User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Da meditare...

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    17 Jul 2002
    Località
    terra de Sardigna
    Messaggi
    11,935
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Da meditare...

    Dall' Unione Sarda"

    27 gennaio 2003 CAGLIARI Pagina 8

    Molti omosessuali risultano ormai indistinguibili dagli eterosessuali. Il sesso viene esercitato come un gioco senza impegno né mistero di un altro diverso da sé. Nessun futuro sentimentale in una posizione di alternanza, niente di diverso da quanto già avveniva nell’antica Grecia dove il sesso si consumava in palestra ed era prevalentemente un gioco di corpi armonici ben allenati e solo maschili, mai femminili. Anche oggi assistiamo nella società odierna al culto del corpo, la nostra è una società esageratamente edonista, a tutto ciò si aggiunga pure il fatto che i nostri sono tempi in cui la comunicazione avviene via internet quindi proprio attraverso questo canale sono facilitati gli incontri. Incontri programmati velocemente, appuntamenti furtivi e sesso consumato senza troppi rischi ma che in realtà immette dentro circuiti simili, per dipendenza e assuefazione, alla tossicomania.
    È sempre meno evidente la demarcazione tra uomo erotico passivo e uomo erotico attivo, in quanto le due tipologie sembrano basate sullo scambio tra oggetto d’amore e oggetto identificatorio attuato sulle due figure genitoriali. La letteratura psicoanalitica individua tra i fattori predisponenti all’instaurazione della disposizione omosessuale il narcisismo dell’individuo. Ognuno cioè prende se stesso come oggetto d’amore e pertanto i partner vengono scelti il più possibile uguali a se stessi. Dobbiamo comunque riconoscere che i pesanti pregiudizi culturali e ambientali contribuiscono ad aggravare certi disagi. L’omosessualità si evidenzia nel periodo della pubertà e della adolescenza. La scoperta di tale fenomeno non sarebbe tollerabile senza una sufficiente autonomia psichica tale da consentire di sopportare la solitudine. Nel profondo di se stesso l’omosessuale è un individuo intensamente insoddisfatto, non si sente autentico, ricerca situazioni pericolose, estreme, in un atteggiamento di sfida con la vita. Ha continuamente bisogno di nuovi rifornimenti e continui rimaneggiamenti e vuole essere un protagonista.
    Come spiegare un gesto di tale portata? È possibile che attraverso un gesto così estremo venga ribadito il proprio diritto a provare piacere nella modalità preferita, direi cui anzi si è obbligati: l’autocastrazione. Per questo motivo rappresenterebbe l’unico modo a disposizione per confermare se stessi e la propria scelta. L’omosessualità è l’unico contenitore possibile. Accade qualcosa di spaventoso ma di definitivo per venire allo scoperto come se tutte le paure tutte le proibizioni fossero annullate. Quel passaggio interdetto che tiene rigorosamente distinte la zona delle pubbliche virtù da quello dei vizi privati è stato scardinato. La castrazione per quanto amara è un segno di rivincita.


    Bice Riggio

    psicologa

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    17 Jul 2002
    Località
    terra de Sardigna
    Messaggi
    11,935
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito da meditare II

    Politica OnLine Forum > Community > Il Fondoscala di Politica OnLine > Che vergogna

    Pages (3): [1] 2 3 » Go to first unread post Ultima Discussione Prossima Discussione
    Author Thread



    Franci []
    Ampolloso e prolisso

    Registrato il: Mar 2002
    Provenienza: Nord Italia
    Messaggi: 1259
    ICQ: 167695202
    AIM:
    Che vergogna
    Cortina, paesino tranquillo. Ma anche da noi succedono fatterelli di piccola grande intolleranza. S., 16 anni, un paio di mesi fa ha annunciato alla famiglia e probabilmente a qualche amico non così tanto amico la sua omosessualità. Scelta su cui nessuno dovrebbe avere da ridire, ma non è stato così. Nel giro di una settimana il ragazzo ha visto apparire sul muro della scuola scritte infamanti e volgari.
    Dopo poco qualcuno ha scelto di far rotolare nottetempo la sua Ape (da noi si usa al posto del motorino) nella scarpata accanto al fiume. Milioni buttati nel cesso. Una persona violentata. Piccola cronaca di vergogna, solo per notifica.

