User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Questo è un manoscritto che mi è stato consegnato da un amico, il quale l’ha avuto a sua volta da un agente segretissimo della potentissima organizzazione massoplutodemocristocattoislamgiudotopolinsadopedo pornocazzfigostamerd meglio nota come “bim bum bam” il cui scopo è il dominio planetario il martellante lavaggio del cervello agli ignoari cittadini del mondo.I mezzi, a parere di questo manoscritto, con cui la massoneria nasona e ingobbita si serve per inoculare il proprio veleno nelle giovani menti sono l’adorazione del dio denaro, le coppie ghei!, gli sporcaccioni, i manga porno, il romanticismo sconfitto dall’economicismo, il mercantilismo, il coglionismo ecc…Ma torniamo a bomba, e questo manoscritto è davvero una bomba.Lo posto così come mi è stato passato, declinando in toto la responsabilità eventuale di quanto in esso contenuto.



    “Un caloroso abbraccio a te, o mio sconosciuto lettore!Se avrai la ventura di leggere queste mie righe significa che non tutto è perduto, che il mondo può ancora essere salvato dai perfidi nasoni gobbuti, spietati padroni del globo.Anzitutto le presentazioni:mi chiamo Marcellone La Febbre e sono nato in un piccolo paese della Sicilia.Dopo un’infanzia relativamente tranquilla e modesta(i miei genitori naturali non li ho mai conosciuti) presso quelli che ora so essere i miei finti genitori, sono entrato all’età di 12 anni nel convento “Filius di bona donna”, situato in una segreta località francese.



    Nel darmi la lieta novella, i miei finti genitori mi dissero che il convento era fatto su misura per me, a cominciare dal nome, e che mi sarei trovato benissimo.Nel salutarli per l’ultima volta prima della partenza mi commossi fino alle lacrime.Quanti bei ricordi avrei lasciato in quella topaia!Mi sembra ancora di ricordare i bei momenti..Quella volta che mio padre quasi mi fece schizzare la pupilla fuori dall’orbita con un cazzotto perché mi ero pisciato addosso..e quando mia madre mi costrinse a mangiare la minestra bollente ustionandomi la lingua perché non avevo fatto i compiti..e quando ancora mio padre mi faceva il bagnetto facendomi dondolare sulla sua terza gamba(mi disse di essere un mutante) mentre mia mamma mi stringeva il bavaglio alla bocca per non insolentire i vicini..Cari genitori!Gloria e pace nei cieli per essere stato educato in una sana, tradizionale, limpida famigghia tradizziunale do sudde, non come i divorziati, i conviventi, quelli che convivono, le coppie ghei!, gli sporcaccioni di oggi!Io sì che sono stato fortunato!



    Comunque un bel giorno, mentre raccoglievo pomodori, sentii delle voci, non c’erano dubbi! La fede mi stava chiamando!Non potreste nemmeno immaginare la gioia dei miei… “Finalmente lo mandiamo fuori dai coglioni, ormai è troppo pesante per l’altalena”-disse mio padre- mentre mia madre già si rammaricava di perdere il suo caro figliolo, così utile nelle sere d’estate quando mi metteva nella sua camera da notte tutto ricoperto di flit per farmi fare lo zampirone vivente..Cari genitori!



    Ad ogni modo nel mese di aprile di un anno imprecisato entrai nel convento “Filius di bona donna” accolto da monsignor Slavovitz, un pacioccoso e gentile prete polacco che si era ritirato nel convento dopo una vita di eccessi, fatta di furti, rapine, accoltellamenti, finchè un bel giorno la fede lo chiamò a sé e gli indicò la retta(e non è solo un modo di dire)via.



    Gli anni che passai in convento furono i più belli della mia triste esistenza.Monsignor Slavovitz si era incaricato della mia educazione spirituale e temporale.Forgiò la mia fede con il martello dell’ortodossia grazie allo studio dei più importanti testi in materia che parlavano della nostra posizione dottrinale, il “sedevaffanculo”, da cui poi il movimento ecclesiale “sedevaffanculismo”.Era un piacere discettare di teologia con monsignore:mi fece conoscere il pilastro teorico del sedevaffanculismo, la tesi di “stocazzum”,che in sostanza ripristinava la vera e autentica ortodossia opponendosi alle deviazioni infraconciliari e infravaginali e soprattutto rappresentava il faro, la luce, la pila di tutti i veri credenti.



