User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Come governa la sinistra in Germania:4.62 milioni di disoccupati pari all'11,1%

    Da BBC:

    Wednesday, 5 February, 2003, 10:40 GMT
    Shock surge in German jobless


    German unemployment has risen to 11.1%, its highest rate during the government of Chancellor Gerhard Schroeder.
    The January unadjusted jobless total of 4.62 million represents a jump of almost 400,000 since December.

    The news is the latest blow to Mr Schroeder, whose popularity has been battered by a string of gloomy economic data since he was re-elected in September.

    Federal Labour Office president Florian Gerster said the first signs of economic stabilisation had not yet appeared.

    Last week, Economics Minister Wolfgang Clement warned that he did not expect unemployment to fall below 4 million this year.

    The latest figures leave Germany second only to Spain in terms of European unemployment.

    Wrong numbers

    The unemployment figures are only the latest in an extraordinary avalanche of economic bad news over the past few weeks.



    Retail sales fell in 2002, recording their worst performance for more than 20 years.
    Mr Clement has cut his growth forecast for this year to just 1%, after the 0.2% - Europe's weakest performance - recorded in 2002.

    And the budget deficit, which has aroused considerable concern among EU policy makers, shows no signs of abating and is certain to demand controversial tax increases.

    Political problems

    This prospect, combined with legislative muddle, has cost Mr Schroeder a huge amount of his political popularity.

    Over the weekend, his Social Democrat party was humiliated in elections in Hesse and Lower Saxony, his home state.

    Political opposition, and his reliance on support from opposition parliamentarians, has meant that his urgent reform programme has made no progress since September.

    Before the election, Mr Schroeder promised to reduce unemployment and kickstart growth with a sweeping programme of deregulation.

    But influential newspaper Die Welt on Wednesday accused Mr Schroeder of being in hock to the trade unions and traditionalists within his own party.

    Euro woes

    Trouble in Germany has a knock-on effect on the rest of Europe.

    Since Germany accounts for at least one-third of eurozone output, a slump there could have a direct effect on the performance of the euro, and the many countries that rely on German trade, aid and investment.



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,152
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Come governa la sinistra in Germania:4.62 milioni di disoccupati pari all'11,1%

    Originally posted by Dragonball
    Da BBC:

    Wednesday, 5 February, 2003, 10:40 GMT
    Shock surge in German jobless


    German unemployment has risen to 11.1%, its highest rate during the government of Chancellor Gerhard Schroeder.
    The January unadjusted jobless total of 4.62 million represents a jump of almost 400,000 since December.

    The news is the latest blow to Mr Schroeder, whose popularity has been battered by a string of gloomy economic data since he was re-elected in September.

    Federal Labour Office president Florian Gerster said the first signs of economic stabilisation had not yet appeared.

    Last week, Economics Minister Wolfgang Clement warned that he did not expect unemployment to fall below 4 million this year.

    The latest figures leave Germany second only to Spain in terms of European unemployment.

    Wrong numbers

    The unemployment figures are only the latest in an extraordinary avalanche of economic bad news over the past few weeks.



    Retail sales fell in 2002, recording their worst performance for more than 20 years.
    Mr Clement has cut his growth forecast for this year to just 1%, after the 0.2% - Europe's weakest performance - recorded in 2002.

    And the budget deficit, which has aroused considerable concern among EU policy makers, shows no signs of abating and is certain to demand controversial tax increases.

    Political problems

    This prospect, combined with legislative muddle, has cost Mr Schroeder a huge amount of his political popularity.

    Over the weekend, his Social Democrat party was humiliated in elections in Hesse and Lower Saxony, his home state.

    Political opposition, and his reliance on support from opposition parliamentarians, has meant that his urgent reform programme has made no progress since September.

    Before the election, Mr Schroeder promised to reduce unemployment and kickstart growth with a sweeping programme of deregulation.

    But influential newspaper Die Welt on Wednesday accused Mr Schroeder of being in hock to the trade unions and traditionalists within his own party.

    Euro woes

    Trouble in Germany has a knock-on effect on the rest of Europe.

    Since Germany accounts for at least one-third of eurozone output, a slump there could have a direct effect on the performance of the euro, and the many countries that rely on German trade, aid and investment.


    =======
    tutto coincide con la cacciata di lafontaine..... il socialismo alla blair è cosi...... peggio dle capitalismo selvaggio... p'er chi non lo avesse ancora capito
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Mar 2002
    Località
    ESILIO
    Messaggi
    13,519
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ecco perche non vogliono entrare in guerra, non hanno il lavoro ma almeno fanno la figura dei pacifisti

  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    12:18 GERMANIA: A DICEMBRE CROLLANO ORDINI INDUSTRIA MANIFATTURIERA (-4%)


    (ASCA-MarketNews) - Roma, 6 feb - Dato assolutamente
    deludente e preoccupante per l'industria manifatturieta
    tedesca; gli ordini su base mensile sono crollati del 4,1%,
    rispetto a una previsone che stimava una contrazione dello
    0,9%. Su base annuale la contrazione risulta del 2%, mentre
    ci si attendeva un risultato positivo di 1,4%.
    Il dato fa emergere nuovi preoccupanti interrogativi
    sulla dinamica del ciclo economico in Germania che potrebbe
    avere pesanti effetti negativi sul Pil tedesco del 1*
    trimestre.
    La debolezza della domanda e' generalizzata e colpisce
    sia gli ordini domestici, sia quelli esteri.
    Tra le componenti della domanda, nuovo crollo per i beni
    di investimento (-5,8%).

