User Tag List

Pagina 2 di 10 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 96
  1. #11
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se la lega non andrà sola alle amministrative avrà perso un'altra cospicua fetta di credibilità... e di elettorato.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Padania Mitteleuropea
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Messaggi
    243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tondo rimane in corsa Bossi sarà a Udine l’8 febbraio: la Lega insiste sulla Guerra presidente
    Né Renzo Tondo, né Alessandra Guerra possono avanzare la propria candidatura con brusche accelerazioni senza esporsi al rischio di essere bruciati. Il gioco degli scacchi riassume questa situazione con la parola stallo. Che in questo caso la Casa delle libertà regionale tenta disperatamente di bypassare gettando in mischia uno o più terzi incomodi. Un gioco al massacro, secondo i più pessimisti (An in primis); scaramucce in fase di assestamento, secondo il partito delle colombe guidato dal coordinatore regionale degli azzurri, Ettore Romoli. Sentitelo: «Il terzo incomodo? Dai non scherziamo, si tratta di un’idea di Saro. Io personalmente non ci credo. facciamo l’esempio di Cecotti. L’ipotesi della candidatura di sergio Cecotti mi pare davvero stravagante per tre motivi. Primo: non lo vuole la maggioranza di Forza Italia. Secondo: la Lega ha indicato la Guerra. Terzo: l'interessato ha mandato a dire di essere impegnato anima e corpo per ripetere la vittoria a Udine. Insomma, il candidato sarà Tondo».
    Sarà, eppure il vertice di Arcore ha preso le mosse proprio dalla situazione di stallo, dalla possibilità di uscirne con il famoso terzo incomodo e dalla consapevolezza dei tanti veti incrociati sui due contendenti. Mancavano i tre coordinatori nazionali di An, Fi e Lega, rispettivamente Matteoli, Antonione e Calderoli. Ma soprattutto era assente Fini. Tutto da rifare, insomma. Anche se la Lega continua a insistere sulla Guerra. «Mi auguro che alla fine i nostri alleati aderiscano alla candidatura di Alessandra Guerra per il Friuli», ha ripetuto ieri Roberto Calderoli. Che ha inviato un messaggio poco rassicurante agli alleati: «Vorremmo evitare di correre da soli per le regionali in Friuli, visto che per le regionali il sistema elettorale prevede il turno unico. Non possiamo rischiare una candidatura debole, mi auguro che i nostri alleati della Cdl sostengano la Guerra».
    Una prova di muscoli del Carroccio avvalorata anche dall’annunciata nuova visita di Umberto Bossi. Il senatûr sarà a udine l’8 febbraio: una fiaccolata nelle vie del centro e poi tutti all’ex Cristallo a parlare di devoluzione, Padania e riforme, è la versione ufficiale. In realtà, Bossi verrebbe a sondare de visu la possibile tenuta della candidatura-Guerra.
    Un’ipotesi questa che viene minimizzata negli ambienti azzurri. Che nel baillame delle divisioni interne (rapporti formali tra Scajola-Dell’Utri e Antonione e tra quest’ultimo e il coordinatore provinciale Ferruccio Saro) si affida all’ennesimo vertice di Arcore, in programma nei prossimi giorni. Circa l’insistenza della candidatura della Guerra, Antonione la ritiene assolutamente improbabile, mentre Saro taglia corto con un laconico «per il momento non ci sono novità».
    Chi invece avrebbe commentato la vicenda è Berlusconi. Che l’altra sera ad Arcore avrebbe riferito a Bossi che la candidatura della Guerra non sarebbe vincente. Di più, Bossi avrebbe riferito di rapoprti non idilliaci tra questa e il mondo industriale friulano.

  3. #13
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by udinese

    Chi invece avrebbe commentato la vicenda è Berlusconi. Che l’altra sera ad Arcore avrebbe riferito a Bossi che la candidatura della Guerra non sarebbe vincente. Di più, Bossi avrebbe riferito di rapoprti non idilliaci tra questa e il mondo industriale friulano.
    Berlusconi si sta cagando nelle mutande.

