User Tag List

Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 96
  1. #1
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Speciale Elezioni Germania 2009

    Manca solo una settimana al fatidico appuntamento elettorale in Germania. L'attuale Cancelliere Angela Merkel, data come super-favorita alla vigilia, punta al superamento della Grosse-Coalition con i socialisti della SPD e alla formazione di un governo di centrodestra moderato e liberale, sostenuto da una maggioranza CDU/CSU + FDP.


    Il programma di Angela Merkel


    Sgravi fiscali, ammortizzatori sociali, sostegni alla famiglia e rivalutazione dell'energia nucleare sono i quattro elementi che connotano il programma elettorale elaborato dalla Cdu-Csu, l'Unione cristiano democratica e sociale della cancelliera tedesca Angela Merkel, che punta ad una rielezione alle politiche di settembre. L'annuncio delle linee portanti del programma, incentrato sull'economia, avviene proprio mentre anche la Germania si dibatte nella piu' grave crisi economica del dopoguerra. Con questa proposta, il partito sembra puntare a un elettorato di centro, riaffermando il proprio attaccamento all'economia sociale di mercato, che ha connotato la storia tedesca dell'ultimo mezzo secolo. Con questa proposta, la Cdu-Csu si propone all'elettorato in alternativa soprattutto ai socialdemocratici della Spd, con cui sta governando nell'ambito di una 'grande coalizione'. 'Il 2009 non deve essere solo l'anno di una crisi mondiale eccezionale, ma anche quello in cui sono state poste le basi della ripresa', si afferma nel documento di 62 pagine messo a punto dal partito della Merkel (Cdu) e dall'alleato bavarese (Csu) di Horst Seehofer. La Cdu-Csu punta a far rieleggere la Merkel, fra l'altro abbassando in due tappe l'aliquota dei redditi piu' bassi sottoposti a tassazione, portandola dall'attuale 14 al 12%. Oltre all'aiuto per i ceti piu' deboli, il partito di centrodestra ammicca anche al ceto medio, puntando ad alzare da 52.552 a 60.000 euro la soglia di reddito a partire dalla quale scatta l'aliquota massima del 42%. La situazione economica complessiva sembra pero' consigliare cautela con i regali di bilancio: per l'entrata in vigore di queste modifiche non viene indicata alcuna data. Come altrove in Europa, tutti gli indicatori macroeconomici tedeschi sono in rosso: fra l'altro l'anno prossimo la disoccupazione dovrebbe superare la soglia psicologica dei quattro milioni di senza lavoro (un incubo nato assieme al nazismo durante la Repubblica di Weimar degli anni Venti); il rapporto deficit-Pil punta al 6% nel 2010, con volumi record (86,1 miliardi di euro) di nuovo indebitamento. Per far fronte alle ripercussioni sociali della crisi, la Cdu-Csu promette di appoggiare proposte di un salario minimo per tutti i tedeschi in difficolta' e di maggiori tutele per i disoccupati, stabilizzando il costo del lavoro che non finisce in busta paga. Il partito della Merkel vuole inoltre aumentare gli assegni a famiglie con figli. Sul fronte dell'approvvigionamento energetico, il programma della Cdu-Csu e' una reazione alla svolta socialdemocratica che nel 2000 decise un'uscita totale dal nucleare entro il 2021. Per i cristiano-democratici l'atomo resta una parte cruciale del mix di fonti di energia; si propone quindi un'estensione del ciclo di vita delle centrali sicure, senza la costruzione di nuovi impianti.

