User Tag List

Pagina 1 di 88 121151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 878
Like Tree38Likes

Discussione: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

  1. #1
    Oderim dum metuant
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    11,386
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Lista Repubblicana - Liberaldemocratici



    MOTTO

    Libertà e Progresso

    FONDAZIONE


    Noi abbiamo costruito una lista repubblicana per pol perché non siamo interessati a riprodurre la divisione politica in atto del paese ma a conseguire il bene supremo della Repubblica che non comprende né gli interessi di Berlusconi, né quelli di Prodi.
    Siamo consapevoli che il governo di centrodestra non è stato all’altezza della crisi italiana e che ha dato adito a sospetti e a polemiche di grande parte dell’opinione pubblica nazionale; vediamo anche che fin dai primi passi il nuovo governo di centrosinistra non è stato nemmeno capace di affrontare i principali problemi nazionali, perdendosi in polemiche di retroguardia eattuando provvedimenti odiosi. Perché doverli sostenere, sapendo che fra dieci anni le contraddizioni presenti nei due campi sono destinate ad esplodere?
    L’unico compito degno di questo nome che spetta ad una forza politica, prevede la ripresa, il rilancio, lo sviluppo del paese, e per fare questo occorre saper valutare criticamente le condizioni politiche ed economiche dell’Italia senza pregiudizi ideologici: questa è sempre stata l’ambizione più alta della tradizione repubblicana a cui la lista si richiama.
    Una tradizione democratica, liberale, progressista che ha percorso la storia italiana dal Risorgimento, all’Antifascismo e che ha avuto pagine fondamentali nella realizzazione dell’Unità d’Italia, nella Liberazione, nel referendum contro la monarchia.
    Ma la forma repubblicana che si è dato il Paese dal 1948, non è tale da riconoscersi completata, se non altro perché su di essa hanno pesato ipoteche culturali : il cattolicesimo ed il socialismo, che avevano altre finalità dal bene dello Stato nazionale indipendente. Il cattolicesimo ha come punto di riferimento i valori del Vaticano; il socialismo, i valori di una classe sociale su scala internazionale. Le due tradizioni si sono molto evolute ovviamente, ed è oggi possible stringere con loro forme di collaborazione, a patto che non ricadano nel loro difetto di forma: subordinare l’interesse nazionale ai loro principi.
    Per i repubblicani il solo principio è l’interesse nazionale unito con l’interesse della Repubblica. Considerando l’arretratezza fisiologica del nostro Paese in alcuni campi specifici di importanza fondamentale- il mercato del lavoro, la ricerca scientifica, la competitività del sistema, la produttività dello stesso, l’occupazione, - la spesa pubblica - poiché è nostra comune idea che solo un forte sviluppo economico possa dare progresso sociale e civile- , siamo convinti che all’Italia servano riforme profonde e radicali.
    Per questo noi aspiriamo ad essere una forza riformatrice che si oppone a tutte le istanze conservatrici, di destra, di sinistra, centro, che difendono interessi consolidati. Il nostro proposito è quello di avversare gli assetti stabili che condannano il paese all’immobilismo ed al decadimento.
    Negli anni noi abbiamo guardato all’Europa occidentale come ad una realtà capace di trasformazione e di innovazione, tecnologica e politica nel suo asse fondamentale con gli Stati Uniti d’America, a cui legare saldamente l'Italia. Ancora riteniamo di doverlo a fare, considerando che i valori di libertà e di progresso realizzati nel dopoguerra come conquiste fondamentali dei nostri popoli vadano difesi da ogni minaccia si profili all’orizzonte e consolidati.

