User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Vogliono regalare la cittadinanza Ue agli immigrati

    Proposta choc del Consiglio d’Europa: basterà una residenza di cinque anni
    di Fabrizio Di Ferdinando

    Una mina vaga nella Ue, e precisamente al Consiglio d’Europa, l’organismo - nettamente orientato a sinistra - che riunisce 44 Paesi con un compito di impulso e di proposizione di norme e di principii verso gli altri organismi comunitari , Parlamento e Commissione Europea. E’ l’avvertimento che lancia il senatore leghista Fiorello Provera, presidente della Commissione Esteri del Senato. «La Commissione politica del Consiglio sta infatti esaminando - spiega - un rapporto intitolato “Contributo al processo di elaborazione di una Costituzione della Ue”. In esso l’assemblea, tre le altre cose, invita l’Unione Europea «a riflettere sulla ridefinizione della nozione di cittadinanza» basandola su criteri diversi da quella della nazionalità (appartenenza a uno Stato sovrano). Ossia in base alla semplice residenza regolare (non interrotta) per un certo numero di anni (si parla di 5) attraverso “un concetto autonomo proprio di un ordine giuridico comunitario». «In parole povere, questo significa - dice Provera - concedere la cittadinanza della futura Unione europea non ai cittadini dei singoli Stati membri, dotati di un legame organico di appartenenza alla loro nazione, ma in virtù della semplice residenza, svincolando la qualifica di cittadino europeo - densa di diritti e prerogative - da tutto quell’insieme di storia di tradizioni, di cultura che ne fanno un “europeo”, per attribuirla invece a un semplice fatto di collocazione fisica in uno Stato».
    «Vuol dire quindi - prosegue Provera - che, qualora passasse questa proposta, non vi sarà più un’Europa espressione di popoli uniti - pur nelle diversità nazionali - da comuni esperienze secolari e da una comune civiltà cristiana, ma un melting pot, una commistione alienante di individui che non hanno nulla in comune con la radici europee, portatori di valori diversi e talvolta agli antipodi di quelli condivisi nel continente. E che potrebbero cancellare l’immagine geopolitica, finora abbastanza omogenea, dello stesso. La temporanea permanenza su di un territorio non può e non potrà mai sostituire quel patrimonio culturale, spirituale, morale, civile che è dato dall’appartenere organicamente a uno Stato».
    « E’ chiaro - continua il senatore - che non si può chiudere la porta al fenomeno immigrazione, ma esso deve scorre entro certi binari. Gli immigrati debbono integrarsi, imparare la lingua e la storia del Paese che li ospita, rispettarne le leggi, adeguarsi alle sue usanze e non cercare di stravolgerle, come fanno ora i musulmani. In più tale “cittadinanza facile” dovrebbe avvenire grazie a un ordinamento giuridico “autonomo”, che è da intendersi evidentemente come “altro” dall’ordine giuridico dei singoli Stati membri: quindi prevalente rispetto ad esso. Qualcosa dunque di assai diverso da una Costituzione che armonizzi e rispetti i diversi ordinamenti nazionali: in pratica, la creazione di un super-Stato, di una super-legge e di un super-cittadino che può essere anche il magrebino di passaggio, sia pure per cinque anni. Quello che la Lega ha sempre paventato e denunciato come il maggior rischio che serpeggia nell’unificazione europea. Questa norma conferirebbe all’extracomunitario tutti diritti del cittadino, compreso quello di votare e di farsi votare, con una influenza fortissima sulla istituzioni europee e con tutti i rischi che ne discendono». «Se vogliamo fare un’Unione di popoli che collaborano - ciascuno nella propria diversità e con le proprie connotazioni - per degli obiettivi comuni, che sono quelli classici della difesa, della politica estera, del progresso economico e sociale, ebbene queste connotazioni verrebbero cancellate. Perché chiunque, proveniente da qualunque parte del mondo potrebbe portare avanti e imporre con dignità e poteri di cittadino, istanze diversissime e lontanissime da una mentalità europea. «Nel momento in cui si vuol costruire una nuova società continentale europea - commenta il parlamentare della Lega - come si fa ad assimilare queste masse che non hanno alle spalle nessuna della storie e delle tradizioni dei popoli che compongono la comunità? Una mistura alienante anziché una cittadinanza unificante, senza quel minimo comun denominatore che unisce popoli diversi ma che condividono una civiltà millenaria. Un passato che rappresenta il cemento fondante di una nuova Europa che è però saldamente ancorata alle proprie radici».
    «Per questo - conclude Provera - mi batterò con forza contro questa proposta al Consiglio europeo di Strasburgo che comincia domani, coinvolgendo anche gli altri parlamentari della Casa della Libertà presenti nella Commissione politica, a cui ho fatto notare il pericolo, che io ho subito avvertito a una prima lettura del testo, nascosto in quella proposta».
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    Purtroppo succederà, dobbiamo ringraziare Francia ed Inghilterra che con le loro colonie hanno portato nei loro paesi e quindi in Europa gli immigrati.
    Basta pensare che ormai quasi tutti gli Indiani in Italia, hanno la cittadinanza Inglese, e non ci si può fare nulla.
    Un bel escamotage, per ancora di più promuovere il mondialismo

