User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39
  1. #1
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Chavez e il Venezuela hanno vinto... borghesia sconfitta platealmente

    VENEZUELA L'opposizione deve rinunciare allo sciopero golpista Lasciandosi dietro un paese sull'orlo della bancarotta.

    Certo la partita non è finita e il nuovo round è già fissato per il prossimo agosto, quando si terrà il referendum revocatorio previsto dalla costituzione. E l'oposizione può rigirare la frittata come vuole. Però è fuor di dubbio che la fine dello sciopero sancita domenica dalla coalizione padronal-sindacale e l'annuncio che i tentativi di cacciare il presidente legittimo Hugo Chavez entrano ora in una «nuova fase», sono il segno della sconfitta. Il tentativo golpista, per il momento, non è passato e dopo 63 giorni di paro che hanno portato il Venezuela sull'orlo della bancarotta e della guerra civile, la Coordinadora democratica ha dovuto cambiare strategia. Ieri banche, centri commerciali, scuole, università, ristoranti hanno riaperto i battenti. «Questo può voler dire la revoca dello sciopero ma non vuol dire che noi revochiamo la lotta», ha detto Julio Borges, uno dei leader dell'opposizione. Opposizione che cerca di far apparire come una vittoria la raccolta di firme organizzata domenica, il giorno in cui sperava di potere realizzare il referendum consultivo respinto da Chavez e congelato dalla Corte suprema. «El firmazo» doveva ribadire le opzioni con cui sperava di provocare la cacciata immediata di Chavez: un emendamento costituzionale per accorciare da 6 a 4 anni il mandato di Chavez, nuove elezioni presidenziali e parlamentari, assemblea costituente e - guarda caso - azzeramento dei 49 decreti economici presidenziali entrati in vigore all'inizio del 2002 (fra cui la Ley de Tierras, la Ley de Hidrocarburos, la Ley de Pesca). Ma la soluzione più probabile - sostenuta anche dal gruppo dei sei paesi «amici» - resta quella del referendum revocatorio di agosto. Che domenica, nel suo programma radio-tv Alò Presidente, ha detto di non temere, in quanto si sente «amato e utile al popolo».

    Nel programma - durata-record di 7 ore - Chavez ha gettato in faccia all'opposizione «golpista, fascista e terrorista» la sua sconfitta («oggi è un giorno vittorioso») e ha reso omaggio al ruolo svolto dai paesi «amici» in favore di una soluzione «costituzionale».

    Nonostante tenti di indorare la pillola, l'opposizione - meditando la rivincita - mastica amaro. Tanto amaro che i settori più ultrà, ossia il sindacato «socialdemocratico» Ctv di Carlos Ortega e i manager di «Gente de Petroleo» che fanno capo a Juan Fernandez, hanno invece ribadito che lo sciopero del petrolio va avanti a oltranza.

    Ma il petrolio, che nelle intenzioni doveva sancire la rapida fine di Chavez, è quello che lo ha salvato. Domenica il presidente ha affermato che la produzione è tornata a 1.8 milioni di barili al giorno, oltre la metà dei 3.1 milioni precedenti al 2 dicembre. L'opposizione riconosce che sono «solo» 1.2. Quanto basta per tenere il paese - a Chavez - a galla. Con le unghie il governo è riuscito a risalire dagli agghiaccianti 150-200 mila barili quotidiani in cui il paro di Pdvsa - la compagnia statale - aveva fatto precipitare la produzione. La risposta di Chavez è stata durissima: almeno 5000 di dirigenti e lavoratori di Pdvsa in sciopero sono stati licenziati.

    L'ennesimo round della guerra civile fredda in corso in Venezuela è costato caro. In termini economici intorno ai 4 miliardi di dollari. E in prospettiva ancora peggio: dopo l'8% di caduta dell'economia nel 2002, nel primo trimestre del 2003 il Pib potrebbe cadere addirittura del 40% e l'inflazione aumentare nella stessa misura, record negativo negli ultimi cinque anni.

    www.ilmanifesto.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,023
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    82 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Chavez e il Venezuela hanno vinto... borghesia sconfitta platealmente

    Originally posted by yurj
    VENEZUELA L'opposizione deve rinunciare allo sciopero golpista Lasciandosi dietro un paese sull'orlo della bancarotta.

    Certo la partita non è finita e il nuovo round è già fissato per il prossimo agosto, quando si terrà il referendum revocatorio previsto dalla costituzione. E l'oposizione può rigirare la frittata come vuole. Però è fuor di dubbio che la fine dello sciopero sancita domenica dalla coalizione padronal-sindacale e l'annuncio che i tentativi di cacciare il presidente legittimo Hugo Chavez entrano ora in una «nuova fase», sono il segno della sconfitta. Il tentativo golpista, per il momento, non è passato e dopo 63 giorni di paro che hanno portato il Venezuela sull'orlo della bancarotta e della guerra civile, la Coordinadora democratica ha dovuto cambiare strategia. Ieri banche, centri commerciali, scuole, università, ristoranti hanno riaperto i battenti. «Questo può voler dire la revoca dello sciopero ma non vuol dire che noi revochiamo la lotta», ha detto Julio Borges, uno dei leader dell'opposizione. Opposizione che cerca di far apparire come una vittoria la raccolta di firme organizzata domenica, il giorno in cui sperava di potere realizzare il referendum consultivo respinto da Chavez e congelato dalla Corte suprema. «El firmazo» doveva ribadire le opzioni con cui sperava di provocare la cacciata immediata di Chavez: un emendamento costituzionale per accorciare da 6 a 4 anni il mandato di Chavez, nuove elezioni presidenziali e parlamentari, assemblea costituente e - guarda caso - azzeramento dei 49 decreti economici presidenziali entrati in vigore all'inizio del 2002 (fra cui la Ley de Tierras, la Ley de Hidrocarburos, la Ley de Pesca). Ma la soluzione più probabile - sostenuta anche dal gruppo dei sei paesi «amici» - resta quella del referendum revocatorio di agosto. Che domenica, nel suo programma radio-tv Alò Presidente, ha detto di non temere, in quanto si sente «amato e utile al popolo».

    Nel programma - durata-record di 7 ore - Chavez ha gettato in faccia all'opposizione «golpista, fascista e terrorista» la sua sconfitta («oggi è un giorno vittorioso») e ha reso omaggio al ruolo svolto dai paesi «amici» in favore di una soluzione «costituzionale».

    Nonostante tenti di indorare la pillola, l'opposizione - meditando la rivincita - mastica amaro. Tanto amaro che i settori più ultrà, ossia il sindacato «socialdemocratico» Ctv di Carlos Ortega e i manager di «Gente de Petroleo» che fanno capo a Juan Fernandez, hanno invece ribadito che lo sciopero del petrolio va avanti a oltranza.

    Ma il petrolio, che nelle intenzioni doveva sancire la rapida fine di Chavez, è quello che lo ha salvato. Domenica il presidente ha affermato che la produzione è tornata a 1.8 milioni di barili al giorno, oltre la metà dei 3.1 milioni precedenti al 2 dicembre. L'opposizione riconosce che sono «solo» 1.2. Quanto basta per tenere il paese - a Chavez - a galla. Con le unghie il governo è riuscito a risalire dagli agghiaccianti 150-200 mila barili quotidiani in cui il paro di Pdvsa - la compagnia statale - aveva fatto precipitare la produzione. La risposta di Chavez è stata durissima: almeno 5000 di dirigenti e lavoratori di Pdvsa in sciopero sono stati licenziati.

    L'ennesimo round della guerra civile fredda in corso in Venezuela è costato caro. In termini economici intorno ai 4 miliardi di dollari. E in prospettiva ancora peggio: dopo l'8% di caduta dell'economia nel 2002, nel primo trimestre del 2003 il Pib potrebbe cadere addirittura del 40% e l'inflazione aumentare nella stessa misura, record negativo negli ultimi cinque anni.

    www.ilmanifesto.it
    ???????
    sarà anche perchè il sudamerica gli sta scappando di mano, che bush si sta impegnando in medio oriente???
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  3. #3
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,844
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Yurj, spiegami una cosa, com'e' che se in Italia fanno scioperi su scioperi fanno bene e sono democratici, mentre se in Venezuela li fanno sono sbagliati e antidemocratici?

    Quello che e' evidente che dopo decine di giorni di scioperi nei quali ovviamente la gente si identificava, non si rischia di mandare un paese in malora solo per il piacere di farlo, Chavez ha dimostarto che gli sta piu'a cuore la poltrona che il suo paese.
    Difatti gia' in passato aveva provato ad occuparla con un golpe militare.

  4. #4
    Estremista del Welfare
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    4,314
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Amati75
    Yurj, spiegami una cosa, com'e' che se in Italia fanno scioperi su scioperi fanno bene e sono democratici, mentre se in Venezuela li fanno sono sbagliati e antidemocratici?

    Quello che e' evidente che dopo decine di giorni di scioperi nei quali ovviamente la gente si identificava, non si rischia di mandare un paese in malora solo per il piacere di farlo, Chavez ha dimostarto che gli sta piu'a cuore la poltrona che il suo paese.
    Difatti gia' in passato aveva provato ad occuparla con un golpe militare.
    E' l'unico tentativo di golpe che ti ricordi?
    Non è che ti sei già scordato quello tentato poco tempo fa dagli stessi capi dei scioperanti?

    Il referendum può essere un valido strumento democratico, uno sciopero ad oltranza, una serrata totale ad oltranza per avere nuove elezioni subito è un nonsenso democratico.

    Io vorrei vedere la reazione dell'amministrazione bush ad uno sciopero ad oltranza di una minoranza (per quanto influente tale resta) che chiede nuove elezioni subito negli USA.

    Io me la immagino dura e intransigente, con diluvi di licenziamenti, tu?

  5. #5
    fantasia al potere
    Data Registrazione
    28 May 2002
    Località
    mogliano v.to (tv)
    Messaggi
    1,019
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    mai sentito dire che gli scioperi in italia sono regolamentati?
    ci sono dei periodi in cui è vietato scioperare, bisogna dare un congruo preavviso, ci sono i precettati, ecc... o non lo sapevate?
    per non parlare di autoregolamentazione!

  6. #6
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,844
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by bom-bim-bom


    E' l'unico tentativo di golpe che ti ricordi?
    Non è che ti sei già scordato quello tentato poco tempo fa dagli stessi capi dei scioperanti?

    Il referendum può essere un valido strumento democratico, uno sciopero ad oltranza, una serrata totale ad oltranza per avere nuove elezioni subito è un nonsenso democratico.

    Io vorrei vedere la reazione dell'amministrazione bush ad uno sciopero ad oltranza di una minoranza (per quanto influente tale resta) che chiede nuove elezioni subito negli USA.

    Io me la immagino dura e intransigente, con diluvi di licenziamenti, tu?
    No non me lo sono dimenticato, mi ricordo pure hce vi furono parecchi morti frra i civili, anzi che furono la goccia che provoco il golpe, o forse la scusa.
    Ripeto, per fare uno scipero come quello fatto in Venezuela, la popolazione vuol dire che ne era a faovre, ovvero che non ne puo' piu' ci Chavez, per fare uno sciopero di uno o due giorni non v'e' bisogno della maggioranza a favore, ma per uno sciopero cosi? Facciamo i realisti..
    Quindi vuol dire che Chavez vuole tenersi la poltrona,e semplicemtne cperhce'e'' di sx (?) i nostri sinistri sono contenti che lo sciopero non abbia avuto lésito ricercato... Insomma due pesi due misure.
    In USA? Sicuramente sarebbe ocme dici tu, nessuno dice il contrario, io ho apportato lésmepio Italiano, se ofsse stao in Italia, scomettiamo che Il Manfesto avrebbe detto che Berlusocni dovrebbe dimettersi perche' la piazza lo vuole?? Insoma richiedo , due pesi due misure?

  7. #7
    Estremista del Welfare
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    4,314
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Amati75


    No non me lo sono dimenticato, mi ricordo pure hce vi furono parecchi morti frra i civili, anzi che furono la goccia che provoco il golpe, o forse la scusa.
    Ripeto, per fare uno scipero come quello fatto in Venezuela, la popolazione vuol dire che ne era a faovre, ovvero che non ne puo' piu' ci Chavez, per fare uno sciopero di uno o due giorni non v'e' bisogno della maggioranza a favore, ma per uno sciopero cosi? Facciamo i realisti..
    Quindi vuol dire che Chavez vuole tenersi la poltrona,e semplicemtne cperhce'e'' di sx (?) i nostri sinistri sono contenti che lo sciopero non abbia avuto lésito ricercato... Insomma due pesi due misure.
    In USA? Sicuramente sarebbe ocme dici tu, nessuno dice il contrario, io ho apportato lésmepio Italiano, se ofsse stao in Italia, scomettiamo che Il Manfesto avrebbe detto che Berlusocni dovrebbe dimettersi perche' la piazza lo vuole?? Insoma richiedo , due pesi due misure?
    I golpe e gli scioperi ad oltranza di una minoranza della popolazione (benchè in settori chiave) per chiedere nuove elezioni non sono esempi di democrazia. Tutt'altro.

    Io dico solo questo. Che lo facciano i destri, i sinistri o i centristi.
    Con questo penso di non fare 2 pesi e 2 misure.

    Non è che i governi democraticamente eletti possono varare riforme solo in senso neoliberista.
    Lasciateli governare.

  8. #8
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    qualcuno spieghi ad amati che ha rotto le scatole con la sua supponenza e che si informi sulla differenza tra una SERRATA di 60 giorni e uno sciopero.

    Se il padrone chiude il supermercato, vuole dire che i lavoratori sono in sciopero?

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    il sindacato venezuelano non è come la cgil .rappresenta infatti meno del 5% dei lavoratori.
    quello che li ha fatti infuriare è la politica sociale di chavez, che prevedeva uno spostamento di risorse .

  10. #10
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    81,844
    Mentioned
    276 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj
    qualcuno spieghi ad amati che ha rotto le scatole con la sua supponenza e che si informi sulla differenza tra una SERRATA di 60 giorni e uno sciopero.

    Se il padrone chiude il supermercato, vuole dire che i lavoratori sono in sciopero?

    Supponenza.. senti Yurettino, quando sarai capace di parlare basandoti su dati e non su slogan riparlami nel frattempo va a discutere con CCiappas che a fatto di slogan non lo batte nessuno ma a dati e quasi peggio di te.

    Spiegami come fa uno sciopero che secondo te non ha l'approvazione della maggiorparte della gente, andare avanti decine di giorni, creando seri probblemi, mettendo un paese quasi sulla banca rotta? Insomma a parte gli articoli del Manifesto .. nulla?
    Dai che potresti fare anche meglio.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 306
    Ultimo Messaggio: 17-01-15, 02:14
  2. Elezioni in Venezuela: perché Chávez ha vinto
    Di Ringhio nel forum Politica Estera
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 11-10-12, 01:50
  3. BORGHESIA MAFIOSA – BORGHESIA EBETE – BORGHESIA OMERTOSA
    Di funigiglio nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-04-10, 20:01
  4. BORGHESIA MAFIOSA – BORGHESIA EBETE – BORGHESIA OMERTOSA
    Di funigiglio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-03-10, 15:49
  5. HUGO CHAVEZ ha vinto il referendum in Venezuela
    Di Fernando nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19-08-04, 11:34

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226