User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15
  1. #11
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,171
     Likes dati
    984
     Like avuti
    1,389
    Mentioned
    139 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito Re: Letture liberali e libertarie - la bibliografia del forum

    Ricevuto, confermo. Va modificata. In particolare, fermo che l'inserimento finora è stato cronologico (così chiunque poteva trovare cosa fosse nuovo), direi che occorrono due indici che correlino numero progressivo e titoli.
    Uno alfabetico, l'altro per tema.

    Un tempo esistevano. Li avevo fatti personalmente io. Giorni di lavoro.. Andarono perduti nei vari trasferimenti di server del sito. Se volete aiutare a rifare gli indici, magari con quello per tema che è più semplice, postate qua sotto liberamente!

    Grazie per i suggerimenti di testi, che provvederò a inserire.
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  2. #12
    Forumista junior
    Data Registrazione
    22 Feb 2015
    Messaggi
    1
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Letture liberali e libertarie - la bibliografia del forum

    indico solo opere in italiano


    Murray Rothbard, "Diritto, natura e ragione" (raccolta di saggi), Rubbettino, 2005, 120 p., € 7,65, link acquisto qui M. Rothbard, "La libertà dei libertari" (raccolta di saggi),Rubbettino, 2000, 122 p., €8,78, link acquisto qui

    M. Rothbard, "Individualismo e filosofia delle scienze sociali", Luiss University Press, 2001, 158 p., difficile reperibilità.

    H. Lepage, M. Rothbard, "Il diritto dei proprietari", Rubbettino-Facco, 2005, 106 p., € 12,75, link acquisto qui

    H. Renan, M. Rothbard, "Nazione, cos'è", Facco, 1996, 72 p., difficile reperibilità.

    M. Rothbard, "Contro Adam Smith", Rubbettino-Facco, 2007, 186 p., €12,75, link acquisto qui

    AA.VV., "La società senza Stato - I fondatori del pensiero libertario", Rubbettino-Facco, 2004, 292 p., € 12,75, link acquisto qui

    A.J. Nock, "Il nostro nemico, lo Stato", Liberilibri, 1994, 142 p., € 12,29, link acquisto qui

    Roberta Modugno, "Murray N. Rothbard e l'anarco-capitalismo americano", Rubbettino, 1998, 210 p., € 8,78, link acquisto qui

    Stefania Mazzone, "Stato e anarchia: il pensiero politico del libertarismo americano: Murray Newton Rothbard", Giuffrè, 2000, 232 p., € 13,17, link acquisto qui

    David Gordon, Roberta Modugno, "Individualismo metodologico: dalla Scuola austriaca all'anarco-capitalismo", Luiss edizioni, 2001, p. 200, difficile reperibilità

    Carlo Lottieri, "Il pensiero libertario contemporaneo", Liberilibri, 2001, p. 316, € 8,50, link acquisto qui

    Roberto LaConca, "Democrazia, mercato e concorrenza", SugarCo, 1988, 192 p., € 13,60, link acquisto qui

    H.-H. Hoppe, "Abbasso la democrazia", L. Facco, 2000, 84 p., € 8,50, link acquisto qui (raccolta di saggi)

    F. Bastiat, G. Molinari, "Contro lo statalismo", Liberilibri, 1994, 128 p., € 8,78, link acquisto qui

    Norman P. Barry, "Del liberalismo classico e del libertarianismo", Elidir, 1993, 250 p., difficile reperibilità

    AA.VV., "Nessuna anarchia, poco Stato e molta utopia: Robert Nozick quarant'anni dopo", IBL, e-book, 244 p., €3,99, link acquisto qui

    Dario Antiseri, "Principi liberali", Rubbettino, 2003, 120 p., € 3,49, link acquisto qui

  3. #13
    Non dire gatto se...
    Data Registrazione
    19 Aug 2014
    Località
    Macedonia del Nord
    Messaggi
    50,938
     Likes dati
    31,865
     Like avuti
    34,894
    Mentioned
    793 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Letture liberali e libertarie - la bibliografia del forum

    non so quanto centri con il thread, ma è divertente

    Sei un vero liberale? Scopri se in te si nasconde un socialista
    Da «Europa» a «spesa pubblica», un piccolo dizionario d’autore dell’anti-statalismo. Quante voci condividi?