    Tre volte al mese il monsignore e i suoi aiutanti organizzavano gli esercizi spirituali tratti dal sommo libro di padre Jean-Premi il Grillet, un monaco agostiniano che la fede aveva salvato dalle sue ormai croniche impudicizie manuali nei confronti delle femmine.Per gli esercizi spirituali occorrevano tre tonnellate di lenzuola, asciugamani, sapone, bagnoschiuma e vaselina.Erano solenni momenti di purificazione, interiore ed esteriore, in cui monsignore e gli arcidiaconi invocavano l’ausilio dell’ancella divina in questo momento grandioso.



    Monsignore in queste occasioni sapeva usare la sua fede come una spada affilata che trafigge senza pietà e gli infilzamenti sembravano notevolmente realistici. “Non ti preoccupare figliolo, ripeteva monsignore, è l’incarnazione!”.Alla mia domanda sul perché la cosa si ripetesse anche più volte al giorno, il mio maestro, dall’alto della sua ciclopica conoscenza teologica, rispondeva serafico. “E’ la re-incarnazione figliolo!”Che sant’uomo! Conosceva pure il buddismo!



    Ma questo periodo non era fatto solo di momenti piacevoli, spesso anzi le tenebre del maligno allungavano i propri artigli sulle sue giovani prede insinuando in loro sterili e pericolosi ardori!

    Con il passare degli anni la perfida e infida natura, mai domata del tutto, reclamava il suo sfogo, così monsignore e tutti nel convento mi erano di grande aiuto nel superare le prove che il maligno mi metteva davanti-e dietro-ogni giorno. “Il drago della sessualità è una bestia feroce e sensuale che non fa sconti a nessuno!” mi ripeteva sempre monsignore.



    Grazie a lui potei trovare conforto dottrinario nella sterminata biblioteca del convento.In essa vi erano contenuti li antidoti per placare la tempesta ormonale che il demonio scatena nelle sue giovani vittime.

    Testi come “Bentornato pudore”, “Grazie figa di legno”, “Avere dieci decimi e vivere felici” furono un baluardo insormontabile contro cui il drago sbatteva sconfitto.



    Ma il maligno è ancora più furbo e di notte, complici l’oscurità e le coperte occultatrici, si impossesseva delle mie mani costringendole a dirigersi là dove il peccato si annida, nelle bassezze più torbide che mente umana abbia mai potuto conoscere.



    Grazie al cielo la mia fede non vacillò mai e subito confessai tutto a monsignore.Egli mi spiegò un metodo infallibile per superare anche questa prova rivelandomi il metodo delle “polluzioni involontarie”: così dopo un periodo di piena arrivava, grazie al cielo, il deflusso stile Vajont con inevitabile pericolo di annegamento.



    Quanta felicità!Che misericordia! Nel frattempo la natura aveva fatto il suo corso:mi alzai di staura quel tanto che bastava per farmi trovare dagli altri nell’erba folta, mi allargai di un buon paio di metri e una lunga barbona nera si impadronì della mia faccia butterata, delle mia gambe, delle spalle, della schiena..da un certo momento in poi monsignore mi chiamò “il mio piccolo australopiteco”.Gli esercizi spirituali continuarono ma stranamente senza incarnazione, monsignore la rivolse ai nuovi venuti.Che sant’uomo!



    Prima del mio rilascio verso il malefico e peccaminoso mondo esterno, monsignore mi svelò i segreti del cosmo e mi mise al corrente delle finalità ultime per le quali

    il convento combatteva e sacrificava le sue menti migliori.Scoprii così che l’universo è dominato dalla potentissima massonera del “bim bum bam”: i suoi affiliati sono ovunque, i suoi membri sono tutti uomini col nasone e la gobba, adorano il denaro, tramano 24 ore su 24, i loro simboli sono la squadra e il compasso, il righello, la gomma da masticare e l’evidenziatore, il triangolo, il rettangolo e il pentagramma musicale.



    I numeri non esistono, sono una loro invenazione tratta da una certa cabala, ecco perché non metto mai né ora, né data né niente.E’ tutto un complotto!

