User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 47
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cosa ne pensate di questa analisi?

    Iena Plissken []
    sun semper chì

    Registrato il: Jul 2002
    Provenienza: Oltrepo Pavese - Repubblica Federale della Padania - Europa
    Messaggi: 533
    ICQ: 111628080
    AIM:
    Analisi: come siamo divisi

    Dopo oltre sei mesi che frequento (anche se non proprio assiduamente) il forum “Padania!”, avendo notato e confrontato fra loro le diverse “anime” dell’area padanista, ho iniziato a farmi un’idea di quali e quante sono le correnti di pensiero presenti su questo forum. Espongo la mia analisi e la sottopongo a giudizio in questo thread, sperando di non offendere nessuno e, perché no, di stimolare una discussione utile.

    Analizzando le discussioni sul forum “Padania!” e sul forum “Etnonazionalismo-Etnofederalismo” e confrontando i commenti dei vari forumisti, sono giunto ad individuare quelle che secondo me sono le tre grandi “correnti” in cui si può suddividere l’area padanista-autonomista (non uso il termine “leghista” perché potrebbe essere restrittivo).
    Alcuni appunti prima di venire al dunque: L’analisi è il più possibile neutrale, quindi ho evitato di esprimere giudizi personali; inoltre non riconosco a nessuna corrente un peso maggiore, in ogni senso, rispetto alle altre.

    La prima corrente di pensiero che sono riuscito a delineare con una certa precisione è quella che qui chiamerò dei Padani “etnici”. E’ la corrente a cui si riconduce quasi tutto il forum etno. La caratteristica fondamentale è una certa vicinanza all’area dell’estrema destra un po’ su tutti i temi: la lotta al mondialismo e all’immigrazione di massa; posizioni fortemente tradizionaliste in ambito religioso (no all’aborto, ecc…); un grande interesse per le tesi complottiste riguardo agli eventi storici, da cui deriva l’odio verso la massoneria, gli Stati Uniti e le “lobby ebraiche”, visti come i registi occulti di tutto ciò che accade nel mondo. Hanno un po’ tralasciato i temi cari al padanismo duro e puro come la secessione, l’indipendenza fiscale o il disprezzo verso “Roma ladrona”, orientandosi invece verso la strenua difesa dell’Europa cristiana contro la minaccia islamica, e della razza bianca contro gli “allogeni”. In breve, ragionano più in termini di contrapposizione tra Europa da una parte e terzo mondo dall’altro, che piuttosto tra Padania e Italia (o itaglia, che dir si voglia). Difendono l’operato di Borghezio e alcuni lo ritengono un punto di riferimento. Sono generalmente fiduciosi nei confronti della Lega Nord e di Bossi.
    Esempi di forumisti dell’area etnica: Der Wehrwolf, larth, Totila, Freiheit, Gringo, halexandra, ilariamaria, ilbavarese, hessler.

    Una seconda corrente di pensiero, presente soprattutto nel forum Padania! , è quella che definirei dei Padani “liberal-moderati”. Non particolarmente schierati politicamente, pongono in primo piano la libertà individuale, un’economia il più possibile aperta e libera, e danno una grande importanza alla laicità dello Stato. Da questo punto di vista si contrappongono nettamente agli etnici, che nel loro forum li chiamano “padamericani”. Vedono generalmente di buon occhio la globalizzazione dei mercati. Sono per l’indipendenza della Padania, anche se non su posizioni particolarmente oltranziste. Non sono molto interessati alle discussioni sulla “razza” e sulle teorie complottiste, abbastanza frequenti nel forum etno. Critici nei confronti di Borghezio. Abbastanza scettici e disincantati riguardo alla Lega Nord attualmente al governo.
    Esempi di forumisti dell’area liberal-moderata: Stonewall, Wyatt Earp, Orso Brrrr, pensiero, Shaytan.

