User Tag List

Pagina 2 di 8 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 74
  1. #11
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by DrugoLebowsky
    sì ma i pretesti della difesa son talmente variopinti da risultare palesemente falsi e pretestuosi.


    Purtroppo tra le infinite domande ammissibili ne basta anche una sola, ne' certa ne' tanto meno provata, ma anche solo PLAUSIBILE. Ed allora il processo ricomincia da capo. Inoltre ogni domanda non manifestamente infondata blocca completamente il processo fino a decisione della cassazione. Quindi il compito degli avvocati (e ne hanno molti a disposizione) non e' certo impossibile...

    Per finire potrebbero fare una nuova legge urgente e necessaria per il bene del paese che stabilisse la possibilita' di ricusazione della cassazione stessa, dove a decidere sarebbe il ministro di Grazia e Giustizia con giudizio insindacabile.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    F***ing stubborn
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Carrara Ribelle
    Messaggi
    5,447
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cucu!!!
    saluti
    echiesa

  3. #13
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Prime reazioni polliste:

    CE' - «È una decisione che ci lascia esterrefatti, in contrasto logico con le premsse fatte dal procuratore generale». Il capogruppo della Lega alla Camera Alessandro Cè commenta così la decisione della Cassazione di non spostare i processi Imi-Sir: «I componenti della procura di Milano sono rimasti gli stessi, lo spirito fazioso e di chiara marca politica non è cambiato, nonostante la partenza di Borrelli». Per l'esponente del Carroccio la decisione porta ad un'accelerazione del lavoro dell'esecutivo. «Ciò - afferma Cè - deve indurre il Parlamento a varare le riforme che vadano ad individuare e a sanzionare quella parte della magistratura che si comporta come una fazione politica».

    FOLLINI - «Ho sempre rispetto per le decisioni della magistratura. Tuttavia, dopo le parole di ieri del Procuratore generale si fatica a comprendere le ragioni per cui il processo resta a Milano». Così Marco Follini, segretario dell'Udc.



    Hanno ragione, anche la kassazione e' komunista nei processi deve decidere il ministro di Grazia e Giustizia!

  4. #14
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Apr 2002
    Messaggi
    6,582
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Pitone
    Poveri Parlamentari del Polo, avevano fatto le ore piccole anche a Ferragosto pur di approvare questa legge.......
    della serie non tutte le ciambelle riescono col buco.

  5. #15
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Apr 2002
    Messaggi
    6,582
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Povero Berlusconi, gli toccherà fare una altra legge per non essere processato. Vedremo che tirerà fuori dal cilindro!

  6. #16
    Rosso è bello
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Messaggi
    4,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Ago
    Prime reazioni polliste:

    CE' - «È una decisione che ci lascia esterrefatti, in contrasto logico con le premsse fatte dal procuratore generale». Il capogruppo della Lega alla Camera Alessandro Cè commenta così la decisione della Cassazione di non spostare i processi Imi-Sir: «I componenti della procura di Milano sono rimasti gli stessi, lo spirito fazioso e di chiara marca politica non è cambiato, nonostante la partenza di Borrelli». Per l'esponente del Carroccio la decisione porta ad un'accelerazione del lavoro dell'esecutivo. «Ciò - afferma Cè - deve indurre il Parlamento a varare le riforme che vadano ad individuare e a sanzionare quella parte della magistratura che si comporta come una fazione politica».

    FOLLINI - «Ho sempre rispetto per le decisioni della magistratura. Tuttavia, dopo le parole di ieri del Procuratore generale si fatica a comprendere le ragioni per cui il processo resta a Milano». Così Marco Follini, segretario dell'Udc.



    Hanno ragione, anche la kassazione e' komunista nei processi deve decidere il ministro di Grazia e Giustizia!
    Ma risolviamo il problema una volta per tutte!...D'ora in poi decidono loro chi deve essere inquisito e chi no, così i giudici avranno più tempo per giudicare i ladri di polli.

  7. #17
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito reazioni....

    IMI-SIR/LODO: SCHIFANI, E' SENTENZA POLITICA

    (RadioRadicale.it, 28Gen - 21:03) - «Sentenza politica è dir poco. Gli incontenibili entusiasmi della sinistra sono la prova provata che siamo davanti ad un processo politicizzato». E' il commento del presidente dei senatori di Fi Renato Schifani, dopo la sentenza della Cassazione che ha negato lo spostamento del processo Imi-Sir/Lodo da Milano, processo in cui sono imputati Cesare Previti ex ministro della Giustizia del Polo e Silvio Berlusconi.