    Monsignore mi spiegò che queste scoperte furono opera della geniale mente di Gianmaria Bidet, uscito anche lui dal convento e pericolo numero 20.000 per l’organizzazione del “bim bum bam”.



    Una volta edotto sulle spaventose congiure che gravavano sul genere umano, venni congedato dal covento.Ricordo ancora le affettuose parole che monsignore mi rivolse sulla soglia mentre mi apprestavo ad affrontare i perigli del mondo di fuori.. “Vai figliolo vai…vai pure affanculo!”Presi alla lettera quei sublimi consigli e per mesi frequentai i cessi di Algeri, poi capii che monsignore aveva usato una metafora-la mia fede non si chiama forse sedevaffanculismo?- e così affrontai il mondo e il suo occulto padrone, il “bim bum bam”.



    Trovare lavoro non era facile, nonostante la mia bella presenza, i miei occhi nero pece, i miei capelli crespi color petrolio, la mia pelle bucata e olivastra, la mia prestanza fisica e la mia fede incrollabile nel sedevaffanculismo.All’inizio lavorai come spazzacessi in un ristorante ma ben presto mi accorsi che il proprietario era un agente del “bim bum bam”.Il suo nome lo tradiva: “Abelarca”! Era chiara l’origine! Abele e l’arca di Noè…che infingardo!



    Così mi licenziai e passai a chiedere l’elemosina.Ma tutto congiurava contro di me.La sera strane macchine nere senza targa mi seguivano per chilometri, di giorno le copertine di “Men’s Health” esposte nelle edicole con tutti quegli omaccioni muscolosi convogliavano messaggi subiliminali perché iniziassi la pratica mortale! delle pollozioni volontarie!Ero assediato!



    Ma l’attacco più possente lo ricevetti una notte durante la quale, non ricordo se in sogno o nella realtà, irruppe nella cantina dove bivaccavo un pericolissimo agente del “bim bum bam”, uno dei migliori, dei più perfidi, conosciuta da tutti sotto il falso nome di Eva Henger.Senza un velo addosso, in piedi, assumendo una posa discinta e sconveniente, perversa come non mai mi strizzava l’occhio.Ma io ero ipnotizzato dagli altri 2 occhi, quelli più grandi, poi abbassai lo sguardo e lì! mi accorsi dell’inghippo…Era lui!.. Il triangolo massonico!!



    “W PAPA LUCIANI”!!!! gridai subito… “SEMPRE CONTRO LA MASSONERIA”…La visione svanì e io rinsavii dall’incantesimo maligno.

    Quella notte fu più faticoso del solito seguire i consigli del monsignore sulle polluzioni involontarie e gli svuotamenti naturali ma non permisi di certo che sterili ardori non finalizzati alla procreazione incrinassero la mia fede!



    Tanti e tali furono le prove che dovetti superare che, o mio lettore, non starò qui ad annoiarti oltre.Questo mio manoscritto è stato vergato in una situazione d’emergenza.Esso servirà a risvegliare le coscienze sopite dal consumismo di massa, dal dio denaro, dalle poluzzioni volontarie e da tanto altro ancora.



    La mia missione è giunta al termine, adesso mi trovo segregato nelle strutture del “bim bum bam”..ebbene sì, mi hanno preso!

    E’ tutto bianco qui dentro, i letti, gli armadi, i bagni, le sbarre alle finestre, i muri, ci sono un sacco di medicine, cinghie per lagarci ai letti e i capi vogliono essere chiamari dottori.Ci fanno delle iniziezioni ogni tanto e ci danno dei disegni da guardare poi noi dobbiamo dire cosa vogliono significare.Insomma pensavo peggio.Il “bim bum bam” non è poi così cattivo.Adesso vado, devo fare la puntura.

