User Tag List

Pagina 3 di 6 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 51
  1. #21
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Non c'è più mussolini

    Originally posted by GionataPacor


    Io credevo che gli insegnanti di diritto spiegassero le leggi, e non invitassero a boicottarle.....
    Sarebbe come se i preti invitassero a boicottare il vangelo. (non che la bossi-fini sia paragonabile al vangelo, ma se un giurista invita a violare la legge, che autorità ha poi lo Stato?)
    Appunto perchè insegnano DIRITTO, le sanno valutare per quello che sono: xenofobe.

    Vi regalo Livia Turco, era contenta perchè la sua era meno peggio

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Registered User
    Data Registrazione
    21 May 2002
    Messaggi
    2,191
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro Jury.....

    se un professore di economia ti spiega le tasse, può anche dire che una tassa è più giusta dell'altra, ma non ti da da studiare fascicoli in cui si invita ad evadere il fisco....

    In questo caso, ognuno potrebbe scegliersi le leggi da rispettare e quelle da boicottare. A me non piace l'imposta sul reddito... boicotto le leggi che la istituiscono?
    Non mi piace neanche che il mio vicino abbia un auto più bella della mia.... boicotto le leggi sulla poprietà?
    Non mi stai simpatico: boicotto le leggi che stabiliscono l'ergastolo per omicidio?

    Non ti piace la legge sull'immigrazione? Intanto rispettala. Poi, se vuoi, raccogli le firme per il referendum.

  3. #23
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by GionataPacor
    Caro Jury.....

    se un professore di economia ti spiega le tasse, può anche dire che una tassa è più giusta dell'altra, ma non ti da da studiare fascicoli in cui si invita ad evadere il fisco....

    In questo caso, ognuno potrebbe scegliersi le leggi da rispettare e quelle da boicottare. A me non piace l'imposta sul reddito... boicotto le leggi che la istituiscono?
    Non mi piace neanche che il mio vicino abbia un auto più bella della mia.... boicotto le leggi sulla poprietà?
    Non mi stai simpatico: boicotto le leggi che stabiliscono l'ergastolo per omicidio?

    Non ti piace la legge sull'immigrazione? Intanto rispettala. Poi, se vuoi, raccogli le firme per il referendum.
    La professoressa invita a rispettare il diritto, qundi a paare le tasse.

    E' la società che non vuole pagarle, secondo una legge. Lei li invita a farlo, cioè a rispettare il diritto.

    Non è che la legge non ci piaccia, è che è proprio xenofoba.

  4. #24
    Registered User
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Messaggi
    567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Politica:fuori dalla scuola!!

    Prima di tutto stiamo parlando di università dove, si suppone, che i ragazzi siano maturi per capire e criticare o meno quello che hanno davanti. Seconda cosa sembra, da quando governano quelli della casa delle libertà, che parlare di politica sia diventato un delitto. O eglio, o tessi le lodi dei governanti, oppure ti segnalano subito in qualche lista di proscrizione. Si vuol considerare a tutti i costi la politica come una cosa astratta, a parte, di cui si parla solo in certi ambienti, dimenticando che invece è lì, presentissima, che ti entra nella vita di tutti i giorni. Quindi penserei che, piuttosto di escluderla dagli ambienti scolastici ( specialmente quello universitario) sarebbe opportuno che i " giovani uomini del domani ", che sono quelli che decideranno e si dovranno muovere fra le mille leggi della società e del mondo del lavoro, avessero la possibilità di conoscere, capire e studiare le regole e la politica italiana con facoltà di criticare quelle che non sembrano rispondere ai principi democraici sui quali è fondata la nostra Repubblica. Personalmente ad esempio non trovo nulla di strano fosse insegnata anche la storia della serenissima. Ho molti dubbi invece sui desideri di Aryan perchè, visto i l nome e da quel che mi par di aver letto in qualche post, la sua storia sarebbe in realtà apologia del fascismo, come è inaccettabile d' altronde il revisionismo e il negazionismo di certa pate di destra. P.S. "DEMOCRAZIA LIBERALE".... certo che ho sentito.... Siamo arrivati alle minacce in diretta tv. E troppi "sedicenti democratici" fanno ancora finta di non accorgersi, oppure non capiscono proprio, oppure si accorgono, ma "va bene così".... E allora non mi si venga poi a chiedere di legittimare chi scambia la cosa pubblica per sua proprietà privata!!