    Ottobre 2006


    STATUTO


    TITOLO I - le Disposizioni Generali


    Articolo 1: PRINCIPI E PROGRAMMA GENERALE

    La Lista Repubblicana è una libera associazione di forumisti sul web che ha come scopo la diffusione delle idee repubblicane in politica on line. Pertanto gli iscritti condividono i valori della lista repubblicana, che è:

    Democratica e Liberale
    La democrazia repubblicana, è il primo cardine del pensiero mazziniano, secondo cui nessuno meglio del popolo può scegliere le vie da percorrere verso il progresso collettivo e nel rispetto delle minoranze di ogni genere. Il Repubblicanesimo, valorizza le virtù civili, difende la libertà di ciascun individuo dalle interferenze dello Stato e dal dominio arbitrario di altri individui o gruppi di potere. Esso si adopera affinché le libertà civili ed economiche, indispensabili all'emancipazione e all'autodeterminazione individuale, siano "sostanziali" e non solo "formali", in modo che a tutti vengano garantite le stesse opportunità. Coerentemente con gli insegnamenti di Mazzini e con l'operato di Garibaldi, sentiamo il dovere morale di liberare i popoli del mondo dalle ingiustizie e dalle disuguaglianze diffondendo con ogni mezzo la sovranità popolare.

    Laica
    Favorevoli alla libertà di culto, riconosciuta al pari delle altre libertà fondamentali e contrari alla reciproca ingerenza tra Stato e Chiesa. Secondo Mazzini, il Popolo è una comunità unita da un principio etico. Noi repubblicani, confidiamo nell'etica di tale comunità e a quest'ultima affidiamo il compito di stabilire quali decisioni prendere in merito a questioni civili che inevitabilmente invadono la sfera religiosa. Auspichiamo il dialogo interreligioso al fine di raggiungere una pacifica convivenza ed un costruttivo scambio di opinioni indispensabile al cammino dell'umanità verso il progresso.

    Per lo sviluppo e la solidarietà
    Una cultura liberale che superi la demagogica avversione verso il mercato e il capitalismo, per la quale lo Stato è meglio di un'impresa privata e il profitto è un male. Solo con lo sviluppo economico può esservi la distribuzione della ricchezza e la solidarietà, più inclusione sociale. Per questi motivi uno dei nostri compiti è quello di sostenere la cultura d'impresa, la ricerca scientifica, l'innovazione tecnologica, il rispetto dell'ambiente senza però opporci alla costruzione di nuove infrastrutture e ripensando senza pregiudizi al nucleare, che garantirebbero al paese sviluppò e modernità. Siamo per una forte sburocratizzazione e per rendere più efficace e produttiva l'amministrazione pubblica.

    Progressista
    Riteniamo l'ampliamento dei Diritti civili una battaglia da perseguire. L'evoluzione della società richiede ponderati adeguamenti legislativi. Le coppie di fatto, etero ed anche omo, rappresentano già una realtà che i Pacs possono tutelare. Chiaramente la famiglia tradizionale, culla dell'Umanità, mantiene il fondamentale diritto ad essere protetta dalla società e dallo Stato. Per quanto riguarda l'eutanasia, tema delicatissimo, è necessario un confronto sull'allineamento dell’Italia alle legislazioni europee più avanzate in materia, come quella dei Paesi Bassi.

    Patriottica
    Il sacrificio dei nostri patrioti risorgimentali ha realizzato l'Italia unita e libera dagli occupanti stranieri. Giuseppe Mazzini traeva dalla sua formazione romantica la concezione del popolo come protagonista della storia e delle Nazioni come tappe necessarie per la fratellanza dei popoli liberati dalla tirannia. Giuseppe Garibaldi guidò fra tante la straordinaria impresa dei Mille; tanto che il presidente Lincoln gli offrì il comando di un'armata nordista nella guerra civile americana, declinata anche per la priorità italiana. Guglielmo Oberdan, patriota irridento, giustiziato dagli austriaci. E tanti altri, perpetuamente.