  4. #14
    Patrie dal Friul
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Località
    Udin
    Messaggi
    1,148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I coordinatori di Fi pronti a lasciare gli incarichi di partito

    I coordinatori di Fi pronti a lasciare gli incarichi di partito
    Romoli e Saro: ci dimetteremo
    se non sarà candidato Tondo


    Forza Italia fa quadrato attorno alla candidatura di Renzo Tondo e detta le condizioni al vertice nazionale del partito. Con un colpo a sorpresa, il coordinatore regionale Ettore Romoli e quello provinciale Ferruccio Saro hanno fatto sapere ieri pomeriggio al responsabile elettorale Claudio Scajola di essere pronti a rassegnare le dimissioni dall’incarico di partito nel caso il vertice romano non garantisse la candidatura di un forzista alla guida della Regione. Un ultimatum, dunque, che ha un duplice sapore. Da una parte una replica determinata agli assalti leghisti di questi ultimi giorni tesi a delegittimare la candidatura di Tondo a favore di quella di Alessandra Guerra e dall’altra il desiderio di far capire a via dell’Umiltà che forse non ha ancora compreso del tutto la portata politica e la posta in gioco in Friul

    Ps per fortuna che ci sono i vari illuminati che capiscono tutto.


    Sondaggio messaggero veneto, votate per la guerra(dopo la prima notizia)


    http://www.messaggeroveneto.quotidia...saggeroveneto/








    http://www.messaggeroveneto.quotidia.../elezioni.html

  5. #15
    Patrie dal Friul
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Località
    Udin
    Messaggi
    1,148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Lega: da soli fino in fondo ,in Friuli Fi è scorretta

    Bossi: in Friuli Fi è scorretta
    La Lega: da soli fino in fondo


    La Lega alza il prezzo della trattativa e minaccia con maggior insistenza di correre da sola nel caso la Cdl non accettasse la candidatura di Alessandra Guerra, sponsorizzata nuovamente, ieri, da Umberto Bossi, che non ha lesinato neppure aspre critiche al candidato forzista Renzo Tondo. Una sorta di contromossa leghista, dunque, all’ultimatum che i vertici regionali e provinciali del partito ieri avevano lanciato a Berlusconi («O Tondo oppure ci dimettiamo dai nostri incarichi»). Ieri, come si accennava, si è registrato l’ennesimo attacco del segretario nazionale della Lega alla candidatura di Tondo. Bossi ha infatti ripetuto che, per quanto concerne il caso Friuli, «Forza Italia non si è comportata scorrettamente, mettendo in giro i manifesti di Renzo Tondo

  6. #16
    Patrie dal Friul
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Località
    Udin
    Messaggi
    1,148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 28.01.03

    Dressi: da parte di An nessuna preferenza per un candidato o l’altro
    Muro contro muro fra Tondo
    e la Guerra, vertice ad Arcore


    UDINE. Fra Tondo e la Guerra è scontro a distanza. Le posizioni di Forza Italia e della Lega si sono irrigidite ulteriormente nella difesa a oltranza dei rispettivi candidati: i due partiti sfidano gli alleati e minacciano infatti a più riprese di voler correre soli. Anche ieri, dunque, una giornata di massima tensione, senza una schiarita: il braccio di ferro continua a logorare l’intera coalizione. Così, nella logica dei veti incrociati, si fa breccia l’idea di affidare l’esito della partita Tondo-Guerra ai vertici romani. Un’idea cullata con pudore, per non dare fiato alle trombe di quanti accusano la Cdl di essere piegata se non addirittura prona di fronte alle decisioni catapultate dall’alto.
    E An? Tramite l’assessore Dressi fa sapere di essere assolutamente equidistante fra il candidato forzista e quello della Lega Nord.