    «Siamo curiosi di sapere» - ha aggiunto Schifani - «se c'è stata unanimità. Ci rifiutiamo di credere che tutti i componenti delle sezioni unite abbiano potuto avvallare il principio che vi sia imparzialità di giudizio in un ambiente come quello di Milano, dove il Procuratore Generale urla 'resistere, resistere, resistere' al Governo Berlusconi e dove la sinistra inneggia in modo ossessivo a sostegno dei magistrati milanesi. Se qualcuno pensa che in questo modo si possa rovesciare la volontà democratica dei cittadini attraverso un clamoroso uso politico della giustizia, saremo noi, con la Costituzione alla mano, a dire chiaramente al Paese che siamo pronti a resistere contro le manovre occulte di chi non accetta ancora di aver perso le elezioni». (RRAA)

    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

  8. #18
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito segue...

    IMI-SIR/LODO: LE PRIME REAZIONI POLITICHE

    (RadioRadicale.it, 28Gen - 198) - Ecco alcune reazioni alla sentenza della Corte di Cassazione di Milano che ha respinto la richiesta di spostamento del processo Imi-Sir per legittimo sospetto avanzata dai legali di Cesare Previti, processo in cui è imputato anche il premier italiano Silvio Berlusconi

    Antonio Di Pietro (dai microfoni di Radio Radicale)

    «La Cassazione oggi ha confermato ciò che diciamo da anni: a Milano i processi Mani Pulite sono stati fatti nell'interesse della giustizia, da parte di magistrati indipendenti, non condizionati né condizionabili, che finora hanno fatto sempre e solo il loro dovere e hanno pagato in termini di delegittimazione, di offese e di accuse. Un messaggio mi preme dare a Berlusconi: la smetta di ricorrere a questi sotterfugi che usano in genere gli imputati di strada, e si comporti da presidente del Consiglio. Affronti il suo giudice e dimostri che é innocente».

    Ignazio La Russa (AN)

    «Questa decisione pone fine una volta per tutte alle polemiche, alle offese, alle strumentalizzazioni che per mesi hanno accompagnato la Cirami. Dove sono tutti quelli che per mesi hanno sostenuto che quella legge faceva parte di un percorso finalizzato ad una precisa decisione della Cassazione. L'opposizione ora dovrebbe chiedere scusa e tutti quelli che si stracciarono le vesti contro la legge Cirami, sostenendo che era una legge 'ad personam'»

    Paolo Cento (Verdi)

    «La decisione della Cassazione conferma che la legge Cirami è stata una inutile e dannosa prova di forza che, alla fine, non ha portato neanche al cambiamento di sede del processo di Milano. Dopo questa sentenza restano le macerie di uno scontro tra una parte della politica e la magistratura».

    Arturo Parisi (Margherita)

    «Pur rinnovando il nostro severo giudizio sulla legge Cirami e ancorché sull'intenzione che l'ha ispirata in coerenza con il nostro atteggiamento di sempre e nel rispetto della magistratura e del suo operato riteniamo inopportuno esprimere alcun giudizio sulla sentenza della Cassazione».

    Carlo Taormina (FI)

    «Anche questa volta sono prevalse delle ragioni non giuridiche... La decisione di oggi è una grave caduta del ruolo della cultura e della civiltà giuridica. Quella di oggi è una tortorata per chi si è sempre ostinato a trovare la strada dell'equilibrio attraverso i meccanismi giudiziari. Per cui quando si prendono le tortorate scatta la Sindrome di Stoccolma e cioè quella di affidarsi ai propri carnefici. E' questa infatti l'unica cosa che resta da fare ora. Con la speranza che questi carnefici diventino meno cruenti e meno parziali».

    «Mi risulta comunque difficile pensare che quella di oggi sia una decisione imperniata su un ragionamento giuridico. I rapporti tra politica e giustizia diventano ora più difficili. Evidentemente hanno avuto prevalenza determinate altre valutazioni che sono assolutamente legittime e individuabili, ma non so fino a che punto possano essere considerate in linea con l'esigenza di garanzia della legalità di cui la Corte di Cassazione è l'espressione più autorevole nel nostro ordinamento. Purtroppo è accaduto spesso che nei momenti topici del nostro sistema giuridico la Corte di Cassazione ha mancato all'appello. Lo ha fatto per moltissimi anni, anzi per troppi anni, durante le vicende di Tangentopoli, lo ha rifatto ora».

