User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Una Magna Carta neoconservatrice

    Parabola neo-con. Chi ci cerca sa dove trovarci

    1 Agosto 2008


    Che fine hanno fatto i neo-con italiani, si chiede oggi Il Giornale. E' la classica domanda che ci si pone quando i protagonisti di una battaglia ideale cominciano a raccogliere i risultati del loro impegno: a quel punto la polemica non può più muoversi sul contrasto delle idee ormai affermatesi, ma deve cancellare l'avversario, chiedendosi appunto che fine abbia fatto.

    E' un sistema un po' micragnoso di condurre un dibattito, ma sui giornali vuoti di spunti e pieni d'estate può anche funzionare. In realtà la risposta alla domanda del Giornale si trova nei fatti (anche se non sono questi ciò che interessano). Le idee di Marcello Pera, di Gaetano Quagliariello, di Magna Carta, sono in gran parte divenute senso comune almeno per il centro-destra italiani e la cosa balza tanto più agli occhi mentre l'area conservatrice si misura con l'azione e la cultura di governo.

    Le posizioni sull'Europa prevalse anche in sede parlamentare sono esattamente quello che i cosiddetti neo-con italiani hanno elaborato: pragmatismo, deideologgizzazione, forte connessione con l'alleato americano, impegno militare per difendere ed affermare la democrazia nel mondo come difesa primaria dal terrorismo. Sono queste le basi su cui in Italia si è ripreso a parlare e a credere in un futuro possibile per l'Europa.

    Sul Medio Oriente sono proprio le riflessioni neo-con americane ed europee ad essere ora in campo: fortissima saldatura con Israele, rigida limitazione al dialogo con i terroristi e i loro sostenitori, durezza nelle relazioni con l'Iran e con i suoi progetti atomici, riduzione della retorica onusiana, ecc... Il Giornale parla della derubricazione del problema Iraq come una delle ragioni per cui i neo-con non avrebbero più presa in Medio Oriente, ma quella derubricazione è dovuta al semplice fatto che in Iraq si è vinta la guerra e poi anche la pace proprio grazie alla forza delle idee originarie neo-cons sul quel fronte. Il surge di Petraeus nasce da lì. E' incredibile che Il Giornale non lo comprenda.

    E ancora, la caratteristica saliente della riflessione neo-con è sempre stata diretta alla ricerca di uno spazio e di un ruolo pubblico per la religione intesa sia come esperienza personale di fede che come patrimonio di tradizione e identità. Come non vedere che, a parte gli strepiti del laicismo nostrano, queste idee si sono ampiamente affermate nella politica e nel dibattito pubblico italiano. I temi etici e biopolitici hanno ormai piena cittadinanza nell'arena pubblica e sono sempre più ai margini coloro che rimproverano alla chiesa ingerenze su questi fronti.

    Due parole infine su casa nostra: la fondazione Magna Carta e l'Occidentale: noi siamo qui, avendo negli anni rafforzato i rapporti e i legami con le officine di pensiero neo-con americane, ampliato l'orizzonte dei temi della nostra analisi, arricchito di rapporti personali e di nuove idee il nostro lavoro. Non c'è modo più sleale di condurre una battaglia idee di quello di ridurre a macchietta le posizioni dell'avversario, di fissarle in una impossibile staticità come se non avessero la forza di evolversi. Sono passati sette anni dall’11 settembre ma i problemi posti da quell'evento sono ancora tutti sul tappeto. E le migliori risposte sono tutt’ora quelle neo-conservatrici, basta prenderle sul serio e non ritrarle come una vecchia foto ingiallita.

    Se volete trovare i neo-con italiani cercateli dove sono oggi. Qui.

    (gl)




    http://www.loccidentale.it/articolo/...ovarci.0055632
    Ultima modifica di Florian; 19-09-09 alle 21:07
    SADNESS IS REBELLION

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una Magna Carta neoconservatrice

    "Pragmatismo, deideologgizzazione, forte connessione con l'alleato americano, impegno militare per difendere ed affermare la democrazia nel mondo come difesa primaria dal terrorismo." In più la la battaglia antilaicista sui temi etici e biopolitici...

    I temi neocon sono effettivamente questi. A me più che un conservatorismo doc sembra un mix di occidentalismo liberale e di cattolicesimo dottrinario.

    Voi cosa ne pensate al riguardo. Vi gusta?
    SADNESS IS REBELLION

  3. #3
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una Magna Carta neoconservatrice

    Questa discussione mi sembra interessante visto che quel po' di conservatorismo che rischiamo di trovarci in casa è questo qua.
    SADNESS IS REBELLION

  4. #4
    non umanista
    Data Registrazione
    19 May 2009
    Messaggi
    330
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una Magna Carta neoconservatrice

    In Italia non esiste l'informazione, ma la formazione. E la formazione la fanno i gruppi di potere. Il verbo neocon l'hanno importato in Italia personaggi potenti come Pera, Quagliarello (il cui padre è stato presidente del CNR per diversi anni), Ferrara.

    Sulle posizioni neocon in politica estera da anni convergono anche politici provenienti dal MSI, come Fini e Gasparri.

    Per il resto della destra, anche quella extra-pdl, ognuno si cuce l'abito che meglio gli sta addosso, come è sempre avvenuto.

    Quanto ai con senza neo, mi rendo sempre più conto che non esistono in Italia punti di riferimento per una concreta elaborazione culturale e politica.
    Maledetto è l'uomo che confida nell'uomo (Geremia 17 5)

  5. #5
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una Magna Carta neoconservatrice

    Devo ammettere che, politicamente e culturalmente parlando, sono imbevuto di questo neo-conservatorismo in salsa italiana. Non ho assistito alla Caduta del Muro (ero solo un bimbo di pochi anni, del tutto inconsapevole), mentre l'11 Settembre mi è rimasto ben impresso nella mente. No, non sono stato "indottrinato" dagli articoli di Ferrara, dalle battaglie etiche di Pera, dai toni idealistici di Bush - spesso "importati" proprio dal Foglio e da altri organi di informazione schierati a favore della guerra al terrorismo e della "esportazione" della democrazia, in aperta polemica con un Islam fanatico ed aggressivo - ma autonomamente ho apprezzato questi slanci, e a tutt'oggi posso affermare con convinzione di condividere, per esempio, le posizioni di chi vuole mettere definitivamente all'angolo l'Iran atomico, di chi preme per inviare ulteriori forze in Afghanistan per contrastare il terrorismo talebano, di chi simpatizza per Israele "baluardo della democrazia" nella regione medio-orientale, di chi non accetta nuovi "casi Englaro" (già "Terry Schiavo" negli USA), e quindi rifiuta legittimazioni dell'eutanasia, o anche dell'aborto. Posizioni etiche forti, spesso inevitabilmente legate al magistero della Chiesa, ma non per questo del tutto avviluppate ad esso. Oggi, nel nostro paese, questa è la forma di conservatorismo prevalente, forse l'unica ad avere voce nel dibattito pubblico. O forse l'influenza del "neo", della novità, della contingenza con fatti d'attualità, induce conservatori come il sottoscritto a mettere in secondo piano un conservatorismo con origini più antiche ed originali, privo di impurità "liberal" (evidenti nella celebrazione di "libertà e democrazia"); ma del resto qui in Italia difficilmente possiamo individuare un conservatorismo autoctono con radici profonde...

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 10-09-13, 07:30
  2. Magna Carta Della Destra Italiana
    Di Affus nel forum Destra Radicale
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 18-07-07, 21:59
  3. la Magna Carta
    Di MazingaZ nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-10-06, 15:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226