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    24 May 2002
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    479
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Come governa la sinistra in Germania:4.62 milioni di disoccupati pari all'11,1%

    Originally posted by cciappas

    =======
    tutto coincide con la cacciata di lafontaine..... il socialismo alla blair è cosi...... peggio dle capitalismo selvaggio... p'er chi non lo avesse ancora capito

    Si certo , non esiste il sistema economico ideale a parte il comunismo immagino ...
    ben ben ragàz
    Non serve fare la Bocconi per capire certe cose di economia cmq ...
    dovreste arrivarci una volta nella vita .

    Quello tedesco non è socialismo , si chiama capitalismo renano . Il capitalismo ha due forme :
    1. anglosassone
    2. renano

    Nel primo ogni cosa ( lavoro , aziende ) è vista come una merce : come un bene da cui trarre un rendimento . Viene posto alla base della riuscita la ricerca del rendimento più congegnale.
    Nel secondo invece lavoro e aziende sono viste come community , non come commodity . Ovvero l'azienda non è un bene da comprare-vendere ma prima di tutto è una comunità di interessi : azionisti , finanziatori , lavoratori , fornitori etc .
    Si ricerca il successo del sistema nel garantire i diritti a tutti i portatori di interesse , mentre nel primo lo si ricerca nella massimizzazione del valore degli azionisti ; compito anche del secondo , ma visto come consequenziale al soddisfacimento dei portatori di interesse.

    Il primo è nato agli albori della modernizzazione , prima di tutto . Inghilterra , 700 ( riv. industriale ).
    Il secondo è nato come reazione tedesca , poi dell'europa continentale al primo.

    Mentre il primo lasciava la mano invisibile di Smith a guidare ogni operatore del mercato , il secondo sostiuitiva la mano invisibile con la presenza dello stato e delle banche nel sistema industriale.

    Oggi si assiste ad una convergenza al sistema anglosassone ( USA UK CANADA AUSTRALIA ).

    Ci sono sacche di resistenza al sistema anglos. in Germania , Italia , Francia , paesi della vecchia europa un pò stantia e con poca mentalità yankee.

    C'è stata una terza via all'economia : il socialismo ( di cui il comunismo è la forma principale ) . Ma essendo questa una forma economica che prevede la non libertà è anticostituzionale in tutti gli stati , a parte qualche residua sacca di resistenza.
    Curiosità : la povertà maggiore la si avuta nei paesi comunisti , dati alla mano .
    I paesi capitalisti sono i più ricchi ; prima gli anglosassoni poi i renani .

    Ci sarebbe un caso particolare di sistema economico : il Giappone. Mezza via tra USA e Germania.
    Oggi, infine , si assiste al modello socialdemocratico ( noglobal ) che si sfalda un pò .

    Mentre il modello anglosassone punta alla crescita dei profitti senza paracaduti ( il ricco diventa povero e viceversa ) , il renano punta alla stabilità ( mentalità tedesca ) . Il povero rimane povero e il ricco ricco.
    Questo grazie alla stabilità sociale . Si riscontra questo anche nella legislazione sul lavoro : liberissima in USA , rigida in Germania ( dove infatti aumenta la disoccupazione ) .
    Fate un pò di conti , dipende da cosa vi piace di più.
    Molti ragazzi emigrano in USA per vivere diversamente e prendere più soldi .

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Cyborg nazzysta teleguidato da Casaleggio
    Messaggi
    26,844
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dimentichi un paio di cosette....tu che sei "arrivato" a queste favolose conclusioni...

    La prima e' che il modello "tedesco" ti tutela molto di piu' sotto il profilo dei servizi al cittadino, dalla previdenza alla sanita' nella disoccupazione e tutto il resto a differenza del sistema americano.

    Le seconda e' che mentre in America ci si puo' permettere un tasso di carico di tassazione molto basso per due ordini di fattori, uno e che' il deficit americano e' finanziato DAL RESTO DEL MONDO, e il secondo e' che da soli gli USA producono (e consumano) il 30% del reddito mondiale.

    Non e' AFFATTO ipotizzabile ne' realistico portare lo stesso sistema in Europa e PARTICOLARMENTE in Italia, dove averebbe (e sta gia' avendo) degli effetti disastrosi, poiche noi NON ABBIAMO la possibilita' in concreto di abbassare il livello di tassazione oltre un certo limite a causa dell'enorme deficit accumulato nel corso degli anni dei governi DC-PSI eccetera.