    Atlantista ed Europeista
    Le direttive della politica estera italiana, atlantismo ed europeismo, sono da considerarsi in sintonia con lo spirito della Costituzione Repubblicana italiana.
    Considerata la nuova situazione internazionale che vede l’emergere di nuove potenze mondiali, il perdurare di instabilità e tensione in aree prossime all’Europa, la difficoltà dell’affermazione della democrazia e la difficoltà per gli Stati Uniti d’America nel mantenere l’ordine internazionale, Lista Repubblicana, rifacendosi alla tradizione europeista di mazziniana memoria, auspica la realizzazione di una vera unione politica tra i paesi dell’Europa, costruendo quella federazione di liberi popoli, a compimento dei progetti del risorgimento e della resistenza europea, che possa agire concretamente come attore internazionale e affermare nel mondo i principi della democrazia. Per cui, Lista Repubblicana ribadisce con fermezza il proprio appoggio alle democrazie liberali nel mondo e l'alleanza con U.S.A. ed Israele.


    Articolo 2: DIRITTI E DOVERI

    Gli iscritti hanno nella lista uguali diritti e doveri. Sono elettori ed eleggibili a tutte le cariche sociali, salvo i casi di incompatibilità previsti dal presente Statuto. Essi sono tenuti all'osservanza delle deliberazioni, delle direttive e dei regolamenti approvati dai Congressi e dagli altri organi statutariamente competenti. I tesserati di LR presenti nelle istituzioni sono tenuti a rispettare il programma della lista e le deliberazioni del Consiglio Direttivo. Nel caso in cui un tesserato di LR eletto parlamentare con la stessa, si dimetta dal partito, è tenuto a dimettersi anche dal Parlamento.
    L'iscrizione alla lista è incompatibile con l'adesione ad altro partito. Gli iscritti possono incorrere nelle seguenti sanzioni: il richiamo; la deplorazione; la sospensione dall’attività della Lista Repubblicana per un periodo di tempo fino a sei mesi; l'espulsione dalla Lista Repubblicana. La sospensione può essere comminata per attività contrastanti con le direttive degli organi di LR che in base al presente Statuto hanno competenza a fissare l’indirizzo politico, organizzativo e amministrativo o per recidiva in fatti che già provocarono il richiamo e la deplorazione. L'espulsione può essere comminata per ripetute o gravi infrazioni alla disciplina della Lista Repubblicana. Tali decisioni spettano al Collegio dei Probiviri.


    Articolo 3: SIMBOLO

    Il simbolo della lista è costituito da un cerchio a sfondo bianco. All’interno del cerchio si trova l’immagine stilizzata di una foglia di edera di colore verde, uguale a quella del glorioso PRI. Nella parte superiore del cerchio lungo la circonferenza vi è la scritta “LISTA REPUBBLICANA” di colore nero in stampatello maiuscolo. Nella parte inferiore del cerchio vi è la scritta lungo la circonferenza “LIBERALDEMOCRATICI” di colore verde e in stampatello maiuscolo.


    Articolo 4: ISCRIZIONE

    Ogni forumista per aderire alla Lista Repubblicana deve dichiarare pubblicamente di accettare e condividerne principi e programma politico riportati all’art. 1. L’iscrizione di un forumista è accettata dal Presidente o in sua assenza dal Segretario. Gli iscritti si impegnano a diffondere su POL gli ideali della lista e a far sì che accresca il suo consenso. Le iscrizioni, per essere valide, devono essere rinnovate ogni 8 mesi in un apposito thread pubblico. E’ prevista le figura di simpatizzante, per tutti coloro che aderiscono ad un altro partito virtuale o che vogliono essere vicini alla lista senza iscrivervisi. L’adesione di un simpatizzante è accettata dal Presidente o in sua assenza dal Segretario.


    Articolo 5: DIMISSIONI

    Le dimissioni dalla lista si presentano pubblicamente ed individualmente al Presidente o in sua assenza al Segretario.