    ----------------------------------------------------------------------------------

    E nel tamtam di ipotesi ieri si era fatta strada la voce che la Guerra avrebbe ottenuto il via libero definitivo da Roma. La notizia è piombata nell’agone politico ingenerando nuove polemiche e creando non poco nervosismo agli interessati, nonostante la pioggia di smentite. Smentite che sono arrivate anche dal segretario regionale del Carroccio, Beppino Zoppolato («Non ne son nulla, qualcuno ha messo i giro questa voce»), che pure ieri ha nuovamente dichiarato che la vicepresidente è vincente rispetto a Tondo. Ma anche il parlamentare friulano degli azzurri, Ferruccio Saro ha dipinto l’ipotesi con un lapidario: «Non è vero niente». Dubbioso anche il leghista Violino che sfodera un ironico: «Forse si riferiscono all’Iraq e non alla Guerra...». E anche negli ambienti di An l’ipotesi della Guerra ormai candidata certa con l’imprimatur romano viene giudicata – come un’ennesima boutade. Di più, An sostiene che la prima smentitata è arrivata proprio dal cooridnatore nazionale del Carroccio, Roberto Calderoli.
    Insomma, mille motivi per sperare, dopo l’ennesima giornata convulsa, nell’ennesima cena del lunedì tra il Cavaliere e il senatûr. Ma pochi, anche in questi casi, speravano in un esito taumaturgico dell’incontro conviviale tra Berlusconi e Bossi. Il coordinatore regionale di Forza Italia, Ettore Romoli, e con lui praticamente tutti gli esponenti di spicco della Cdl assicurava che sarebbe stato l’ennesio incontro interlocutorio. Gli fa eco ancora Saro che giura ottimismo e si dichiara convinto che entro la settimana la vicenda sarà finalmente chiusa.
    E in attesa della schiarita finale, come si diceva, porseguono le dichiarazioni ultimative. Ma la probabilità che la partita si chiuda davvero ad Arcore è accreditata dal fatto che Bossi ha più volte rinfacciato al Polo di avere tutte le presidenze del centro destra. Ed è questo il vero motivo di scontro politico.

  7. #17
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Volete che vi dica come la penso io? sarò anche pessimista ad oltranza ma per me non la spunterebbe in ogni caso nè l'uno, nè l'altro, vincerà sicuramente Illy checchè ne dica Friul......potrebbe avere qualche piccolissima possibilità la Guerra...ma poca poca e solo per il fatto che ultimamente alle amministrative le donne hanno forte gradimento da parte della cittadinanza....ma per il resto........si sente troppo l'influenza negativa del governo in queste votazione purtroppo

  8. #18
    Patrie dal Friul
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Località
    Udin
    Messaggi
    1,148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by pensiero
    Volete che vi dica come la penso io? sarò anche pessimista ad oltranza ma per me non la spunterebbe in ogni caso nè l'uno, nè l'altro, vincerà sicuramente Illy checchè ne dica Friul......potrebbe avere qualche piccolissima possibilità la Guerra...ma poca poca e solo per il fatto che ultimamente alle amministrative le donne hanno forte gradimento da parte della cittadinanza....ma per il resto........si sente troppo l'influenza negativa del governo in queste votazione purtroppo
    E' una ipotesi che puo' verificarsi, ma preferirei rischiare

  9. #19
    Patrie dal Friul
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Località
    Udin
    Messaggi
    1,148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Bossi irremovibile

