perfetto stile americanoide? Si tratta di un vero e proprio processo di «desacralizzazione» che l'ambiente consumistico e materialista americano sta imponendo da vari anni . A cui voi leghisti, sedicenti ultimi difensori delle culture locali (dei miei stivali), vi abbandonate a culo prono.
    Nel sud non ci sono di simili feste commerciali (o almeno non sono cosi' diffuse) proprio perche' abbiamo sembre avuto delle feste simili a quelle che invece vengono festeggiate (stavolto in modo genuino) nei paesi cosiddetti celtici(a cui ovviamente la tua sedicente Patania non appartiene).

    Come ti ho scritto nell'altro post,l'uso della tua cara Zucca vuota per Halloween (precisamente quella grande che tutti abbiamo potuto vedere in qualche film...anche conosciuta volgarmente con il nome di "zucca americana") non e' altro che un influenza nata e pasciuta negli States , e non in Europa come invece qualche ignorantone leghista vuol far credere.
    Anticamente i celtici, popolo indoeuropeo come tanti altri popoli europei, usavano ben altri frutti della terra (magari se ci fossero stati i leghisti a loro disposizione avrebbero potuto usare le loro teste vuote....il risultato sarebbe stato lo stesso) ;-)

    Magari , cosi' come gli stessi romani, avrebbero potuto usare altri tipi di Zucca (molto piu' piccole rispetto a quella americana).
    Avrebbero potuto usare ad esempio:
    la Cucumis sativus conosciuto con il nome di "cetriolo", la "Cucumis melo" il melone ...o anche il "Cucumis citrullus" ...anche se il nome puo' fuorviare non e' il cocomero dei leghisti ma il volgare cocomero che mangiamo in estate (lo si puo' trovare anche ora).

    Insomma Ilariamaria, tutto fuorche' la Zucca Americana. Avrebbero potuto al limite usare una maschera (cosi' come facevano gli antichi greci) con un piccola fiammella dietro.

    Scava scava tutti i vostri miti risultano essere una vera fetecchia
    per quanto sono falsi e truffaldini.

    Stai tranquilla questo e' solo l'inizio, nei prossimi giorni parlero' diffusamente di un altro vostro bel mito (falso piu' di una banconota da 7 mila)...quella delle (rulli di tamburi)
    ...."CORNAMUSE PADANE DIMOSTRAZIONE DEL LEGAME CON I CELTICI".
    Un mio amico di Dublino (questo si vero celtico) alla lettura di codeste Cornamuse (su di un forum patano) quasi si slogo' la mascella per il troppo ridere.
    Rise di gusto anche perche', intendendosene di strumenti musicali, sapeva benissimo che le cornamuse provengono da strumenti ancora piu' antichi diffusi in mesopotamia.
    Gli stessi romani lo conoscevano, e chiamarono suddetto strumento con il nome di "utricularium" (molto apprezzato da Nerone). Probabilmente tale strumento i celtici l'hanno conosciuto dai romani stessi.

    Ora cortesemente la prossima volta che vai in radio fammi il piacere di parlare delle sedicenti tradizioni celtiche patane. A me piacciono tantissimo le favolette, apprezzerei molto (mi immagino gia' con il pollicione in bocca in attento ascolto).

    Con simpatia

    La Peste

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2002
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,374
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by rector1
    L'importanza dell'occulto
    Le origini di Halloween sono strettamente connesse alla magia, alla stregoneria e al satanismo. Gli adepti del satanismo e della magia riconoscono nel 31 ottobre uno dei giorni più importanti nell'anno: la vigilia di un nuovo anno per la stregoneria.

    A causa delle sue radici e della sua essenza occulta Halloween apre una porta all'influsso occulto nella vita delle persone. L'enfasi di Halloween è sulla paura, sulla morte, sugli spiriti, la stregoneria, la violenza, i demoni. E i bambini sono particolarmente influenzabili in questo campo. L'industria cinematografica ha contribuito abbondantemente al dannoso influsso di Halloween promovendone e glorificandone i contenuti. Molte persone sono rimaste coinvolte nel mondo occulto a causa dell'influenza di Halloween e dei film, in quanto questi suggeriscono che possiamo possedere capacità soprannaturali.

    Che cosa dice la Bibbia
    Finora abbiamo parlato delle origini, della storia e del presente di Halloween. Sono anche stati discussi i simboli di questa festa. Ma la domanda più importante è questa: "Che cosa ne dice la Bibbia?"




    Halloween non si trova nella Bibbia. Però la Parola di Dio è il libro che contiene i principi divini che si applicano in modo pratico in tutti i settori della vita quotidiana. Studiandola attentamente si possono scoprire delle indicazioni che potrebbero riferirsi a questo genere di festa.

