User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 32
  1. #1
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,972
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito 1991..... guerra del golfo

    "GENERALE HORNER


    «Sì, nel ’91 saremmo dovuti arrivare fino a Bagdad»


    DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
    NEW YORK - Perché nel 1991 gli americani decisero di non andare a Bagdad? La domanda è di quelle che arrovellano per anni gli storici, senza però metterli d'accordo. Secondo il generale Charles Horner, l'ex capo dell'Aviazione americana che guidò l'offensiva aerea alleata durante la Guerra del Golfo, la risposta è meno complessa di quanto sembri.
    «Se si vuole parlare di miopia e di opportunità mancata, come credo sia giusto fare, la responsabilità è della leadership politica e non certo delle gerarchie militari - spiega il generale, oggi in pensione -. Noi come al solito ci siamo limitati a eseguire gli ordini dall'alto».
    Il 28 febbraio 1991, subito dopo la liberazione del Kuwait, George Bush Sr., padre dell’attuale presidente, aveva davanti a sé due strade: accontentarsi e tornare a casa o proseguire fino alla conquista di Bagdad. Alla Casa Bianca scelsero la prima. Nonostante le proteste di Norman Schwarzkopf, il leggendario generale capo della missione «Desert Storm», secondo il quale quell'ordine costituiva «la peggior ritirata militare americana» dai tempi della Guerra Civile, quando il generale Meade decise di non inseguire le forze del generale Lee dopo la vittoria unionista di Gettysburg, nel luglio 1863.
    «Non credo che l’allora presidente avesse capito veramente, dodici anni fa, quanto perfido e pericoloso fosse Saddam Hussein - ipotizza Horner -. Gli Stati Uniti sono un Paese molto isolato e spesso ingenuo. Non siamo cosmopoliti come voi europei, che grazie ai tanti vicini di casa avete una visione ben più approfondita e complessa del mondo».
    «Se avessimo spedito le nostre truppe di terra a Bagdad - si giustifica Bush padre nel libro A World Transformed del ’98 - gli Stati Uniti oggi sarebbero una forza di occupazione in una terra a loro aspramente ostile. Cercare di eliminare Saddam - aggiunge - avrebbe comportato costi umani e politici incalcolabili».
    Eppure i consiglieri che allora lo invitarono alla prudenza - Dick Cheney, Colin Powell, Paul Wolfowitz, Lawrence Eagleburger - sono gli stessi che adesso spronano Bush Jr. all'azione. «Neppure loro sapevano ciò che ci ha raccontato nel ’94 l'esule Wafiq Sammarai, ex capo dei servizi segreti dell'esercito iracheno - continua Horner - e cioè che, la notte in cui gli Usa dichiararono la fine dell'offensiva, Saddam Hussein era in preda a una depressione profonda. Piangeva, si disperava ed era inconsolabile».
    «Se avessimo saputo che era tanto vulnerabile - incalza il generale - avremmo terminato il conflitto in maniera ben diversa. Magari offrendogli un esilio dorato in Libia o in Giordania».

    Se avessimo spedito ancora più avanti le nostre truppe, gli Stati Uniti oggi sarebbero una forza di occupazione in una terra a loro ostile
    I soldati americani impegnati nella Guerra del Golfo nel ’91: quelli delle altre forze alleate superarono i 265 mila, per un totale di 680 mila militari
    I soldati americani inviati nel Golfo Persico: 60 mila erano già presenti nella regione; altri 90 mila sono stati dispiegati (a partire da Natale) dal Pentagono
    Alessandra Farkas


    Esteri "

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    AUTOSOSPESO!!!!
    Data Registrazione
    12 Jun 2002
    Località
    Firenze
    Messaggi
    98,653
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1407 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: 1991..... guerra del golfo

    Originally posted by Amati75
    "GENERALE HORNER


    «Sì, nel ’91 saremmo dovuti arrivare fino a Bagdad»


    DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
    NEW YORK - Perché nel 1991 gli americani decisero di non andare a Bagdad? La domanda è di quelle che arrovellano per anni gli storici, senza però metterli d'accordo. Secondo il generale Charles Horner, l'ex capo dell'Aviazione americana che guidò l'offensiva aerea alleata durante la Guerra del Golfo, la risposta è meno complessa di quanto sembri.
    «Se si vuole parlare di miopia e di opportunità mancata, come credo sia giusto fare, la responsabilità è della leadership politica e non certo delle gerarchie militari - spiega il generale, oggi in pensione -. Noi come al solito ci siamo limitati a eseguire gli ordini dall'alto».
    Il 28 febbraio 1991, subito dopo la liberazione del Kuwait, George Bush Sr., padre dell’attuale presidente, aveva davanti a sé due strade: accontentarsi e tornare a casa o proseguire fino alla conquista di Bagdad. Alla Casa Bianca scelsero la prima. Nonostante le proteste di Norman Schwarzkopf, il leggendario generale capo della missione «Desert Storm», secondo il quale quell'ordine costituiva «la peggior ritirata militare americana» dai tempi della Guerra Civile, quando il generale Meade decise di non inseguire le forze del generale Lee dopo la vittoria unionista di Gettysburg, nel luglio 1863.
    «Non credo che l’allora presidente avesse capito veramente, dodici anni fa, quanto perfido e pericoloso fosse Saddam Hussein - ipotizza Horner -. Gli Stati Uniti sono un Paese molto isolato e spesso ingenuo. Non siamo cosmopoliti come voi europei, che grazie ai tanti vicini di casa avete una visione ben più approfondita e complessa del mondo».
    «Se avessimo spedito le nostre truppe di terra a Bagdad - si giustifica Bush padre nel libro A World Transformed del ’98 - gli Stati Uniti oggi sarebbero una forza di occupazione in una terra a loro aspramente ostile. Cercare di eliminare Saddam - aggiunge - avrebbe comportato costi umani e politici incalcolabili».
    Eppure i consiglieri che allora lo invitarono alla prudenza - Dick Cheney, Colin Powell, Paul Wolfowitz, Lawrence Eagleburger - sono gli stessi che adesso spronano Bush Jr. all'azione. «Neppure loro sapevano ciò che ci ha raccontato nel ’94 l'esule Wafiq Sammarai, ex capo dei servizi segreti dell'esercito iracheno - continua Horner - e cioè che, la notte in cui gli Usa dichiararono la fine dell'offensiva, Saddam Hussein era in preda a una depressione profonda. Piangeva, si disperava ed era inconsolabile».
    «Se avessimo saputo che era tanto vulnerabile - incalza il generale - avremmo terminato il conflitto in maniera ben diversa. Magari offrendogli un esilio dorato in Libia o in Giordania».

    Se avessimo spedito ancora più avanti le nostre truppe, gli Stati Uniti oggi sarebbero una forza di occupazione in una terra a loro ostile
    I soldati americani impegnati nella Guerra del Golfo nel ’91: quelli delle altre forze alleate superarono i 265 mila, per un totale di 680 mila militari
    I soldati americani inviati nel Golfo Persico: 60 mila erano già presenti nella regione; altri 90 mila sono stati dispiegati (a partire da Natale) dal Pentagono
    Alessandra Farkas


    Esteri "
    Egregio AM, ci vorrebbe spiegare cosa dovremmo capire da questa cacca di articolo????????????????????????????????
    Quando e' cattivo SADDAM. lo sappaimo tutti, lo sapevano anche gli americani quando lo hanno messo li, lo hanno finanziato e armato per fare la guerra all'Iran, gia' la querra in kuwait e' stato un atto illegale, il Kuwait non e' un paese Nato e come tale non rpotetto dalla stessa, ma gli Usa hanno trasinaato tutti in una carneficina, certo anche noi abbiamo avuto il nostro eroe CUCCIOLONE , a parte il fatto di rovinare tutti i nostri rapporti commerciali con l'Iraq, a parte il fatto di mettere in ginocchio centinaia di aziende Italiane che avevano rapporti con L'iraq, a parte il 500.000 morti sotto i bombardamenti, dicevo a parte questo l?italia non ne ha avuto nessun beneficio.
    Ora le dico perche' non hanno fatto fuori Bush padre almeno oggi non dovremmo sorbirci Bush figlio e non rischieremmo un conflitto mondiale.
    Le guerre economiche americane che se le facciano da se e mi auguro che se le perdono tutte, adesso e' giunta l'ora di finirla AMERICANI TORNATEVENE A CASA !!!!!!!!!!!!!!!1