    Il caso Tondo-Guerra sarà affrontato dall’intero vertice della Casa delle libertà. Oltre a Berlusconi e Bossi, nei prossimi incontri ci saranno infatti anche i leader di An e dell’Udc, Fini e Follini. È quanto è emerso al termine della consueta cena del lunedì tra il Cavaliere e il senatûr.
    A motivare il coinvolgimento alla trattativa degli altri segretari nazionali di partito c’è la consapevolezza che non soltanto la situazione di stallo pare senza sbocchi, ma anche che procrastinare i tempi della scelta nei confronti dell’uno o dell’altro candidato potrebbe trasformarsi in un micidiale boomerang per tutto il centro-destra. Bossi pare dunque irremovibile e per adesso non è disposto a fare retromarcia sulla candidatura di Alessandra Guerra. Non solo, ma da giorni va ripetendo che il Polo si è assicurato tutte le presidenze di Regione del centro-destra, mentre alla Lega sono stati riservati soltanto dei portaborse.
    E se Bossi batte i pugni, neppure Berlusconi pare transigere sulla candidatura di Renzo Tondo, in ciò suffragato dall’impeto di orgoglio del vertice azzurro regionale, che nei giorni scorsi gli ha inviato una lettera contenente la minaccia delle dimissioni in massa da ogni incarico nel caso l’opzione Tondo venisse sconfessata. Insomma – è il commento tra i forzisti – Berlusconi non può rischiare che Forza Italia vada in pezzi soltanto perché Bossi alza la voce.
    Ma la voce in questi giorni la alzano un po’ tutti. Lo stesso Tondo in un’intervista rilasciata al “Mattino” di Padova ha replicato alla sfida del Carroccio, assicurando che Forza Italia sarebbe vincente anche nel caso dovesse correre da sola. Una prova di muscoli a distanza, dunque. Ma anche la netta sensazione che la partita regionale s’interseca con gli altri appuntamenti amministrativi. Il centro-destra è visibilmente preoccupato e sa che la posta in gioco è altissima, consapevole com’è che, a differenza del centro-sinistra, non può né deve perdere.
    La prossima tornata elettorale cadrà fra maggio e giugno e interesserà nel Veneto 29 comuni, per circa 450.000 abitanti. Nel mazzo ci sono due capoluoghi di provincia, Vicenza e Treviso, il primo targato Lega, mentre più in bilico è la situazione vicentina. Senza contare le comunali di Brescia. Un bel puzzle davvero. Il coordinatore regionale azzurro del Veneto, Giorgio Corollo, si accomuna al giudizio del coordinatore friulano, Ferruccio Saro. Entrambi assicurano che «alle elezioni non si andrà da soli». Corollo aggiunge «né in Friuli né in Veneto, né a Treviso né a Vicenza».
    «La verità – riferisce ancora al “Mattino”, Renzo Tondo, è che Berlusconi e Bossi non sono riusciti a mettersi d’accordo. E non si capisce se questa insistenza di Bossi ad andare da solo sottende la volontà di forzare la trattativa o che altro. Così la situazione rischia di macerarsi».
    Intanto, la Guerra trova nel terzopolista Michelangelo Agrusti un altro eventuale sponsor. «La candidatura della vicepresidente – spiega – è sicuramente autorevole, perché si tratta di una persona che ha goduto di vasto consenso quando era presidente regionale e ha anche l’opportunità tutt’altro che secondaria di essere la prima donna a candidarsi, quanto meno nel Nord».

  10. #20
    Patrie dal Friul
    Data Registrazione
    11 Jul 2002
    Località
    Udin
    Messaggi
    1,148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Fi, Scajola richiama i friulani a Roma

