User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    Alessandra
    Ospite

    Predefinito Fini dice no, Berlusconi dice sì

    Fini si è pronunciato sulla grazia ad Adriano Sofri. Un secco no, e la motivazione è, udite, udite, l'esigenza di garantire la certezza della pena. Ieri o poco prima invece Berlusconi ha detto sì, con le motivazioni che ben sappiamo, ossia l'inutilità di dover rieducare e risocializzare con la pena quando, in sostanza, di rieducare e risocializzare non vi è bisogno. Vi sembrerà una schiocchezzuola questa diversità di opinioni, a me non pare, e comunque ci dimostra ancora una volta come persone così profondamente diverse facciano parte di questo Governo. Mi chiedo cosa accada nella stanza che vede riunito il Consiglio dei Ministri. E mi chiedo chi *comanda* veramente. Chi comanda secondo voi?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,703
    Mentioned
    2125 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    Secondo me comanda ancora Berlusconi.
    Sui cadaveri dei leoni festeggiano le iene credendo di aver vinto,
    ma i leoni rimangono leoni e le iene rimangono iene.

    Non rispondo alle domande IDIOTE. #sapevatelo

  3. #3
    Liberale
    Data Registrazione
    20 Apr 2002
    Messaggi
    1,743
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Oggi ho avuto la conferma che al proporzionale ho votato il partito giusto.


  4. #4
    SENATORE di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    23,784
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fini dice no, Berlusconi dice sì

    Originally posted by Alessandra
    Fini si è pronunciato sulla grazia ad Adriano Sofri. Un secco no, e la motivazione è, udite, udite, l'esigenza di garantire la certezza della pena. Ieri o poco prima invece Berlusconi ha detto sì, con le motivazioni che ben sappiamo, ossia l'inutilità di dover rieducare e risocializzare con la pena quando, in sostanza, di rieducare e risocializzare non vi è bisogno. Vi sembrerà una schiocchezzuola questa diversità di opinioni, a me non pare, e comunque ci dimostra ancora una volta come persone così profondamente diverse facciano parte di questo Governo. Mi chiedo cosa accada nella stanza che vede riunito il Consiglio dei Ministri. E mi chiedo chi *comanda* veramente. Chi comanda secondo voi?
    Alleanza Nazionale e Forza Italia restano due partiti distinti, e quello attuale resta un Governo di Coalizione.
    Personalmente mi colloco su posizioni più vicine a quelle del Vice-Presidente Fini, anche se....un tantino più possibilista (se si esprime favorevolmente la famiglia Calabresi, che è l'unica ....che ha veramente voce in capitolo, e comunque escludendo qualsiasi maliziosa interpretazione dell'eventuale Grazia come "rimendio" a un preteso errore giudiziario...).

    da www.giornale.it

    " An dice no alla grazia a Sofri

    An e' contraria alla grazia ad Adriano Sofri. E anche a ''qualsiasi altra soluzione perdonista''. Gianfranco Fini ribadisce il suo no alla grazia per Sofri. E rimanda a quanto detto questa mattina. ''Siamo contrari ad ogni intervento di carattere 'perdonista', come la grazia, l'indulto o l'amnistia, strumenti questi che ovviamente in altri contesti hanno la loro legittimita'''. Insomma, An intende difendere fino in fondo ''la certezza della pena'', anche ''immaginando forme di espiazione diverse dal carcere''. ''E' evidente che bisogna distinguere posizioni discusse all'interno della compagine di governo da quelle dei singoli partiti'' sottolinea.
    '' Ferma restando la piena autonomia di decisione del Capo dello Stato, la grazia a Sofri e' del tutto inopportuna '' si legge in un fondo non firmato pubblicato oggi sul 'Secolo d'Italia' nel quale si spiegano dettagliatamente le ragioni del no di An.
    Il fondo del quotidiano di An ricorda che Adriano Sofri, Pietro Bompressi e Giorgio Pietrostefani '' sono stati condannati con sentenza irrevocabile per un fatto gravissimo'' e la sentenza, arrivata ''dopo un percorso lungo e macchinoso, e' definitiva ''. La grazia, invece, potrebbe essere ''letta e presentata'' come ''una sorta di riparazione a un torto giudiziario e come una contestuale restituzione di dignita' a innocenti ingiustamente perseguiti''.
    ''Che Sofri non abbia mai formalmente chiesto la grazia, conferma che non riconosce il merito del giudizio: nella sua prospettiva, la domanda di eliminare una parte della pena avrebbe implicitamente il senso di ammettere la fondatezza della condanna'' sottolinea il fondo.