    GERMANIA: MERKEL, ECCO IL PROGRAMMA ELETTORALE: MENO TASSE PER VINCERE - Clandestinoweb: sondaggi politici, elettorali. Il sondaggio politico elettorale che fa opinione


    Osservatorio sulla Germania: l'andamento dei sondaggi

    Media delle rilevazioni sondaggistiche al 18/09:

    CDU/CSU: 36%
    FDP: 13%

    SPD: 25%

    Linke: 11%

    Verdi: 10%

    Aggiornamenti e tabella su:
    Umfrage-Barometer: Die Sonntagsfrage - SPIEGEL ONLINE - Nachrichten - Politik

    Commenti: I sondaggi danno ormai per certo il trionfo della formazione cristiano-democratica. Angela Merkel mira poi ad un apparentamento con i liberali, in modo tale da formare una solida maggioranza in sede parlamentare. I socialisti della SPD si trovano invece in grave difficoltà, divisi fra i fautori della corsa in solitaria e i sostenitori dell'alleanza con i Verdi e la Linke di Lafontaine. Se i sondaggi saranno smentiti (cosa già accaduta in passato!) la Merkel potrebbe essere costretta a presidere, di malavoglia, una riedizione della grossa coalizione.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Mi hai anticipato di qualche giorno, ottima idea!

    Qui nel link sottostante ho inserito tutta la sequenza di sondaggi da agosto ai giorni nostri aggiornata giorno per giorno per le elezioni prima di Saar, Sassonia e Turingia, e poi per le elezioni federali della Repubblica Federale Tedesca e in contemporanea quelle dei lander di Brandeburgo e Schleswig-Holstein.

    http://forum.politicainrete.net/sond...re-2009-a.html

    Vi risparmio la lunga trascrizione linkandovi solo i grafici riassuntivi e due siti utili per destreggiarsi fra tutti i vari sondaggi (da prendere sempre con le pinze, ma che danno comunque un riferimento):

    Sonntagsfrage – Umfragen zur Bundestagswahl (Wahlumfrage, Wahlumfragen)

    Sonntagsfrage – Umfragen Landtagswahlen (Wahlumfrage, Wahlumfragen)

    Opinion Poll Tracker Bundestagswahl 2009 Germany's Federal Election - Alexej Behnisch

    Figure 1: Individual data points from each pollster, percentage of secondary vote (Zweitstimme)



    Special Focus: The last month (detail from figure 1)





    Figure 2: Monthly composite of vote share, calculated from average of all five pollsters



    Figure 3: Likely coalition scenario, based on monthly polling average (see above)



    Figure 4: Last five election results & current polling prediction (September average)

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Germania/ Una settimana al voto, novità nei sondaggi

    Quando manca appena una settimana al voto in Germania, la corsa elettorale comincia a riprendere interesse. Gli ultimi sondaggi infatti registrano un chiaro recupero dei socialdemocratici, ai danni della Linke e dei Verdi. L'Unione Cdu/Csu è stabile, ma un'eventuale coalizione con i liberaldemocratici sarebbe sul filo della maggioranza. Questi sondaggi sono gli ultimi pubblicabili prima del 27 settembre. Il dato significativo è quello degli indecisi: sono molti gli elettori che ancora non hanno deciso a chi dare il voto, circa uno su quattro, molti di più che non quattro anni fa. L'Ard-Deutschlandtrend rileva un 26% per la Spd, il dato migliore da maggio, 3 punti in più rispetto alla settimana precedente. L'unione è al 35%, mentre la Fdp raggiunge il 14%. La Linke ottiene l'11%, un punto in meno, i Verdi il 10%, due punti in meno. Indecisi il 24%. Il Zdf-Politbarometer registra una crescita di due punti per la Spd, al 25%. Stabile anche per questo sondaggio il valore di Cdu/Csu, attorno al 36%; la Fdp scende di un punto al 13%, la Linke invariata all'11%, mentre i Verdi scendono al 10%. Infine, da un sondaggio Emnid-Umfrage risulta che una coalizione nero-giallo otterrebbe il 48%, esattamente la stessa percentuale di un'eventuale alleanza Spd-Linke-Verdi.

    Germania/ Una settimana al voto, novità nei sondaggi - Esteri - Virgilio Notizie


    Germania: Fdp, governo solo con Cdu

    A una settimana dalle elezioni in Germania, il partito liberale (Fdp) annuncia: al governo si' ma solo con la Merkel e la Cdu-Csu. Il leader, Guido Westerwelle, ha ribadito che la Fdp non e' disposta ad altre alleanze: 'Ci siamo decisi per una coalizione a favore dell'Unione'. I liberali non sono disposti a fare da stampella a una coalizione 'semaforo' rosso-verde-gialla con i socialdemocratici (Spd) e i Verdi: questi partiti vogliono tassare ancora di piu' i cittadini.

