Alcuni cameramen e giornalisti sono stati cacciati a calci e spintoni da un gruppo di giovani che partecipava al raduno di Forza Nuova. Sono stati gli unici momenti di tensione ieri pomeriggio a piazza Santissimi Apostoli durante il comizio. Erano circa le 18 e mancavano pochi minuti all'inizio della manifestazione contro gli immigrati. Poco prima che alcuni esponenti del movimento salissero sul palchetto davanti al quale erano radunate circa 350 persone, la maggior parte vestite di nero e con i capelli rasati, si sono sentiti volare insulti da un capannello di persone al centro della piazza.
«Andate via», s'è sentito gridare mentre si soni visti un cameramen e altre persone allontanarsi precipitosamente. Ad essere cacciati in malo modo sono stati i giornalisti di "Sciuscià" e quelli della trasmissione satirica "Le Iene".
Le forze dell'ordine che blindavano la piazza sono subito intervenute. La situazione non è degenerata in uno scontro per l'equilibrio dimostrato da cameraman e giornalisti che hanno preferito allontanarsi rendendosi conto che restare ancora avrebbe potuto far degenerare la situazione. Nessun esponente di Forza Nuova ha voluto commentare l'episodio della "cacciata" di quelli di "Sciuscià" e "Le Iene".