Il Movimento Giovani Padani lancia una mobilitazione federale contro il movimento dei “disobbedienti” che ha annunciato di voler aiutare i clandestini a «nascondersi, a cambiare identità, a passare le frontiere, a trovare una casa e un lavoro».
«Se queste sono le intenzioni dei presunti pacifisti no global - afferma Paolo Grimoldi, coordinatore federale del Mgp - allora noi saremo costretti a mobilitarci per impedire che la volontà popolare venga cancellata da quattro fascisti rossi». «Siamo pronti a vigilare - continua Grimoldi - e controlleremo i centri sociali, i luoghi alternativi, i loro luoghi di ritrovo per evitare che i clandestini vengano nascosti e protetti con grande gioia della mafia».
«Speriamo, purtroppo vanamente, - conclude Grimoldi - che la magistratura intervenga, ma siamo abituati al loro perenne sonno. Quindi vigileremo noi».