Dopo la tragedia del Challenger, il programma spaziale ha subito uno stallo durato quasi una decina di anni, solo allora ci si è ripresi dallo shock e si è ricominciato a guardare al futuro in modo ottimista.

Questa nuova tragedia rischia di riportare tutto a zero e di bloccare tutti i programmi x lungo tempo.

Mi dispiace moltissimo x le persone ke sono morte a causa della tragedia, ma è imperativo guardare avanti e proseguire nello studio, nella ricerca e nella sperimentazione di nuove tecnologie ke consentiranno un utilizzo + sicuro dei viaggi nello spazio.

Nn dimentikiamo ke il coefficiente di sicurezza di una makkina come lo Space Shuttle è molto, molto + basso di quello di un aereo di linea e i riski ke si corrono a volare su di esso sono elevati.

Lo Space Shuttle inoltre è una makkina molto vekkia, è stata introdotta all'iniazio degli anni 80 e ormai è quasi pronta la sostituta, ke consentirà di riutilizzare ogni sua parte (a differenza dell'attuale).

Tutte le mie condoglianze ai famigliari delle vittime di questa tragedia.