    Addio e w il sedevaffanculismo!!”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    >la massoneria nasona e ingobbita si serve per inoculare il proprio veleno
    >nelle giovani menti sono l'adorazione del dio denaro, le coppie ghei!,
    >gli sporcaccioni, i manga porno, il romanticismo sconfitto dall?economicismo,
    >il mercantilismo, il coglionismo ecc
    [Aran Banjo]

    Hai dimenticato il "libertinismo nichilista" citato da Ce' su La Padania di oggi (sezione Politica):

    [...]
    non bisogna «far passare l'eutanasia come una forma di pietà
    poiché non solo rischia di scardinare i legami familiari e sociali facendo degenerare il
    concetto di libertà in libertinismo nichilista e cinismo», ma ci sarebbero anche «alcuni poteri
    che stanno dietro all'informazione e che spingono per condizionare l'opinione pubblica. Ci
    sono interessi economici e correnti di stampo massonico [...]
    [Alessandro Ce']


  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by aussiebloke
    >la massoneria nasona e ingobbita si serve per inoculare il proprio veleno
    >nelle giovani menti sono l'adorazione del dio denaro, le coppie ghei!,
    >gli sporcaccioni, i manga porno, il romanticismo sconfitto dall?economicismo,
    >il mercantilismo, il coglionismo ecc
    [Aran Banjo]

    Hai dimenticato il "libertinismo nichilista" citato da Ce' su La Padania di oggi (sezione Politica):

    [...]
    non bisogna «far passare l'eutanasia come una forma di pietà
    poiché non solo rischia di scardinare i legami familiari e sociali facendo degenerare il
    concetto di libertà in libertinismo nichilista e cinismo», ma ci sarebbero anche «alcuni poteri
    che stanno dietro all'informazione e che spingono per condizionare l'opinione pubblica. Ci
    sono interessi economici e correnti di stampo massonico [...]
    [Alessandro Ce']

    E' vero...a volte al realtà supera la, pur fervida, fantasia...

    Mitico Arana...e Cè in miniera!!!

  4. #4
    Ospite

    Predefinito Re: Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Originally posted by aran banjo
    Questo è un manoscritto che mi è stato consegnato da un amico, il quale l’ha avuto a sua volta da un agente segretissimo della potentissima organizzazione massoplutodemocristocattoislamgiudotopolinsadopedo pornocazzfigostamerd meglio nota come “bim bum bam” il cui scopo è il dominio planetario il martellante lavaggio del cervello agli ignoari cittadini del mondo.I mezzi, a parere di questo manoscritto, con cui la massoneria nasona e ingobbita si serve per inoculare il proprio veleno nelle giovani menti sono l’adorazione del dio denaro, le coppie ghei!, gli sporcaccioni, i manga porno, il romanticismo sconfitto dall’economicismo, il mercantilismo, il coglionismo ecc…Ma torniamo a bomba, e questo manoscritto è davvero una bomba.Lo posto così come mi è stato passato, declinando in toto la responsabilità eventuale di quanto in esso contenuto.



    “Un caloroso abbraccio a te, o mio sconosciuto lettore!Se avrai la ventura di leggere queste mie righe significa che non tutto è perduto, che il mondo può ancora essere salvato dai perfidi nasoni gobbuti, spietati padroni del globo.Anzitutto le presentazioni:mi chiamo Marcellone La Febbre e sono nato in un piccolo paese della Sicilia.Dopo un’infanzia relativamente tranquilla e modesta(i miei genitori naturali non li ho mai conosciuti) presso quelli che ora so essere i miei finti genitori, sono entrato all’età di 12 anni nel convento “Filius di bona donna”, situato in una segreta località francese.



    Nel darmi la lieta novella, i miei finti genitori mi dissero che il convento era fatto su misura per me, a cominciare dal nome, e che mi sarei trovato benissimo.Nel salutarli per l’ultima volta prima della partenza mi commossi fino alle lacrime.Quanti bei ricordi avrei lasciato in quella topaia!Mi sembra ancora di ricordare i bei momenti..Quella volta che mio padre quasi mi fece schizzare la pupilla fuori dall’orbita con un cazzotto perché mi ero pisciato addosso..e quando mia madre mi costrinse a mangiare la minestra bollente ustionandomi la lingua perché non avevo fatto i compiti..e quando ancora mio padre mi faceva il bagnetto facendomi dondolare sulla sua terza gamba(mi disse di essere un mutante) mentre mia mamma mi stringeva il bavaglio alla bocca per non insolentire i vicini..Cari genitori!Gloria e pace nei cieli per essere stato educato in una sana, tradizionale, limpida famigghia tradizziunale do sudde, non come i divorziati, i conviventi, quelli che convivono, le coppie ghei!, gli sporcaccioni di oggi!Io sì che sono stato fortunato!