    TITOLO II - l' Organizzazione



    Articolo 6: CONGRESSO

    Il Congresso è l'organo sovrano della lista; determina gli indirizzi e le linee d’azione generale della Lista. Elegge i membri del Consiglio Direttivo, del Collegio dei Probiviri ed il Presidente.
    Il Congresso è convocato almeno una volta all’anno dai 2/3 del Consiglio Direttivo. Può essere convocato in via straordinaria dalla maggioranza semplice del Collegio dei Probiviri o da 1/3 degli iscritti alla lista.
    Il seguente regolamento determina i diritti dei partecipanti al Congresso, nonché le modalità di svolgimento dei lavori congressuali e la modalità di elezione degli organi di competenza congressuale:

    (I) Presidente del Congresso
    L'assise è presieduto dal Presidente della lista, o in sua assenza, da un qualunque membro della lista previa delega dell'organo o gruppo di iscritti convocanti l'assise. Il Collegio dei Probiviri, all’unanimità, può togliere l'incarico al Presidente del Congresso e nominarne un altro al suo posto.

    (II) Diritti dei partecipanti
    Tutti gli iscritti alla lista sono invitati a partecipare ed intervenire al Congresso. Solo gli iscritti hanno diritto di voto. Non è ammesso il voto per delega; ogni iscritto rappresenta solo se stesso. Il Consiglio Direttivo stila un elenco di osservatori, rappresentanti politici degli altri partiti e/o coalizioni. Gli osservatori sono tenuti a non disturbare i congressisti, pena l'allontanamento da parte del Presidente del Congresso. Qualsiasi iscritto, eccetto i probiviri, può proporre mozioni politiche e porre all’attenzione del Presidente del Congresso l’eventuale necessità di ulteriori odg. Solo i consiglieri hanno il diritto di proporre emendamenti.

    (III) Fasi del Congresso e ODG
    Nella fase iniziale dell'assise, il Presidente del Congresso pone gli argomenti, preconcordati dall'organo convocante l'assise, all'attenzione dei congressisti. Il dibattito congressuale si suddivide in odg (ordine del giorno), che possono durare fino a quando lo decide il Presidente del Congresso. Gli odg aggiuntivi, proposti da semplici tesserati verranno trattati al termine degli odg preconcordati dall'organo convocante l'assise. Al termine di tutti gli odg, il Presidente del Congresso dichiara chiuso l'assise.

    (IV) Votazioni
    La regolarità delle votazioni viene valutata dal Collegio dei Probiviri; tranne quando si vota per il rinnovo del Collegio; in tal caso, il Presidente della lista ne assume l'incarico.
    ° Modifiche statutarie
    Il Congresso a maggioranza dei 2/3 dei votanti può modificare lo Statuto su proposta dei consiglieri a condizione che vi sia un Presidente di partito (garante dello Statuto) in carica.
    ° Modifiche non statutarie
    Il Congresso a maggioranza relativa dei votanti può modificare i documenti ufficiali non statutari della lista su proposta di qualsiasi membro eccetto i probiviri.
    ° Rinnovo organi (Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri e Presidente)
    Vedere articoli inerenti gli organi succitati.


    Articolo 7: COLLEGIO DEI PROBIVIRI

    Il Collegio dei Probiviri è l’organo di giustizia della lista. Il Collegio è composto da al massimo tre membri. Il Collegio verifica la regolarità delle operazioni di voto, giudica i casi di violazione delle norme statutarie e di indegnità imputati a singoli iscritti o ad interi organi. Il Collegio segnala le violazioni al Consiglio Direttivo, nel caso in cui tali violazioni non provengano dall'organo consiliare o da membri di esso; altrimenti le segnala al Congresso convocato in via straordinaria.Il Collegio dei probiviri ha inoltre il compito di giudicare sui casi di indegnità politica e di indisciplina degli iscritti, nonché sulle impugnative di atti illegittimi ai sensi degli statuti o dei regolamenti, e di dirimere vertenze tra iscritti in funzione di "corte d’onore", adotta motivate decisioni finali a maggioranza dei propri componenti.
    Il Collegio dei Provibiri viene eletto dal Congresso ogni 12 mesi. Sono eletti Probiviri i tre candidati che abbiano ottenuto il maggior numero di preferenze alla chiusura della votazione. In caso di parità di voti si procederà al ballottaggio. Per la validità della votazione è richiesta la partecipazione della maggioranza assoluta degli iscritti al momento dell'apertura del Congresso. Ogni iscritto ha diritto a votare tre tra i candidati al Collegio. In caso di un numero inferiore a tre delle candidature, ogni iscritto può esprimere tante preferenze quanti sono i candidati.