    Germania: Fdp, governo solo con Cdu - Esteri - Virgilio Notizie

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Germanynews seguirà le elezioni federali del 27 settembre con un liveblogging

    http://germanynews.ilcannocchiale.it/

    Cari amici e cari lettori di Germanynews, il numero di visite negli ultimi sette giorni è praticamente raddoppiato. Le elezioni si avvicinano e il vostro interesse, comprensibilmente, cresce di ora in ora. Ci fa un immenso piacere. Vi ricordiamo che il 27 settembre seguiremo per l’intera giornata la maratona elettorale con un lungo liveblogging. Dato il probabile (ed auspicabile) affollamento della pagina, vi potrebbero essere problemi di tenuta del server del Cannocchiale, al momento oltretutto in ristrutturazione. In tal caso, proseguiremo la cronaca minuto per minuto dello spoglio sul nostro profilo Facebook, cui invitiamo sin d’ora ad iscrivervi.

    22 settembre 2009
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  5. #5
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Franck Walter Steinmeier si è sgolato per tentare di colmare il divario con Angela Merkel. Lo sforzo gli ha fatto perdere la voce e guadagnare 2 punti nei sondaggi per il Partito Socialdemocratico in vista delle elezioni politiche in Germania:

    “La coalizione giallo-nera non è gradita in questo paese, signore e signori, e questa è una buona notizia”.

    Il problema per l’attuale ministro degli esteri è che un’eventuale coalizione cristiano-democratici-liberali continua a superare nelle intenzioni di voto tutti i partiti di sinistra riuniti, dall’SPD a Die Linke e il perno del paese resta Angela Merkel.

    Steinemier raccoglie meno di un quarto delle preferenze personali, invece più di 6 tedeschi su 10 rivedrebbero volentieri Merkel alla Cancelleria. Per quella che è stata definita la regina dei vertici, visto il suo talento di negoziatrice, il G 20 di Pittsburgh, a ridosso delle elezioni di domenica, è un’occasione d’oro:

    “Ecco perché vado a Pittsburgh, giovedì e venerdì, per incontrare i capi di stato e di governo dei principali paesi industrailizzati con le ferma volontà di ottenere nuove regole per le banche internazionali, in modo che una crisi come quella attuale non possa più riprodursi”.

    I liberali saranno l’ago della bilancia della prossima coalizione. Il leader Guido Westerwelle ha già detto che accetterà accordi solo con Merkel. Per sé sogna il posto di ministro degli esteri.

    Germania. Sondaggi: SPD + 2. CDU-FDP sempre in testa - Elezioni : notizie, mondo | euronews


    Un'eventuale coalizione tra i conservatori dell'Unione e i Liberali darebbe ad Angela Merkel il 48% dei voti nelle elezioni tedesche. A cinque giorni dal voto, un sondaggio - pubblicato dal tabloid Bild - da' a un'alleanza Cdu-Csu-Fdp abbastanza voti, ma non la maggioranza, per formare un governo. Secondo l'indagine, i socialdemocratici (Spd), i Verdi e la Linke, cioe' gli altri tre partiti rappresentati in Parlamento, raccoglierebbero nel complesso una quota del 47%.

    ANSA.it - Mondo - Germania: in vantaggio Unione- Fdp

  6. #6
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Citazione Originariamente Scritto da FalcoConservatore Visualizza Messaggio
    Un'eventuale coalizione tra i conservatori dell'Unione e i Liberali darebbe ad Angela Merkel il 48% dei voti nelle elezioni tedesche. A cinque giorni dal voto, un sondaggio - pubblicato dal tabloid Bild - da' a un'alleanza Cdu-Csu-Fdp abbastanza voti, ma non la maggioranza, per formare un governo. Secondo l'indagine, i socialdemocratici (Spd), i Verdi e la Linke, cioe' gli altri tre partiti rappresentati in Parlamento, raccoglierebbero nel complesso una quota del 47%.