    C&C
    Franci
    29-01-2003 003

    pensiero []
    secessionista da sballo

    --------------------------------------------------------------------------------

    Cavolo Franci è una notizia triste......però a me quello che piacerebbe davvero sapere è com'è che un ragazzo di 16 anni diventa omosessuale porcaccia la miseria......cosa scatta perchè nella mente di certe persone la vita non li porti a fare il percorso che noi...io considero naturale ....boh.....comportamenti cmq da condannare sicuramente

    29-01-2003 009



    Orso Brrrrr []
    Grande Capo

    --------------------------------------------------------------------------------
    -------------------------------------------------------------------------------
    ______________
    Nessuno ti può rispondere perchè un ragazzo di 16 anni si sente omosessuale, percè è poco più che una donna baffuta o un uomo glabro, considerato poi che in ciascun essere umano convive sempre una doppia componente: maschile e femminile. Nulla è perfetto al mondo e ciò è la regola, ovvero tutto è perfetto e siamo noi che non capiamo.
    29-01-2003 01:13



    yurj []
    Yuri

    -------------------------------------------------------------------------------

    A questi episodi, oltre che con la solidarieta' verso chi e' stato colpito, si deve rispondere. Cercando i colpevoli e facendo dibattiti nelle scuole, tra i giovani, schierandosi pubblicamente contro le discriminazioni.

    29-01-2003 01:14



    Franci []
    Ampolloso e prolisso

    quote:
    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by pensiero


    --------------------------------------------------------------------------------
    Cara Pensy,

    posto che ciò che ho citato è davvero "una notizia triste" e posto che chiunque abbia un minimo di civiltà dovrebbe lasciare vivere gli altri come meglio credono, bisogna sottolineare che l'omosessualità è e rimane una patologia. Brutto da dirsi e politicamente molto scorretto, perchè nell'ansia (giustificata) di integrare i non-etero nella società spesso si perde di vista la questione. Patologia intesa come problema psichico, grave o non che sia. E te lo assicuro, non sono io ad inventarlo. Credo però che il tuo e mio giudizio sugli omosessuali debba prescindere dal commento di fatti come questi, che sono barbarie allo stato puro.

    29-01-2003 01:16



    Franci []
    Ampolloso e prolisso

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by yurj (omesso)

    Dibattiti? E se l'interessato non è d'accordo? Se come faremmo in tanti preferisce non ingigantire un fatto già grave di suo? E soprattutto, siamo sicuri che risolverebbero?
    No, sono situazioni che vanno previste e prevenute. Impedire che si crei il clima stesso di odio reciproco e di emarginazione verso chi non si allinea. Prevenire è meglio che curare, e non solo, Yuri: spesso prevenire è l'unica strada, perchè cura, in questo caso, purtroppo non esiste.

    29-01-2003 01:21



    pensiero []
    secessionista da sballo

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Franci

    Cara Pensy,

    (omesso)

    Ah..beh...certo io non do giudizi e condanno fermamente quei comportamenti nei confronti di quel ragazzo, però non sono del tutto sicura che sia solo una patologia psichica l'omosessualità.....c'è chi è sposato con figli che è anche omosessuale vale anche per questi soggetti la patologia psichica? io credo di no....cmq non vado oltre perchè non sono all'altezza dell'argomento e tutto quello che scrivo è perchè me ne sono fatta un'idea personale....

    29-01-2003 01:25







    yurj []
    Yuri

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Franci

    ... bisogna sottolineare che l'omosessualità è e rimane una patologia...
    --------------------------------------------------------------------------------

    Ancora a questo siamo? E la cura, quale sarebbe, sentiamo...