    Comunque un bel giorno, mentre raccoglievo pomodori, sentii delle voci, non c’erano dubbi! La fede mi stava chiamando!Non potreste nemmeno immaginare la gioia dei miei… “Finalmente lo mandiamo fuori dai coglioni, ormai è troppo pesante per l’altalena”-disse mio padre- mentre mia madre già si rammaricava di perdere il suo caro figliolo, così utile nelle sere d’estate quando mi metteva nella sua camera da notte tutto ricoperto di flit per farmi fare lo zampirone vivente..Cari genitori!



    Ad ogni modo nel mese di aprile di un anno imprecisato entrai nel convento “Filius di bona donna” accolto da monsignor Slavovitz, un pacioccoso e gentile prete polacco che si era ritirato nel convento dopo una vita di eccessi, fatta di furti, rapine, accoltellamenti, finchè un bel giorno la fede lo chiamò a sé e gli indicò la retta(e non è solo un modo di dire)via.



    Gli anni che passai in convento furono i più belli della mia triste esistenza.Monsignor Slavovitz si era incaricato della mia educazione spirituale e temporale.Forgiò la mia fede con il martello dell’ortodossia grazie allo studio dei più importanti testi in materia che parlavano della nostra posizione dottrinale, il “sedevaffanculo”, da cui poi il movimento ecclesiale “sedevaffanculismo”.Era un piacere discettare di teologia con monsignore:mi fece conoscere il pilastro teorico del sedevaffanculismo, la tesi di “stocazzum”,che in sostanza ripristinava la vera e autentica ortodossia opponendosi alle deviazioni infraconciliari e infravaginali e soprattutto rappresentava il faro, la luce, la pila di tutti i veri credenti.



    Tre volte al mese il monsignore e i suoi aiutanti organizzavano gli esercizi spirituali tratti dal sommo libro di padre Jean-Premi il Grillet, un monaco agostiniano che la fede aveva salvato dalle sue ormai croniche impudicizie manuali nei confronti delle femmine.Per gli esercizi spirituali occorrevano tre tonnellate di lenzuola, asciugamani, sapone, bagnoschiuma e vaselina.Erano solenni momenti di purificazione, interiore ed esteriore, in cui monsignore e gli arcidiaconi invocavano l’ausilio dell’ancella divina in questo momento grandioso.



    Monsignore in queste occasioni sapeva usare la sua fede come una spada affilata che trafigge senza pietà e gli infilzamenti sembravano notevolmente realistici. “Non ti preoccupare figliolo, ripeteva monsignore, è l’incarnazione!”.Alla mia domanda sul perché la cosa si ripetesse anche più volte al giorno, il mio maestro, dall’alto della sua ciclopica conoscenza teologica, rispondeva serafico. “E’ la re-incarnazione figliolo!”Che sant’uomo! Conosceva pure il buddismo!



    Ma questo periodo non era fatto solo di momenti piacevoli, spesso anzi le tenebre del maligno allungavano i propri artigli sulle sue giovani prede insinuando in loro sterili e pericolosi ardori!

    Con il passare degli anni la perfida e infida natura, mai domata del tutto, reclamava il suo sfogo, così monsignore e tutti nel convento mi erano di grande aiuto nel superare le prove che il maligno mi metteva davanti-e dietro-ogni giorno. “Il drago della sessualità è una bestia feroce e sensuale che non fa sconti a nessuno!” mi ripeteva sempre monsignore.



    Grazie a lui potei trovare conforto dottrinario nella sterminata biblioteca del convento.In essa vi erano contenuti li antidoti per placare la tempesta ormonale che il demonio scatena nelle sue giovani vittime.

    Testi come “Bentornato pudore”, “Grazie figa di legno”, “Avere dieci decimi e vivere felici” furono un baluardo insormontabile contro cui il drago sbatteva sconfitto.



    Ma il maligno è ancora più furbo e di notte, complici l’oscurità e le coperte occultatrici, si impossesseva delle mie mani costringendole a dirigersi là dove il peccato si annida, nelle bassezze più torbide che mente umana abbia mai potuto conoscere.



