User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: ONU imponga l'esilio

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito ONU imponga l'esilio

    APPELLO ALLE NAZIONI UNITE: IL SINDACO DI MELFI SOTTOSCRIVE


    Guerra o Pace, sono queste le due realtà protagoniste delle manifestazione che in questi giorni i pacifisti a “Babbo morto” di ogni tempo, di ogni colore e di ogni latitudine stanno tenendo in tutto il mondo.

    In questa apparente alternativa che viene offerta al mondo tra guerra o pace, a noi sembra che manchi qualcosa, a noi sembra che i termini della questione siano un po’ stringati.

    Non si può sacrificare sull’altare di una pace a tutti i costi la libertà, il diritto e quella democrazia, che il saladino iracheno nega al suo disgraziato popolo.

    Se ci sarà pace ed essa sarà una pace senza giustizia per il popolo iracheno, avremo ancora una volta seminato vento e non tarderemo a raccogliere tempesta.

    L’alternativa vera, come sostiene Marco Pannella, non è tra la guerra o la pace, ma tra “la guerra o libertà, il diritto, la democrazia e la pace”.

    E’ per queste ragioni che l’associazione “Radicali Lucani” ha deciso di sostenere e rilanciare l’appello del leader radicale.

    In esso, Marco Pannella afferma: “l'esilio del dittatore Saddam Hussein cancellerebbe, per gli Stati Uniti stessi, la necessità della guerra, costituendo il punto di partenza per una soluzione politica della questione irachena. Chiediamo al Consiglio di Sicurezza che decida da subito - partendo dal presupposto dell'uscita di scena di Saddam e sulla base dei poteri conferitigli dalla Carta dell'ONU - di porre l'Iraq sotto un regime di Amministrazione fiduciaria internazionale (un governo democratico), affidando ad un uomo di stato di altissimo livello il compito di predisporre, entro un termine di due anni, le condizioni di un pieno esercizio dei diritti e delle libertà per l'insieme degli iracheni, donne ed uomini, come esige la Carta dei Diritti fondamentali delle Nazioni Unite.”
    E’ per queste ragioni che chiediamo ai cittadini Lucani, ai Sindaci dei 131 comuni della Basilicata, ai parlamentari e a tutti gli esponenti delle istituzioni regionali di sottoscrivere e divulgare l’appello, che Marco Pannella ha rivolto alle Nazioni Unite, per l’esilio di Saddam e un Governo democratico in Iraq sotto l’egida dell’ONU.

    Intanto, salutiamo con grande gioia e soddisfazione la decisione del Sindaco di Melfi Ernesto Navazio e dei consiglieri Comunali Biagio Pagano e Giuseppe Conte di sottoscrivere l’appello.


    Per Radicali Lucani
    Il Segretario

    Maurizio Bolognetti

    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Benvenuto nel mondo reale
    Data Registrazione
    26 Nov 2002
    Località
    COLLI DI FIRENZE
    Messaggi
    1,608
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: ONU imponga l'esilio

    Originally posted by Wolare
    APPELLO ALLE NAZIONI UNITE: IL SINDACO DI MELFI SOTTOSCRIVE


    Guerra o Pace, sono queste le due realtà protagoniste delle manifestazione che in questi giorni i pacifisti a “Babbo morto” di ogni tempo, di ogni colore e di ogni latitudine stanno tenendo in tutto il mondo.

    In questa apparente alternativa che viene offerta al mondo tra guerra o pace, a noi sembra che manchi qualcosa, a noi sembra che i termini della questione siano un po’ stringati.

    Non si può sacrificare sull’altare di una pace a tutti i costi la libertà, il diritto e quella democrazia, che il saladino iracheno nega al suo disgraziato popolo.

    Se ci sarà pace ed essa sarà una pace senza giustizia per il popolo iracheno, avremo ancora una volta seminato vento e non tarderemo a raccogliere tempesta.

    L’alternativa vera, come sostiene Marco Pannella, non è tra la guerra o la pace, ma tra “la guerra o libertà, il diritto, la democrazia e la pace”.

    E’ per queste ragioni che l’associazione “Radicali Lucani” ha deciso di sostenere e rilanciare l’appello del leader radicale.

