User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Striscioni a Palermo e a Bari

    Ultrà, violenze e striscioni da dimenticare


    "Uniti contro il 41 bis". Questo lo striscione esposto da tifosi del Palermo allo stadio Renzo Barbera. A Bari aggredito Bellavista. I supporter toscani festeggiano l'anniversario della nascita di Stalin.


    PALERMO - Una domenica calcistica segnata da tante ombre in serie B. Fra aggressioni e striscioni che hanno destato perplessità e sconcerto. Ecco cosa è successo.

    PALERMO, STRISCIONE IN FAVORE DELLA MAFIA - "Uniti contro il 41 bis. Berlusconi dimentica la Sicilia". Questa la scritta comparsa su uno striscione esposto da tifosi del Palermo allo stadio Renzo Barbera, dove si gioca la partita del campionato di serie B tra la squadra di casa e l'Ascoli. Lo striscione è stato esposto al fischio di inizio dell'incontro e sequestrato dai carabinieri dieci minuti dopo. Le forze dell'ordine hanno anche interrogato alcuni tifosi per cercare di identificare gli autori della scritta. Il 41 bis è il provvedimento che prevede il carcere duro per i boss mafiosi, ed è stato recentemente introdotto in forma definitiva nell'ordinamento giudiziario.

    Un agente di polizia è rimasto ferito lievemente in uno dei corridoi interni dello stadio 'Renzo Barbera' di Palermo, dopo che aveva invitato alcuni tifosi a seguirlo in questura nel quadro delle indagini per risalire agli autori dello striscione.

    Il questore di Palermo, Francesco Cirillo, sta seguendo personalmente gli sviluppi dell'indagine della Digos: ''Sono in corso accertamenti per individuare chi ha collocato lo striscione''. ''Lo stadio di Palermo non è ancora dotato di un sistema completo di telecamere a circuito chiuso e questo sta rallentando i nostri primi accertamenti - dice il questore - comunque gli investigatori della Digos stanno procedendo a pieno ritmo per individuare questa gente''. Negli uffici della Digos sono state condotte quattro persone che stanno rispondendo alle domande degli investigatori a proposito dello striscione. Il procuratore della Repubblica Pietro Grasso è stato informato sulla vicenda e attende gli sviluppi dell' indagine.

    Nel pomeriggio allo stadio c' erano alcuni magistrati della direzione distrettuale Antimafia che hanno seguito la gara del Palermo con l' Ascoli. Tra questi, il sostituto Gaetano Paci che alla notizia dello striscione ha detto: "E' preoccupante che possa essere accaduto un fatto del genere".

    BARI: AGGREDITO BELLAVISTA - Il centrocampista del Bari Antonio Bellavista è stato aggredito da un gruppo di tifosi baresi all'uscita dallo stadio dove la squadra biancorossa aveva appena concluso la partita con il Livorno che l'ha vista perdere per 3-0. Secondo quanto si è appreso, Bellavista stava per entrare a bordo della propria automobile quando è stato riconosciuto da un gruppo di tifosi che lo ha accerchiato minacciandolo e inveendo contro di lui. Il giocatore sarebbe stato anche colpito da qualche esagitato. Sul posto sono subito intervenute le forze di polizia, ma il gruppetto di aggressori si era ormai dileguato.

    "UN VILE GESTO CONTRO OLIVEIRA" - La società Calcio Catania è ''profondamente turbata ed incredula per la vile aggressione a Lulù Oliveira'', l'attaccante picchiato ieri sera da tifosi negli spogliatoi dello stadio Angelo Massimino, dopo la vittoria per 3-1 sulla Ternana, propiziata proprio da una doppietta dell'ex attaccante di Como, Fiorentina e Cagliari. I dirigenti etnei affidano a una nota la loro posizione, esprimendo ''la più profonda esecrazione per il gravissimo episodio, certamente tra i più dolorosi e inspiegabili nella storia'' del Catania. L'aggressione, per la società, è ''un gesto irresponsabile di pochi sconsiderati, che lascia una macchia indelebile e rischia di vanificare irrimediabilmente gli sforzi di una dirigenza impegnata a dare il meglio per il conseguimento di obiettivi comuni''. ''Oliveira, come tutti gli altri tesserati - afferma il Catania - è e resta un patrimonio di questa società. Lo difenderemo, lo tuteleremo e nell'esprimergli la nostra
    solidarietà avvieremo ogni azione necessaria affinché episodi
    del genere non accadano più''. ''Il Catania - conclude la nota - ribadisce con assoluta fermezza che, nel mettersi a disposizione delle autorità preposte a far luce sui responsabili e tenendo fede a una condotta alla quale si è sempre rigidamente mantenuto, mai e poi mai intratterrà rapporti con coloro che fanno della provocazione e della violenza il preminente modo di esprimersi''. Lulù Oliveira ha ricevuto le scuse da parte della persona che lo ha aggredito negli spogliatoi al termine della partita con la Ternana. Il bomber rossazzurro è stato raggiunto nella tarda serata di ieri nell'albergo in cui alloggiava. Ad accompagnare l'aggressore c'era un piccolo gruppetto di tifosi. L'incontro si è ripetuto nella mattinata all'aeroporto di Catania, prima della partenza dell'attaccante per Cagliari. "Mi è stato chiesto scusa - dice Oliveira - per l'accaduto. L'autore dell'aggressione mi ha detto che in quel momento era fuori di testa. Per me l'episodio è chiuso".

    TIFOSI LIVORNESI FESTEGGIANO STALIN - Il 'compleanno' di Stalin fa notizia a distanza di oltre cento anni: oggi gli ultras del Livorno hanno festeggiato, in trasferta al San Nicola di Bari, la ricorrenza della nascita del dittatore sovietico. Sventolando bandiere rosse con la falce e il martello, i tifosi toscani hanno esibito in curva sud uno stendardo con l'immagine di Stalin e con la data della sua nascita, 21 12 1879, accompagnato da uno striscione con la scritta: ''Gloria sia a te in eterno''. I supporter toscani hanno anche accolto con una bordata di fischi l'inno italiano cantato dai tifosi del Bari.

    (22 DICEMBRE 2002, ORE 16:27, aggiornato alle ore 21:45)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Striscioni a Palermo e a Bari

    E' il Sud che cambia Shaytan

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ecco la soluzione:

    1)Sicilia Indipendente, così potranno abbracciare i loro mafiosi
    2)Livorno Indipendente e comunista
    Per Catania.... mah, li sono fuori di testa.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-12-08, 19:03
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-02-07, 14:07
  3. Napoli, Bari, Palermo nel Network Virgin Express
    Di mykonos nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-03-06, 01:44
  4. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 21-06-05, 17:53
  5. Striscioni a Palermo e a Bari
    Di Shaytan (POL) nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 13-01-03, 13:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226