User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    3,099
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E' il petrolio il premio della vittoria

    Si tratta del titolo di un articolo che compare in data odierna su di un quotidiano autorevole, non sospetto di tendenze girotondine, Il sole 24 ore, a firma di Jeffrey Sachs.
    senza tante perifrasi spiega perchè si farà la guerra in Iraq, precisando che, siccome petrolio e democrazia non vanno d'accordo, ben difficilmente in Iraq verrà avviato un governo democratico ma si procederà a sostituire Saddam con un altro dittatore fedele agli USA.

    Vengono poi prospettati 2 scenari
    a) vittoria in tempi brevi
    Se i pozzi petroliferi resteranno intatti, la produzione irachena riprenderà e il petrolio nel prossimo anno tirnerà al prezzo di 20 dollari al barile.

    b) crisi prolungata e confusa
    Resistenza accanita e coinvolgimento di Israele. Pozzi sabotati e crollo della produzione con un costo di ricostruzione delle infrastrutture petrolifere pari a 20 miliardi di dollari.
    Gli USA razioneranno il consumo energetico e i prezzi del petrolio schizzeranno a 80 dollari.

    e la guerra al terrorismo?
    ma chi ha detto che si va in Iraq per combattere il terrorismo. Ma allora ve le bevete proprio tutte........
    mr

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se era solo per il petrolio, la guerra si poteva fare nel 1998 (quando Saddam ha violato le risoluzioni e ha cacciato gli ispettori).

    Poi e' ovvio che dopo la conquista dell'Iraq, il paese (e il petrolio) saranno controllati da USA, GB e io penso anche Francia (alla fine anche i francesi daranno le truppe, per non restare tagliati fuori dalla regione).

    Ma impossessarsi del petrolio e' una CONSEGUENZA della guerra, non e' la CAUSA.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    3,099
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Il Condor
    Se era solo per il petrolio, la guerra si poteva fare nel 1998 (quando Saddam ha violato le risoluzioni e ha cacciato gli ispettori).

    Poi e' ovvio che dopo la conquista dell'Iraq, il paese (e il petrolio) saranno controllati da USA, GB e io penso anche Francia (alla fine anche i francesi daranno le truppe, per non restare tagliati fuori dalla regione).

    Ma impossessarsi del petrolio e' una CONSEGUENZA della guerra, non e' la CAUSA.

    Ma nel 98 non c'era ancora stato l'attentato alle torri che è stato quasi interamente finanziato e gestito da SAUDITI appartenenti alla classe alto borghese, bada.
    Dopo le torri l'America si è accorta che il fedele alleato saudita era diventato infido e che avrebbe potuto mettere in ginocchio la sua economia .
    Oggi il petrolio iracheno rappresenta un boccone succulento ma solo una tappa intermedia al regolamento di conti che, ci puoi giurare, prima o poi l'America avrà con i sauditi.
    Si accettano scommesse.
    mr

  4. #4
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by mariarita



    Ma nel 98 non c'era ancora stato l'attentato alle torri che è stato quasi interamente finanziato e gestito da SAUDITI appartenenti alla classe alto borghese, bada.
    Dopo le torri l'America si è accorta che il fedele alleato saudita era diventato infido e che avrebbe potuto mettere in ginocchio la sua economia .
    Oggi il petrolio iracheno rappresenta un boccone succulento ma solo una tappa intermedia al regolamento di conti che, ci puoi giurare, prima o poi l'America avrà con i sauditi.
    Si accettano scommesse.

    Sono sbalordito... finalmente hai scritto un post sensato (credo sia il primo che leggo da te).

    E' ovvio che l'Iraq sara' solo la seconda tappa (dopo l'Afghanistan) della Crociata contro l'Islam. L'Iraq e' stato scelto perche' i suoi precedenti potevano legittimare un attacco. Un attacco contro l'Arabia sarebbe stato piu' difficile da spiegare, ma sono sicuro che prima o poi riusciremo a far commettere un passo falso ai sauditi... e allora non ci sara' nessuna pieta' per loro.

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,414
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    SALVO DI NON RITROVARSI CON TUTTI I POZZI IN FIAMME. .........COME L'ULTIMA VOLTA IN KUWAIT....
    E GLI OCCIDENTALI A PIEDI .......E CON I LUMI A CARBURO
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  6. #6
    Asteroids
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by cciappas
    SALVO DI NON RITROVARSI CON TUTTI I POZZI IN FIAMME. .........COME L'ULTIMA VOLTA IN KUWAIT....
    E GLI OCCIDENTALI A PIEDI .......E CON I LUMI A CARBURO


    Mirano anche al suicidio del propio popolo?

  7. #7
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,414
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Asteroids




    Mirano anche al suicidio del propio popolo?
    ======
    MA QUELLI VANNO ANCORA COL LUME A CARBURO.... O HANNO SMESSO DI USARLO IERI E ANCORA NON LO HANNO BUTTATO VIA COME ABBIAMO FATTO NOI
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    3,099
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by cciappas

    ======
    MA QUELLI VANNO ANCORA COL LUME A CARBURO.... O HANNO SMESSO DI USARLO IERI E ANCORA NON LO HANNO BUTTATO VIA COME ABBIAMO FATTO NOI
    Perchè non cerchiamo di vedere le cose dal loro punto di vista.
    Il petrolio costa 30 dollari al barile. Ogni barile vale sui 150 litri.
    Ogni litro glielo paghiamo meno di un litro di acqua minerale. E loro lo sanno. In fondo potrebbero voler lasciare un po' di questa risorsa allo sviluppo dei paesi musulmani prima che si esaurisca.
    mr

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    3,099
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Il Condor



    Sono sbalordito... finalmente hai scritto un post sensato (credo sia il primo che leggo da te).

    E' ovvio che l'Iraq sara' solo la seconda tappa (dopo l'Afghanistan) della Crociata contro l'Islam. L'Iraq e' stato scelto perche' i suoi precedenti potevano legittimare un attacco. Un attacco contro l'Arabia sarebbe stato piu' difficile da spiegare, ma sono sicuro che prima o poi riusciremo a far commettere un passo falso ai sauditi... e allora non ci sara' nessuna pieta' per loro.
    L'Iraq è stato scelto per mettere in cascina la seconda riserva petrolifera mondiale, specialmente adesso che le riserve americane stanno esaurendosi.
    mr

  10. #10
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    82,660
    Mentioned
    286 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by mariarita


    L'Iraq è stato scelto per mettere in cascina la seconda riserva petrolifera mondiale, specialmente adesso che le riserve americane stanno esaurendosi.
    Mi dici dove starebbero esaurendosi le risorse Americane?
    l'alascka ancora non e' stata sfruttata per bene, il Messico ha una buobna produzione e potrebbe benissimo vederne di piu' agl'USA (ai Messicani non dispiacerebbe...). Se propio vorrebbero, danno un bel calcetto a Chavez e si prendono pure il petrolio del Venezuela (membro OPEC), e potrebbero benissimo comprare pure dall' Ecuador.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 90
    Ultimo Messaggio: 24-12-13, 11:26
  2. Clima, premio «della vergogna» all'Italia
    Di Palomar71 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-12-08, 16:38
  3. Premio nobel della pace a Al Gore
    Di alessandro74 (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 13-10-07, 01:24
  4. A Fini il premio della Mezzaluna Islamica
    Di Grifo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-10-06, 17:25
  5. Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 23-06-05, 18:51

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226