  5. #25
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Brescia, fallita la protesta degli leghisti contro il corso sui diritti dei migranti

    BRESCIA
    Bossi-Fini, flop padano
    Fallisce la protesta degli universitari leghisti contro il corso sui diritti dei migranti
    MANUELA CARTOSIO
    BRESCIA

    Il Mup, Movimento universitari padani, annunciava sfracelli per ieri mattina alla facoltà di giurisprudenza di Brescia. I potenti mezzi di Porta a porta erano lì, in via San Faustino, pronti a riprendere l'annunciata rovente contestazione della professoressa di filosofia del diritto, Tecla Mazzarese. «Rea» d'aver indicato tra le letture per il suo corso su neocostituzionalismo e diritti fondamentali un opuscolo che già nel titolo, Bada alla Bossi-Fini!, urta i palati padani. Tutto si è risolto in un modesto presidio: qualche bandiera, qualche manifesto, un volantino distribuito da pochi militanti del Mup. Il volantino ribattezza la facoltà di giurisprudenza «Fakoltà comunista» e accusa la professoressa d'aver distribuito agli studenti «come parte integrante del corso» un testo che «attacca duramente e in modo distorto la nuova legge sull'immigrazione». I padani hanno detto la loro ai microfoni di Vespa; altri studenti hanno ribattuto, difendendo la prof e la famosa «libertà d'insegnamento» di cui le destre si riempiono a sproposito la bocca. Gli esami di filosofia del diritto, ieri c'era il secondo appello, si sono svolti regolarmente. Unico fuori programma, sono iniziati con un'ora di ritardo perché la docente, nell'ufficio del rettore, ha dovuto dar udienza alla stampa. Il corso di filosofia del diritto, spiega Tecla Mazzarese, è articolato in due parti, una di carattere generale e l'altra monografica. La seconda, quest'anno, aveva come tema il neo-costituzionalismo e la tutela sovranazionale dei diritti fondamentali. Tra i diritti da tutelare ci sono quelli dei migranti e ad essi sono stati dedicati quattro seminari. E' in quella sede che la docente ha suggerito di leggere Bada alla Bossi-Fini!. Avvertendo che non si trattava del «vangelo», ma di una testo «di parte», redatto da associaziazioni di volontariato o di studio impegnate sul problema dei migranti (sono Altraeconomia, Asgi, Ics, Lo straniero, Lunaria, Terre di mezzo). Confrontarsi con punti di vista diversi stimola il senso critico e le critiche la professoressa sperava di provocarle, più che con l'opuscolo, con l'intero corso, con le relazioni dei docenti invitati a ai seminari. «L'anno scorso, quando abbiamo parlato di guerra e diritti, una studentessa di An interveniva, polemizzava ad ogni lezione. Quest'anno non è successo e me ne rammarico».

    A montare a scoppio ritardato la polemica hanno provveduto alcuni studenti della facoltà di economia aderenti al Mup che non hanno seguito il corso. Quel titolo, Bada alla Bossi-Fini!, alle orecchie padane è suonato come un invito a nozze. Forse per scarsa propensione alla lettura, hanno trascurato gli altri testi del corso, altrettanto duri sulle politiche dell'immigrazione, a prescindere dal colore dei governi. Qualche settimana fa La Padania aveva messo il caso in prima pagina e tra i tanti autori dell'opuscolo aveva puntato il cannone su Goffredo Fofi che, con Giulio Marcon, firma l'introduzione. «Uno che, per una vita, si è dedicato a scrivere sulla sua grande passione: Totò» e non ha imparato la frase più bella del suo idolo: «Ma mi faccia il piacere». Corre l'obbligo di ricordare ai padani che tra le tante cose scritte da Fofi c'è anche quel mirabile libro del 1964 sull'immigrazione meridionale a Torino. E' un recidivo Fofi e chiude l'introduzione con l'invito ad agire, a criticare una legge che «erode» la democrazia e riduce i migranti a «macchine da lavoro», strumenti di un moderno schiavismo «usa e getta». Un invito rivolto a noi, cittadini dei paesi cosiddetti d'accoglienza.

    www.ilmanifesto.it

    ---



    Chi vuole può scaricarsi gratutuitamente l'intero opuscolo qui

  6. #26
    Avanguardista
    Ospite

    Predefinito

    libertà di parola?