    29-01-2003 017


    Aryan []
    incognitus

    omosessuali? dei semplici depravati. Chiamiamoli col loro nome. Pane al pane, vino al vino. Basta eufemismi ipocriti.

    29-01-2003 06:14



    ilgufo []
    flemma beat

    Originally posted by Franci
    bisogna sottolineare che l'omosessualità è e rimane una patologia.
    --------------------------------------------------------------------------------

    e questa dove l'hai letta, sul catechismo?
    sono assolutamente in disaccordo.
    l'omosessualità è sempre esistita (anche fra gli animali) e io credo sia una scelta lecita tanto quanto l'eterosessualità.

    i tuoi compaesani che hanno dimostrato un'arretratezza culturale inaccettabile sono figli della tua stessa cultura che considera una patologia l'omosessualità. tu sei tollerante, loro no, però entrambi li considerate DIVERSI, anomali, MALATI! il vero problema è questo, l'intolleranza nasce dalla cultura che considera malati gli omosessuali.

    per pensy: per capire perchè un ragazzo a 16 anni decide di fare outing dovresti parlare con qualcuno che ci è passato, che lo ha fatto. sentire le sua ragioni, i suoi turbamenti, etc etc

    29-01-2003 10:18


    Iena Plissken []
    sun semper chì

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by ilgufo


    e questa dove l'hai letta, sul catechismo?
    sono assolutamente in disaccordo.
    l'omosessualità è sempre esistita (anche fra gli animali) e io credo sia una scelta lecita tanto quanto l'eterosessualità.

    --------------------------------------------------------------------------------

    L'omosessualità una scelta??
    Questa è bella! Che sia sempre esistita posso anche essere d'accordo, ma non venitemi a dire che uno SCEGLIE di essere omosessuale! Anzi, proprio il disagio e i problemi di chi scopre di essere omosessuale testimoniano che si tratta, casomai, di una condizione in cui ci si viene a trovare senza volerlo! Chi di noi, essendo etero, preferirebbe essere omosessuale? Ma stiamo scherzando? Ha ragione Franci, purtroppo si tratta di una patologia, fermo restando che chi ne soffre non ne ha nessuna colpa.

    29-01-2003 13:20



    ARI6 []
    Estremista della libertà

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by ilgufo
    i tuoi compaesani che hanno dimostrato un'arretratezza culturale inaccettabile sono figli della tua stessa cultura che considera una patologia l'omosessualità. tu sei tollerante, loro no, però entrambi li considerate DIVERSI, anomali, MALATI! il vero problema è questo, l'intolleranza nasce dalla cultura che considera malati gli omosessuali.
    --------------------------------------------------------------------------------

    Ognuno la pensa come vuole, il problema non è chi sceglie di discriminare sulla base delle proprie personali convinzioni, ma chi per queste convinzioni aggredisce la vita o la proprietà altrui.
    Personalmente sono nella stessa posizione di Franci: non considero l'omosessualità "normale" ma ciò non mi impedirebbe, nel caso scoprissi di avere un amico gay, di continuare a frequentarlo.

    29-01-2003 130

    ilgufo []
    flemma beat

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Iena Plissken
    L'omosessualità una scelta??
    Questa è bella! Che sia sempre esistita posso anche essere d'accordo, ma non venitemi a dire che uno SCEGLIE di essere omosessuale! Anzi, proprio il disagio e i problemi di chi scopre di essere omosessuale testimoniano che si tratta, casomai, di una condizione in cui ci si viene a trovare senza volerlo! Chi di noi, essendo etero, preferirebbe essere omosessuale? Ma stiamo scherzando? Ha ragione Franci, purtroppo si tratta di una patologia, fermo restando che chi ne soffre non ne ha nessuna colpa.
    --------------------------------------------------------------------------------


    sono d'accordo con te quando affermi che l'omosessualità è una condizione, che qualcuno nega, qualcuno accetta, qualcuno esaspera. però io credo NON SIA UNA MALATTIA!

    resta comunque fermo che, aldilà del fatto di considerarsi omosessuale, eterosessuale o bisessuale, ognuno PUO' SCEGLIERE se prendere farfalle o piselli senza per forza essere considerato MALATO.