    In esso, Marco Pannella afferma: “l'esilio del dittatore Saddam Hussein cancellerebbe, per gli Stati Uniti stessi, la necessità della guerra, costituendo il punto di partenza per una soluzione politica della questione irachena. Chiediamo al Consiglio di Sicurezza che decida da subito - partendo dal presupposto dell'uscita di scena di Saddam e sulla base dei poteri conferitigli dalla Carta dell'ONU - di porre l'Iraq sotto un regime di Amministrazione fiduciaria internazionale (un governo democratico), affidando ad un uomo di stato di altissimo livello il compito di predisporre, entro un termine di due anni, le condizioni di un pieno esercizio dei diritti e delle libertà per l'insieme degli iracheni, donne ed uomini, come esige la Carta dei Diritti fondamentali delle Nazioni Unite.”
    E’ per queste ragioni che chiediamo ai cittadini Lucani, ai Sindaci dei 131 comuni della Basilicata, ai parlamentari e a tutti gli esponenti delle istituzioni regionali di sottoscrivere e divulgare l’appello, che Marco Pannella ha rivolto alle Nazioni Unite, per l’esilio di Saddam e un Governo democratico in Iraq sotto l’egida dell’ONU.

    Intanto, salutiamo con grande gioia e soddisfazione la decisione del Sindaco di Melfi Ernesto Navazio e dei consiglieri Comunali Biagio Pagano e Giuseppe Conte di sottoscrivere l’appello.


    Per Radicali Lucani
    Il Segretario

    Maurizio Bolognetti

    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

    credo che ormai la guerra sia inevitabile per evidenti motivi:
    spostando 150000 uomini e mezzi nel golfo gli usa hanno gia speso milioni di dollari.... il mantenimento di questi costa altrettanti milioni per ogni giorno che stanno la senza fare nulla.
    Bush ha la necessita di offrire ai suoi cittadini la testa di Saddam visto che quella di Osama non l'ha potuta dare...
    oltre a cio se ci metti anche il fatto ceh la popolarita del presidente USA sta scemando sempre piu... la guerra mi sembra inevitabile....

    unico modo che potrebbero avere gli irakeni di vendere cara la pelle e' quella di non ingaggiare gli USA in una battaglia campale (non avrebbero chance) ma quella di prolungare la guerra il piu a lungo possibile visto ceh le spese di mantenimento di tutti quei soldati USA costa molto...
    Unico chance che hanno gli USA e' quella di vincere nel piu breve tempo possibile...

    Saddam non e' come Osama... il suo potere e' solo nell'ambito del suo territorio e non sembra avere appoggi internazionali e neppure una organizzazione simile a quella di bin laden... (terrorista privo di patria ma con appoggi in molte parti del globo)
    -------------------------------------------------------------------------------
    BLUEMAX
    MEMBRO E FONDATORE DEL COMITATO DEI PENSIERI INDIPENDENTI

    Le religioni, I Partiti, Le Bandiere offuscano le menti. Pensare col
    Proprio cervello e non con quello di altri e' cosa BUONA.
    LIBERARSI DAI PLAGI DELLE IDEOLOGIE E' QUESTA LA VERA LIBERTA!
    -------------------------------------------------------------------------------
    Che vuol dire reale? Dammi una definizione di reale. Se ti riferisci a quello che percepiamo, a quello che possiamo odorare, toccare e vedere, quel reale sono semplici segnali elettrici interpretati dal cervello.

    Lo leggo nei tuoi occhi: hai lo sguardo di un uomo che accetta quello che vede solo perché aspetta di risvegliarsi. E curiosamente non sei lontano dalla verità.

    è ovunque, è intorno a noi, anche adesso nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra o quando accendi il televisore. L'avverti quando vai al lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo dinanzi agli occhi, per nasconderti la verità.


    tu sei uno schiavo. Come tutti gli altri sei nato in catene, sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha mura, che non ha odore, una prigione per la tua mente. Nessuno di noi è in grado purtroppo di descrivere Matrix agli altri. Dovrai scoprire con i tuoi occhi che cos'è. È la tua ultima occasione: se rinunci, non ne avrai altre. Pillola azzurra: fine della storia. Domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quanto è profonda la tana del Bianconiglio. Ti sto offrendo solo la verità, ricordalo. Niente di più.