  3. #3
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,972
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: 1991..... guerra del golfo

    Originally posted by FLenzi


    Egregio AM, ci vorrebbe spiegare cosa dovremmo capire da questa cacca di articolo????????????????????????????????
    , a parte il fatto di rovinare tutti i nostri rapporti commerciali con l'Iraq, a parte il fatto di mettere in ginocchio centinaia di aziende Italiane che avevano rapporti con L'iraq, a parte il 500.000 morti sotto i bombardamenti, dicevo a parte questo l?italia non ne ha avuto nessun beneficio.
    Ora le dico perche' non hanno fatto fuori Bush padre almeno oggi non dovremmo sorbirci Bush figlio e non rischieremmo un conflitto mondiale.
    Le guerre economiche americane che se le facciano da se e mi auguro che se le perdono tutte, adesso e' giunta l'ora di finirla Quando e' cattivo SADDAM. lo sappaimo tutti, lo sapevano anche gli americani quando lo hanno messo li, lo hanno finanziato e armato per fare la guerra all'Iran, gia' la querra in kuwait e' stato un atto illegale, il Kuwait non e' un paese Nato e come tale non rpotetto dalla stessa, ma gli Usa hanno trasinaato tutti in una carneficina, certo anche noi abbiamo avuto il nostro eroe CUCCIOLONE AMERICANI TORNATEVENE A CASA !!!!!!!!!!!!!!!1
    Mah.. FL, quando s'alza la mattina che fa... pensa con chi litigare durante il giorno?
    Cmq, che l'articolo sia una cacca, e' un parere suo personale, quindi ovviamente senza nessun peso, se il Corriere l'ha pubblicato ovviamente ritiene che non e' una cacca d' articlo, e fra l'opinione del Corriere o la sua, beh mi scusi, sa com'e' pendo per quella del Corriere.
    Semplicemente l'artcilo riporta le opinoni di un ex-generale e sulle motivazioni del perche' Saddam ancora oggi e' li, non e' nessun tentativo di giustificar eun bel nulla, ma lei e' sempre cosi sclerotico?
    Che centra la Nato con la guerra in Kuwait? Tale intervento fu voluto dall' ONU che niente centra con la NATO...
    Le guerre economiche on le fanno solamente gli USA, guardi un po'... che la Russia appoena ricevuto assicurazioni sulle sue ocncessioni petrolifere in Iraq ha subito acconsentito ad un possibile attacco...La Francia s'e' molto ammorbidita, insomma il suo anti americanismo esasperato non le lascia propio guardare al di la di un punto ben fermo vero?
    Le ho gia' detto una volta, se deve rispodnere solo per litigare ma vada a rispondere a qualcun altro.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2003
    Località
    Sacro Romano Impero della Nazione Germanica
    Messaggi
    3,485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito re: Perchè Bush sen. non proseguì ?