    29-01-2003 14:25



    Franci []
    Ampolloso e prolisso

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by ilgufo
    e questa dove l'hai letta, sul catechismo?

    (omesso)

    Questa l'ho sentita in diretta da una persona che ne sa dieci volte tanto di te di omosessualità. E non credere che sia estraneo alle discriminazioni, saputello sparasentenze. Io da dieci anni mi sento dire frocio quando esco di casa solo perchè non bestemmio e perchè Dio mi ha dato una vocina piccola piccola che quando rispondo al telefono mi scambiano per mia madre. So cosa sono le pressioni psicologiche verso il malato di turno. So bene cosa vuol dire emarginare con la scusa del "diverso", so cosa vuol dire patire i pregiudizi altrui. Anche persone colte e intelligenti spesso mi trattano come un effemminato, e con un tono di altezzoso disprezzo che ci resto ogni volta male. Non ho certo prblemi in questo senso, sai. Quindi vacci pianino.
    Ma posso confermarti che nonostante la cosa non vada affatto di moda gridarla e anzi sia quanto di più brutto da dire, specialmente in thread che parlano di eventi come questo, l'omosessualità è una patologia. Non ci sono medicine nè cliniche, perchè è una cosa che sta nella tua mente. Un disturbo psicologico, per l'esattezza. Come uno è depresso, un altro insicuro e un altro nervoso, uno può vivere una vita con abitudini sessuali deviate. Niente di male, nessuna discriminazione, anzi! Diverso, sì, e che c'è da dire? Tutti noi siamo diversi, allora. Ognuno ha un carattere particolare, particolari aspetti della propria personalità, particolari modi di concepire il mondo. Un mio amico ha la madre che ha scoperto di essere omosessuale, e nessuno le fa le pulci. Io lo frequento da 4 anni, e me ne sono accorto solo il mese scorso, perchè me lo ha detto un terzo amico, a testimonianza di quanto me ne può fregare di ciò che fanno gli altri. Beh, pensi sia cambiato qualcosa di questa persona che vive tutti giorni una battaglia? Niente. Anzi, semmai un grado di rispetto e di ammirazione in più da parte mia.

    Solo che tu come in tutti gli argomenti prendi la questione con una serie di inutili luoghi comuni superficiali e buttati lì come se fosse una cosa come le altre, come se si parlasse di pensioni o di criminalità o dell'ultimo film visto al cinema. Non capisci che argomento complesso è la sessualità? Non ti rendi conto che spesso nemmeno gli psicologi riescono a violarne i segreti, a delinearle i confini? Chi sei tu per dire che non si tratta di una patologia? Torna quando davvero ne saprai qualcosa di più.

    C&C
    Franci
    se qualcuno che ne sa molto più di me la definisce una malattia, c'è qualcun altro che non la definisce assolutamente come tale.
    ergo non è stabilito se sia o meno una malattia o un disturbo.
    io protendo verso la tesi che non lo sia.

    ho un caro amico omosessuale, conosco la questione. ho parlato molto con lui. da quando lui ha fatto outing c'è stata una netta scrematura fra le sue amicizie, ma fra gli amici e le persone che frequenta ora i suoi gusti sessuali non interessano a nessuno.

    mi spiace che ti incazzi e mi chiami sparasentenze.
    io credo che tu sia libero di considerarla una patalogia, ma credo anche che il considerare l'omosessuale una persona disturbata psichicamente sia la base, il presupposto, per delle discriminazioni.

    se partissimo tutti dal presupposto (che io e altri che ne sanno molto + di me sosteniamo) che non si tratta di una patologia, non ci sarebbero i presupposti per la discriminazione.

    se io ti dicessi che i negri sono una razza inferiore come controbatteresti?
    io che si tratta di una cazzata, che non ci credo, eppure ci saranno teorie scritte da gente che ne sa molto più di me che sostengono che la razza negroide è inferiore a quella ariana.
    sono teorie alla quali io non credo.

    così come non credo alle teoria che sostengono che i gay soffrono di un disturbo psichico.
    io credo che abbiano solo dei gusti diversi dai miei.