    ANSA.it - Mondo - Germania: in vantaggio Unione- Fdp
    Occhio agli überhangmandate...
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  7. #7
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Germania/ Le diverse ipotesi di coalizione



    Tante variazioni cromatiche, ma poche certezze: sui colori della futura coalizione che guiderà l'esecutivo tedesco si stanno sbizzarrendo tutti gli analisti politici, anche se gli ultimi sondaggi inducono i più a credere che il governo di Berlino sarà nuovamente in mani nero-rosse, di una Grande Coalizione, l'ipotesi da tutti meno gradita, l'alleanza cioè fra i due partiti maggiori, la Cdu (cristiano-democratici) e la Spd (socialdemocratici). L'attuale cancelliere, Angela Merkel, spera che le urne le diano i numeri sufficienti a formare un governo nero-giallo, cioè con i liberali. Questi ultimi si sono tenuti aperti molte porte, ma hanno escluso, almeno al momento, l'ipotesi di una coalizione Ampel ("semaforo", con Spd e Verdi). I verdi, dal canto loro, escludono di governare con cristiano-democratici e liberali, la cosiddetta coalizione Giamaica (nero-giallo-verde). Resta l'alternativa, esclusa ufficialmente dalla Spd e dall'aspirante cancelliere Frank-Walter Steinmeier, di un gabinetto rosso-rosso-verde, con Linke e Verdi. Dal dopoguerra a oggi sono diverse le coalizioni che si sono succedute al governo in Germania: l'Unione Cdu-Csu (centro-destra) e i liberali della Fdp sono stati a lungo tempo alleati, ma dopo la Grande Coalizione che ha portato al governo Cdu e Spd tra il '66 e il '69, i liberali hanno accettato di formare il governo con il partito socialdemocratico, nella cosiddetta coalizione social-liberale. L'era Kohl (16 anni di governo) ha consacrato il sodalizio tra Cdu/Csu e Fdp, spazzato via nel 1998 dal governo rosso-verde che ha governato il paese per sette anni fino al 2005. Oggi - a 20 anni dalla caduta del Muro - sono in gioco molte opzioni, soprattutto dopo l'ingresso della Linke nel panorama politico.

    Germania/ Le diverse ipotesi di coalizione - scheda - - Esteri - Virgilio Notizie

  8. #8
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Germania/ I principali partiti tedeschi


    "I partiti concorrono alla formazione della volontà politica del popolo. La loro fondazione è libera. Il loro ordinamento interno deve essere conforme ai principi fondamentali della democrazia", recita l'articolo 21 della Legge fondamentale tedesca (Grundgesetz, Gg). Essi sono "organizzazioni costituite da cittadini che intendono influire a lungo sulla vita politica del Paese e rappresentare gli interessi della popolazione nel Bundestag oppure in uno dei parlamenti dei Laender. Tuttavia essi devono offrire anche una sufficiente garanzia di serietà degli obiettivi, e la loro organizzazione interna deve rispettare i principi fondamentali della democrazia. Qui di seguito l'elenco dei partiti fino presenti al Bundestag nella scorsa legislatura: Cdu - l'Unione cristiano-democratica; Csu - l'Unione cristiano sociale (partito cosiddetto "fratello" Spd - partito social-democratico tedesco; della Cdu, presente soltanto in Baviera); Fdp - Partito democratico-liberale (detto anche "i liberali"); Die Gruenen (normalmente detti "i verdi"); Linke - esordio nel 2005, alleanza formata da una costola dissidente della Spd e dalla Pds (i post comunisti della ex Ddr). Complessivamente sono 29 le formazioni politiche che si presentano alle elezioni legislative del 27 settembre; sono scarse le probabilità che qualcuna, oltre a quelle già presenti, superi la soglia di sbarramento del 5%.
    Germania/ I principali partiti tedeschi - scheda - Esteri - Virgilio Notizie