    Poi mi definisci la mentalita' yankee come "vincente" rispetto alla "stantia" dei paesi del Nord Europa.
    Io affermo l'esatto contrario. Che poi ti abbiamo messo in testa che la "modernizzazione" sia adottare quel sistema posso solo dirti una cosa. Ti stanno INCULANDO.

    Perche' l'adozione di quella tipologia di "presunto" perche presunto e' di sviluppo porta ad un radicale cambiamento della logica redistributiva. Oltre al fatto che forse non immagini nemmeno quanto sia "poco visibile" l'immagine di un America che non conosci, quella dei poveri, che aumentano ogni giorno.
    Il professor Shaiken dell'universita' di Berkeley in California disse solo "Gli europei non dovrebbero fare l'errore che abbiamo fatto noi" parlando della smobilitazione dello stato sociale e delle eliminazione dei servizi al cittadino.
    Prova ad andare nel Midwest, dove al posto delle acciaierie ora c'e solo poverta ed ex-operai che chiedono l'elemosina per vivere.

    Tu forse non sai che esiste una nuova poverta' in America, con tanto di giacca e cravatta e residenza in Alberghi malfamati, che esistono lavoratori di serie A e di serie B (i cosiddetti "permatemp") che il maggior datore di lavoro in USA non e' la Ford o la Coca-Cola ma la Manpower.

    Ora ci sono un centinaio di Manager in America che guadagnano l'equivalente di 33 milioni di famiglie americane.

    La sproporzione tra i pochi (e sempre meno) ricchi (che diventano sempre piu' ricchi) ed i poveri si sta alzando sempre di piu'.

    I dati vengono sempre piu' falsificati, contraffatti, solo per dare l'impressione di "crescita crescita crescita".

    Leggiti "Il diario di un flessibile" di Stefano Benni, cosi' capirai qual'e il prezzo di un "presunto" (e dico presunto) aumento del tuo stipendio...

    E ricorda, QUI in Italia, di "vincenti" con questo sistema ce ne saranno BEN pochi.
    Ti diro' che anzi, secondo me saranno sempre gli stessi, e NON abitano (se non in piccolissima parte) in Italia.

    Se questa la chiami "modernizzazione" liberissimo di farti prendere in giro....

    Saluti

    Luca Loi
    Vuoi una soluzione VERA alla Crisi Finanziaria ed al Debito Pubblico?

    NUOVA VERSIONE COMPLETATA :
    http://lukell.altervista.org/Unasolu...risiEsiste.pdf




  7. #7
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,152
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    TUTTA ROBA CHE LEGGONO SUI LIBRI DI SCUOLA..... POI DICONO CHE I TESTI SONOS CRITTI9 DA COMUNISTI.
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2003
    Località
    Sacro Romano Impero della Nazione Germanica
    Messaggi
    3,485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito re: Solo per precisare che ...

    ... il "modello renano" è finito il 22. Settembre 1998, quando quì
    hanno mandato a casa Helmut Kohl per far posto a uno che ha
    promesso di dimezzare in 4 anni i disoccupati e dopo 4 anni e 4
    mesi ha dimezzato i SUOI ELETTORI !

    Non esiste modello vincente se alla testa della Panzerdivision
    c'è un incredibile cretino.

    J.

  9. #9
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: re: Solo per precisare che ...

    Originally posted by Jackal
    ... il "modello renano" è finito il 22. Settembre 1998, quando quì
    hanno mandato a casa Helmut Kohl per far posto a uno che ha
    promesso di dimezzare in 4 anni i disoccupati e dopo 4 anni e 4
    mesi ha dimezzato i SUOI ELETTORI !

    Non esiste modello vincente se alla testa della Panzerdivision
    c'è un incredibile cretino.

    J.
    Mah.Secondo me non si può dar colpa solo ad una persona: io direi che l'eccessivo welfare ha diciamo "rammollito e rimbambito" i tedeschi e li ha abituati troppo bene.
    L'altro grande errore è stato quello di aver aumentato troppo gli stipendi della Germania Est non tenendo conto della produttività reale che è molto minore di quella dell'Ovest.

  10. #10
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,152
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    io per sistemare le cose in germania, e anche in molte altre parti del mondo, manderei un po di esperti prendendoli da questo forum...
    cazzo..... sapete tutto voi
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 175
    Ultimo Messaggio: 03-03-13, 18:47
  2. Germania: in caso rottura euro, Pil -10% e 2 milioni disoccupati in piu'
    Di x_alfo_x nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-06-12, 20:34
  3. Il centro-destra ne governa 42 milioni.
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-03-10, 10:18
  4. Ma in Germania governa....
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 25-01-04, 06:16
  5. Come governa la sinistra in Germania:4.62 milioni di disoccupati pari all'11,1%
    Di Dragonball (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-02-03, 20:47

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226