    10 Nov 2002
    "


    Saluti liberali

  5. #5
    memoria storica di PoL
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    4,109
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito un passato che è diffcile dimenticare...

    Anche se, come ho già avuto modo di dire in un altro 3d, sono personalmente favorevole alla concessione della grazia ad Adriano Sofri, motivata dal fatto che egli in più occasioni ha dimostrato di essersi di fatto dissociato dalla violenza e dalla lotta armata, posso capire bene i sentimenti che albergano in An. Nessuno di noi ha dimenticato infatti la terribile realtà degli anni '70, quando Lotta Continua, di cui Adriano Sofri era il leader indiscusso, era sulle posizioni di incitamento più estremo all'uso della violenza fisica, tanto da arrivare a scandire slogan del tipo uccidere un fascista non è reato!... come non abbiamo dimenticato tutti coloro, come il povero Sergio Ramelli, che in nome di questo e altri slogan di Lotta Continua sono stati ammazzati e i cui assassini sono rimasti impuniti...

    cordiali saluti!...


    --------------

    Nobis ardua

    Comandante CC Carlo Fecia di Cossato

  6. #6
    Identitario Europeo
    Data Registrazione
    06 Sep 2002
    Messaggi
    12,510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il provvedimento di Grazia è un provvedimento ad personam, che per le proprie caratteristiche strutturali, a mio parere meglio si adatta a crimini isolati...la questione qui è invece che graziare Sofri finirebbe per essere un'ingiustizia nei confronti di tante altre persone che hanno sbagliato, e certamente in modo pesantissimo, quando erano ragazzini o poco più, in un clima sociale e culturale molto diverso da questo, e soprattutto che si son fatti molti più anni di galera di quanti se ne sia fatti Adriano Sofri.
    A titolo esemplificativo, guardiamo il caso di Francesca Mambro.
    La sua attività nel sociale, a fianco dell'associazione "nessuno tocchi caino", le affermazioni univoche di dissociazione dagli anni di piombo, l'indiscutibile buona condotta dimostrata in più di 20 anni di galera, ne fanno un soggetto meno meritevole di Grazia di quanto lo sia Adriano Sofri?
    Certo, il delitto attribuito a lei e Fioravanti è ancora più aberrante di quello di Sofri (parlo naturalmente della strage,poi come si sa i due sono stati anche condannati per omicidi individuali) , ma anche qui, per i motivi esposti sopra la necessità di "rieducare e risocializzare" sembra essere ormai compiuta.
    E anche senza tirare in ballo un delitto di strage, ci sono tanti altri terroristi che rientrerebbero nelle stesse condizioni esposte da Berlusconi per Sofri, forse anche a maggior titolo perchè hanno espiato molto più a lungo.
    E allora perchè graziare Sofri? Perchè ha amici più importanti?Schierati trasversalmente da destra a sinistra?
    Francamente non sono d'accordo, ma come si vede per motivi diversi da quelli esposti dal Secolo d'Italia, cioè perchè credo che su tali delitti sia più giusto intervenire,se lo si riterrà opportuno e dopo un dibattito a tutto campo, con un provvedimento di indulto.

    Destra Sociale in Rete

  7. #7
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,703
    Mentioned
    2125 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    Originally posted by cristiano72
    ..... cioè perchè credo che su tali delitti sia più giusto intervenire,se lo si riterrà opportuno e dopo un dibattito a tutto campo, con un provvedimento di indulto.
    E che magari riguardi anche i cittadini giapponesi.
    Sui cadaveri dei leoni festeggiano le iene credendo di aver vinto,
    ma i leoni rimangono leoni e le iene rimangono iene.

    Non rispondo alle domande IDIOTE. #sapevatelo

  8. #8
    Identitario Europeo
    Data Registrazione
    06 Sep 2002
    Messaggi
    12,510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cos'è Dario, devi aumentare il contatore dei post?
    Oppure hai qualcosa di serio da dire sull'argomento?

  9. #9
    SENATORE di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    23,784
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    dal quotidiano "del padrone" ...

