PANNELLA A BRUXELLES: PRESTO NON OTTEMPERERO' LIBERTA' VIGILATA
da un lancio dell'agenzia Agi delle ore 13.15

PANNELLA A BRUXELLES: PRESTO NON OTTEMPERERO' LIBERTA' VIGILATA

- Marco Pannella e' tornato a Bruxelles per partecipare a una mini-sessione del Parlamento europeo. All'indomani della notifica della condanna a 8 mesi di liberta' vigilata per cessione gratuita di stupefacenti, il leader radicale ha ripreso la sua attivita' di europarlamentare e ha minacciato nuovamente di farsi arrestare. "Per ora ottempero a quanto stabilito dal magistrato - ha spiegato Pannella all'Agi - questa missione all'estero e' stata autorizzata. Ma presto non ottemperero' piu' agli obblighi della liberta' vigilata e allora convochero' la stampa per farlo sapere a tutti".

Mercoledi' o giovedi' Pannella dovrebbe pronunciare un intervento sull'Iraq, rilanciando la campagna "Iraq libero" promossa dai radicali. In settimana potrebbe interrompere la partecipazione ai lavori europarlamentari per rientrare a Roma per un giorno, rispettando cosi' la sentenza che gli consente un massimo di sette giorni al mese per la sua attivita' di deputato a Bruxelles e Strasburgo. Ma intanto Pannella medita di violare le restrizioni impostegli facendo scattare cosi' la pena detentiva di 4 mesi di carcere. Un modo per richiamare l'attenzione su quello che a suo avviso e' "il vergognoso silenzio" che avvolge l'attuale legge sulle droghe leggere".