    La terza corrente, fortemente radicata nel forum Padania! (tant’è che il suo maggior rappresentante è lo stesso moderatore) è quella che chiamerò dei Padani “radicali”. La loro caratteristica di base è una profonda nostalgia per il secessionismo duro e puro, con un forte criticismo, talvolta un vero e proprio risentimento nei confronti della Lega Nord e di Bossi, accusati di avere tradito gli ideali secessionisti. Politicamente lontani sia dalla sinistra che dalla destra, sono anticomunisti, antifascisti, anti-italiani e anticlericali. Soprattutto l’antifascismo a l’anticlericalismo sono terreno di duro scontro con gli etnici, soprannominati “cattoinvasati” o “nazisfigati”. Ostili nei confronti dell’immigrazione, la loro ostilità e però più verso gli Italiani-itagliani del centrosud, che avrebbero secondo loro colonizzato la Padania, che non nei confronti degli immigrati extracomunitari. Si rifanno spesso e volentieri ai temi tipici del leghismo dei primi tempi: federalismo fiscale, lotta contro Roma ladrona, eccetera. I loro punti di riferimento sono Gianfranco Miglio e Gilberto Oneto, mentre detestano Borghezio, da loro considerato un fascista.
    Esempi di forumisti dell’area radicale: Nanths, Beli Mawyr, Fradolcino, Bryger, aran banjo, Dragonball.

    Importante puntualizzazione finale: Probabilmente qualcuno non si riconoscerà in parte o del tutto nella corrente in cui l’ho inserito. Qualcuno mi rimprovererà di avere fatto una distinzione troppo approssimativa o semplicistica, o di avere dato delle valutazioni sbagliate. Io ho messo in conto la possibilità di ricevere una valanga di critiche, dico soltanto questo: Ovviamente le tre correnti che ho individuato, le ho delineate molto “a grandi linee”, senza tenere conto delle sfumature nelle opinioni personali di certe persone. Nel fare gli “esempi di forumisti” ho tenuto conto della corrente alla quale, secondo la mia opinione, il forumista in questione è più vicino, anche se non corrisponde al cento per cento alla descrizione. Accetterò serenamente le critiche purchè costruttive e non fini a sé stesse.
    Saluti Padani.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa ne pensate di questa analisi?

    Originally posted by Der Wehrwolf
    Iena Plissken []
    sun semper chì

    Registrato il: Jul 2002
    Provenienza: Oltrepo Pavese - Repubblica Federale della Padania - Europa
    Messaggi: 533
    ICQ: 111628080
    AIM:
    Analisi: come siamo divisi

    Dopo oltre sei mesi che frequento (anche se non proprio assiduamente) il forum “Padania!”, avendo notato e confrontato fra loro le diverse “anime” dell’area padanista, ho iniziato a farmi un’idea di quali e quante sono le correnti di pensiero presenti su questo forum. Espongo la mia analisi e la sottopongo a giudizio in questo thread, sperando di non offendere nessuno e, perché no, di stimolare una discussione utile.

    Analizzando le discussioni sul forum “Padania!” e sul forum “Etnonazionalismo-Etnofederalismo” e confrontando i commenti dei vari forumisti, sono giunto ad individuare quelle che secondo me sono le tre grandi “correnti” in cui si può suddividere l’area padanista-autonomista (non uso il termine “leghista” perché potrebbe essere restrittivo).
    Alcuni appunti prima di venire al dunque: L’analisi è il più possibile neutrale, quindi ho evitato di esprimere giudizi personali; inoltre non riconosco a nessuna corrente un peso maggiore, in ogni senso, rispetto alle altre.

    La prima corrente di pensiero che sono riuscito a delineare con una certa precisione è quella che qui chiamerò dei Padani “etnici”. E’ la corrente a cui si riconduce quasi tutto il forum etno. La caratteristica fondamentale è una certa vicinanza all’area dell’estrema destra
    E' L'ESTREMA DESTRA CHE HA RIPRESO I NOSTRI TEMI
    un po’ su tutti i temi: la lotta al mondialismo e all’immigrazione di massa; posizioni fortemente tradizionaliste in ambito religioso (no all’aborto, ecc…); un grande interesse per le tesi complottiste riguardo agli eventi storici, da cui deriva l’odio verso la massoneria, gli Stati Uniti e le “lobby ebraiche”, visti come i registi occulti di tutto ciò che accade nel mondo. Hanno un po’ tralasciato i temi cari al padanismo duro e puro come la secessione, l’indipendenza fiscale o il disprezzo verso “Roma ladrona”,
    NOI SIAMO PER UNA FEDERAZIONE DELLE NAZIONI PADANO-ALPINE IN UNA EUROPA CONFEDERATA DELLE PICCOLE PATRIE ETNICHE.