    " il Giornale del 12/11/2002


    --------------------------------------------------------------------------------

    Ora «l'Unità» invita Sofri a restare in galera
    Il quotidiano: se la proposta di grazia viene da Berlusconi va rifiutata. Il verde Corleone : l'odio acceca

    --------------------------------------------------------------------------------

    Si può correre il rischio che Adriano Sofri passi alla Storia come "liberato" grazie all'interessamento di Silvio Berlusconi? Mai e poi mai! E così dalle colonne de l'Unità parte una sorprendente e clamorosa controffensiva all'idea della grazia: resti in galera! Ci marcisca! Purché non si dica che questo presidente del Consiglio lo abbia fatto uscire di prigione. Non è uno scherzo, tantomeno un paso doble nella danza delle prese di posizione. Il cannoneggiamento del resto è firmato da due grossi calibri. Obici che sparano granate alzo zero: Gianni Vattimo e la new entry della new left Francesco"Pancho" Pardi. I quali proprio nelle stesse ore in cui persino 1'Armando Cossutta parlava di "tempi maturi" per la grazia, esprimendo l'idea che non ci fosse più ragione di esitare, dalle colonne del quotidiano di Furio Colombo si sporgevano, ansiosi e attoniti a sostenere la tesi che così facendo - accettando cioè l'idea che Sofri possa accettare la scarcerazione - non si farebbe che glorificare il "Satana" che sta a palazzo Chigi . Persino l'ex-sottosegretario alla Giustizia Franco Corleone (verde) pare inorridito da tanto cinismo. Si affretta a scrivere al quotidiano assieme al collega Silvio Di Francia (col quale sta digiunando proprio contro "l'oblio" nei confronti di Sofri e Bompressi), annunciando nudo e crudo di "temere che l'odio per Berlusconi accechi a tal punto di indurre a giocare con la libertà e la vita di altri di cui, pure, ci si professa estimatori ed amico>. Ma Vattimo e Pardì sembrano erremovibili. " Se in passato hai rifiutato anche per ragioni personali - scrive il primo - oggi le ragioni sono molte di più. Non riguardano solo la tua personale coerenza, ma le condizioni della democrazia calpestata nell'Italia berlusconiana. (...). Se hai sopportato per anni il carcere ingiusto, ti chiedo di resistere ancora perché questa volta, e credo più di prima, ne vale la pena. Io certo non lo saprei fare, ma tu per quello che sei e per quello che rappresenti, ne hai quasi un imperativo dovere! ". Insomma Vattimo confessa che non esiterebbe a fare qualunque cosa pur di uscire di prigione. Ma invita Sofri a non tenerne conto. Né Pancho Pardi è meno chiaro: "Trovo preoccupante che importanti dirigenti del centrosinistra abbiano espresso approvazione per questo gesto e abbiano evitato di mettere in collegamento il dissesto sulla giustizia, la sua manifestazione di carità pelosa e la recente riaffermazione della sua volontà di trasformare l'Italia in una repubblica presidenziale (...). Penso che dirigenti del centrosinistra, dovrebbero mordersi tre volte la lingua prima di approvare simili gesti!". "Sono esterefatto - confessa Sandro Bondi che non ha mai nascosto la sua antica militanza nella destra migliorista del Pci, prima di passare a Forza Italia - perché è difficile assistere ad uno sfogo così irrazionale di bassi sentimenti su un quotidiano che ha educato intere generazioni di sinistra alla logica del ragionamento politico e del confronto rispettoso con gli avversari...". Corleone insiste a sua volta: "La lettera di Berlusconi a Ferrara sulla grazia a Sofri non cambia in alcun modo la nostra battaglia politica contro il centro-destra, ma questo non ci impedisce di riconoscere un atto positivo solo perché a compierlo è il capo di un Governo da noi avversato». Ma a l'Unità sono sordi ai richiami alla ragione .
    L'ordine di scuderia è ormai: credere, obbedire, combattere. Anche se era di altri, in precedenza .
    "

    Roba da pazzi...questi "intellettuali straccioni" (cito Lenin testualmente, compagni).

    Shalom!

  10. #10
    Alessandra
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Pieffebi
    dal quotidiano "del padrone" ...

