User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'addio a Giorgio Gaber

    Ci mancherà questo artista vero.
    Gli avevano dato del qualunquista dopo che si era distaccato dai sessantottini, col risultato che si era trovato solo, malsopportato da politici di ogni colore e dagli allezziti critici di partito: ma il pubblico non l'ha mai abbandonato.
    A me piace ricordarlo con le sue parole, le parole di chi non si è mai vergognato di andare controcorrente, cercando di mostrare agli adoranti sudditi che il re è nudo.


    IL POTERE DEI PIÙ BUONI

    La mia vita di ogni giorno
    è preoccuparmi di ciò che ho intorno
    sono sensibile ed umano
    probabilmente sono il più buono
    ho dentro il cuore un affetto vero
    per i bambini del mondo intero
    ogni tragedia nazionale
    è il mio terreno naturale
    perché dovunque c'è sofferenza
    sento la voce della mia coscienza.

    Penso ad un popolo multirazziale
    ad uno stato molto solidale
    che stanzi fondi in abbondanza
    perché il mio motto è l'accoglienza
    penso al problema degli albanesi
    dei marocchini, dei senegalesi
    bisogna dare appartamenti
    ai clandestini e anche ai parenti
    e per gli zingari degli albergoni
    coi frigobar e le televisioni.

    E' il potere dei più buoni
    è il potere dei più buoni
    son già iscritto a più di mille associazioni
    è il potere dei più buoni
    e organizzo dovunque manifestazioni.

    E' il potere dei più buoni
    è il potere dei più buoni
    è il potere…dei più buoni…

    La mia vita di ogni giorno
    è preoccuparmi di ciò che ho intorno
    ho una passione travolgente
    per gli animali e per l'ambiente
    penso alle vipere sempre più rare
    e anche al rispetto per le zanzare
    in questi tempi così immorali
    io penso agli habitat naturali
    penso alla cosa più importante
    che è abbracciare le piante.

    Penso al recupero dei criminali
    delle puttane e dei transessuali
    penso allo stress degli alluvionati
    al tempo libero dei carcerati
    penso alle nuove povertà
    che danno molta visibilità
    penso che è bello sentirsi buoni
    usando i soldi degli italiani.

    E' il potere dei più buoni
    è il potere dei più buoni
    costruito sulle tragedie e sulle frustrazioni
    è il potere dei più buoni
    che un domani può venir buono
    per le elezioni.

    E' il potere dei più buoni
    è il potere dei più buoni
    è il potere…dei più buoni…

    --------------------------------------------

    LA DEMOCRAZIA

    Dopo anni di riflessione sulle molteplici possibilità che ha uno Stato di organizzarsi ho capito che la democrazia è il sistema più democratico che ci sia.

    Dunque, c'è la dittatura, la democrazia e... basta. Solo due. Credevo di più.

    La dittatura chi l'ha vista sa cos'è, gli altri si devono accontentare di aver visto solo la democrazia. Io. da quando mi ricordo, sono sempre stato democratico, non per scelta, per nascita. Come uno che appena nasce è cattolico, apostolico, romano. Cattolico pazienza, apostolico non so cosa vuol dire, ma anche romano... Va be', del resto come si fa oggi a non essere democratici? Sul vocabolario c'è scritto che la parola "democrazia" deriva dal greco e significa "potere del popolo". L'espressione è poetica e suggestiva. Sì, ma in che senso potere al popolo? Come si fa? Questo sul vocabolario non c'è scritto. Però si sa che dal '45, dopo il famoso ventennio, il popolo italiano ha acquistato finalmente il diritto al voto. È nata così la "Democrazia rappresentativa" nella quale tu deleghi un partito che sceglie una coalizione che sceglie un candidato che tu non sai chi sia e che tu deleghi a rappresentarti per cinque anni. E che se lo incontri ti dice: "Lei non sa chi sono io!". Questo è il potere del popolo. Ma non è solo questo. Ci sono delle forme ancora più partecipative. Per esempio il referendum è addirittura una pratica di "Democrazia diretta"... non tanto pratica, attraverso la quale tutti possono esprimere il loro parere su tutto. Solo che se mia nonna deve decidere sulla Variante di Valico Barberino Roncobilaccio, ha qualche difficoltà. Anche perché è di Venezia. Per fortuna deve dire un "Sì" se vuol dire no, e un "No" se vuol dire sì. In ogni caso ha il 50% di probabilità di azzeccarla. Ma il referendum ha più che altro un valore folkloristico perché dopo aver discusso a lungo sul significato politico dei risultati tutto resta come prima.