    orientandosi invece verso la strenua difesa dell’Europa cristiana contro la minaccia islamica, e della razza bianca contro gli “allogeni”. In breve, ragionano più in termini di contrapposizione tra Europa da una parte e terzo mondo dall’altro, che piuttosto tra Padania e Italia (o itaglia, che dir si voglia).
    LA POLITICA E' EUROPEA. ROMA E' UNA TIGRE DI CARTA..DIETRO A ROMA SI MUOVONO I POTENTATI MASSONICI DELLA UE E QUELLI YANKEE.
    Difendono l’operato di Borghezio e alcuni lo ritengono un punto di riferimento. Sono generalmente fiduciosi nei confronti della Lega Nord e di Bossi.
    Esempi di forumisti dell’area etnica: Der Wehrwolf, larth, Totila, Freiheit, Gringo, halexandra, ilariamaria, ilbavarese, hessler.

    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    Nebbia
    Ospite

    Predefinito

    Cosa vuoi che ti dica? E' abbastanza vicino alla verità!

    Riassumendo:

    Europa dei popoli, eruropa cristiana, difesa dei valori identitari e della famiglia, osservazioni genetiche ecc ecc:
    DO you speack Etno?

    Eutanasia, liberismo, liberalismo, sesso, droga, femminismo o quantomeno emancipazione sfrenata della donna e del singolo all'interno della società, guerre preventive, modello americano, ecc ecc:
    Do you speack Padamericans?

    Secessione, Mav, indipendenza, GNP, Lega, parlamento del nord, Padania, lega ladrona, roma ladrona e stop al berlusca:
    Do you speck forum Padania?

    Siamo cmq tutti figli di quella grande culla dell'autonomismo, del federalismo e del secessionismo leghista che ha fatto la storia nella Bergamasca e nel Veneto. Abbiamo punti di vista differenti ma un nemico comune: l'italianità. Un giorno sarebbe bello ritrovare la strada dell'unità -nonostante tutte le sfumature del caso- e rompere il culo a questo sistema del fotti-fotti tutto assolutamente italiano.

  4. #4
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Diciamo che l'analisi, a grandi linee è corretta. Solo un appunto: gli etno sono secessionisti. Diciamo che noi stiamo al "padanismo" classico come i trotzkisti stavano agli staliniani.
    I padanisti vorrebbero la liberazione solo della Padania. Noi di tutti i popoli europei. Non hanno capito che una Padania libera in un contesto globalizzante come quello odierno durerebbe una settimana.

  5. #5
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Totila
    Diciamo che l'analisi, a grandi linee è corretta. Solo un appunto: gli etno sono secessionisti. Diciamo che noi stiamo al "padanismo" classico come i trotzkisti stavano agli staliniani.
    I padanisti vorrebbero la liberazione solo della Padania. Noi di tutti i popoli europei. Non hanno capito che una Padania libera in un contesto globalizzante come quello odierno durerebbe una settimana.

    Infatti, 20 anni fa i problemi maggiori per la Padania erano unicamente l'itaglia e roma, ora dopo l'ingresso nell'europa superstato e con la globalizzazione che avanza impietosa, si sono aggiunti altri problemi e nemici ancora piu forti e determinati.
    Una Padania libera da roma, ma schiava di bruxelles & washington a chi gioverebbe?
    Penso che molti su questo forum si siano resi conto non si può ignorare la politica estera, il mondialismo e le lobby che vogliono distruggere le radici dei popoli sono una minaccia fortissima per la confederazione Padana.
    Liberarsi dall'impiegato statale di napoli o dal dipendente pubblico siciliano, non serve a nulla se l'ursse insieme agli yankee ti fanno piovere in casa milioni di immigrati irregolari e non.
    Fare il federalismo fiscale, mantenere le tasse nel proprio territorio è ottimo, ma a cosa serve se l'europa ti impone le quote latte e le misure dei cetrioli, se gli u$a ti mantengono al guinzaglio grazie al potere delle multinazionali soprattutto del petrolio?
    Insomma quello che penso io è che i problemi si sono moltiplicati per la Padania negli ultimi anni, stanno avvenendo troppi cambiamenti radicali a livello planetario, chiudersi in casa e far finta di non sentire nè vedere è controproducente,molti forumisti etno se ne rendono conto, una lega nord da sola non può fare molto, è necessario creare un fronte dei popoli, per un primo momento almeno su base europea, creare quella "terza" via localista e tradizionalista che si contrapponga ai totalitarismi sia di stampo marxista-comunista che di stampo liberale-americanista.