    " il Giornale del 12/11/2002


    --------------------------------------------------------------------------------

    Ora «l'Unità» invita Sofri a restare in galera
    Il quotidiano: se la proposta di grazia viene da Berlusconi va rifiutata. Il verde Corleone : l'odio acceca

    --------------------------------------------------------------------------------

    Si può correre il rischio che Adriano Sofri passi alla Storia come "liberato" grazie all'interessamento di Silvio Berlusconi? Mai e poi mai! E così dalle colonne de l'Unità parte una sorprendente e clamorosa controffensiva all'idea della grazia: resti in galera! Ci marcisca! Purché non si dica che questo presidente del Consiglio lo abbia fatto uscire di prigione. Non è uno scherzo, tantomeno un paso doble nella danza delle prese di posizione. Il cannoneggiamento del resto è firmato da due grossi calibri. Obici che sparano granate alzo zero: Gianni Vattimo e la new entry della new left Francesco"Pancho" Pardi. I quali proprio nelle stesse ore in cui persino 1'Armando Cossutta parlava di "tempi maturi" per la grazia, esprimendo l'idea che non ci fosse più ragione di esitare, dalle colonne del quotidiano di Furio Colombo si sporgevano, ansiosi e attoniti a sostenere la tesi che così facendo - accettando cioè l'idea che Sofri possa accettare la scarcerazione - non si farebbe che glorificare il "Satana" che sta a palazzo Chigi . Persino l'ex-sottosegretario alla Giustizia Franco Corleone (verde) pare inorridito da tanto cinismo. Si affretta a scrivere al quotidiano assieme al collega Silvio Di Francia (col quale sta digiunando proprio contro "l'oblio" nei confronti di Sofri e Bompressi), annunciando nudo e crudo di "temere che l'odio per Berlusconi accechi a tal punto di indurre a giocare con la libertà e la vita di altri di cui, pure, ci si professa estimatori ed amico>. Ma Vattimo e Pardì sembrano erremovibili. " Se in passato hai rifiutato anche per ragioni personali - scrive il primo - oggi le ragioni sono molte di più. Non riguardano solo la tua personale coerenza, ma le condizioni della democrazia calpestata nell'Italia berlusconiana. (...). Se hai sopportato per anni il carcere ingiusto, ti chiedo di resistere ancora perché questa volta, e credo più di prima, ne vale la pena. Io certo non lo saprei fare, ma tu per quello che sei e per quello che rappresenti, ne hai quasi un imperativo dovere! ". Insomma Vattimo confessa che non esiterebbe a fare qualunque cosa pur di uscire di prigione. Ma invita Sofri a non tenerne conto. Né Pancho Pardi è meno chiaro: "Trovo preoccupante che importanti dirigenti del centrosinistra abbiano espresso approvazione per questo gesto e abbiano evitato di mettere in collegamento il dissesto sulla giustizia, la sua manifestazione di carità pelosa e la recente riaffermazione della sua volontà di trasformare l'Italia in una repubblica presidenziale (...). Penso che dirigenti del centrosinistra, dovrebbero mordersi tre volte la lingua prima di approvare simili gesti!". "Sono esterefatto - confessa Sandro Bondi che non ha mai nascosto la sua antica militanza nella destra migliorista del Pci, prima di passare a Forza Italia - perché è difficile assistere ad uno sfogo così irrazionale di bassi sentimenti su un quotidiano che ha educato intere generazioni di sinistra alla logica del ragionamento politico e del confronto rispettoso con gli avversari...". Corleone insiste a sua volta: "La lettera di Berlusconi a Ferrara sulla grazia a Sofri non cambia in alcun modo la nostra battaglia politica contro il centro-destra, ma questo non ci impedisce di riconoscere un atto positivo solo perché a compierlo è il capo di un Governo da noi avversato». Ma a l'Unità sono sordi ai richiami alla ragione .
    L'ordine di scuderia è ormai: credere, obbedire, combattere. Anche se era di altri, in precedenza .
    "

    Roba da pazzi...questi "intellettuali straccioni" (cito Lenin testualmente, compagni).

    Shalom!
    E' una violenza morale. Non ho parole. Spero che prima o poi Sofri si decida con un bellissimo editoriale su Panorama a pronunciare un bel vaffandomo a pieno titolo, direi un size numero 6, ci starebbe proprio bene.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-09-13, 12:13
  2. il Berlusconi bis? Fini dice no
    Di TiziusMCMLXVI nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 11-11-10, 15:07
  3. Fini dice no agli ambasciatori di Berlusconi
    Di apibroker nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 13-05-10, 22:02
  4. Fini dice no agli ambasciatori di Berlusconi
    Di apibroker nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-05-10, 09:04
  5. Fini dice a Berlusconi che deve mettersi l'anima in pace ...
    Di ossoduro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 10-06-06, 17:45

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226