    In Italia sono tutti liberali ma solo a parole. Nei fatti molti nascondono,anche a se stessi, un’anima collettivista. In questa pagina pubblichiamo un mini-dizionario del pensiero liberale tratto da Il liberista tascabile, a cura dell’Istituto Bruno Leoni, disponibile in e-book nei prossimi giorni. I più grandi pensatori liberali offrono il proprio punto di vista su temi chiave, dal diritto all’Europa, dalla burocrazia all’economia. Se troppe «voci» scatenano in voi il dissenso, forse siete socialisti senza saperlo. E quanti partiti italiani adotterebbero una piattaforma riformista fondata su queste idee? Mah... Scherzi a parte, il divertente (e nutriente) libro a cura dell’Istituto Bruno Leoni mostra cosa dovrebbe essere la cultura liberale: innanzi tutto una avventura intellettuale, un atto di coraggio. Per usare le parole di Friedrich von Hayek, citate nell’ultima pagina de Il liberista tascabile: «Ciò che manca è un’Utopia liberale, un programma che non sembri una mera difesa delle cose così come sono, né una sorta di socialismo diluito, ma un radicalismo sinceramente liberale, che non risparmi le suscettibilità dei potenti (inclusi i sindacati), che non sia troppo rigidamente pragmatica e che non si limiti a ciò che appare oggi politicamente possibile». Hayek scrisse queste parole nel 1949. Sono ancora attuali.

    Autodeterminazione
    Il diritto di autodeterminazione, in ordine alla questione dell’appartenenza a uno Stato, significa questo: che se gli abitanti di un territorio – si tratti di un singolo villaggio, di una regione o di una serie di regioni contigue – hanno espresso chiaramente attraverso libere votazioni il desiderio di non rimanere nella compagine statale cui attualmente appartengono e la volontà di costituire un nuovo Stato autonomo, o l’aspirazione ad appartenere a un altro Stato, di questa situazione bisogna tener conto.
    Il diritto di autodeterminazione di cui parlo non riguarda le nazioni, ma gli abitanti di qualunque territorio abbastanza grande da formare un distretto amministrativo autonomo. Se, al limite, fosse possibile concedere a ogni singolo cittadino questo diritto di autodeterminazione, bisognerebbe farlo.
    Ludwig von Mises, Liberalismo, 1929


    Burocrazia
    Cosa ho imparato, perciò, dopo quasi sei mesi da ministro? Soltanto, sembrerebbe, che sono praticamente inerme di fronte ad un’onnipotente burocrazia senza volto. Tuttavia, il solo fatto che me ne renda conto è un bene, perché vuol dire che non sono riusciti ad addomesticarmi, altrimenti ora sarei convinto a) di avere un potere enorme e b) che i miei funzionari seguono i miei ordini.
    James Hacker, Yes Minister: The Diaries of a Cabinet Minister, 1981

    Capitalismo
    Il capitalismo è essenzialmente un sistema di produzione su larga scala, per il soddisfacimento dei bisogni delle masse. Riversa una cornucopia sull’uomo comune. Ha elevato il livello medio di vita ad un’altezza mai sognata in età precedenti. Ha reso accessibili a milioni di persone godimenti che alcune generazioni fa erano solo alla portata di una piccola élite.
    Ludwig von Mises, La mentalità anticapitalistica, 1956

    Collettivismo
    Collettivismo significa umiliazione dei migliori ed esaltazione dei peggiori. Il collettivismo è per i vili che vogliono sottrarsi alla responsabilità individuale per rifugiarsi nell’ombra della irresponsabilità collettiva.
    Giovannino Guareschi, Lettera al postero: l’albero della libertà, 1956

    Comunismo
    Come si riconosce un comunista? Beh, è uno che ha letto Marx e Lenin. E come si riconosce un anticomunista? È uno che ha capito Marx e Lenin.
    Ronald Reagan, Discorso alla convention annuale delle Concerned Women for America, Arlington, Virginia, 25 settembre 1987

