User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Trentino: Merce di scambio per la Guerra

    Ecco come la partita per la presidenza del Trentino si incrocia con quella del Friuli. Con la regia occulta di Frattini
    Per Malossini c'è in cambio una Guerra
    Accordo dietro le quinte tra Forza Italia e Lega sulle due leadership


    TRENTO. Per Mario Malossini si va alla Guerra. Ma scritta così, con la g maiuscola, visto che si tratta di una consigliera friulana del Carroccio che di nome fa Alessandra. Il via libera a Supermario da parte di Umberto Bossi dovrebbe arrivare in cambio del disco verde del coordinatore nazionale di Forza Italia Claudio Scajola alla Guerra presidente del Friuli.
    Poltrona attualmente nelle mani dei berlusconiani con la presidenza Tondo. Ieri è così trapelata la vera motivazione della pausa di dieci giorni nelle trattative chiesta da Giancarlo Innocenzi ai partiti della Cdl: chiudere la partita "nazionale" sulle candidature a livello di coalizione. Con l'imprimatur di Bossi anche le perplessità su Malossini del segretario trentino Denis Bertolini si scioglierebbero come neve al sole e allo stesso segretario di An Marco Zenatti, a fronte di un accordo romano a livello di nord-est, non resterebbe, che prendere atto.
    Ricapitoliamo: Mario Malossini è la prima scelta per Forza Italia, ma risulta meno gradito ai partners, con una Lega particolarmente recalcitrante. La trattativa è ad un punto (apparentemente) morto e alle spalle del presidente della Compagnia delle Opere rimane, come alternativa, il solo Pino Morandini.
    Ma Innocenzi (e con lui il capogruppo Maurizio Perego) hanno sempre detto che la partita si gioca a livello nazionale. E l'emissario di Bossi a Trento, il senatore Roberto Calderoli, la settimana scorsa è rimasto volutamente vago sulla questione Malossini. Intanto in Friuli i sondaggi danno la Guerra (leghista) in vantaggio su tutti, ma Forza Italia non molla l'uscente Tondo senza una contropartita. Quale? Il Trentino è l'unica isola rosa (dire rossa è esagerato) del nord. E a questa regione è molto legato il potentissimo ministro degli esteri Franco Frattini (che ha come sottosegretario, guarda un po', l'ex presidente del Friuli Antonione) e che, per un occhio di riguardo a Malossini, porterà nientemeno che il gotha della diplomazia d'Europa a Riva del Gardaprima del voto di novembre.
    Il teorema è quello espresso in apertura: si fa contento Bossi in Friuli e a questo punto Forza Italia va a sfidare Lorenzo Dellai con il candidato che (anche i sondaggi) assicurano in grado di dare, senza i veti degli alleati «il maggior valore aggiunto ed una scossa di adrenalina agli elettori».
    Tutto questo porterebbe, tuttavia, in dote anche il più che probabile addio di Pino Morandini al centrodestra. Con l'arrivo di Supermario, benedetto da Roma, Morandini seguirebbe con tutta probabilità il senatore Renzo Gubert all'interno di quella Casa dei Trentini che tutti spergiurano non avrà, in prima battuta, alcun contatto con la sinistra. Morandini potrebbe insomma rinsaldare quell'asse di centro che non risulterebbe indolore (in termini di voti) nemmeno per Forza Italia. Il tutto deve avvenire nel giro di una settimana o poco più, soprattutto perché le elezioni in Friuli sono veramente alle porte e perché la Casa delle Libertà trentina ha bisogno di compattarsi attorno ad un leader. Malossini, che sarà capolista di Forza Italia, ha confidato agli amici di non tenere particolarmente alla corsa da leader. Ma di fronte a tante e tali pressioni sarà, anche per lui, davvero difficile dire di no.


