CARCERI: SAPPE, DELUSI DA GOVERNO, VIA A STATO AGITAZIONE
(AGI) - Roma, 28 gen. - Stato di agitazione del personale su tutto il territorio nazionale e manifestazioni in tutta Italia, culminanti in un sit-in davanti al Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria di Roma. Ad annunciarlo e' il Sappe, Sindacato autonomo polizia penitenziaria, che in una nota esterna "grande preoccupazione per il futuro del Corpo e dell'istituzione carcere" e ribadisce "la delusione di tutti gli appartenenti al Corpo per le 'cose non fatte' dal governo e da questa maggioranza parlamentare". Il Sappe chiede, in particolare, l'aumento degli organici di almeno 2mila unita' "per dare respiro al personale degli istituti del Nord Italia ormai al collasso"; la rafferma in servizio effettivo degli ausiliari in ferma volontaria, alla pari di quanto avviene per i Carabinieri; l'inserimento della Polizia penitenziaria nel disegno di legge per il riordino delle carriere previsto per l'Arma dei Carabinieri, per la Polizia di Stato e per la Guardia di Finanza; la realizzazione di un concreto piano di edilizia penitenziaria che preveda in tempi brevi la costruzione di nuovi istituti penitenziari; l'attenzione del Parlamento "per una pronuncia definitiva, non piu' procrastinabile, in materia di amnistia o indulto".