  6. #6
    Fieramente Leghista
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Verona - Padania, la città di Flavio Tosi, la città antigiacobina della Pasque Veronesi
    Messaggi
    2,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ci sarebbero da dire moltissime cose su quel post, ma quello che mi manca ora è proprio il tempo per approfondire come sarebbe necessario.
    Ragione per cui, per il momento, mi limito a una sola osservazione: anzitutto sono ORGOGLIOSA di essere stata inserita nella lista degli etnonazionalisti "di riferimento", anche se sono tornata a frequentare il forum solo da pochi giorni dopo 2 mesi di totale assenza(segno che non sono stata dimenticata!).

    Per il resto, l'analisi è in buona parte corretta, io mi riconosco in pieno negli ideali leghisti ed etnonazionalisti, mi sembra solo che il nostro Iena P. sottovaluti solo un punto che è invece fondamentale:

    qual'è obiettivamente la linea prevalente nella Lega Nord di oggi, anno 2003?

    E' una linea maggiormente vicina a cio' che il buon Iena fa rientrare nella corrente etnonazionalista, o è più vicina alla presunta corrente antiquario-liberalradicaloide?

    Io credo che una persona in buona fede non dovrebbe avere dubbi sulla risposta...
    E aggiungo che io mi sento prima di tutto e al di sopra di tutto leghista , e al di sopra di ogni "correntismo" di riferimento.

    Sono etnonazionalista ed anticlericale.

    Sono antiliberista, anticapitalista, anticomunista, antimondialista, antiimmigrazionista, antiamericana e amo la Padania.

    Mi riservo di tornare (forse?) ancora sull'argomento...

    Viva Borghezio e Viva Oneto.
    viva la Libera Compagnia Padana e viva i Volontari Verdi.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up

    Originally posted by Celtic Pride



    Infatti, 20 anni fa i problemi maggiori per la Padania erano unicamente l'itaglia e roma, ora dopo l'ingresso nell'europa superstato e con la globalizzazione che avanza impietosa, si sono aggiunti altri problemi e nemici ancora piu forti e determinati.
    Una Padania libera da roma, ma schiava di bruxelles & washington a chi gioverebbe?
    Penso che molti su questo forum si siano resi conto non si può ignorare la politica estera, il mondialismo e le lobby che vogliono distruggere le radici dei popoli sono una minaccia fortissima per la confederazione Padana.
    Liberarsi dall'impiegato statale di napoli o dal dipendente pubblico siciliano, non serve a nulla se l'ursse insieme agli yankee ti fanno piovere in casa milioni di immigrati irregolari e non.
    Fare il federalismo fiscale, mantenere le tasse nel proprio territorio è ottimo, ma a cosa serve se l'europa ti impone le quote latte e le misure dei cetrioli, se gli u$a ti mantengono al guinzaglio grazie al potere delle multinazionali soprattutto del petrolio?
    Insomma quello che penso io è che i problemi si sono moltiplicati per la Padania negli ultimi anni, stanno avvenendo troppi cambiamenti radicali a livello planetario, chiudersi in casa e far finta di non sentire nè vedere è controproducente,molti forumisti etno se ne rendono conto, una lega nord da sola non può fare molto, è necessario creare un fronte dei popoli, per un primo momento almeno su base europea, creare quella "terza" via localista e tradizionalista che si contrapponga ai totalitarismi sia di stampo marxista-comunista che di stampo liberale-americanista.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    08 Mar 2002
    Località
    Mittel Europa Nord Est
    Messaggi
    1,078
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito QUARTA DIMENSIONE

    Manca una quarta categoria.