    --------------------------------------------------------------------------------



    Mi dispiace, ma così non va, la base non vuole un pluri-inquisito di tangentopoli, il mio voto come quello di molti altri se lo possono scordare se dovesse succedere questo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ospite

    Predefinito Re: Trentino: Merce di scambio per la Guerra

    Originally posted by Shaytan
    Ecco come la partita per la presidenza del Trentino si incrocia con quella del Friuli. Con la regia occulta di Frattini
    Per Malossini c'è in cambio una Guerra
    Accordo dietro le quinte tra Forza Italia e Lega sulle due leadership


    TRENTO. Per Mario Malossini si va alla Guerra. Ma scritta così, con la g maiuscola, visto che si tratta di una consigliera friulana del Carroccio che di nome fa Alessandra. Il via libera a Supermario da parte di Umberto Bossi dovrebbe arrivare in cambio del disco verde del coordinatore nazionale di Forza Italia Claudio Scajola alla Guerra presidente del Friuli.
    Poltrona attualmente nelle mani dei berlusconiani con la presidenza Tondo. Ieri è così trapelata la vera motivazione della pausa di dieci giorni nelle trattative chiesta da Giancarlo Innocenzi ai partiti della Cdl: chiudere la partita "nazionale" sulle candidature a livello di coalizione. Con l'imprimatur di Bossi anche le perplessità su Malossini del segretario trentino Denis Bertolini si scioglierebbero come neve al sole e allo stesso segretario di An Marco Zenatti, a fronte di un accordo romano a livello di nord-est, non resterebbe, che prendere atto.
    Ricapitoliamo: Mario Malossini è la prima scelta per Forza Italia, ma risulta meno gradito ai partners, con una Lega particolarmente recalcitrante. La trattativa è ad un punto (apparentemente) morto e alle spalle del presidente della Compagnia delle Opere rimane, come alternativa, il solo Pino Morandini.
    Ma Innocenzi (e con lui il capogruppo Maurizio Perego) hanno sempre detto che la partita si gioca a livello nazionale. E l'emissario di Bossi a Trento, il senatore Roberto Calderoli, la settimana scorsa è rimasto volutamente vago sulla questione Malossini. Intanto in Friuli i sondaggi danno la Guerra (leghista) in vantaggio su tutti, ma Forza Italia non molla l'uscente Tondo senza una contropartita. Quale? Il Trentino è l'unica isola rosa (dire rossa è esagerato) del nord. E a questa regione è molto legato il potentissimo ministro degli esteri Franco Frattini (che ha come sottosegretario, guarda un po', l'ex presidente del Friuli Antonione) e che, per un occhio di riguardo a Malossini, porterà nientemeno che il gotha della diplomazia d'Europa a Riva del Gardaprima del voto di novembre.
    Il teorema è quello espresso in apertura: si fa contento Bossi in Friuli e a questo punto Forza Italia va a sfidare Lorenzo Dellai con il candidato che (anche i sondaggi) assicurano in grado di dare, senza i veti degli alleati «il maggior valore aggiunto ed una scossa di adrenalina agli elettori».
    Tutto questo porterebbe, tuttavia, in dote anche il più che probabile addio di Pino Morandini al centrodestra. Con l'arrivo di Supermario, benedetto da Roma, Morandini seguirebbe con tutta probabilità il senatore Renzo Gubert all'interno di quella Casa dei Trentini che tutti spergiurano non avrà, in prima battuta, alcun contatto con la sinistra. Morandini potrebbe insomma rinsaldare quell'asse di centro che non risulterebbe indolore (in termini di voti) nemmeno per Forza Italia. Il tutto deve avvenire nel giro di una settimana o poco più, soprattutto perché le elezioni in Friuli sono veramente alle porte e perché la Casa delle Libertà trentina ha bisogno di compattarsi attorno ad un leader. Malossini, che sarà capolista di Forza Italia, ha confidato agli amici di non tenere particolarmente alla corsa da leader. Ma di fronte a tante e tali pressioni sarà, anche per lui, davvero difficile dire di no.


    --------------------------------------------------------------------------------



    Mi dispiace, ma così non va, la base non vuole un pluri-inquisito di tangentopoli, il mio voto come quello di molti altri se lo possono scordare se dovesse succedere questo

    mwaahahahaahhahahhahahhahahhaahha
    CVD.....
    altro che Libertà dei Popoli e ritorno alle origini della Lega....

    e sempre più "Forza Lega per l'indipendenza ecconomica della dirigenza"....