    Il primo riferimento lo troviamo nel Nuovo Testamento. Nella seconda lettera che Paolo ha scritto a Timoteo egli dice che "Dio non ci ha dato uno spirito di paura, ma uno spirito di forza, di amore e di disciplina" (2a Lettera a Timoteo 1:7). Se pensiamo a case stregate, pipistrelli, spiriti, streghe e Jack-O-Lantern... il loro denominatore comune è la paura che incutono. Ma Dio dà ai suoi uno spirito di forza, non di paura!

    _______________________________________

    BRRRRRRR .....the green witch!!!!!!
    riporto qui di seguito il mio giudizio che ho già esposto sull'altro thread sull'argomento: "Bhe se pensiamo che Babbo Natale, almeno come lo percepiamo noi oggi vestito di rosso e bianco, è una mera invenzione della Coca-Cola non mi meraviglio più di niente... cmq devo ammettere che ogni occasione ormai diventa buona per festeggiare e per farci spendere un po' di euro e San Valentino e la festa della mamma, la festa del papà, la festa dei nonni... Natale poi uno sfogo di consumismo... anche Halloween come potete vedere dalle vetrine dei negozi in questo periodo non farà eccezione...
    Se devo essere sincero la vedo come una tradizione non mia e mi sembra veramente strano festeggiarla qui... e come se ci mettessimo tutti a festeggiare il Capodanno Cinese, il Ramadan e la festa del Kippur... ok che c'è la globalizzazione ma facciamo attenzione a non farci ridurre a una poltiglia di tradizioni informi e omogenee in ogni punto del pianeta."

    cmq ho quotato rector perchè infondo sono d'accordo con lui... l'occultismo in Italia seppur sviluppato non è al livello veramente preoccupante che c'è in America. E' un fenomeno di origine romantica e irrazionalista e il suo effetto dal punto di vista psicologico può essere veramente devastante soprattutto sui più giovani che spesso vengono in contatto col la cultura dell'orrore proprio la notte di Halloween. E' indubbio che la cinematografia ci calca poi sopra la mano basta vedere i vari La Nona Porta, L'Esorcista, Lost Souls e chi più ne ha più ne metta. E' incredibile il danno che può fare alla psicologia di un adolescente prendere solo lontanamente parte a riunioni o riti sull'argomento. Può rovinare completamente una vita, una carriera e togliere la pace psicologica per sempre portando a profonde psicosi e anche al suicidio.

    Io non sono contrario a cercare di imitare un popolo che è più benestante ed efficiente (?) del nostro, ma cerchiamo di imitarlo nelle cose buone, nei pregi non nei difetti o nelle cose inutili.

    Senno facciamo una istruzione all'Americana (bleah!), una sanità all'Americana (ma siamo pazzi? e se crepo ma non ho un $ che faccio?), liberalizziamo le armi (e poi altro che Cogne... una strage al giorno nelle nostre scuole!), istituiamo la pena di morte e impicchiamoci da soli...

  7. #7
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    oramai ho un sesto senso, nicodemo, per riconoscere certi tipi.
    buon per te che ascolti radio Padania Libera, mirabeau; peccato che tu sia perso la puntata della settimana scorsa, avresti ascoltato alcune delle storie che i bambini padani racconteranno stasera ai loro nonni e ai loro genitori...

    e la zucca gialla non è il mais, chiamato anche grano turco, e neppure una patata, e neanche un pomodoro...che comunque non arrivarono in Europa nel 1492 ( e si Colombo la scoprì quell'anno, ma ci voleva un po' a quei tempi per scoprire le nuove piante) ma nel 1500 (XVI secolo)


    la zucca è parente stretta della zucchina,
    una cucurbitacea....
    http://www.vicenzanews.it/a_157_IT_1243_1.html

    difatti la zucca gialla arrivò in Europa dall'india, forse con i primi indoeuropei.

    là in india si usavano anche per fare certi tipi di tamburi tradizionali

    per rector: dovresti cambiare nick,;
    questo è decisamente il meno adatto a te

    Il Cristianesimo, sia che si sia come me, che l'ho scelto come religione, sia che lo si accetti come struttura culturale europea ed occidentale, ha la caratteristica di essersi storicamente inserito sul celtismo, che fu il primo e più importante strato culturale europeo.

    Tutta le storie dei santi padani sono storie derivanti dai miti celtici, come San Giorgio, san Barnaba, i vari santi del primo secolo; il famoso esercito di San Paolo era costituito da soldati celti che si erano convertiti al cristianesimo, e che erano tornati nelle terre d'origine usando, per viaggiare, l'esercito e dando le dimissioni quando arrivano al loro villagio.

    in quel luogo cominciavano a predicare il cristianesimo che, esendo molto simile culturamente alle convinzioni religiose dei celti, ebbe fra loro quella grande fortuna che non ebbe fra i romani ( le persecuzioni romane nei confronti dei cristiani e l'uso del colosseo)
    come darei torto ai padani? il cristianesimo parlava di libertà.
    i celti da soli avevano intuito l'esistenza di un Dio ulteriore che loro identificavano con il sole, che moriva e risorgeva per dare la vita.
    fu facile usare questa figura religiosa e culturale celtica per identificare Cristo, e dato che i celti credevano nella risurezione, il cristianesimo padano fu la logica evoluzione del celtismo.
    Non è un caso che tutte le nazioni a substrato celtico siano cristiane.

    il cristianesimo fu anche la rivincita culturale padana sull'impero romano.

