User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33
  1. #1
    Asteroids
    Ospite

    Arrow La RAI e mediaset si preparano per il giorno della memoria

    Olocausto, torna «Perlasca»
    I programmi di Rai e Mediaset per il «Giorno della memoria»


    La replica della fiction «Perlasca» ma anche film, speciali e una non-stop di Rai Educational: Rai e Mediaset si preparano a celebrare, il 27 gennaio, il «Giorno della Memoria» nell'anniversario dell'abbattimento dei cancelli ad Auschwitz. I palinsesti sono stati comunicati dalla Rai e dalla Mediaset al ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri.
    E veniamo alla programmazione iniziando dall rete ammiraglia della televisione pubblica che manderà in onda un filmato di grande successo. Raiuno riproporrà infatti lunedì 27 e giovedì 30 gennaio in prime time la fiction «Perlasca» interpretata dall'attore Luca Zingaretti nei panni del commerciante di carni padovano che salvò più di 5 mila ebrei a Budapest durante la Seconda Guerra mondiale. Su Raidue tornerà invece alle ore 18.30 la fiction «Senza confini», protagonista Sebastiano Somma, dedicata alla storia di un altro «Schindler» italiano, il questore di Fiume Giovanni Palatucci. Su Raitre, da lunedì 27 a venerdì 31 gennaio, dalle ore 8.05 alle ore 9.05 andrà in onda «Educational Storia» mentre sulla stessa rete, il 27, in seconda serata, sarà trasmesso «Serata memoria». Rai Educational dedicherà 24 ore all'evento. Su Canale 5 sarà dedicato alla giornata della memoria l'approfondimento di «Terra», in onda domenica 26 e in replica lunedì 27, mentre «Verissimo» si occuperà dell'argomento con servizi e collegamenti.
    Su Retequattro dalle ore 17 alle ore 19 un film sulla Shoah, le leggi razziali e la persecuzione degli ebrei, e «Appuntamento con la storia» di Alessandro Cecchi Paone, con immagini dell'epoca e commento in studio con storici. Su Italia 1, probabilmente nel pomeriggio, andrà invece in onda uno speciale della durata di una trentina minuti

    link

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatamente estremista
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Messaggi
    1,555
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,380
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    e ti pareva!!!
    oramai tra quiz olocausti preti papi e film ripetuti 100 volte c'è rimasto ben poco ddi interessante in tv
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  4. #4
    Asteroids
    Ospite

    Predefinito

    Tra gli internati dei Nazisti ci furono anche i testimoni di Geova e furono tra i primi, a loro venne assegnato un triangolo viola, una mostra itinerante che ha visto la partecipazione in tutta europa di centinaia di miglia di visitatori è ora in Italia, a Milano arriverà il 26 di Gennaio.


    La mostra dal titolo «Triangoli viola - Le 'vittime dimenticate' del regime nazista», che sarà allestita a Milano dal 26 gennaio al 2 febbraio 2003 (dalle 9.00 alle 17.00) nel Castello Sforzesco - Sala Viscontea di Milano.
    La mostra, che non ha carattere confessionale ma esclusivamente culturale, documenta la storia di oltre 20.000 testimoni di Geova, che, a causa della loro coraggiosa resistenza contro il Terzo Reich, furono perseguitati brutalmente. Circa 10.000 furono rinchiusi nei campi di sterminio già dal 1933. Qui un triangolo viola contrassegnava la loro divisa carceraria. L'imperativo morale sotteso alla mostra è di impedire che all'ingiustizia subita allora segua l'offesa dell'oblio e della dimenticanza ai giorni nostri. Crediamo che tale manifestazione, rivolta alla cittadinanza in generale ma in special modo alle scuole, sia di sicuro interesse sia per i docenti sia per gli alunni; poiché come insegnanti intende certamente offrire nuove prospettive di valutazione e giudizio sulla storia delle deportazioni e dei gruppi che vi furono coinvolti. Siamo lieti di segnalare la presenza di alcuni sopravvissuti, tra cui il quasi centenario austriaco Leopold Engleitner, e Horst e Hermine Schmidt, con i quali i giovani potranno avere un dialogo diretto. Durante la mostra si potrà visionare il documentario «I testimoni di Geova, saldi di fronte all'attacco nazista», realizzato in collaborazione con il Museo dell'Olocausto di Washington e contenente le testimonianze di ex deportati nei lager e storici. Domenica 26 gennaio alle 10 l'inaugurazione della mostra. Sarà presentato in anteprima mondiale il documentario audio-visivo realizzato da Bernhard Rammerstorfer dal titolo «Mai e poi mai - Leopold Engleitner: Scelse un'altra strada!», biografia di Leopold Engleitner, un esempio di coraggio e dignità umana.

    Link

  5. #5
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Asteroids
    Tra gli internati dei Nazisti ci furono anche i testimoni di Geova e furono tra i primi, a loro venne assegnato un triangolo viola, ...
    Ehm... uno dei migliori revisionisti svedesi, Ditlieb Felderer, è guardacaso un testimone di Geova, e a questa fiction non dà molta importanza, specie se vi sono cose inverosimili e inventate di sana pianta come in "Schindler's list".
    2010:

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    39,362
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by cciappas
    e ti pareva!!!
    oramai tra quiz olocausti preti papi e film ripetuti 100 volte c'è rimasto ben poco ddi interessante in tv
    sarebbe interessante sapere che tipo di tv ti piace..e quale consigli dei vedere??!!!
    Se hai un po di tempo da perdere fai un salto qui:
    www.candidonews.wordpress.com
    Un blog in cui parlare di Politica, Informazione, Televisione, Cinema e tanto altro...