  3. #3
    Estremista del Welfare
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    4,314
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E sentiamo se saddam non gradisce l'esilio chi lo obbliga? E soprattutto come lo si obbliga?

    Voi kattoradikali spero ci facciate non che ci siate.

    Non c'è nessuna campagna per la democrazia nel mondo in discussione.
    Tutti altri motivi, per l'ONU poi (ma anche a parole per gli USA) la questione riguarda solo il possesso o meno armi di distruzione di massa non la forma di governo o la assente democraticità.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2003
    Località
    Sacro Romano Impero della Nazione Germanica
    Messaggi
    3,485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito re: ONU imponga l'esilio...

    ....solo a Saddam ? E gli "altri", ce li teniamo ancora ? Jackal.

  5. #5
    AUTOSOSPESO!!!!
    Data Registrazione
    12 Jun 2002
    Località
    Firenze
    Messaggi
    98,653
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1407 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: ONU imponga l'esilio

    Originally posted by Wolare
    APPELLO ALLE NAZIONI UNITE: IL SINDACO DI MELFI SOTTOSCRIVE


    Guerra o Pace, sono queste le due realtà protagoniste delle manifestazione che in questi giorni i pacifisti a “Babbo morto” di ogni tempo, di ogni colore e di ogni latitudine stanno tenendo in tutto il mondo.

    In questa apparente alternativa che viene offerta al mondo tra guerra o pace, a noi sembra che manchi qualcosa, a noi sembra che i termini della questione siano un po’ stringati.

    Non si può sacrificare sull’altare di una pace a tutti i costi la libertà, il diritto e quella democrazia, che il saladino iracheno nega al suo disgraziato popolo.

    Se ci sarà pace ed essa sarà una pace senza giustizia per il popolo iracheno, avremo ancora una volta seminato vento e non tarderemo a raccogliere tempesta.

    L’alternativa vera, come sostiene Marco Pannella, non è tra la guerra o la pace, ma tra “la guerra o libertà, il diritto, la democrazia e la pace”.

    E’ per queste ragioni che l’associazione “Radicali Lucani” ha deciso di sostenere e rilanciare l’appello del leader radicale.

    In esso, Marco Pannella afferma: “l'esilio del dittatore Saddam Hussein cancellerebbe, per gli Stati Uniti stessi, la necessità della guerra, costituendo il punto di partenza per una soluzione politica della questione irachena. Chiediamo al Consiglio di Sicurezza che decida da subito - partendo dal presupposto dell'uscita di scena di Saddam e sulla base dei poteri conferitigli dalla Carta dell'ONU - di porre l'Iraq sotto un regime di Amministrazione fiduciaria internazionale (un governo democratico), affidando ad un uomo di stato di altissimo livello il compito di predisporre, entro un termine di due anni, le condizioni di un pieno esercizio dei diritti e delle libertà per l'insieme degli iracheni, donne ed uomini, come esige la Carta dei Diritti fondamentali delle Nazioni Unite.”
    E’ per queste ragioni che chiediamo ai cittadini Lucani, ai Sindaci dei 131 comuni della Basilicata, ai parlamentari e a tutti gli esponenti delle istituzioni regionali di sottoscrivere e divulgare l’appello, che Marco Pannella ha rivolto alle Nazioni Unite, per l’esilio di Saddam e un Governo democratico in Iraq sotto l’egida dell’ONU.

    Intanto, salutiamo con grande gioia e soddisfazione la decisione del Sindaco di Melfi Ernesto Navazio e dei consiglieri Comunali Biagio Pagano e Giuseppe Conte di sottoscrivere l’appello.


    Per Radicali Lucani
    Il Segretario

    Maurizio Bolognetti

    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it
    I radicali liberi sono un problema, lo dice la scienza. Lei caro wolare al di la dei copia incolla, di parte filousa, altro non sa fare.
    Le st.....te scritte in quella lettera sono cose che una persona con un minimo di cervello non scriverebbe mai . Le ricordo caro wolare che Saddam e' li da anni e da anni e' stato sostenuto dallo stesso paese che adesso lo vuole fuori ci saprebbe spiegare il perche' visto e considerato che Saddam e stato, e' e sara' sempre il solito dittatore????????????????????
    Voglio proprio vedere se lei adesso e' in grado di darci una spiegazione senza ricorrere all'ennesimo copia/incolla.
    Poi le diro' io perche il dittaore mondiale Bush lo vuole fuori.