    Articolo 8: CONSIGLIO DIRETTIVO

    Il Consiglio Direttivo è il massimo organo deliberativo della lista, tra un Congresso ed il successivo. Viene eletto dal Congresso secondo le modalità indicate nell’articolo 8 e rimane in carica per otto mesi. Esso è composto da 7 forumisti: il Presidente ed altri 6 membri eletti dal Congresso. Il Consiglio Direttivo elegge al suo interno il Segretario e decide le linee e gli orientamenti dell’attività politica e organizzativa della lista, in conformità all’indirizzo politico e ai deliberati del Congresso. Il Consiglio Direttivo può sfiduciare il Presidente ed il Segretario; in tal caso i diretti interessati non hanno diritto di voto. Può deliberare solo se ha partecipato al voto almeno la maggioranza dei suoi componenti
    Per l'elezione dei Consiglieri si segue la seguente modalità:
    i sei Consiglieri vengono eletti in base a delle liste, con un sistema proporzionale puro.
    Ogni lista, per potersi presentare, deve avere almeno due candidati e un programma politico sulla base del quale chiedere di essere votata dai congressisti tesserati. Ogni avente diritto al voto può votare una lista e due candidati a suo interno. All'interno di ogni lista vengono eletti i candidati che abbiano ottenuto il maggior numero di preferenze. In caso di parità di voti per la nomina del sesto consigliere si procederà al ballottaggio. Per la validità della votazione è richiesta la partecipazione della maggioranza assoluta degli iscritti al momento dell'apertura del Congresso.


    Articolo 9
    : PRESIDENTE

    Il Presidente è garante della tradizione repubblicana; rappresenta gli iscritti e i valori della lista, nonché la lista stessa nelle relazioni con altri movimenti culturali. E’ garante dello statuto ed ha il diritto di veto a modifiche statutarie. Viene eletto dal Congresso a maggioranza dei 2/3 dei votanti e rimane in carica per otto mesi. Per la validità della votazione è richiesta la partecipazione della maggioranza assoluta degli iscritti al momento dell'apertura del Congresso. Ha il compito di accettare i nuovi iscritti. Può essere sfiduciato all’unanimità del Consiglio Direttivo (in questo caso egli non ha diritto di voto), che elegge con maggioranza dei 5/7 un Presidente temporaneo che resta in carica per la durata rimanente dell’incarico del Presidente sfiduciato.


    Articolo 10
    : SEGRETARIO

    Il Segretario convoca e presiede il Consiglio Direttivo, rappresenta la linea politica della lista e mantiene i contatti con i rappresentanti degli altri partiti. Viene eletto a maggioranza assoluta dal Consiglio Direttivo, rimane in carica fino allo scioglimento del Consiglio Direttivo che l’ha eletto. Può essere sfiduciato dai 5/6 del Consiglio Direttivo (in questo caso egli non ha diritto di voto), che elegge un Segretario temporaneo che resta in carica per la durata rimanente dell’incarico del Segretario sfiduciato.


    Articolo 11
    : ALTRI RUOLI

    (I) Il Vice Segretario svolge funzioni vicarie del Segretario, lo coadiuva e lo sostituisce nei casi di assenza o impedimento. Il vice Segretario è nominato e può essere revocato, con provvedimento motivato del Segretario.

    (II) Il Consiglio Direttivo può assegnare agli iscritti della lista particolari ruoli temporanei o meno non previsti dallo Statuto.


    TITOLO III - i Vincoli



    Articolo 12: MODIFICHE STATUTARIE

    Il presente Statuto può essere modificato unicamente dal Congresso della lista. Il Regolamento congressuale determina le procedure di votazione delle modifiche.


    Articolo 13
    : ALTERNANZA
    Nessun membro della lista può essere rieletto Presidente o Segretario per più di due volte consecutive.