    29-01-2003 15:12

    pensiero []
    secessionista da sballo

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by ilgufo

    non credo alle teoria che sostengono che i gay soffrono di un disturbo psichico.
    io credo che abbiano solo dei gusti diversi dai miei.
    --------------------------------------------------------------------------------
    --------------------------------------------------------------------------------

    29-01-2003 16:12

    soviet999 []
    !WORKERSofALLlandsUNITE!

    L'omosessualità è in alcuni casi scelta, in altri caratteristica della personalità.
    In entrambi niente di cui ci si dovrebbe vergognare o per cui si dovrebbe essere considerati diversi!!!


    Aryan []
    incognitus

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Iena Plissken

    L'omosessualità una scelta?? (omesso)
    --------------------------------------------------------------------------------

    sono d'accordo, è una patologia. Però non scaricherei tanto facilmente la responsabilità degli omosessuali. Se questi cercano di guarire o contenersi, ok, ma se perseverano come se niente fosse (o peggio, si esibiscono), sono responsabili e colpevoli. Quindi passibili di pubblica riprovazione ed ostracismo.
    Inoltre la società ha tutto l'iteresse a reprimere l'omosessualità, condizione deviante, disturbante, dannosa.

    E poi su non mi venite a dire che non ci sono omosessuali depravati. L'omosessualità è l'anticamera della depravazione

    29-01-2003 215



    Turambar []
    Panda pasturone

    Considero molto piu'depravato un militare volontario di un omosessuale


    Iena Plissken []
    sun semper chì

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by soviet999
    L'omosessualità è in alcuni casi scelta,
    --------------------------------------------------------------------------------

    Ah sì? E quali sarebbero questi casi? Su, fammi qualke esempio...

    29-01-2003 23:14


    Franci []
    Ampolloso e prolisso

    Originally posted by Aryan

    sono d'accordo, è una patologia. --------------------------------------------------------------------------------

    (omissis)
    E se ci fossero due omosessuali che pur non volendo "guarire" fanno la loro vita senza romperti le balle cosa dici?

    29-01-2003 23:27


    Franci []
    Ampolloso e prolisso


    quote:
    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by soviet999
    L'omosessualità è in alcuni casi scelta
    --------------------------------------------------------------------------------

    Che tristezza scegliere di essere omosessuale o etero o bisex. Come andare al supermarket e dire mi dia un chilo di banane o di pere o di angurie. Evidentemente non ti rendi conto che si tratta di una sofferta presa di coscienza e non di una scelta.

    29-01-2003 230



    yurj []
    Yuri
    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Iena Plissken


    Ah sì? E quali sarebbero questi casi? Su, fammi qualke esempio...
    --------------------------------------------------------------------------------

    Fatti un'anno di carcere
    29-01-2003 235


    Felix []
    Moderatore moderato

    i culattoni hanno diritto ad essere curati. Se si comportano in modo osceno o sodomizzano però vanno puniti duramente. La PRATICA dell'omosessualità deve essere considerata un reato, oltre che un'infamia morale o un peccato religioso.
    Non dico di lapidarli, ma di farli stare per un bel po' dietro le sbarre, ai lavori forzati.