    Il responsabile azzurro della campagna elettorale sentirà i parlamentari


    Ormai i maggiori dirigenti regionali dei partiti della Casa della libertà sono convinti che la scelta tra Tondo e Alessandra Guerra sarà fatta dai vertici nazionali. Unico a non crederlo è Ferruccio Saro, il quale ritiene che alla fine, gira gira, la soluzione del problema sarà rinviata al mittente, dal moneto che è legata anche ad altre situazioni tipicamente locali, come la scelta del candidato sindaco di Udine e il riequilibrio di varie situazioni comunali, quella di Trieste per esempio.
    «Al vertice di domani ad Arcore, semprechè ci sia, - ipotizzano Romoli e Saro, che l’altro ieri hanno concordemente rilanciato la richiesta che il candidato presidente sia di Forza Italia - si parlerà probabilmente della guerra in Iraq e del conflitto con la magistratura». Conflitto quest’ultimo al quale ha accennato, sempre l’altro ieri a Udine, anche il sottosegretario Valducci, quando, parlando delle elezioni in Friuli Venezia Giulia, ne ha sottolineato l’importanza nazionale «semprechè qualcosa prima non ci porti al voto anticipato».
    Dell’opinione che domani da Arcore non uscirà nessuna soluzione per il Friuli Venezia Giulia è anche il segretario rgeionale della Lega Nord Beppino Zoppolato, il quale ha invece confermato che Bossi verrà sabato a Udine per guidare la fiaccolata che, alle 20.10 in piazza Libertà, cercherà di infiammare gli animi leghisti sui temi della devolution, delle riforme e della Padania. «Ormai sul candidato alla regionali - dice - decideranno a livello nazionale». Ma chissà che a far intravvedere quali saranno tali decisioni, se non proprio a darne notizia, non sia proprio Bossi sabato.
    A questo proposito mentre c’è chi, in modo più meno fondato o interessato, rilancia la voce, già smentita, secondo cui la scelta sarebbe già caduta sulla Guerra, c’è chi sostiene che alla fine, poichè la politica ha le sue regole e le sue logiche, ci si ritroverà con Tondo candidato presidente della giunta, un esponente di An suo vice, la Guerra presidente del consiglio regionale e Cecotti candidato sindaco di Udine.
    Quello che è certo è che dietro il dualismo tra Tondo e la Guerra non c’è una regia mediatica per “rubare la scena” a Illy, ma un problema vero «che - dice Angelo Compagnon, segretario regionale dell’Udc - tenteremo di porre anche domani alla riunione della maggioranza regionale, anche se la Lega e ora anche Forza Italia sostengono che ormai è una questione romana. Noi - prosegue - pensiamo che debba e possa essere risolto qui valutando il quadro politico». Ma anche l’Udc farà comunque mercoledì i suoi passi romani.
    L’Udc è molto attenta pure alla questione udinese. «Ci potrebbe anche andar bene anche Cecotti - dice Compagnon -, ma se non molla i suoi alleati esce dal quadro politico della Cdl e non è sostenibile. Se non ci saranno chiarimenti la prossima settimana faremo una nostra proposta per superare l’impasse, complicata dalla candidatura di Franz».
    La prospettiva che le decisioni siano prese a Roma non piace a molti. «Non si tratta soltanto di decidere tra Tondo e la Guerra - viene fatto osservare da un esponente di Fi molto vicino al presidente in carica -, ma di fare una valutazione politica della situazione. Certo, si riconosce, la Guerra ha la sua visibilità, ma è un candidato di “rottura”, mentre ne serve uno che sia riconosciuto come un equilibrato punto di riferimento da tutte le parti della regione e tutte le categorie. Eppoi se la Guerra va alla guida della Regione, An o Cecotti a quella di Udine, e An a Trieste si autosospende, Forza Italia, che è il partito di maggioranza relativa, che fa? Il Terzo polo?»

    --------------------------------------------------------------------------------
    Sarà la fiaccolata leghista presieduta sabato sera a Udine da Bossi a illuminare gli elettori sull’identità del candidato della Cdl alla presidenza della Regione? Potrebbe essere, visto che la questione non sarebbe all’ordine del giorno della cena del lunedì ad Arcore tra Berlusconi e Bossi e non sembra risolvibile da una riunione di parlamentari forzisti regionali, convocata da Scajola, che si terrà giovedì a Roma.

 

 
Pagina 2 di 10 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-05-11, 14:29
  2. la lega candida un gay come consigliere comunale
    Di zwirner nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-05-11, 15:32
  3. La Lega sud candida la pronipote di Federico II
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 16-02-06, 00:10
  4. Elezioni americane: si candida un altro criminale di guerra.
    Di Davide (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-09-03, 17:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226