    Articolo 14
    : INCOMPATIBILITA'
    La carica di Proboviro è incompatibile con qualsiasi altra carica.


    Articolo 15: TRASPARENZA
    I Congressi e i Comunicati Ufficiali della lista devono essere pubblici. Tutti gli iscritti alla lista non facenti parte del Consiglio Direttivo, devono essere messi nelle condizioni di partecipare, come osservatori, alle riunioni consiliari.



    FILOSOFI E POLITICI


    Adam Smith
    Cesare Beccaria
    Silvio Pellico
    John Stuart Mill
    Giuseppe Mazzini
    Carlo Cattaneo
    Theodor Herzl
    Luigi Einaudi
    Giovanni Amendola
    Karl Raimund Popper
    Hannah Arendt
    Quentin Skinner

    Randolfo Pacciardi
    Ugo La Malfa
    Giovanni Spadolini



    EVENTI STORICI


    Rivoluzione Americana
    Risorgimento Italiano
    Fondazione della Repubblica Italiana



    CORRENTI IDEOLOGICHE E POLITICHE


    Repubblicanesimo Mazziniano
    Liberalismo
    Libertarismo
    Minarchismo
    Femminismo



    ORGANIGRAMMA

    PRESIDENTE: Emoned

    SEGRETARIO: Centro - Laico

    VICE SEGRETARIO: Garulfo


    CONSIGLIO DIRETTIVO:
    1. Centro - Laico
    2. emoned
    3. Lupus in Fabula
    4. Pilino
    5. Venom
    6. -
    7. -

    COLLEGIO DEI PROBIVIRI
    :
    1. jmimmo82
    2. IX Febbraio
    3. -


    ISCRITTI


    Emoned
    ...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Ne sentivamo la mancanza

  3. #3
    Deputato di POL
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    SP
    Messaggi
    3,392
    Mentioned
    102 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    ben ritrovati!

  4. #4
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Citazione Originariamente Scritto da merello Visualizza Messaggio
    Ne sentivamo la mancanza
    Immagino, lo sconforto causato dalla nostra assenza!
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  5. #5
    Giolittiano
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    8,405
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    questa è LR!!!!

  6. #6
    "CATTOCOMUNISTA"
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,088
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Buona sera a tutti!

    Franklin qual'era il tuo nick polliano?

  7. #7
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Citazione Originariamente Scritto da garulfo Visualizza Messaggio
    Buona sera a tutti!

    Franklin qual'era il tuo nick polliano?
    Indovina? Chi è che ultimamente è molto instabile con i nick? 3:
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  8. #8
    "CATTOCOMUNISTA"
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,088
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Citazione Originariamente Scritto da Franklin33 Visualizza Messaggio
    Indovina? Chi è che ultimamente è molto instabile con i nick? 3:
    Mannaggia a te Teddy... anzi Jules :446:

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    Citazione Originariamente Scritto da merello Visualizza Messaggio
    Ne sentivamo la mancanza
    Dai che ti riportiamo sulla retta via :446:

  10. #10
    Giolittiano
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    8,405
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Riferimento: Lista Repubblicana - Liberaldemocratici

    bene. facciamo una conta degli iscritti di LR e appena saremo un numero buono ricominceremo le attività

 

 
Pagina 1 di 88 121151 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Lista Repubblicana - Liberaldemocratici
    Di Templares nel forum Elezioni POL 2009-2012
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-05-09, 20:27
  2. IV Congresso Lista Repubblicana - Liberaldemocratici
    Di Emoned nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 106
    Ultimo Messaggio: 27-04-09, 00:17
  3. 3D Lista Repubblicana - Liberaldemocratici
    Di Emoned nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 1177
    Ultimo Messaggio: 01-02-09, 16:27
  4. La Lista Repubblicana - Liberaldemocratici di Pol
    Di Emoned nel forum Americanismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-12-07, 17:26
  5. Lista Repubblicana - Liberaldemocratici
    Di Emoned nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12-12-07, 00:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226