    Grazie al cielo la mia fede non vacillò mai e subito confessai tutto a monsignore.Egli mi spiegò un metodo infallibile per superare anche questa prova rivelandomi il metodo delle “polluzioni involontarie”: così dopo un periodo di piena arrivava, grazie al cielo, il deflusso stile Vajont con inevitabile pericolo di annegamento.



    Quanta felicità!Che misericordia! Nel frattempo la natura aveva fatto il suo corso:mi alzai di staura quel tanto che bastava per farmi trovare dagli altri nell’erba folta, mi allargai di un buon paio di metri e una lunga barbona nera si impadronì della mia faccia butterata, delle mia gambe, delle spalle, della schiena..da un certo momento in poi monsignore mi chiamò “il mio piccolo australopiteco”.Gli esercizi spirituali continuarono ma stranamente senza incarnazione, monsignore la rivolse ai nuovi venuti.Che sant’uomo!



    Prima del mio rilascio verso il malefico e peccaminoso mondo esterno, monsignore mi svelò i segreti del cosmo e mi mise al corrente delle finalità ultime per le quali

    il convento combatteva e sacrificava le sue menti migliori.Scoprii così che l’universo è dominato dalla potentissima massonera del “bim bum bam”: i suoi affiliati sono ovunque, i suoi membri sono tutti uomini col nasone e la gobba, adorano il denaro, tramano 24 ore su 24, i loro simboli sono la squadra e il compasso, il righello, la gomma da masticare e l’evidenziatore, il triangolo, il rettangolo e il pentagramma musicale.



    I numeri non esistono, sono una loro invenazione tratta da una certa cabala, ecco perché non metto mai né ora, né data né niente.E’ tutto un complotto!

    Monsignore mi spiegò che queste scoperte furono opera della geniale mente di Gianmaria Bidet, uscito anche lui dal convento e pericolo numero 20.000 per l’organizzazione del “bim bum bam”.



    Una volta edotto sulle spaventose congiure che gravavano sul genere umano, venni congedato dal covento.Ricordo ancora le affettuose parole che monsignore mi rivolse sulla soglia mentre mi apprestavo ad affrontare i perigli del mondo di fuori.. “Vai figliolo vai…vai pure affanculo!”Presi alla lettera quei sublimi consigli e per mesi frequentai i cessi di Algeri, poi capii che monsignore aveva usato una metafora-la mia fede non si chiama forse sedevaffanculismo?- e così affrontai il mondo e il suo occulto padrone, il “bim bum bam”.



    Trovare lavoro non era facile, nonostante la mia bella presenza, i miei occhi nero pece, i miei capelli crespi color petrolio, la mia pelle bucata e olivastra, la mia prestanza fisica e la mia fede incrollabile nel sedevaffanculismo.All’inizio lavorai come spazzacessi in un ristorante ma ben presto mi accorsi che il proprietario era un agente del “bim bum bam”.Il suo nome lo tradiva: “Abelarca”! Era chiara l’origine! Abele e l’arca di Noè…che infingardo!



    Così mi licenziai e passai a chiedere l’elemosina.Ma tutto congiurava contro di me.La sera strane macchine nere senza targa mi seguivano per chilometri, di giorno le copertine di “Men’s Health” esposte nelle edicole con tutti quegli omaccioni muscolosi convogliavano messaggi subiliminali perché iniziassi la pratica mortale! delle pollozioni volontarie!Ero assediato!



    Ma l’attacco più possente lo ricevetti una notte durante la quale, non ricordo se in sogno o nella realtà, irruppe nella cantina dove bivaccavo un pericolissimo agente del “bim bum bam”, uno dei migliori, dei più perfidi, conosciuta da tutti sotto il falso nome di Eva Henger.Senza un velo addosso, in piedi, assumendo una posa discinta e sconveniente, perversa come non mai mi strizzava l’occhio.Ma io ero ipnotizzato dagli altri 2 occhi, quelli più grandi, poi abbassai lo sguardo e lì! mi accorsi dell’inghippo…Era lui!.. Il triangolo massonico!!



    “W PAPA LUCIANI”!!!! gridai subito… “SEMPRE CONTRO LA MASSONERIA”…La visione svanì e io rinsavii dall’incantesimo maligno.