    Egregio Amati75,
    mi permetto di entrare nella discussione e le garantisco di non cer
    care la rissa. Vede, io bazzico da quelle parti, da molti e molti anni
    non per turismo o altro, ma per lavoro. Abbiamo costruito per gli
    americans campi e parti di raffinerie in Kuwait e in Iraq (Bashra).
    Secondo il mio modesto parere, il Bush sen. fermò l'avanzata del-
    le sue truppe perchè il "permesso UN" parlava solo della liberazio-
    ne del Kuwait e non la marcia fino a Bagdad. Bush sen. era un po-
    litico, oserei dire, di vecchio stampo; il figlio invece è un "personag
    gio" dei giorni attuali. Il fatto che i "consigliori" del padre abbiano
    allora insistito per lo stop e ora, che sono diventati i "consigliori"
    del figlio, predichino tutti i giorni la marcia sino a Bagdad, beh do-
    vremmo aprire una discussione su diversi temi, il primo, ma non
    l'unico che riguarda la situazione petrolifera mondiale sulle quale
    gli yankees ed i cuginetti inglesi hanno messo le loro manacce so-
    pra (negli anni '30) e da lì non le toglieranno mai. Jackal.

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,108
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    83 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    SE UN SIMIL ARTICOLO DI CACCA IL CORRERE LO HA PUBBLICATO, COME ANCHE TUTTI GIORNALI DI CACCA ITALIANI PUBBLICANO SIMILI ARTICOLI DI CACCA, LO si deve solo al fatto che con la scusa di informare in realtà vogliono solo condizionare i lettori su un certo argomento e in data direzione.....secondo le direttive delle veline del momento....
    non per niente la maggioranza delle persone, quelle distratte, quelle in buona fede, quelle che hanno altro a cui pensare, sono sempre in sintonia con il potere ... nonostante che grazie a dio ce ne faccia passare di cotte e di crude.. compresi quelli che rimangono sempre in linea.
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  6. #6
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,972
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: re: Perchè Bush sen. non proseguì ?

    Originally posted by Jackal
    Egregio Amati75,
    mi permetto di entrare nella discussione e le garantisco di non cer
    care la rissa. Vede, io bazzico da quelle parti, da molti e molti anni
    non per turismo o altro, ma per lavoro. Abbiamo costruito per gli
    americans campi e parti di raffinerie in Kuwait e in Iraq (Bashra).
    Secondo il mio modesto parere, il Bush sen. fermò l'avanzata del-
    le sue truppe perchè il "permesso UN" parlava solo della liberazio-
    ne del Kuwait e non la marcia fino a Bagdad. Bush sen. era un po-
    litico, oserei dire, di vecchio stampo; il figlio invece è un "personag
    gio" dei giorni attuali. Il fatto che i "consigliori" del padre abbiano
    allora insistito per lo stop e ora, che sono diventati i "consigliori"
    del figlio, predichino tutti i giorni la marcia sino a Bagdad, beh do-
    vremmo aprire una discussione su diversi temi, il primo, ma non
    l'unico che riguarda la situazione petrolifera mondiale sulle quale
    gli yankees ed i cuginetti inglesi hanno messo le loro manacce so-
    pra (negli anni '30) e da lì non le toglieranno mai. Jackal.
    Concordo con lei sul punto del perche' Bush Sr. non mando le sue truppe fino alla capitale, infondo l'ha detto in svariate interviste, sostendendo che l'ONU aveva dato un mandato ben preciso, cioe' liberare il Kuwait e basta.
    Il petrolio govern ail mondo, che piaccia o non piaccia, che sia giusot o meno, e' cosi', vi sara' sempre una risorsa per la quale i paesi si faranno la guerra, non e' una novita' ne finira'. Quando gli USa avranno il loro declino come potenza mondiale, e cio' avverra' prima o poi come e' sempre successo, la potenza che ne prendera' i posto fara' esattmanet la stessa identica cosa, pensare che cio' non accadra' e semplicemtne infantile. se, come potrebbe benissimo essere, la Cina diverra' la prossima super potenza, crediamo davvero che la Siuberia rimarrebbe Russa pe rmolt tempo? Io credo propio di no, gia' ora gli immigrati ICnesi inq uella parte di terra Russa sono milioni, creando quindi le basi future per una scusa di annessione, anche se questo entra nel campo della fantapolitica.
    la momento atuale il petrolio governa l'economia mondiale, e tutti i paesi cercano di stare dietro ai propi interessi, lo fa l' Italkia fin dove puo', lo fa la GB , lo fa La Francia ecc... In alcune parti del mondo in un futuro non poi cosi lontano non si fara' la guerra per il petrolio ma per l'acqua. Parliamoci chiaro se domani i paesi arabi dicono che non venderebbero piu' petrolio all' Europa, cosa credete che l' Europa non troverebbe una scusa per andarselo a prendere? La troverebbe in meno di due giorni.