    Comunque, la caratteristica fondamentale della democrazia è che si basa sul gioco delle maggioranza e delle minoranze. Se dalle urne viene fuori il 51 vinci, se viene fuori il 49 perdi. Dipende tutto dai numeri. Come al gioco del Lotto. Con la differenza che al gioco del Lotto qualche volta il popolo vince, in democrazia... mai!

    E se viene fuori il 50 e 50? Ecco, questa è una caratteristica della nostra democrazia. Non c'è mai la governabilità.

    Tutto è cominciato nel 1948. Se si fanno bene i conti tra la destra (DC, liberali, monarchici, missini, ecc.) e la sinistra (comunisti, socialisti, socialdemocratici, ecc.)... viene fuori un bel pareggio. Da allora è sempre stato così.

    Oggi invece è diverso. Per forza, è successo di tutto. Sono spariti alcuni partiti, c'è stata quasi una rivoluzione, le formazioni politiche hanno leaders e anche nomi diversi. Infatti, oggi non c'è più il 50% alla destra e il 50% alla sinistra. Ma c'è il 50% al centro-destra e il 50% al centro-sinistra. Oppure un 50... virgola talmente poco che basta che uno abbia la diarrea che salta il governo. Non c'è niente da fare. Sembra proprio che il popolo italiano non voglia essere governato. E ha ragione... Ha paura che se vincono troppo quelli di là viene fuori un regime di sinistra. Se vincono troppo quegli altri viene fuori un regime di destra. Il regime di centro invece... quello gli va bene! Auguri!!!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Membro
    Data Registrazione
    27 Sep 2002
    Località
    giaveno (to)
    Messaggi
    502
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Saluto il grande Giorgio Gaber.

    Poi aggiungo una nota polemica:
    mi sa che anche voi libertariani alla fine scadete nella tentazione di incorporarvi gente che sta sulle sue, così da dire: - Questo qui era nostro!
    Gaber è da un po' di tempo che lo corteggiate, ed era curioso che, all'uscita di "La mia generazione ha perso" si leggevano degli entusiasti da destra come da sinistra, tutti a interpretare il buon vecchio Gaber a delphini.
    In area libertariana, il buon giovane Mingardi aveva scritto un articolone per dire, più o meno implicitamente, che Gaber era dei vostri. D'altronde, sempre lo stesso Mingardi aveva scritto un commosso elogio a De Andrè per farne un pensatore vicino alle vostre idee, mentre il buon vecchio Fabrizio è sempre stato vicino agli anarchici "veri", pur senza aderire nemmeno a loro.
    Artisti di tale calibro se ne fregano delle appartenenze, e a leggere di loro c'è spesso solo da piangere ( soprattutto per gli articoli). Non dico che Mingardi sia stato strumentale: purtroppo, in questo territorio, tutti noi ragioniamo in base a ciò che ci piace. Ci piace quel tale artista, allora lui deve avere qualcosa di noi, dei nostri gusti e delle nostre idee.
    Ecco perché l'arte, come insegnavano i modernisti, va sempre interpretata come qualcosa a sè.
    Ciao.

  3. #3
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Hai letto quei due testi postati?
    Non li ha scritti Mingardi.
    Chissenefrega poi se magari di nascosto Gaber votava Rifondazione, a noi ha lasciato questi. E gli entusiasmi che dipingi io non li ricordo per niente...
    Stesso discorso per De Andrè.

    Poi, ma si va , un piccolo appunto di natura linguistica: il termine "libertarianesimo" non lo usa più nessuno. Se proprio vuoi usare dispregiativi, chiamaci stronzi: così ti censuro e mi levo il pensiero

  4. #4
    Membro
    Data Registrazione
    27 Sep 2002
    Località
    giaveno (to)
    Messaggi
    502
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]Originally posted by ARI6
    [B]Hai letto quei due testi postati?
    Non li ha scritti Mingardi.
    Chissenefrega poi se magari di nascosto Gaber votava Rifondazione, a noi ha lasciato questi. E gli entusiasmi che dipingi io non li ricordo per niente...
    Stesso discorso per De Andrè.

    No, ARI6, non è per prendermela con voi liber... tari, solo che non vorrei che anche il povero Gaber fosse strumentalizzato da ogni parte. Tanto per chiarire quanto poco ci azzecca (anche) con voi, nonostante ciò che riporti, cito un brano di una recente intervista pubblicata oggi sul Corriere:

    INTERVISTATORE: Però lasciamo anche un progresso tecnologico, servizi sociali di base..., lasciamo comunque un'idea della protezione e dell'attenzione verso i deboli...

