ma la tecnologia, più che la scienza in generale, deve essere al servizio di tutta la società o al servizio di chi la sfrutta? ho cominciato a lavorare 30 anni fa e il mio orario era di 8 ore per 5 giorni, non esistevano i personal compiuter e il mio carico di lavoro era un decimo di adesso, ora teoricamente faccio 7ore e 38' sempre per 5 giorni e di personal computer ne ho due uno fisso e uno portatile (nel lavoro precedente ne avevo un terzo per una procedura). E' evidente che il volume di lavoro che io e i miei colleghi svolgiamo è aumentato moltissimo fino a qualche anno fa eravamo 120mila ora siamo dimezzati e il turnover non esiste più, le uniche assunzioni sono nei call-center. Da cui devo dedurre che i miglioramenti della tecnologia invece di rendere meno pesante il lavoro e liberare tempo per altre attività si sono trasformati in maggiori profitti e minori occupati, c'è da pensare che la tecnologia sia un male per la società nel suo insieme.