    Conformismo
    Di norma, i non-conformisti viaggiano in gruppo. È raro trovare un non-conformista da solo. E guai a chi, facendo parte di un gruppo di non-conformisti, osi non conformarsi alla non-conformità.
    Eric Hoffer, Reflections on the Human Condition, 1973

    Dignità
    Una società che non riconosca a ciascun individuo valori propri e il diritto di perseguirli non può nutrire rispetto per la dignità dell’individuo e non può veramente sapere cosa sia la libertà.
    Friedrich A. von Hayek, La società libera, 1960

    Esperti
    Non sarebbe esagerato affermare che oggi il maggior pericolo per la libertà proviene da questi uomini necessarissimi e potentissimi, ossia dagli esperti ed efficienti amministratori preoccupati esclusivamente di quello che secondo loro è il bene pubblico.
    Friedrich A. von Hayek, La società libera, 1960

    Euro
    Sino all’adozione dell’Euro, quando una crisi mordeva, i governi e le banche centrali agivano invariabilmente alla stessa maniera: iniettavano tutta la liquidità necessaria, permettevano alla loro moneta di muoversi liberamente sui cambi internazionali e la deprezzavano, rimandando indefinitamente le necessarie e dolorose riforme strutturali che prevedevano la liberalizzazione dell’economia, la deregolamentazione, l’aumento della flessibilità dei prezzi e dei mercati (specialmente il mercato del lavoro), la riduzione della spesa pubblica e lo smantellamento dei sindacati e dello stato sociale. Con l’euro, nonostante tutti gli errori, le debolezze e le concessioni, questo tipo di comportamento irresponsabile e di fuga dalla realtà non è più possibile.
    Jesús Huerta de Soto, In difesa dell’Euro: un approccio austriaco, 2012

    Europa
    Non abbiamo fatto arretrare le frontiere dello Stato in Gran Bretagna solo per vederle imporre di nuovo, a livello europeo, da un nuovo super-Stato europeo che esercita un nuovo dominio da Bruxelles.
    Margaret Thatcher, Lezione al Collegio d’Europa, Bruges, 20 settembre 1988

    Governo
    La preoccupazione maggiore di un buon governo dovrebbe essere quella di abituare poco alla volta i popoli a fare a meno del governo stesso.
    Alexis de Tocqueville, Viaggio in America, 1831-2

    Gratis
    Il valore delle cose gratis è pari al loro prezzo.
    Robert Heinlein, Lazarus Long l’immortale, 1973

    Idealismo
    Chi è disposto a sacrificare un’intera generazione per realizzare un ideale è un nemico dell’umanità.
    Eric Hoffer, The Passionate State of Mind, 1955

    Individuo
    Man mano che cresce lo Stato decresce l’individuo.
    Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977

    Legge
    Le persone perbene non devono obbedire troppo attentamente alla legge.
    Ralph Waldo Emerson, Politics, 1844

    Legislazione
    La legislazione è senz’altro incompatibile con l’iniziativa individuale quando raggiunge quel limite che oggi abbiamo ampiamente superato.
    Bruno Leoni, La libertà e la legge, 1961

    Libertà
    La libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica.
    Luigi Einaudi, Chi vuole la libertà?, 1948

    Mercato
    Il mercato non è l’invenzione di qualche economista accademico. La libertà di comprare, vendere e scambiare è una delle più antiche libertà conosciute dall’uomo. I consumatori decidono cosa comprare, i produttori cosa produrre e la competizione determina il prezzo.
    Margaret Thatcher, Conferenza al Rajiv Gandhi Golden Jubilee Memorial, Bangalore, 21 agosto 1995

    Partiti
    Uno dei migliori argomenti in pro’ del liberismo è che attualmente nessun partito italiano (…) sta sostenendo il liberismo.
    Sergio Ricossa, Straborghese, 1981

    Politica Industriale
    Il concetto che lo Stato ha dell’economia può essere riassunto così: se si muove, tassatela; se continua a muoversi, regolamentatela; se smette di muoversi, sussidiatela.
    Ronald Reagan, Discorso alla White House Conference on Small Business, Washington DC, 15 agosto 1986