    va bene, allora io vi dirò, che, a mio parere servirebbe davvero una legge che preservi quel poco che ci è rimasto di identità nazionale dall'invasione allogena voluta dai soliti poteri forti e aggiungo che a mio parere non solo la Bossi Fini non possiede nessun carattere di difesa razziale anzi, sempre a mio parere, è una legge capitalista, che serve alla borghesia più che all'identità del popolo italiano in quanto non prevede il rimpatrio immediato di tutti gli immigrati senza permesso....(e sarebbe il minimo)....

    quindi certi cialtroni comunisti dovrebbero evitare di propagandare le loro idee anti-nazionali nelle aule scolastiche e universitarie sopratutto quando si tratta di cazzate come in questo caso....
    inoltre, ricordiamoci, che la scuola non deve formare politicamente ma professionalmente e quindi a relazionarsi con gli altri, a dare il proprio contributo alla società e alla patria....
    non ha, sicuramente, il compito di sfornare buonisti e komunisti visto che gia c'è ne sono troppi....

    saluti nazionalpopolari!

  7. #27
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,121
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj
    Brescia, fallita la protesta degli leghisti contro il corso sui diritti dei migranti

    BRESCIA
    Bossi-Fini, flop padano
    Fallisce la protesta degli universitari leghisti contro il corso sui diritti dei migranti
    MANUELA CARTOSIO
    BRESCIA

    Il Mup, Movimento universitari padani, annunciava sfracelli per ieri mattina alla facoltà di giurisprudenza di Brescia. I potenti mezzi di Porta a porta erano lì, in via San Faustino, pronti a riprendere l'annunciata rovente contestazione della professoressa di filosofia del diritto, Tecla Mazzarese. «Rea» d'aver indicato tra le letture per il suo corso su neocostituzionalismo e diritti fondamentali un opuscolo che già nel titolo, Bada alla Bossi-Fini!, urta i palati padani. Tutto si è risolto in un modesto presidio: qualche bandiera, qualche manifesto, un volantino distribuito da pochi militanti del Mup. Il volantino ribattezza la facoltà di giurisprudenza «Fakoltà comunista» e accusa la professoressa d'aver distribuito agli studenti «come parte integrante del corso» un testo che «attacca duramente e in modo distorto la nuova legge sull'immigrazione». I padani hanno detto la loro ai microfoni di Vespa; altri studenti hanno ribattuto, difendendo la prof e la famosa «libertà d'insegnamento» di cui le destre si riempiono a sproposito la bocca. Gli esami di filosofia del diritto, ieri c'era il secondo appello, si sono svolti regolarmente. Unico fuori programma, sono iniziati con un'ora di ritardo perché la docente, nell'ufficio del rettore, ha dovuto dar udienza alla stampa. Il corso di filosofia del diritto, spiega Tecla Mazzarese, è articolato in due parti, una di carattere generale e l'altra monografica. La seconda, quest'anno, aveva come tema il neo-costituzionalismo e la tutela sovranazionale dei diritti fondamentali. Tra i diritti da tutelare ci sono quelli dei migranti e ad essi sono stati dedicati quattro seminari. E' in quella sede che la docente ha suggerito di leggere Bada alla Bossi-Fini!. Avvertendo che non si trattava del «vangelo», ma di una testo «di parte», redatto da associaziazioni di volontariato o di studio impegnate sul problema dei migranti (sono Altraeconomia, Asgi, Ics, Lo straniero, Lunaria, Terre di mezzo). Confrontarsi con punti di vista diversi stimola il senso critico e le critiche la professoressa sperava di provocarle, più che con l'opuscolo, con l'intero corso, con le relazioni dei docenti invitati a ai seminari. «L'anno scorso, quando abbiamo parlato di guerra e diritti, una studentessa di An interveniva, polemizzava ad ogni lezione. Quest'anno non è successo e me ne rammarico».

    A montare a scoppio ritardato la polemica hanno provveduto alcuni studenti della facoltà di economia aderenti al Mup che non hanno seguito il corso. Quel titolo, Bada alla Bossi-Fini!, alle orecchie padane è suonato come un invito a nozze. Forse per scarsa propensione alla lettura, hanno trascurato gli altri testi del corso, altrettanto duri sulle politiche dell'immigrazione, a prescindere dal colore dei governi. Qualche settimana fa La Padania aveva messo il caso in prima pagina e tra i tanti autori dell'opuscolo aveva puntato il cannone su Goffredo Fofi che, con Giulio Marcon, firma l'introduzione. «Uno che, per una vita, si è dedicato a scrivere sulla sua grande passione: Totò» e non ha imparato la frase più bella del suo idolo: «Ma mi faccia il piacere». Corre l'obbligo di ricordare ai padani che tra le tante cose scritte da Fofi c'è anche quel mirabile libro del 1964 sull'immigrazione meridionale a Torino. E' un recidivo Fofi e chiude l'introduzione con l'invito ad agire, a criticare una legge che «erode» la democrazia e riduce i migranti a «macchine da lavoro», strumenti di un moderno schiavismo «usa e getta». Un invito rivolto a noi, cittadini dei paesi cosiddetti d'accoglienza.

    www.ilmanifesto.it

    ---



    Chi vuole può scaricarsi gratutuitamente l'intero opuscolo qui

    Azz. Yurj......il manifesto...un campione di obiettività certo che me lo scarico.....eh si ...come no...

  8. #28
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Messaggi
    12,002
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Politica A Scuola.....la Legge Bossi-fini E' Razzista

    Originally posted by pensiero
    "La Bossi-Fini è razzista": polemica all'Università


    Nell'ateneo di Brescia circola un testo che invita a boicottare la legge sull'immigrazione. I giovani padani protestano: "Intervenga la Moratti". La professoressa si difende: "Non è materia d'esame".
    di Luca Gelmini
    ...

    Din don, sveglia?! All'Università si presume, perlomeno si spera, che lo studente sia già in grado di ragionare con la propria zucca. Anche perchè nello studio di qualsiasi materia ci si deve confrontare con più fonti.
    Ciao

  9. #29
    kshatrya
    Data Registrazione
    21 Oct 2002
    Località
    Thule
    Messaggi
    1,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Non c'è più mussolini

    Originally posted by GionataPacor


    Io credevo che gli insegnanti di diritto spiegassero le leggi, e non invitassero a boicottarle.....
    Sarebbe come se i preti invitassero a boicottare il vangelo. (non che la bossi-fini sia paragonabile al vangelo, ma se un giurista invita a violare la legge, che autorità ha poi lo Stato?)
    appunto. Finiamola con la propaganda politica in scuole e università, spazi per imparare non per fare campagna e proselitismo politico.
    E chi invita a violare le leggi dello stato, va punito.

  10. #30
    Membro
    Data Registrazione
    27 Sep 2002
    Località
    giaveno (to)
    Messaggi
    502
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Non c'è più mussolini

    Originally posted by Aryan


    appunto. Finiamola con la propaganda politica in scuole e università, spazi per imparare non per fare campagna e proselitismo politico.
    E chi invita a violare le leggi dello stato, va punito.
    E cazzarola! Si permettono pure di far pensare a scuola, adesso. Che gl'insegniamo un mestiere a questi ragazzini, noi. Internet, impresa, inglese. Il resto gli mette solo dei grilli per la testa, e ti diventano dei balordi sempre pronti a criticare, poi questi qua. E poi è naturale che ti ammazzano la mamma se non gli si dà un'inquadrata da giovani.
    No, che ve lo dico io che 'sti mocciosi, con la sinistra che insegna a disobbedire, anche finanziata dai giudei-massoni, va davvero a finire che ci crescono fancazzisti e criticoni quando noialtri ci abbiamo fondato i valori che dovrebbero starsi zitti e ringraziarci. Che studino, e poi alla sera si guardino Il grande fratello, che ci sono tanti bravi ragazzi lì che non rompono i maroni a nessuno.
    Io la concludo così. che quando c'era la pena di morte 'ste menate non passavano per la testa di nessuno, non passavano mica!

 

 
Pagina 3 di 6 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28-11-12, 18:53
  2. Il problema della legge Bossi-Fini...è Fini
    Di isoica nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 15-02-10, 21:43
  3. La Bossi-Fini è razzista: lo insegnano all'Università
    Di Tomás de Torquemada nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-01-03, 01:40
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 05-06-02, 21:33
  5. la Legge Bossi-Fini
    Di tony (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-06-02, 09:51

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226