  7. #7
    kshatrya
    Data Registrazione
    21 Oct 2002
    Località
    Thule
    Messaggi
    1,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ancora con 'sto olocausto. Ma chi ce crede...

    tv-spazzatura

  8. #8
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,380
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by danny78


    sarebbe interessante sapere che tipo di tv ti piace..e quale consigli dei vedere??!!!
    =======
    OGNUNO GUARDI CIò CHE VUOLE.....
    MA ALMENO UN PO DI FILM RECENTI POTREBBERO PASSARCELI anziche costringerci a guardare gli ultimi comici dementi
    a voi fanno ridere?? a me no
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Al-Jaza'ir
    Messaggi
    2,456
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sarebbe ora di darci un taglio a questo sfruttamento a fini commerciali e propagandistici...

  10. #10
    Asteroids
    Ospite

    Predefinito

    PERLASCA - UN EROE ITALIANO
    di Adele de Gennaro





    In occasione della “Giornata della memoria”, dedicata al ricordo dell’Olocausto, la Rai presenta il Tv movie “Perlasca- Un eroe italiano”, in onda in prima serata il 28 e il 29 gennaio su Raiuno. Ad interpretare il ruolo del protagonista è Luca Zingaretti che, dopo il commissario Montalbano , farà rivivere in Tv le vicende di Giorgio Perlasca, un commerciante padovano che, nell’Ungheria occupata dai tedeschi, riuscì a salvare dalla morte cinquemila ebrei fingendosi addetto all’ambasciata spagnola.
    Diretto da Alberto Negrin, il film è interpretato da un ottimo cast che, oltre a Zingaretti, comprende Amanda Sandrelli, Franco Castellano, Giuliana Lojodice e Mathilda May, mentre la sceneggiatura è firmata da Stefano Rulli e Sandro Petraglia. Girato a Budapest nel 2001, “Perlasca” è costato 12 miliardi: una coproduzione internazionale di Rai Fiction e Palomar, con l’apporto delle tv pubbliche francese e svedese e la casa di produzione ungherese Focus Film. La straordinaria vicenda di Giorgio Perlasca, noto anche come “Schindler italiano”, è stata raccontata da Rulli e Petraglia sulla base della ricostruzione di Enrico Deaglio, autore di “La banalità del bene” e sui diari dello stesso Perlasca (“L’impostore”, edizioni Il Mulino): pagine ricche di verità trasportate in Tv in un film di grande impegno civile, tanto da incontrare la piena approvazione del figlio di questo grande eroe italiano, celebrato a Gerusalemme tra i Giusti delle Nazioni. “E’ una fotografia molto realistica – commenta Franco Perlasca – e il film di Negrin rispecchia in pieno la figura di mio padre”. Nato a Como e trasferitosi poi a Padova, Giorgio Perlasca era un commerciante di carni che, durante gli anni convulsi della Budapest del ’44, rischiò la propria vita pur di salvare dalla deportazione dalla morte migliaia di ebrei. Grazie alle sue doti diplomatiche e a un grande coraggio, trovatosi bloccato in Ungheria cercò con ogni mezzo di salvare dalla ferocia dei nazisti intere famigli ebree: documenti falsi, ricerca del cibo, “case rifugio”, tutto il possibile per strapparli dai treni della morte di Eichmann.
    A ripercorrere ora tutta questa straordinaria vicenda arriva ora il Tv movie di Negrin, proprio a dieci anni dalla morte di Perlasca. Ricoperta dal silenzio per 50 anni, la sua storia venne riportata in luce solo nell’87, grazie al riconoscimento di un gruppo di sopravvissuti e, dopo il libro di Deaglio del 1995, anche la Rai ha voluto celebrare la sua figura. “Perlasca” è un film epico – dice Negrin – ed è nato da un grande sforzo comune.. Prima di girare è stata creata una story-board interamente disegnata, ogni scena è stata studiata a tavolino proprio per prevedere eventuali difficoltà tecniche”. Luca Zingaretti, poi, aggiunge: “Montalbano e Perlasca sono due personaggi diversissimi, in comune hanno sola il modo di ragionare con la testa e con il cuore. Entrambi, comunque, sono liberi di pensare e agiscono in base a quello che sentono, senza tener conto di ideologie. L’importante, comunque, è restare fedeli alla sua storia”.




    link

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il giorno della memoria
    Di FLenzi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 81
    Ultimo Messaggio: 17-03-18, 23:48
  2. Il giorno della memoria
    Di ale brider nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 08-02-10, 02:43
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-02-10, 18:08
  4. giorno della memoria
    Di zhanghe nel forum Politica Estera
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 28-01-06, 20:52
  5. Giorno della Memoria
    Di Lollo87Lp nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-01-04, 19:43

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226