    30-01-2003 01:45



    ARI6 []
    Estremista della libertà

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by soviet999
    L'omosessualità è in alcuni casi scelta, in altri caratteristica della personalità.
    In entrambi niente di cui ci si dovrebbe vergognare o per cui si dovrebbe essere considerati diversi!!!
    --------------------------------------------------------------------------------

    Quello che non riesci a mettere nella tua testolina comunista è che non è possibile creare l'uomo nuovo aperto e tollerante con tutti: nessuno può impedire a un cattolico di considerare immorale la sodomia, si deve invece impedirgli di aggredire il sodomita.
    Siamo ancora alla separazione tra diritto e morale? che palle...
    Scusa la durezza ma il dover pensare in un certo modo mi sa di Grande Fratello (non quello di Mediaset...).
    30-01-2003 02:47


    ARI6 []
    Estremista della libertà
    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Aryan

    Inoltre la società ha tutto l'iteresse a reprimere l'omosessualità, condizione deviante, disturbante, dannosa.
    --------------------------------------------------------------------------------

    La società non esiste. Esistono individui che a casa loro fanno come vogliono.
    Anche i fasci sono un po' duretti di comprendonio...

    30-01-2003 02:49



    ARI6 []
    Estremista della libertà

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Turambar
    Considero molto piu'depravato un militare volontario di un omosessuale
    --------------------------------------------------------------------------------
    Questo sarebbe un discorso lungo... evitiamolo, va...

    30-01-2003 020



    ARI6 []
    Estremista della libertà

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Felix
    i culattoni hanno diritto ad essere curati. Se si comportano in modo osceno o sodomizzano però vanno puniti duramente. La PRATICA dell'omosessualità deve essere considerata un reato, oltre che un'infamia morale o un peccato religioso.
    Non dico di lapidarli, ma di farli stare per un bel po' dietro le sbarre, ai lavori forzati.
    --------------------------------------------------------------------------------

    Dì, la verità: una volta eri chinato a raccogliere funghi e ad un tratto è sbucato fuori un invasato che te l'ha messo nel bocciuolo, e da allora non puoi soffrire i gay.

    30-01-2003 024



    yurj []
    Yuri

    quote:
    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Felix
    i culattoni hanno diritto ad essere curati. Se si comportano in modo osceno o sodomizzano però vanno puniti duramente. La PRATICA dell'omosessualità deve essere considerata un reato, oltre che un'infamia morale o un peccato religioso.
    Non dico di lapidarli, ma di farli stare per un bel po' dietro le sbarre, ai lavori forzati.
    --------------------------------------------------------------------------------

    A parte che saresti da sbattere te in galera, con le tue teorie inconcepibili, uno che usa la parola "culattoni" è un cretino e merita la lapidazione verbale

    30-01-2003 10:01



    Il_Siso []
    ARIA TESA


    quote:
    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Felix
    i culattoni hanno diritto ad essere curati. Se si comportano in modo osceno o sodomizzano però vanno puniti duramente. La PRATICA dell'omosessualità deve essere considerata un reato, oltre che un'infamia morale o un peccato religioso.
    Non dico di lapidarli, ma di farli stare per un bel po' dietro le sbarre, ai lavori forzati.
    --------------------------------------------------------------------------------

    Allogeno, allogeno, su da bravo, adesso ti rido' il ciuccio cosi' smetti di frignare e di dire cazzate...



    30-01-2003 103



    soviet999 []
    !WORKERSofALLlandsUNITE!

    --------------------------------------------------------------------------------
    Originally posted by Franci
    Che tristezza scegliere di essere omosessuale o etero o bisex. Come andare al supermarket e dire mi dia un chilo di banane o di pere o di angurie. Evidentemente non ti rendi conto che si tratta di una sofferta presa di coscienza e non di una scelta.
    --------------------------------------------------------------------------------

    Infatti in alcuni casi credo che sia si una presa di coscienza, ma in altri solo una libera scelta.

 

 

Discussioni Simili

  1. Timer per meditare
    Di MaIn nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-07-13, 17:53
  2. Come meditare?
    Di Strapaesano nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 09-10-11, 16:20
  3. Leggere e meditare.
    Di el cuntadin nel forum Marche
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-04-08, 20:37
  4. Meditare e riflettere.
    Di Gallo Senone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-02-07, 20:37

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226