    Potere
    Non è moderno il male di una vita pubblica moralmente inquinata: sotto tutti i cieli, in tutte le epoche, con qualsiasi forma di governo, la vita pubblica risente i tristi effetti dell’egoismo umano. Quanto più è accentrato il potere e quanto più larghi sono gli afflussi di denaro nell’amministrazione pubblica (stato, enti statali e parastatali, enti locali), tanto più gravi ne sono le tentazioni. La funzione di controllo sulle pubbliche amministrazioni è un necessario limite agli abusi del potere, ma non è mai tale da impedirli.
    Don Luigi Sturzo, “L’Italia”, 3 novembre 1946

    Progresso
    Progresso è precisamente ciò che regole e normative non prevedono.
    Ludwig von Mises, Burocrazia, 1944

    Proprietà
    Tutte le civiltà sono state basate sulla proprietà privata dei mezzi di produzione.
    Ludwig von Mises, L’azione umana, 1949

    Regolamentazione
    Bisogna lasciar fare alla natura, che quanto il commercio (interno ed esterno) e l’industria è più libera, tanto più prospera, e tanto meglio camminano gli affari della nazione; che quanto più è regolata tanto più decade e vien meno.
    Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1823

    Salvataggi
    Solo le aziende dei poveri diavoli possono fallire; le altre sono degne di salvataggio, entrando per questa porta a far parte degli enti statali, para-statali e pseudo-statali.
    Don Luigi Sturzo, Politica di questi anni (1951-1953), 1966

    Spesa Pubblica
    O Signori Fiorentini, come è mala provedenza accrescere l’entrata del Comune, della sustanza e povertà de’ cittadini, colle sforzate gabelle, per fornire le folli imprese! Or non sapete voi, che come è grande il mare, è grande la tempesta. E come cresce l’entrata, è apparecchiata la mala spesa? Temperate carissimi, i disordinati disideri, e piacerete a Dio, e non graverete il popolo innocente.
    Giovanni Villani, Nuova cronica, 1537

    Stato
    Lo Stato può stampare un’ottima edizione delle opere di Shakespeare, ma non potrebbe farle scrivere.
    Alfred Marshall, The Social Possibilities of Economic Chivalry, 1907

    Da Il Giornale, 27 ottobre 2014

    - See more at: Istituto Bruno Leoni - Ecco lo stress test anti statalismo

  4. #14
    Moderatore
    Data Registrazione
    21 Jan 2010
    Messaggi
    6,976
     Likes dati
    52
     Like avuti
    1,691
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Letture liberali e libertarie - la bibliografia del forum

    segnalo la storia del partito liberale italiano nella prima repubblica di Barrotta.

  5. #15
    Moderatore
    Data Registrazione
    21 Jan 2010
    Messaggi
    6,976
     Likes dati
    52
     Like avuti
    1,691
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Letture liberali e libertarie - la bibliografia del forum

    sempre attraverso il libro del Barrotta sono venuto a conoscenza dei lavori di Orsina:

    - L'alternativa liberale. Malagodi e l'opposizione al centrosinistra
    - Il Partito Liberale nell’Italia repubblicana.

    il secondo mi sembra un po' meno divulgativo, purtroppo sono entrambi di difficile reperibilità.

    Il primo invece mi interessa molto per via del tema di fondo: l'opposizione liberale alla svolta del centrosinistra avvenuta negli anni '60 su iniziativa di una parte della DC. Leggendo i fatti sotto questa luce la rivolta di Genova del 1960 e la caduta del governo Tambroni mi pare possano acquisire un significato diverso.

 

 
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. In arrivo in libreria.. [3d delle letture libertarie]
    Di Bèrghem nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 119
    Ultimo Messaggio: 19-10-10, 08:53
  2. Letture liberali
    Di aguas nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 156
    Ultimo Messaggio: 01-02-09, 18:55
  3. Letture Liberali: link e bibliografia Liberale, Liberista e Libertaria
    Di Ronnie nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 22-08-08, 13:10
  4. Letture Libertarie
    Di Dark Knight nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-07-07, 22:52
  5. Bibliografia USA: un lavoro collettivo per il forum
    Di Harm Wulf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-11-02, 09:26

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •