User Tag List

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 34
Risultati da 31 a 39 di 39
  1. #31
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    82,066
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj
    -40% del pil nel primo trimestre, ti pare "senso di responsabilita'?" Buffoni siete, mandavate i cubani di Miami ad addestrare i vergognosi picchiatori anti-chavisti...

    Non avete limite al senso di vergogna.

    Amati, delle tue fonti e numeri non mi importa nulla, non rappresentano nessuna realta', non conosci cos'e' successo in Venezuela e ancora parli e parli e parli.

    Ma veramentre sei tu quello che non sa propio un bel nulla, ho due zii e alcune cugine a Maracaibo, se almeno sai dov''. tu continua pure a leggere il manifesto, sai che imparzialita'...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #32
    kshatrya
    Data Registrazione
    21 Oct 2002
    Località
    Thule
    Messaggi
    1,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Yuri sarà magari bianco pallido ma ha un'anima negra, anzi mulatta

  3. #33
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    capisco dragonball ma sono straordinari i fascistelli tradizionaloidi che difendono anche questa ennesima canagliata degli americani per motivi "razziali". parlando degli americani ,per lo meno non hanno ancora minacciato il venezuela militarmente.
    bisogna dirlo.

  4. #34
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    capisco dragonball ma sono straordinari i fascistelli tradizionaloidi che difendono anche questa ennesima canagliata degli americani per motivi "razziali". parlando degli americani ,per lo meno non hanno ancora minacciato il venezuela militarmente.
    bisogna dirlo.

  5. #35
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2003
    Messaggi
    32
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Chavez e il Venezuela hanno vinto... borghesia sconfitta platealmente

    Originally posted by yurj
    VENEZUELA L'opposizione deve rinunciare allo sciopero golpista Lasciandosi dietro un paese sull'orlo della bancarotta.

    Certo la partita non è finita e il nuovo round è già fissato per il prossimo agosto, quando si terrà il referendum revocatorio previsto dalla costituzione. E l'oposizione può rigirare la frittata come vuole. Però è fuor di dubbio che la fine dello sciopero sancita domenica dalla coalizione padronal-sindacale e l'annuncio che i tentativi di cacciare il presidente legittimo Hugo Chavez entrano ora in una «nuova fase», sono il segno della sconfitta. Il tentativo golpista, per il momento, non è passato e dopo 63 giorni di paro che hanno portato il Venezuela sull'orlo della bancarotta e della guerra civile, la Coordinadora democratica ha dovuto cambiare strategia. Ieri banche, centri commerciali, scuole, università, ristoranti hanno riaperto i battenti. «Questo può voler dire la revoca dello sciopero ma non vuol dire che noi revochiamo la lotta», ha detto Julio Borges, uno dei leader dell'opposizione. Opposizione che cerca di far apparire come una vittoria la raccolta di firme organizzata domenica, il giorno in cui sperava di potere realizzare il referendum consultivo respinto da Chavez e congelato dalla Corte suprema. «El firmazo» doveva ribadire le opzioni con cui sperava di provocare la cacciata immediata di Chavez: un emendamento costituzionale per accorciare da 6 a 4 anni il mandato di Chavez, nuove elezioni presidenziali e parlamentari, assemblea costituente e - guarda caso - azzeramento dei 49 decreti economici presidenziali entrati in vigore all'inizio del 2002 (fra cui la Ley de Tierras, la Ley de Hidrocarburos, la Ley de Pesca). Ma la soluzione più probabile - sostenuta anche dal gruppo dei sei paesi «amici» - resta quella del referendum revocatorio di agosto. Che domenica, nel suo programma radio-tv Alò Presidente, ha detto di non temere, in quanto si sente «amato e utile al popolo».

    Nel programma - durata-record di 7 ore - Chavez ha gettato in faccia all'opposizione «golpista, fascista e terrorista» la sua sconfitta («oggi è un giorno vittorioso») e ha reso omaggio al ruolo svolto dai paesi «amici» in favore di una soluzione «costituzionale».

    Nonostante tenti di indorare la pillola, l'opposizione - meditando la rivincita - mastica amaro. Tanto amaro che i settori più ultrà, ossia il sindacato «socialdemocratico» Ctv di Carlos Ortega e i manager di «Gente de Petroleo» che fanno capo a Juan Fernandez, hanno invece ribadito che lo sciopero del petrolio va avanti a oltranza.

    Ma il petrolio, che nelle intenzioni doveva sancire la rapida fine di Chavez, è quello che lo ha salvato. Domenica il presidente ha affermato che la produzione è tornata a 1.8 milioni di barili al giorno, oltre la metà dei 3.1 milioni precedenti al 2 dicembre. L'opposizione riconosce che sono «solo» 1.2. Quanto basta per tenere il paese - a Chavez - a galla. Con le unghie il governo è riuscito a risalire dagli agghiaccianti 150-200 mila barili quotidiani in cui il paro di Pdvsa - la compagnia statale - aveva fatto precipitare la produzione. La risposta di Chavez è stata durissima: almeno 5000 di dirigenti e lavoratori di Pdvsa in sciopero sono stati licenziati.

    L'ennesimo round della guerra civile fredda in corso in Venezuela è costato caro. In termini economici intorno ai 4 miliardi di dollari. E in prospettiva ancora peggio: dopo l'8% di caduta dell'economia nel 2002, nel primo trimestre del 2003 il Pib potrebbe cadere addirittura del 40% e l'inflazione aumentare nella stessa misura, record negativo negli ultimi cinque anni.

    www.ilmanifesto.it


    Caro compagno,
    Prima di cantare vittoria aspetterei l'esito del referendum "democratico".

  6. #36
    Registered User
    Data Registrazione
    21 May 2002
    Messaggi
    2,191
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by bom-bim-bom


    E' l'unico tentativo di golpe che ti ricordi?
    Non è che ti sei già scordato quello tentato poco tempo fa dagli stessi capi dei scioperanti?

    Il referendum può essere un valido strumento democratico, uno sciopero ad oltranza, una serrata totale ad oltranza per avere nuove elezioni subito è un nonsenso democratico.

    Io vorrei vedere la reazione dell'amministrazione bush ad uno sciopero ad oltranza di una minoranza (per quanto influente tale resta) che chiede nuove elezioni subito negli USA.

    Io me la immagino dura e intransigente, con diluvi di licenziamenti, tu?
    Io mi immagino uno sciopero simile in Italia se Berlusconi facesse le riforme per davvero. Sarebbe uno sciopero per andare a votare esattamente come quello in Venezuela. E voi sareste in strada, non ad applaudire i licenziamenti!
    La verità è che lo sciopero vi piace solo se lo fate voi.

  7. #37
    Registered User
    Data Registrazione
    21 May 2002
    Messaggi
    2,191
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj
    No.

    Le questioni sono due. Una e' il braccio di ferro per la democrazia che Chavez ha vinto e che io appoggio.

    L'altra sono i licenziamenti. Ora, in Italia, qualsiasi persona che invece di scioperare, boicotta la produzione, tu non la difenderesti.

    Detto questo, io sono contro i licenziamenti della Pdvsa, tranne per i dirigenti che non avevano motivi di scioperare e che hanno boicottato un settore strategico dell'economia nazionale.

    Io gli statali che non lavorano, se insistono, li mando volentieri via. Tu, statalista, li tieni?
    Che cazzo vuol dire sta cosa? solo gli operai hanno diritto di scioperare e i dirigenti no?

    La serrata non è un diritto degli imprenditori? Non capisco perchè i lavoratori hanno diritto di non lavorare e i dirigenti no. Addirittura diventano boicottatori? Da licenziare?
    Diresti lo stesso se 30 uomini radar bloccano tutti gli aereoporti? O andrebbero licenziati?

  8. #38
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I dirigenti hanno stipendi tali da dover fare il loro lavoro che e' importante perche' da loro dipende anche il lavoro degli operai.

    3000 di quei 5000 sono alti dirigenti, gente da milioni di dollari di stipendio.

    -------

    Caracas, serrata sospesa ma la guerra civile è latente

    Intervista al viceministro della pianificazione Ronald Bulton
    Angela Nocioni

    Caracas - nostra inviata
    «L'opposizione dichiara sospeso il paro civico nacional perché nemmeno avendo tutte le tv e la stampa a disposizione riesce più a sostenere la costosissima messa in scena. Non c'è mai stato uno sciopero di lavoratori in Venezuela. C'è stata una serrata. Decisa e finanziata da multinazionali a capitale straniero. Non si creda però che le forze che hanno organizzato la manovra stiano facendo un passo indietro rispetto ai loro propositi golpisti. Ci risulta che tanto l'opzione militare quanto la strategia della ricerca dello scontro di piazza siano ancora in piedi. La situazione rimane di guerra civile latente. Non spegnete i riflettori su Caracas. Qui si è solo conclusa una prima fase dello scontro».

    Così Ronald Denis Bulton, viceministro della pianificazione e lo sviluppo del Venezuela, spiega la reazione tutto sommato discreta del governo Chavez al passo ufficiale compiuto dall'opposizione nell'abbandonare la serrata. A parte i toni trionfalistici di rito, utilizzati dal presidente nell'appuntamento televisivo della domenica, le dichiarazioni dei ministri sono caute, le parole misurate. La benzina manca tuttora. Nella capitale non si nota (rifornimenti d'eccezione per la visita del gruppo dei Paesi amici, insinuano i maligni), ma nelle zone interne è introvabile.

    Le code ai distributori sono chilometriche, nell'importante centro di Maracay (due ore di auto da Caracas) le gasolineras sono vuote da mercoledì scorso. E' vero che i centri commerciali stanno riaprendo, ma dagli scaffali mancano molti prodotti d'importazione. Il cuore della crisi continua ad essere Pdvsa, l'industria petrolifera di Stato. Il viceministro Denis Bulton è appena tornato da una visita al complesso di Paraguanà, la raffineria più grande del mondo. A lui chiediamo di tracciare un quadro della capacità produttiva di Pdvsa, su cui è tuttora in corso la guerra di cifre tra governo e opposizione.


    L'industria del petrolio, prima dell'inizio della serrata, produceva tre milioni di barili al giorno. Ora Alì Rodriguez, presidente di Pdvsa, sostiene si stia sfiorando la quota di un milione e ottocentomila. Qual è la situazione in Paraguanà?

    Paraguanà è costituita da due grandi stabilimenti. Uno, quello di Cardon, lo teniamo sotto completo controllo. Nell'altro il processo è molto più complesso. Lì si producono combustibili con alto grado di raffinazione. Il problema principale, trovare il gas necessario alla sua riattivazione, è risolto. Tra dieci giorni sarà in grado di riprendere la produzione.


    Lo scontro più duro e meno visibile, dall'8 dicembre ad oggi, è stato tra lo Stato maggiore dell'esercito e l'alta dirigenza di Pdvsa per il controllo sull'industria del petrolio. Lo si può considerare concluso a favore dello Stato maggiore?

    Lo scontro con l'alta dirigenza è stato durissimo, è vero. Credo che si possa dire, in via quasi definitiva, che lo Stato maggiore dell'esercito abbia avuto la meglio.


    Quanti sono gli alti dirigenti licenziati in questi due mesi?

    Tremila.


    L'opposizione chiede al Tavolo di dialogo, come condizione necessaria a una soluzione mediata della crisi, la loro immediata riassunzione. Torneranno mai a mettere piede in Pdvsa?

    Non credo proprio. Molti di loro sono stati denunciati per sabotaggio all'industria nazionale. Gli esposti sono stati presentati da singoli lavoratori o dalle commissioni legali.


    Qual è il bilancio dei danni subiti dall'industria nazionale in due mesi di serrata?

    C'è un aspetto molto interessante della crisi di cui nessuno parla. In alcuni settori la situazione di emergenza ha fatto sì che, per la prima volta, si discutessero programmi di ristrutturazione e di politica industriale. Nel settore alimentare, innanzitutto. Il Venezuela vive essenzialmente di beni alimentari importati, il 70% di ciò che consuma è in mano a un monopolio di importazione. Per non restare senza cibo si è dovuto mettere in moto un processo di collaborazione tra le reti di distribuzione e alcune piccole realtà produttive venezuelane. Nell'emergenza si è sperimentata la possibilità di nuovi meccanismi di mercato.


    Il presidente Chavez ha accennato più volte alla possibilità di un intervento drastico sulle tv private che chiamano 24 ore al giorno, da mesi, all'insurrezione civile e militare. Per la prima volta Cisnerios, il miliardario proprietario di uno dei principali canali televisivi, è apparso pubblicamente per prendere una posizione ufficiale contro il governo. E' il segno di un salto di qualità nelle strategie dell'opposizione? Miraflores chiuderà alcuni canali televisivi?

    Il governo non ha preso nessuna decisione riguardo un intervento diretto sulle tv private. Contiamo però di vedere approvata dal Parlamento entro pochi giorni una legge sul contenuto e la responsabilità sociale dei media che consentirà di revocare la concessione per l'uso delle frequenze radio e tv in caso di grave violazione delle norme.

    Considera affidabile il Gruppo dei Paesi amici così come è al momento costituito?

    Per nulla. E' stato formato con l'intenzione di ricostituire la mediazione internazionale che negli anni Ottanta gestì i processi di pacificazione in Centro America con il preciso obiettivo di impedire l'affermazione di nuovi equilibri sociali in quei Paesi. Ricordiamoci di cosa avvenne in Salvador e in Nigaragua. Noi abbiamo acconsentito che partecipassero alla trattativa solo come facilitatori, non come mediatori. Vuol dire che è loro consentito di facilitare il dialogo, ma non di realizzarlo fuori dal Tavolo. Sulla soluzione alla crisi si tratta dentro, non fuori dal Venezuela.

  9. #39
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by GionataPacor


    Che cazzo vuol dire sta cosa? solo gli operai hanno diritto di scioperare e i dirigenti no?

    La serrata non è un diritto degli imprenditori? Non capisco perchè i lavoratori hanno diritto di non lavorare e i dirigenti no. Addirittura diventano boicottatori? Da licenziare?
    Diresti lo stesso se 30 uomini radar bloccano tutti gli aereoporti? O andrebbero licenziati?
    Gli scioperi degli uomini radar, che non prendono milioni di dollari al mese, vengono precettati se esagerano, dal TUO Governo.

    Possibile che non hai memoria?

    Ti ricordo che le serrate non sono tanto legali in Italia. Non e' mai successo, ma se chiudessero tutti i supermercati, per 60 giorni, saresti contento?

    Questa serrata ha fatto vedere chi ha in mano tutto e chi solo la scheda elettorale.

    A volte, in una democrazia, questa basta e avanza

 

 
Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 34

Discussioni Simili

  1. Risposte: 306
    Ultimo Messaggio: 17-01-15, 02:14
  2. Elezioni in Venezuela: perché Chávez ha vinto
    Di Ringhio nel forum Politica Estera
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 11-10-12, 01:50
  3. BORGHESIA MAFIOSA – BORGHESIA EBETE – BORGHESIA OMERTOSA
    Di funigiglio nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-04-10, 20:01
  4. BORGHESIA MAFIOSA – BORGHESIA EBETE – BORGHESIA OMERTOSA
    Di funigiglio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-03-10, 15:49
  5. HUGO CHAVEZ ha vinto il referendum in Venezuela
    Di Fernando nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19-08-04, 11:34

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226