    Germania/ Elezioni 2009, i partiti minori



    Dai "Violetten" ai "Pirati", dai "pensionati" agli "animalisti": sono ben 29 le formazioni politiche che si presentano alle elezioni legislative del 27 settembre in Germania. La soglia di sbarramento del 5% a livello nazionale, prevista dalla costituzione tedesca, rappresenterà un ostacolo insormontabile per la gran parte di loro. Il più noto è l'Npd, il partito neonazista tedesco, che è già rappresentato in due parlamenti regionali (Laender) dell'ex Germania dell'est; all'estrema destra appartengono anche i Republikaner, protagonisti di una campagna elettorale xenofoba ma alternativa alla Npd. Vi è poi il partito della Famiglia, fondato nel 1989, che promuove l'istruzione in casa da parte degli stessi genitori; quello per la "protezione degli animali" che spazia su vari temi ecologisti e l'Oedp, un partito ambientalista conservatore. All'estrema sinistra compaiono l'Mlpd (partito marxista-leninista tedesco) e il Psg, partito per l'uguaglianza sociale, un'organizzazione trotskista che lotta contro il sistema capitalista. A fianco del classico "partito dei Pensionati" si presenta anche il "Partito dei pirati", una formazione nata sull'esempio svedese, che registra un'enorme crescita nell'ultimo periodo e che contesta il copyright e il diritto d'autore.

    Germania/ Elezioni 2009, i partiti minori - scheda - Esteri - Virgilio Notizie

  9. #9
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Germania/ Elezioni a rischio? Incognita mandati in sovrannumero


    Se la coalizione nero-gialla (Cdu-Fdp) dovesse ottenere la maggioranza dei seggi solo grazie ai cosiddetti Uebergangsmandate (i mandati in sovrannumero) le elezioni tedesche potrebbero concludersi nel caos, una sorta di riedizione di quanto avvenne nel 2000 negli Stati uniti, quando Bush strappò la vittoria ad Al Gore. Nel 2008, investita del caso, infatti, la Corte costituzionale tedesca, dichiarò incostituzionali i meccanismi del sistema elettorale che concedono seggi aggiuntivi ai partiti a seconda dei voti ottenuti con la Erststimme (il primo voto, maggioritario in collegi uninominali) o con la Zweitestimme (secondo voto, proporzionale a livello nazionale). Dieter Wiefelsptz, un esperto della Spd, il partito socialdemocratico tedesco, annuncia una "valanga di ricorsi" nel caso in cui la coalizione nero-giallo, dovesse ottenere la maggioranza al Bundestag solo grazie a questi mandati: "Ci saranno migliaia di ricorsi, la rabbia dei cittadini sarà enorme", ha detto Wiefelspuetz allo Spiegel, settimanale tedesco. Anche i Verdi e la Linke faranno ricorso. Il problema è però che la Corte di Karlsruhe ha dato tempo fino al 2011 per adeguare la legge elettorale alla sua decisione. "La Corte ha deciso da un punto di vista giuridico, da un punto di vista politico è un disastro", aggiunge Wiefelspuetz. "Che Angela Merkel (leader della Cdu e attuale cancelliere) non abbia preso coscienza del problema è una vergogna. In questo modo abbiamo un serio problema di democrazia". Con la Erststimme l'elettore vota i candidati nei collegi uninominali. Il numero dei collegi uninominali è pari alla metà del totale dei deputati del Bundestag. Quindi per un totale di 598 si hanno 299 collegi uninominali suddivisi nei vari Laender. Con la Zweitstimme si votano le liste dei partiti. Grazie a questo voto si viene a determinare sostanzialmente la forza politica nel Bundestag. Quando i vincitori nei collegi uninominali collegati al partito non sono sufficienti a coprire il numero di seggi spettanti a quel partito, i seggi residui vengono assegnati secondo l'ordine dei candidati della lista del partito. Quando invece - e qui sorge il problema - i vincitori nei collegi uninominali collegati al partito superano il numero di seggi spettante a quel partito vengono mantenuti ed eletti ugualmente. In questo caso quindi aumenta il numero complessivo dei seggi totali del Bundestag. Questi parlamentari eletti costituiscono appunto i cosiddetti mandati in sovrannumero. Per questa ragione il numero complessivo dei componenti del Bundestag può variare da una legislatura all'altra e superare, eventualmente, i 598 seggi. Solo in due occasioni, nel 1994 con Helmut Kohl e nel 2001 con Gerhard Schroeder, il cancelliere venne eletto grazie ai mandati in sovrannumero. Nel voto di domenica prossima il numero di questi mandati potrebbe essere elevato e produrre quindi l'effetto perverso di che una coalizione con meno voti ottenga più seggi di una coalizione alternativa.