    GIORGIO GABER: Questo è molto vero. Io sto dicendo che certi ideali, certe resistenze a un mercato e a uno sviluppo insensato non sono state fatte. In fondo, i nostri ideali sono stati travolti dal mercato. Assodato tutto ciò, quando si arriva a una certa eà non si può far finta di niente, dire che non c'entriamo. In fondo, siamo stati tutti complici di questa situazione.

    Poi, ma si va , un piccolo appunto di natura linguistica: il termine "libertarianesimo" non lo usa più nessuno. Se proprio vuoi usare dispregiativi, chiamaci stronzi: così ti censuro e mi levo il pensiero

    No, non userei mai la parola che mi chiedi. Libertariani mi sembra ancora adeguato perché, a mio avviso, il vero libertarismo è kropotkiniano e non può dissociarsi da una base "socialitaria". Non a caso, quando mi consideravo anarchico, in birreria con gli amici si usava questo brindisi:

    Alla Patria
    socialista
    libertaria
    antiproibizionista

    Ciao.
    E incazzati di meno

  5. #5
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Claudio Ughetto
    No, ARI6, non è per prendermela con voi liber... tari, solo che non vorrei che anche il povero Gaber fosse strumentalizzato da ogni parte. Tanto per chiarire quanto poco ci azzecca (anche) con voi, nonostante ciò che riporti, cito un brano di una recente intervista pubblicata oggi sul Corriere:
    ...
    Ma io ti ho già spiegato che nessuno vorrebbe strumentalizzare Gaber, solo ricordarne i contributi alla causa della libertà. Che poi il suo pensiero non fosse il nostro ci importa poco.

    Libertariani mi sembra ancora adeguato perché, a mio avviso, il vero libertarismo è kropotkiniano e non può dissociarsi da una base "socialitaria".
    Dipende che senso si da alla libertà. Il mio appunto riguardava il senso spregiativo del termine, che subordina un pensiero coerente a uno che lo è molto meno. Perlomeno su questo forum potresti evitarlo, non ti pare?

    incazzati di meno
    Ma io mica mi sono incazzato!

  6. #6
    Membro
    Data Registrazione
    27 Sep 2002
    Località
    giaveno (to)
    Messaggi
    502
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]Originally posted by ARI6
    [B]

    Ma io ti ho già spiegato che nessuno vorrebbe strumentalizzare Gaber, solo ricordarne i contributi alla causa della libertà. Che poi il suo pensiero non fosse il nostro ci importa poco.

    Ok. Rinnovo la mia commozione per un artista che ho scoperto tardi e amato per tutti gli anni che l'ho ignorato.


    Dipende che senso si da alla libertà. Il mio appunto riguardava il senso spregiativo del termine, che subordina un pensiero coerente a uno che lo è molto meno. Perlomeno su questo forum potresti evitarlo, non ti pare?

    La coerenza dipende da che punto la si guarda. Per è più coerente il punto di vista kropotkiniano. Ma no è questa la sede. Mi va bene evitare quel termine, se ti infastidisce: per mantenermi coerente, userò il termine anarco-capitalisti, così non offendo nessuno.


    Ciao.

  7. #7
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Addio a Giorgio Gaber, senza strumentalizzazioni. E anche senza inutili polemiche strumentali.
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

  8. #8
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Claudio Ughetto
    Ok. Rinnovo la mia commozione per un artista che ho scoperto tardi e amato per tutti gli anni che l'ho ignorato.
    Questo conta. Basta polemiche, anzi: mi scuso se ne ho sollevate o alimentate.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Addio Signor G.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    palayork
    Messaggi
    3,243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    addio anche ad un grande....... milanista

 

 

Discussioni Simili

  1. Il mercato - Giorgio Gaber
    Di Gian_Maria nel forum Socialismo Libertario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-04-11, 09:23
  2. Video Giorgio Gaber
    Di danko (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-08-08, 00:57
  3. Giorgio Gaber - Io se fossi Dio
    Di nel forum Musica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-01-05, 05:15
  4. I borghesi - Giorgio Gaber
    Di Pablo nel forum Musica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-07-04, 15:12
  5. E' Morto Giorgio Gaber
    Di Danny nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02-01-03, 20:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226