    Quella di coloro che:

    - Parlano o scrivono poco
    - Riflettono di più
    - Credono molto (fermamente)
    - Votano sempre Lega Nord

    C’è per ora e tuttora una sola occasione, un solo luogo, una sola cosa veramente importante e decisiva, specie nei momenti più difficili: il voto che depositi nell’urna.

    Tutto il resto è roba secondaria.

    J.B.
    Hans Von Buleghinen

  9. #9
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Celtic Pride



    Infatti, 20 anni fa i problemi maggiori per la Padania erano unicamente l'itaglia e roma, ora dopo l'ingresso nell'europa superstato e con la globalizzazione che avanza impietosa, si sono aggiunti altri problemi e nemici ancora piu forti e determinati.
    Una Padania libera da roma, ma schiava di bruxelles & washington a chi gioverebbe?
    Penso che molti su questo forum si siano resi conto non si può ignorare la politica estera, il mondialismo e le lobby che vogliono distruggere le radici dei popoli sono una minaccia fortissima per la confederazione Padana.
    Liberarsi dall'impiegato statale di napoli o dal dipendente pubblico siciliano, non serve a nulla se l'ursse insieme agli yankee ti fanno piovere in casa milioni di immigrati irregolari e non.
    Fare il federalismo fiscale, mantenere le tasse nel proprio territorio è ottimo, ma a cosa serve se l'europa ti impone le quote latte e le misure dei cetrioli, se gli u$a ti mantengono al guinzaglio grazie al potere delle multinazionali soprattutto del petrolio?
    Insomma quello che penso io è che i problemi si sono moltiplicati per la Padania negli ultimi anni, stanno avvenendo troppi cambiamenti radicali a livello planetario, chiudersi in casa e far finta di non sentire nè vedere è controproducente,molti forumisti etno se ne rendono conto, una lega nord da sola non può fare molto, è necessario creare un fronte dei popoli, per un primo momento almeno su base europea, creare quella "terza" via localista e tradizionalista che si contrapponga ai totalitarismi sia di stampo marxista-comunista che di stampo liberale-americanista.
    sono concorde con quanto detto da Celtic ed in più aggiungo che solo attraverso una potente politica demografica e di recupero dei valori tradizionali (ricordiamo che prima dell'unificazione massonica itagliana, della scristianizzazione della società padana, dell'aborto......le famiglie padane erano in media composte da numerosi elementi (le famiglie contandine arrivavano a contare 10 figli) ed è solo sulle basi dei numeri che un popolo perpetua se stesso ..altrmenti saremmo schiacciati dai numeri di altri popoli più prolifici...da qui la necessità a mio avviso di ostacolare aborto (che ha ucciso quasi 1000000 di padani ) e droga (che rincoglionisce i ns giovani) ..la secessione dall'itaglia serve solo se poi porta la Padania ad aggregarsi in alleanza con altri popoli contro lo strapotere yankee e la dittatura mondialista...

  10. #10
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    la posizione etno è la più coerente e quelle che fa analisi più serie delle derive ecnomiche e sociali imposte dal mondialismo mentre le altre analisi sono superficiali e datate oltre che errate e pericolose...parlare ancora di Roma che "opprime la Padania " suona ridicolo visto che oggi il vero potere (economico) è nelle mani di Bruxelles e delle multinazionali e Roma è solo vassallo di tali poteri...sparare contro nemici di carapesta (roma) invece che contro i veri nemici è un errore imperdonabile che proprio i nostri nemici (veri) vogliono riempiendoci di bersagli di cartepesta per mettere al sicuro se stessi....

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Che ne pensate di questa analisi?
    Di AB01 nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 24-04-08, 12:01
  2. Cosa pensate di questa cosa inquietantissima????
    Di Antibus nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 26-02-08, 23:48
  3. Cosa ne pensate di questa analisi di Peucezio?
    Di Der Wehrwolf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 18-04-05, 23:10
  4. Cosa ne pensate di questa analisi di Peucezio?
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 16-04-05, 23:54
  5. cosa ne pensate di questa.....
    Di demian nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-03-02, 22:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226