  7. #7
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,108
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    83 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: re: Perchè Bush sen. non proseguì ?

    Originally posted by Amati75


    Concordo con lei sul punto del perche' Bush Sr. non mando le sue truppe fino alla capitale, infondo l'ha detto in svariate interviste, sostendendo che l'ONU aveva dato un mandato ben preciso, cioe' liberare il Kuwait e basta.
    Il petrolio govern ail mondo, che piaccia o non piaccia, che sia giusot o meno, e' cosi', vi sara' sempre una risorsa per la quale i paesi si faranno la guerra, non e' una novita' ne finira'. Quando gli USa avranno il loro declino come potenza mondiale, e cio' avverra' prima o poi come e' sempre successo, la potenza che ne prendera' i posto fara' esattmanet la stessa identica cosa, pensare che cio' non accadra' e semplicemtne infantile. se, come potrebbe benissimo essere, la Cina diverra' la prossima super potenza, crediamo davvero che la Siuberia rimarrebbe Russa pe rmolt tempo? Io credo propio di no, gia' ora gli immigrati ICnesi inq uella parte di terra Russa sono milioni, creando quindi le basi future per una scusa di annessione, anche se questo entra nel campo della fantapolitica.
    la momento atuale il petrolio governa l'economia mondiale, e tutti i paesi cercano di stare dietro ai propi interessi, lo fa l' Italkia fin dove puo', lo fa la GB , lo fa La Francia ecc... In alcune parti del mondo in un futuro non poi cosi lontano non si fara' la guerra per il petrolio ma per l'acqua. Parliamoci chiaro se domani i paesi arabi dicono che non venderebbero piu' petrolio all' Europa, cosa credete che l' Europa non troverebbe una scusa per andarselo a prendere? La troverebbe in meno di due giorni.
    =====
    BEH SE SI SVEGLIASSERO A SVILUPPARE LE ENERGIE ALTERNATIVE NON CE NE SAREBBE BISOGNO..
    MA EVIDENTEMENTE LE STANZE DEI BOTTONI SONO PIENE DI GENTE RICATTATA DALLE 7 SORELLE
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2003
    Località
    Sacro Romano Impero della Nazione Germanica
    Messaggi
    3,485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito re: La Cina, il petrolio e l'acqua

    Egregio Amati75,

    trovo nella sua risposta tre punti assolutamente da condividere.

    La Cina: "non potrebbe essere", direi che "sarà" la prossima po-
    tenza planetaria. Basta fare un giretto a Shanghai e Pechino.

    Il petrolio: guardi che in quasi tutti i CdA delle aziende petrolifere
    arabe (non in Irak, ovvio) ci stanno gli yankees ed i cuginetti ingle-
    si. La EU non avrà mai la necessità di "fare la guerra" agli arabi af-
    finchè le venga venduto il petrolio, dovrà solo pagarlo profumata-
    mente (come lo sta già facendo) alle multis incaricate per la raffi-
    nazione e la vendita.

    L'acqua: non sarà solo un futuro problema del mondo arabo e/o
    africano, ma diventerà un problema mondiale. Ma mica tutti stan-
    no con le mani in mano; potrei citarle alcuni paesi arabi moderati
    dove sono già in funzione gli impianti di "desalination of sea wa-
    ter".

    A risentirci, Jackal.

  9. #9
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,972
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: re: Perchè Bush sen. non proseguì ?

