o come uno dei musicanti del Titanic.....

.......il silviolo nazionale si esibisce nell'ennesima sceneggiata da ottimista stile-spot (da-magazzino-elettrodomestici )


chi è più ottimista di noi?....... neeeeeeesssssssssunoooooo!...


anzi:


".......forse avremo buone sorprese che ci porteranno anche a cambiare i nostri indici di rapporto tra pil e deficit e anche per il totale del debito pubblico"....... (stra- )



per il resto del resoconto dell'ennesima performance del nano mascarato cliccare quì.....



vale comunque la pena fare un confronto con la noticina quì sotto e...... chi è più ottimista di noi?....... neeeeeeesssssssssunoooooo!...








http://www1.ilsole24ore.com/fc?cmd=a...rticolo&back=0


Le una tantum nel mirino S&P


ROMA - Standard & Poor's boccia le cartolarizzazioni dell'Italia come entrate straordinarie per ridurre il deficit e ammonisce: un ricorso eccessivo a securitization e una tantum, quali la vendita di crediti finanziari e reali in sostituzione di misure strutturali, senza diminuire il debito può avere un effetto negativo sul rating.

Regioni e Comuni a rischio: ma implicitamente anche la "AA" dell'Italia appare sotto tiro. In un rapporto che sarà pubblicato oggi, S&P prende le distanze da Eurostat e calcola il deficit/Pil italiano al 3,5 per cento.

Intanto il ministro del Welfare, Roberto Maroni, avvia oggi le consultazioni con gli esponenti della maggioranza e delle parti sociali sulle pensioni per giungere, prima dell'inizio di febbraio, alla definizione dei correttivi da apportare alla delega all'esame della Camera.

Contemporaneamente il sindacato si spacca e salta l'incontro unitario su previdenza e lavoro proposto da Luigi Angeletti (Uil)