  6. #6
    Re del Fondoscala
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    61,858
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: ONU imponga l'esilio

    Originally posted by FLenzi


    I radicali liberi sono un problema, lo dice la scienza. Lei caro wolare al di la dei copia incolla, di parte filousa, altro non sa fare.
    Le st.....te scritte in quella lettera sono cose che una persona con un minimo di cervello non scriverebbe mai . Le ricordo caro wolare che Saddam e' li da anni e da anni e' stato sostenuto dallo stesso paese che adesso lo vuole fuori ci saprebbe spiegare il perche' visto e considerato che Saddam e stato, e' e sara' sempre il solito dittatore????????????????????
    Voglio proprio vedere se lei adesso e' in grado di darci una spiegazione senza ricorrere all'ennesimo copia/incolla.
    Poi le diro' io perche il dittaore mondiale Bush lo vuole fuori.
    Guarda che Saddam all'interno dell'Iraq ha molti oppositori in continuo aumento solo che stanno zitti se non vogliono morire, in compenso ti fanno vedere i morti di fame con un fucile in mano a sparare ai piccioni...

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: ONU imponga l'esilio

    Originally posted by FLenzi


    I radicali liberi sono un problema, lo dice la scienza. Lei caro wolare al di la dei copia incolla, di parte filousa, altro non sa fare.
    Le st.....te scritte in quella lettera sono cose che una persona con un minimo di cervello non scriverebbe mai . Le ricordo caro wolare che Saddam e' li da anni e da anni e' stato sostenuto dallo stesso paese che adesso lo vuole fuori ci saprebbe spiegare il perche' visto e considerato che Saddam e stato, e' e sara' sempre il solito dittatore????????????????????
    Voglio proprio vedere se lei adesso e' in grado di darci una spiegazione senza ricorrere all'ennesimo copia/incolla.
    Poi le diro' io perche il dittaore mondiale Bush lo vuole fuori.


    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

  8. #8
    AUTOSOSPESO!!!!
    Data Registrazione
    12 Jun 2002
    Località
    Firenze
    Messaggi
    98,653
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1407 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: ONU imponga l'esilio

    Originally posted by Wolare




    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    Classica risposta di chi posta senza sapere minimamente cio' che scrive, la ringrazio wolare per la prova di intelligenza che ha dato a tutti quanti, ma poi non vi lamentate se siete scesi allo 0,001%
    Continui pure a dare il suo agli USA, ma se piace a lei non puo' pretendere che piaccia anche a noi.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito segue eventi

    IRAQ: BUSH, INACCETTABILE SCIENZIATI NON PARLINO

    (RadioRadicale.it, 24Gen - 17:20) - Il rifiuto dell'Iraq di lasciare che gli scienziati iracheni parlino liberamente con gli ispettori dell'Onu è "inaccettabile". Questa la denuncia del presidente americano George W. Bush, riportata in una dichiarazione letta dal suo portavoce Ari Fleischer.

    Il riferimento è a quanto denunciato dagli stessi ispettori e, ieri, dal vice-segretario alla Difesa americano Paul Wolfowitz, secondo cui gli iracheni minaccerebbero di morte gli scienziati per dissuaderli dal parlare con gli ispettori. Il portavoce ha ricordato che, in base alla risoluzione 1441, l'Iraq ha l'obbligo di lasciare che gli interrogatori avvengano: "Non è materia negoziabile. Saddam Hussein non ha altra scelta. Se vuole proteggere la pace, deve accettare gli interrogatori senza frapporre tempo". (RRFP)

    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito il GENIO... instancabile lottatore

    IRAQ: PANNELLA, GIA' ADESIONI DA 30 PAESI AD APPELLO





    (RadioRadicale.it, 23Gen - 23:23) - Il leader radicale: Segnali molto positivi anche da ambienti governativi in particolare dal governo italiano, dal ministro Frattini e dalla sottosegretaria Boniver. Obiettivo: "Iraq libero", abbandono di Saddam e governo democratico Onu a Baghdad. La corsa e' anche contro il tempo.