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito questa porcheria

    DOMANDA:
    ma veramente vogliamo questa schifezza che si fa chiamare europa, VERAMENTE vogliamo farne parte?????
    Non sarà già tempo di uscirne, subito????

  4. #4
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Celtic

    Basta pensare che ormai quasi tutti gli Indiani in Italia, hanno la cittadinanza Inglese, e non ci si può fare nulla.
    questa è una tua invenzione.

  5. #5
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by asburgico


    questa è una tua invenzione.
    ___________________________________________

    QUOTE
    Basta pensare che ormai quasi tutti gli Indiani in Italia, hanno la cittadinanza Inglese, e non ci si può fare nulla.
    *******************************************

    Basta pensare che ormai tutti gli altoatesini, i legaioli, e rudere simile, hanno la cittadinanza Italiana, e non ci si puo' fare nulla!!!!
    ma non e' detta l'ultima parola, un domani........chissa'!!!!!!!!!!!!!! restauriamo la pena di morte!!!!!! restauriamo i forni, la garota, il penzolo...... tutto fa brodo!!!!!!!!

  6. #6
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Rector

    ___________________________________________

    QUOTE

    Basta pensare che ormai tutti gli altoatesini, i legaioli, e rudere simile, hanno la cittadinanza Italiana, e non ci si puo' fare nulla!!!!
    ma non e' detta l'ultima parola, un domani........chissa'!!!!!!!!!!!!!! restauriamo la pena di morte!!!!!! restauriamo i forni, la garota, il penzolo...... tutto fa brodo!!!!!!!!

    basta che tu aspetti la legge coranica ... dei ' i veri italiani' a te tanto cari ....

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    Asburgico guarda che quasi tutti i girni all'Ambasciata Inglese c'è la fila di Indiani (e non solo) secondo te che ci vanno a fare?

    (io ci passo davanti)

  8. #8
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Celtic
    Asburgico guarda che quasi tutti i girni all'Ambasciata Inglese c'è la fila di Indiani (e non solo) secondo te che ci vanno a fare?

    (io ci passo davanti)
    Escludo che si tratti di Indiani in quanto l'India non ha più alcun legame con il Regno Unito. Saranno Pakistani ma sinceramente non so cosa vadano a fare all'ambasciata inglese, forse vogliono il permesso di soggiorno per trasferirsi là o fare un ricongiungimento familiare.

  9. #9
    Ospite

    Predefinito

    Bè cmq qualcosa di strano c'è

 

 

Discussioni Simili

  1. Cittadinanza agli immigrati+reddito di cittadinanza
    Di Dragonball nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 128
    Ultimo Messaggio: 01-03-13, 12:11
  2. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 27-03-11, 18:33
  3. Risposte: 82
    Ultimo Messaggio: 10-11-07, 11:21
  4. Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 05-07-06, 09:04
  5. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 03-07-06, 15:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226