    Melchiorre Cirami (Udc)

    «Aspetto le scuse dei miei detrattori che per mesi e mesi mi hanno accusato di aver presentato un disegno di legge 'mirato' per il processo di Milano». (RRAA)

    Wolare
    www.radioradicale.it
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

  9. #19
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    pianeta Terra
    Messaggi
    1,544
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I Radicali italiani

    IMI-SIR/LODO: CAPEZZONE, CONTESA CHE NON MI PIACE



    (RadioRadicale.it, 28Gen - 19:42) - Capezzone: da una parte i giustizialisti, dall'altra chi si preoccupa del suo processo, ma non fa la riforma della giustizia

    In un comunicato diffuso dopo la decisione della cassazione di non spostare i processi Imi-sir/Lodo e Sme dal Tribunale di Milano, il segretario dei Radicali italiani Daniele Capezzone ha dichiarato di non volersi schierare né da una parte, quella dei "giustizialisti", né dall'altra, quella di "chi si preoccupa del suo processo, ma non fa le riforme": "Quella che va esplodendo in queste ore è una contesa che non mi piace".

    "Da una parte, - ha spiegato - vedo l'esultanza dei giustizialisti, che, in cuor loro, sperano non di poter processare, ma di poter direttamente 'giustiziare', prima o poi, il deputato Previti e il Presidente del Consiglio. Dall'altra, - ha aggiunto - vedo una preoccupazione che, dalla legge Cirami in poi, mi pare tutta centrata sui propri casi personali, senza un adeguato slancio per la sempre più necessaria riforma della giustizia".

    "Chi si preoccupa - si è chiesto infine Capezzone - dei milioni di italiani che fanno il loro incontro catastrofico con la giustizia penale, civile e amministrativa? Chi si preoccupa dei 57 mila cittadini stipati come bestie nelle carceri italiane?". (RRFP)

    Wolare
    www.radioradicale.it
    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    www.radicali.it

  10. #20
    Rosso è bello
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Messaggi
    4,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: reazioni....

    Originally posted by Wolare
    IMI-SIR/LODO: SCHIFANI, E' SENTENZA POLITICA

    (RadioRadicale.it, 28Gen - 21:03) - «Sentenza politica è dir poco. Gli incontenibili entusiasmi della sinistra sono la prova provata che siamo davanti ad un processo politicizzato». E' il commento del presidente dei senatori di Fi Renato Schifani, dopo la sentenza della Cassazione che ha negato lo spostamento del processo Imi-Sir/Lodo da Milano, processo in cui sono imputati Cesare Previti ex ministro della Giustizia del Polo e Silvio Berlusconi.

    «Siamo curiosi di sapere» - ha aggiunto Schifani - «se c'è stata unanimità. Ci rifiutiamo di credere che tutti i componenti delle sezioni unite abbiano potuto avvallare il principio che vi sia imparzialità di giudizio in un ambiente come quello di Milano, dove il Procuratore Generale urla 'resistere, resistere, resistere' al Governo Berlusconi e dove la sinistra inneggia in modo ossessivo a sostegno dei magistrati milanesi. Se qualcuno pensa che in questo modo si possa rovesciare la volontà democratica dei cittadini attraverso un clamoroso uso politico della giustizia, saremo noi, con la Costituzione alla mano, a dire chiaramente al Paese che siamo pronti a resistere contro le manovre occulte di chi non accetta ancora di aver perso le elezioni». (RRAA)

    Wolare
    informato privilegiato da
    www.radioradicale.it
    Cosa c'entri la volontà democratica dei cittadini lo sa solo Schifani. Basta che qualcuno sia eletto e diventa un intoccabile? Ma questa storia non l'ho mai capita. E non capisco neppure perchè Schifani e C. non vogliano accettare mai, mai, mai le decisioni della magistratura. Quando toccano uno dei loro, avesse anche fatto un milione di morti è innocente a prescindere.

 

 
Pagina 2 di 8 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Tutti i processi di Berlusconi restano a Milano
    Di Tobias nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 07-05-13, 18:30
  2. Il tormentone dei processi a Previti & Berlusconi
    Di Delaware nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-04-03, 11:56
  3. Il tormentone dei processi milanesi a Previti & C.
    Di Delaware nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-04-03, 20:31
  4. I processi Imi-sir e Lodo Mondadori restano a Milano
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 69
    Ultimo Messaggio: 11-02-03, 22:40
  5. Filippo Mancuso: Berlusconi paga i processi a Previti
    Di patatrac (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22-10-02, 23:11

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226