    Germania/ Elezioni a rischio? Incognita mandati in sovrannumero - Esteri - Virgilio Notizie

  10. #10
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Speciale Elezioni Germania 2009

    Germania/ Il sistema elettorale tedesco


    Il sistema elettorale in vigore in Germania per l'elezione del Bundestag è un sistema proporzionale corretto con una soglia di sbarramento del 5%. Secondo il sistema tedesco, dei 598 seggi di cui è composta la camera bassa del parlamento, una parte viene assegnata col sistema proporzionale e sulla base di liste concorrenti, l'altra parte viene decisa nei 299 collegi elettorali uninominali. Ciascun elettore ha a disposizione due voti (Erststimme e Zweistimme), il primo per l'elezione di un candidato nel collegio uninominale, un secondo voto per l'elezione di una lista di partito. Questi due voti possono non coincidere, l'elettore può votare con la "Esrtstimme" per un candidato di un partito che non è lo stesso della "Zweistimme". Con riferimento al voto per liste di partito, si applica la clausola di sbarramento (Sperrklausel), fissata al 5 per cento del totale dei voti validi espressi nell'intero territorio. Lo sbarramento non si applica ai partiti che hanno conquistato tre mandati diretti nei collegi uninominali. Nei collegi uninominali vige il sistema maggioritario, cioè il seggio viene attribuito al candidato più votato. Per attribuire la restante quota di seggi in ragione proporzionale ai voti ottenuti dalle liste di partito si procede attraverso due fasi distinte. Nella prima fase, si procede, con riferimento all'intero territorio federale, come se si dovessero assegnare con metodo proporzionale tutti i 598 seggi disponibili, inclusi i 299 da attribuire nei collegi elettorali territoriali. Si stabilisce così quanti seggi in astratto spetterebbero ad ogni partito. Nella seconda fase, invece, si procede al conteggio per ciascuno dei 16 Bundeslaender, sempre considerando soltanto i voti dati alle liste di partito. Dalle quote di seggi spettanti ad ogni lista di partito vengono sottratti i seggi che i partiti medesimi hannoottenuto direttamente nei collegi territoriali istituiti all'interno di ogni Land. Una volta sottratti i mandati conseguiti nei collegi, i seggi restanti vengono attribuiti ai candidati della lista di partito presente nel Land.

    Germania/ Il sistema elettorale tedesco - scheda - Esteri - Virgilio Notizie

 

 
Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Speciale Elezioni 2009/ La valanga della Lega al Nord: obbiettivo 10%
    Di FalcoConservatore nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 08-06-09, 18:01
  2. Speciale Elezioni 2009/ Di Pietro il giacobino alla caccia dei delusi piddini
    Di FalcoConservatore nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-05-09, 22:07
  3. Speciale Elezioni 2009/ In Sicilia colpo di scena: il ruggito di Lombardo
    Di FalcoConservatore nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-05-09, 20:44
  4. Speciale Elezioni 2009/ Casini alla ricerca del polo centrista perduto
    Di FalcoConservatore nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-09, 19:38
  5. Speciale Elezioni Europee ed Amministrative 2009: quando, dove, come si vota
    Di FalcoConservatore nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-04-09, 23:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226