    NOi padani eravamo Già cristiani quando i romani ancora adoravano i pezzi di pietra.



  8. #8
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    116,957
    Mentioned
    36 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Un mio amico da anni residente a Dublino mi dice che, dopo aver spiegato ai suoi, ormai, concittadini celtici che quel figuro che ogni tanto gli capita di vedere nei notiziari sul nostro paese, tal Bossi, si definisce discendente dai Celti;....prima si fanno delle grasse risate.
    Poi si toccano.......

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2002
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,374
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by ilariamaria
    oramai ho un sesto senso, nicodemo, per riconoscere certi tipi.
    buon per te che ascolti radio Padania Libera, mirabeau; peccato che tu sia perso la puntata della settimana scorsa, avresti ascoltato alcune delle storie che i bambini padani racconteranno stasera ai loro nonni e ai loro genitori...

    e la zucca gialla non è il mais, chiamato anche grano turco, e neppure una patata, e neanche un pomodoro...che comunque non arrivarono in Europa nel 1492 ( e si Colombo la scoprì quell'anno, ma ci voleva un po' a quei tempi per scoprire le nuove piante) ma nel 1500 (XVI secolo)


    la zucca è parente stretta della zucchina,
    una cucurbitacea....
    http://www.vicenzanews.it/a_157_IT_1243_1.html

    difatti la zucca gialla arrivò in Europa dall'india, forse con i primi indoeuropei.

    là in india si usavano anche per fare certi tipi di tamburi tradizionali

    per rector: dovresti cambiare nick,;
    questo è decisamente il meno adatto a te

    Il Cristianesimo, sia che si sia come me, che l'ho scelto come religione, sia che lo si accetti come struttura culturale europea ed occidentale, ha la caratteristica di essersi storicamente inserito sul celtismo, che fu il primo e più importante strato culturale europeo.

    Tutta le storie dei santi padani sono storie derivanti dai miti celtici, come San Giorgio, san Barnaba, i vari santi del primo secolo; il famoso esercito di San Paolo era costituito da soldati celti che si erano convertiti al cristianesimo, e che erano tornati nelle terre d'origine usando, per viaggiare, l'esercito e dando le dimissioni quando arrivano al loro villagio.

    in quel luogo cominciavano a predicare il cristianesimo che, esendo molto simile culturamente alle convinzioni religiose dei celti, ebbe fra loro quella grande fortuna che non ebbe fra i romani ( le persecuzioni romane nei confronti dei cristiani e l'uso del colosseo)
    come darei torto ai padani? il cristianesimo parlava di libertà.
    i celti da soli avevano intuito l'esistenza di un Dio ulteriore che loro identificavano con il sole, che moriva e risorgeva per dare la vita.
    fu facile usare questa figura religiosa e culturale celtica per identificare Cristo, e dato che i celti credevano nella risurezione, il cristianesimo padano fu la logica evoluzione del celtismo.
    Non è un caso che tutte le nazioni a substrato celtico siano cristiane.

    il cristianesimo fu anche la rivincita culturale padana sull'impero romano.

    NOi padani eravamo Già cristiani quando i romani ancora adoravano i pezzi di pietra.


    guarda che ci sono specie di piante che hanno avuto sviluppi differenziati... la zucca arancione detta anche Zucca Americana evidentemente arriva proprio dall'America ci saranno anche zucche indiane e di altri popoli ma quelle arancioni sono americane e arrivarono dopo il 1492.

    Per quanto riguarda il celtismo ecc., ecc. tutto il tuo discorso non mi spiega come mai nel Canavese ci sia un tempio di Iside (dea dei mediterraneissimi Egizi) usato in epoca romana ne spiega la diffusione altissima di moltissime altre religioni di origine orientale come ad esempio il mitraismo (che aveva come festa principale il 25 Dicembre che è stato poi adottata dai Cristiani)... i celti magari avranno avuto anche le loro religioni e le loro usanze ma dopo mille anni erano morte e sepolte soprattutto in regioni come quelle del nord che furono pesantemente colonizzate dai Romani e nelle quali trantissime città furono addirittura fondate dal nulla dai romani.

  10. #10
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    116,957
    Mentioned
    36 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Originally posted by ilariamaria

    NOi padani eravamo Già cristiani quando i romani ancora adoravano i pezzi di pietra.


    Praticamente PRIMA di Cristo, no??


 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-11-10, 14:43
  2. Le zucche vuote di Halloween
    Di Caterina63 nel forum Cattolici
    Risposte: 118
    Ultimo Messaggio: 02-11-05, 16:35
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-10-03, 02:34
  4. Halloween e le zucche vuote dei leghisti
    Di Nikodemo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-10-02, 00:15

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226