    Originally posted by cciappas

    =====
    BEH SE SI SVEGLIASSERO A SVILUPPARE LE ENERGIE ALTERNATIVE NON CE NE SAREBBE BISOGNO..
    MA EVIDENTEMENTE LE STANZE DEI BOTTONI SONO PIENE DI GENTE RICATTATA DALLE 7 SORELLE
    Mah qualche tempo fa vi fu un post di un forumista "chimico" che spiego le limitazioni delle tecnologie al;ternative, almeno allo stato attuale. Cmq, in Europa si sta cercando di sviluppare l' altra forma di energia atomica, (mi confondo sempre fra fissione e fusione). Ho letto un articolo che indica come finoad ora costava piu' produrre tale energia che quella che veniva efettivamente prodotta. Sembra che abbiano avuto dei successi nella ricerca e che qeust tendenza si sia ribaltata, ora manca che riescano a produrla in quantita' industriali, ma chissa' quanto ci vorra'.
    Quindi resta il fatto che il petrolio governa il mondo. se domani non sara' i lpetrolio lo sara' qualcos'altro. Se non sara' una fonte d'energia sara' qualcos'altro. Insomma l'energia e' solo una parte, vi sara' sempre qualche tipo di risorsa che tutti vogliono e che e' strategica a qualcosa e che pochi avranno, petrolio o non petrolio.

  10. #10
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,972
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: re: La Cina, il petrolio e l'acqua

    Originally posted by Jackal
    Egregio Amati75,

    trovo nella sua risposta tre punti assolutamente da condividere.

    La Cina: "non potrebbe essere", direi che "sarà" la prossima po-
    tenza planetaria. Basta fare un giretto a Shanghai e Pechino.

    Il petrolio: guardi che in quasi tutti i CdA delle aziende petrolifere
    arabe (non in Irak, ovvio) ci stanno gli yankees ed i cuginetti ingle-
    si. La EU non avrà mai la necessità di "fare la guerra" agli arabi af-
    finchè le venga venduto il petrolio, dovrà solo pagarlo profumata-
    mente (come lo sta già facendo) alle multis incaricate per la raffi-
    nazione e la vendita.

    L'acqua: non sarà solo un futuro problema del mondo arabo e/o
    africano, ma diventerà un problema mondiale. Ma mica tutti stan-
    no con le mani in mano; potrei citarle alcuni paesi arabi moderati
    dove sono già in funzione gli impianti di "desalination of sea wa-
    ter".

    A risentirci, Jackal.
    Beh, il petrolio e' una risorsa finita, cioe' prima o poi finira', quindi socmetiamo che un 10/20 prima che cio' accada se non vi sono fonti alternative, una bella guerriciola Occidente/Petrolieri accadra'?
    Prima i paesi che possono prenderanno il posesso di cio' che rimane, e poi si metteranno a discutere su come fare per evitare il disastro, non ci vuole la creativita' di Tom Clancy per dedurre uno scenario tale.
    Se gl'Arabi in uno scenario tale diranno da domani me lo paghi 400% inpiu' dato che sta finendo e lo so che lo vuoi, la UE la guerra la fa, non illudiamoci, d'altronde a part pochi paesi produttori di Petrolio, la quasi totalita' dipende economicamente da tale risorsa e dalla sua vendita', quindi dovranno fare cassa prima che questa finisca.
    Vi sono paesi che stanno corredno ai ripari con il trattamento dell'acqua di mare, ma quanti non possono permetterselo? Cosqa crediamo che in un futuro i paesi che non possono permetterselo o che non si sono preparati stino li a morire di sete, magari quando il vicino ne spreca? Insomma, le risorse saranno sempre causa di guera, fra coloro che le hanno, che si sono preparati e coloro che o non le hanno o non si sono preparati.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 162
    Ultimo Messaggio: 31-10-12, 20:44
  2. La Guerra Del Golfo
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-07-04, 17:09
  3. Iniziata la 3a Guerra del Golfo
    Di Totila nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 07-04-04, 01:25
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-03-03, 20:07
  5. Intervento di Bossi del 1991 contro la 1° guerra del Golfo
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-09-02, 13:15

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226