    Quella notte fu più faticoso del solito seguire i consigli del monsignore sulle polluzioni involontarie e gli svuotamenti naturali ma non permisi di certo che sterili ardori non finalizzati alla procreazione incrinassero la mia fede!



    Tanti e tali furono le prove che dovetti superare che, o mio lettore, non starò qui ad annoiarti oltre.Questo mio manoscritto è stato vergato in una situazione d’emergenza.Esso servirà a risvegliare le coscienze sopite dal consumismo di massa, dal dio denaro, dalle poluzzioni volontarie e da tanto altro ancora.



    La mia missione è giunta al termine, adesso mi trovo segregato nelle strutture del “bim bum bam”..ebbene sì, mi hanno preso!

    E’ tutto bianco qui dentro, i letti, gli armadi, i bagni, le sbarre alle finestre, i muri, ci sono un sacco di medicine, cinghie per lagarci ai letti e i capi vogliono essere chiamari dottori.Ci fanno delle iniziezioni ogni tanto e ci danno dei disegni da guardare poi noi dobbiamo dire cosa vogliono significare.Insomma pensavo peggio.Il “bim bum bam” non è poi così cattivo.Adesso vado, devo fare la puntura.

    Addio e w il sedevaffanculismo!!”

    My friend, tu hai problemi psicopatici, senza ombra di dubbio, chi posta simili novelle ha repressi complessi sessuali, fatti curare smidollato!!!!

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Originally posted by Rector



    My friend, tu hai problemi psicopatici, senza ombra di dubbio, chi posta simili novelle ha repressi complessi sessuali, fatti curare smidollato!!!!
    Guarda che non devi dirlo a me.Io sono soltanto il "latore" di pensieri e opinioni altrui

  6. #6
    Ospite

    Predefinito Re: Re: Re: Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Originally posted by aran banjo


    Guarda che non devi dirlo a me.Io sono soltanto il "latore" di pensieri e opinioni altrui
    E allora perche' hai postato una simile zozzaia? ti sollazza?

  7. #7
    Ospite

    Predefinito Re: Re: Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Originally posted by Rector



    My friend, tu hai problemi psicopatici, senza ombra di dubbio, chi posta simili novelle ha repressi complessi sessuali, fatti curare smidollato!!!!
    rilassati stronzetto.....goditi i tuoi ultimi giorno tranquillo in pizzeria....

    mwahahahahahhaa

  8. #8
    Ospite

    Predefinito Re: Re: Re: Re: Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Originally posted by Rector


    E allora perche' hai postato una simile zozzaia? ti sollazza?
    forse per farti contento ..(è natale ) visto che tu tra le "zozzaie" ( e le zozzone..) ci vivi "sollazzzzzzzzandoti"...

    Buin Natal terun....

  9. #9
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Re: Re: Il sedevaffanculismo:gli uomini, le idee, la storia..

    Originally posted by Fra Dolcino
    forse per farti contento ..(è natale ) visto che tu tra le "zozzaie" ( e le zozzone..) ci vivi "sollazzzzzzzzandoti"... Buin Natal terun....
    ahahahahahahahahahah
    Caro Fra Macki(n)etta gia' DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI CEFFONI, ora ti scopro anke Macki(n)etta DETECTOR (radar) SCANNA(R) TERRONI ... kuali altre meraviglie tecnologike hai in serbo-ia !?
    ahahahahahahahah
    kuando la finisci di sparare puttanate !?
    ahahahahahahahahah ... mi raccomando, non
    RISORGIMENTO, ILLUMINISMO e REDENZIONE
    Abrezio

 

 

Discussioni Simili

  1. 28 Aprile 1945: Muoiono gli uomini non le idee!
    Di AndtoxBM1922 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 28-04-18, 18:57
  2. Uomini e idee della destra italiana - Ciccio Franco
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-12-11, 12:06
  3. I Cinque Uomini Piu' Importanti Della Storia
    Di Unastoria (POL) nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 04-04-08, 19:50
  4. Mancanza di idee e/o di uomini
    Di Barney nel forum Destra Radicale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 02-08-05, 16:27
  5. Gli uomini passano, le idee restano
    Di seurosia nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 23-05-05, 16:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226