    Il leader radicale Marco Pannella annuncia di aver già raccolto adesioni da almeno 30 paesi sull'appello rivolto al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite con il quale chiede una soluzione nonviolenta alla crisi in Iraq con l'allontanamento di Saddam e l'instaurazione di un governo democratico sotto l'egida Onu a Baghdad.

    "Alle 18 di oggi - riferisce in un comunicato Pannella - pubbliche adesioni al mio appello, fatto proprio dal Partito Radicale Transnazionale e dall'intera area radicale, sono giunte già da 30 paesi, di seguito elencati".

    "Le reazioni dei governi e dell'opinione pubblica cominciano ad essere positive, al di là di ogni nostra iniziale speranza. In particolare, la esplicita, ferma dichiarazione della Sottosegretaria Margherita Boniver conferma quanto avevo già constatato dalle dichiarazioni che il Ministro Frattini aveva reso subito dopo il suo colloquio di New York con Kofi Annan: “...ricostruzione democratica”... nell'auspicabile scenario del trasferimento - esilio - di Saddam".

    "Il Partito Radicale, mobilitandosi - prosegue Pannella - ha già assicurato adesioni e partecipazioni di massimi rappresentanti democratici di popoli oppressi, al pari di quello irakeno, nel mondo".

    "In queste ore, si moltiplicano le iniziative radicali in varie regioni del pianeta: quella di Gianfranco Dell'Alba in Lesotho, che incontrerà nelle prossime ore il Ministro degli Esteri; quella di Emma Bonino nei confronti di esponenti democratici anche del mondo arabo; e poi a New York, dove la Commissione sui Diritti Umani dell’Onu ha respinto in queste ore la richiesta del Vietnam di condanna del PRT da parte delle Nazioni Unite; inoltre, sono in corso ulteriori contatti con decine di rappresentanti di altrettanti paesi, mentre giungono le prime adesioni da parte di membri del Parlamento Europeo".

    "A me sembra - prosegue - che l'alternativa alla guerra come necessità di difesa non più solo del popolo irakeno, ma dell’intero mondo civile, da un feroce e pericoloso dittatore verso il quale ho riproposto e ripropongo il nostro "Nessuno tocchi Caino", si è ormai individuata e può sintetizzarsi nel grido e nell'opera di: "IRAQ LIBERO!".

    "Sono certo che - dopo l'informazione che devo e dobbiamo in particolare a "La Stampa" di stamani, con l'intervista di Pierluigi Battista - sia il Parlamento sia le forze convinte del fatto che i diritti umani e politici fondamentali debbano essere i necessari elementi costitutivi della condizione di pace, vorranno e sapranno subito dare forza a questa alternativa alla necessità di guerra annunciata in particolare dagli USA e dalla Gran Bretagna, e ipotizzata dalla stessa ONU".

    Pannella conclude esprmendo "formalmente la speranza che le televisioni, espressione del sistema di potere italiano da ininterrottamente più di 30 anni, consentano informazione e conoscenza alle cittadine ed ai cittadini italiani per consentir loro di liberamente organizzarsi e mobilitarsi con l'invocazione e l'obiettivo: "IRAQ LIBERO", "LIBERTA', DIRITTO, DIRITTI, DEMOCRAZIA PER LE DONNE E GLI UOMINI IRAKENI!".

    Questo l’elenco dei paesi da cui sono giunte le prime adesioni all'appello di Pannella:
    Albania, Angola, Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Croazia, Francia, Guinea Francese, Georgia, Israele, Italia, Olanda, Paraguay, Polonia, Romania, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Turchia, UK, Ungheria, USA, Vaticano, Vietnam, Yugoslavia
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 25-04-12, 11:51
  2. Fiore: Onu imponga sanzioni a Israele, Ue mandi forza pace
    Di ITALIANO (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-01-09, 20:49
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-01-09, 15:26
  4. Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 04-03-06, 02:09
  5. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-02-06, 10:27

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226