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Adesso la Casa delle libertà aspetta solo la decisione di Roma: forse sarà annunciata insieme alla candidatura per il Friuli
    Malossini, la Lega dovrà dire «obbedisco»
    Anche Bertolini si arrende: la scelta del leader è sul tavolo di Scajola


    TRENTO. La scelta del candidato alla presidenza della Provincia per la Casa delle libertà è finita sul tavolo della coalizione di Roma. Adesso anche Denis Bertolini, segretario della Lega Nord, è costretto ad ammetterlo: «Di fronte a un accordo nazionale, anche noi trentini non potremo che prenderne atto». Se Berlusconi, Bossi e Fini indicheranno Malossini, il Carroccio dirà «obbedisco».
    L'accordo della Casa delle libertà, firmato nel 2001 fra Forza Italia, Udc, An e Lega Nord, vale sia per le elezioni politiche che per quelle regionali. Ai primi di dicembre lo ricordò a tutti i coordinatori regionali azzurri l'ex ministro Claudio Scajola, all'atto dell'insediamento nel nuovo ruolo di coordinatore della campagna elettorale per le amministrative della prossima primavera. Lì per lì, in Trentino, non ci si diede troppo peso. Ma oggi la questione è chiarissima: poiché le province speciali di Trento e di Bolzano sono equiparate alle regioni, rientrano nell'accordo nazionale della coalizione. E la Lega Nord del Trentino non potrà farci nulla: se i vertici nazionali diranno che in provincia di Trento la candidatura a presidente spetta a Forza Italia, gli altri potranno dire solo «obbedisco». A quel punto la strada sarà spianata a Mario Malossini. Lo ammette lo stesso segretario nazionale del Carroccio Denis Bertolini: «Noi leghisti trentini cercheremo di dire la nostra fino in fondo, ribadendo la contrarietà a Malossini che abbiamo già manifestato. Ma è chiaro che, di fronte ad un discorso valido in tutt'Italia, ne potremo solo prendere atto. Noi non siamo un partito territoriale - conclude il segretario della Lega Nord trentina - ma facciamo parte di un partito nazionale».
    Ragionamenti che Bertolini ha sentito farsi dal vicepresidente del Senato Roberto Calderoli, a sua volta «sensibilizzato» sulla questione trentina da Giancarlo Innocenzi, coordinatore regionale di Forza Italia. Da un paio di settimane il sottosegretario ha preso in mano decisamente il pallino e ne ha discusso con lo stesso Calderoli e con il suo «superiore» al ministero delle comunicazioni Maurizio Gasperri. Il caso-Trentino è poi arrivato anche all'orecchio di un altro sottosegretario, Aldo Brancher, vice di Umberto Bossi al ministero delle riforme.
    Morale: le elezioni trentine sono state inserite nella trattativa sulle amministrative che, prima, riguardava solo la tornata di primavera. L'appuntamento principale restano le elezioni regionali del Friuli-Venezia Giulia, dove è in atto un braccio di ferro fra Lega Nord e Forza Italia per la designazione del candidato alla presidenza. E' stato lo stesso Bossi a candidare Alessandra Guerra. Ma Forza Italia, come ci ha confermato lo stesso coordinatore regionale Ettore Romoli (vedi l'intervista qui a fianco, ndr), non ha nessun'intenzione di mollare. La situazione, anche per Trento, si potrebbe sbloccare entro la fine di febbraio, posto che le regionali del Friuli si svolgeranno in giugno e la coalizione non si può permettere un ulteriore grave ritardo, con un Roberto Illy (centrosinistra) già in campagna elettorale da un anno.
    Tornando a Trento, il presidente di An Marco Zenatti dice invece di non saper nulla di trattative nazionali e scambi con il Friuli: «Mi sembra una scacchiera poco probabile. Alla fine dovranno tener conto di noi a Trento».


    --------------------------------------------------------------------------------

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma i forzisti friulani non accettano lo «scambio»
    Il coordinatore Romoli: noi con Tondo vinciamo, voi perdete comunque


    TRENTO. Ettore Romoli, coordinatore di Forza Italia in Friuli-Venezia Giulia, non ha dubbi: «Fosse per noi, non ci sarebbe nessuno scambio con Trento: noi qui vinciamo di sicuro, in Trentino qualunque nostro candidato rischierebbe di perdere».
    La situazione in Friuli-Venezia Giulia assomiglia tanto a quella del Trentino: anche lì la Casa delle libertà deve ancora scegliere il candidato alla presidenza della Regione. Ma la cosa è ancora più delicata perché, mentre in Trentino si voterà a novembre, in Friuli-Venezia Giulia a giugno, anche se la data non è stata ancora fissata. Si parla dell'8 giugno o, è l'ultima ipotesi, addirittura del 22.
    In lizza per la premiership friuliana ci sono l'attuale presidente della Regione, il forzista Renzo Tondo e la leghista Alessandra Guerra, fortemente sponsorizzata da Bossi.
    Ecco che qualcuno ha ipotizzato uno scambio: Forza Italia darebbe il via libera alla Lega Nord per la Guerra e in Trentino la Lega Nord «digerirebbe» Mario Malossini. Poi c'è chi aggiunge al puzzle anche Alleanza nazionale, che avrebbe la strada spianata per la propria Viviana Beccalossi alle comunali di Brescia.
    Mosaico delicatissimo, che non piace però ai forzisti friulani. «Sono molto amico di Giancarlo Innocenzi, ma non fino al punto di rinunciare ad un futuro presidente della Regione quasi certo, come sarebbe il nostro Tondo, per favorire un candidato in Trentino che quasi sicuramente perderebbe, da come sono messe le cose. Qui in Friuli la Casa delle libertà è nata ed è fortissima - spiega Romoli, che è anche deputato azzurro - mentre in Trentino mi pare che il centrodestra abbia qualche difficoltà, da un po' di tempo, nei confronti dell'Ulivo».
    Ancora qualche settimana e la situazione dovrebbe sbloccarsi. Almeno per il Friuli.
    (e.p.)

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma non doveva presentarsi da sola la lega? Che buffonate da prima repubblica...

    Consiglio ai friulani e ai trentini di rimanere a casa e punire questo atteggiamento vergognoso del partito che dovrebbe portarci all'indipendenza...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Jul 2002
    Località
    Luna
    Messaggi
    467
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Scusate, io credo che la migliore cosa sia una sola, VOTARE l'Alberto da Giussano, se c'è; se non c'è ABBIAMO ALTRO DA FARE.

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by ORONZO
    Scusate, io credo che la migliore cosa sia una sola, VOTARE l'Alberto da Giussano, se c'è; se non c'è ABBIAMO ALTRO DA FARE.


    dellla serie raschiamo il barile finchè si può...e poi diventiamo tutti italiani ....(di nuovo)


  8. #8
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Bryger
    Ma non doveva presentarsi da sola la lega? Che buffonate da prima repubblica...

    Consiglio ai friulani e ai trentini di rimanere a casa e punire questo atteggiamento vergognoso del partito che dovrebbe portarci all'indipendenza...

    Visto che per te è così facile....fonda un partito Padanista in Friuli e ti candidi!
    Il 70% dei tuoi secessionisti ti voterà!
    Dai,facci vedere che non sei solo capace di scrivere su questo forum,libera la Padania,dimostra a Bossi e a tutta la dirigenza che sai fare meglio di loro!
    Saluti Padani

  9. #9
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Wyatt Earp



    Visto che per te è così facile....fonda un partito Padanista in Friuli e ti candidi!
    Il 70% dei tuoi secessionisti ti voterà!
    Dai,facci vedere che non sei solo capace di scrivere su questo forum,libera la Padania,dimostra a Bossi e a tutta la dirigenza che sai fare meglio di loro!
    Saluti Padani
    ti hanno insegnato solo questa replica?

    che palle....usa ogni tanto anche il tuo di cervellino per rps ...e non quello del dirigente più vicino..


  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Jul 2002
    Località
    Luna
    Messaggi
    467
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Fra Dolcino


    ti hanno insegnato solo questa replica?

    che palle....usa ogni tanto anche il tuo di cervellino per rps ...e non quello del dirigente più vicino..





    Frate, anche Tu però... hai replicato alla solita e scontata maniera al mio topic.
    Comunque italiani o no, votare SOLO l'Alberto da Giussano e non ALTRI simboli di partiti tricolorati, rossastri o nerastri.
    Solo l'Albertino Lega Nord.

    Alla prossima!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-10-10, 21:06
  2. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 07-10-09, 15:33
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 01-07-08, 21:20
  4. Il Trentino durante la Grande Guerra
    Di Rick Hunter nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-02-04, 01:47
  5. Il No alla guerra in Trentino
    Di Gino Cerutti nel forum Trentino Alto Adige/Süd Tirol
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-03-03, 17:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226