User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dall'indagine "European Cities Monitor" risulta che Milano...

    da http://www.jobpilot.it/content/journ...es/021115.html

    Il lavoro va dove ci sono le aziende. Le aziende vanno là dove le condizioni di sviluppo sono migliori. Dall'indagine "European Cities Monitor" risulta che Milano...




    Lavorare sì ma dove? Dove ti porta l'azienda, per esempio. Secondo l'ultima edizione dell'indagine annuale "European Cities Monitor", condotta dal colosso delle consulenze immobilari Cushman, Wakefield Healey & Baker, le aziende si installano là dove maggiori sono le risorse reperibili, soprattutto umane. L'indagine è stata condotta su un campione di oltre 500 imprese fra le più importanti di tutta Europa che hanno indicato, secondo vari parametri, quali sono le migliori business locations. Passando dall'undicesimo all'ottavo posto rispetto all'anno scorso, Milano si conferma fra le migliori dieci su un totale di 30 città europee. Invertendo i termini, il risultato dell'equazione è scontato.

    Se Milano rientra nelle top ten come migliore location e rappresenta la meta futura per il 38% delle aziende e multinazionali intervistate, sarà a Milano che confluirà la maggior parte dell'attività occupazionale. Piove sul bagnato, si dirà, visto che la massima concentrazione imprenditoriale italiana si identifica già con il capoluogo lombardo, è però interessante capire quali sono, tra gli altri, i fattori che concorrono a mantenere la leadership meneghina. L'accesso ai mercati, la funzionalità dei trasporti internazionali e, sopra ogni cosa, la possibilità di reperire personale qualificato sono alcuni degli elementi chiave della ricerca. Milano risulta al sesto posto per la presenza di professionalità di alto livello, subito dopo Brussel e Monaco, è strategica per la facilità d'accesso ai mercati e per l'organizzazione dei trasporti internazionali.

    Tiepido invece il giudizio sulla presenza di infrastrutture, che fa slittare la città all'undicesimo posto, mentre risulta al dodicesimo per il costo del lavoro.Undicesima anche per quanto riguarda la qualità della vita, che non eccelle come invece accade a Barcellona, prima in assoluto. Peggio per quanto riguarda le condizioni imprenditoriali - come tasse, incentivi economici e finanziamenti - responsabilità governativa valida a far slittare Milano al sedicesimo posto, preceduta da Lisbona, Praga e Varsavia. A questo riguardo, è Dublino a tenere testa alla classifica dando ragione alla recente apertura a finanziamenti, soprattutto stranieri, per combattere con successo una seria recessione economica e occupazionale.

    La posizione più bassa Milano la raggiunge comunque sul rapporto qualità/prezzo degli spazi. Gi affitti esorbitanti degli uffici fanno precipitare il capoluogo lombardo al ventesimo posto, rappresentando un ostacolo non indifferente. La città della Madonnina perde quota anche sul versante inquinamento mentre Stoccolma, Helsinki, Oslo e Zurigo sono le città preferite perché pulite. Cieli limpidi e vivibili costituiscono così dei fattori importanti per localizzare la propria azienda o le proprie filiali, segno di un'attenzione all'ambiente sempre più vivo.

    Ma chi vince? Nel contesto complessivo, Londra, Parigi e Francoforte distanziano di parecchie lunghezze il resto del campione. Fra le qualità migliori anche le lingue conosciute dai residenti e, quindi, dai papabili candidati. A Londra come ad Amsterdam e a Brussell è facile trovare profili medio alti in grado di parlare più lingue. Poliglotti e disposti a spostarsi sono così gli elementi che emergono dall'indagine e caratterizzano le risorse del futuro o, per lo meno, rappresentano ciò di cui le aziende sono alla ricerca. Insomma, per trovare lavoro sembra proprio che si debba essere disposti a cambiare. Ambiente, casa, luogo, lingua e vita. Non è una condizione ideale ed è un po' controcorrente rispetto a quella globalizzazione che ci vorrebbe invece serviti di tutto indipendentemente dalla nostra residenza, eppure è così. In Italia come altrove, le condizioni di sviluppo migliori attraggono aziende, soldi, business e lavoro, dando vita ad un effetto volano

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nanths, sei un maledetto servo del capitalismo demoplutogiudaico! Come puoi gioire di fronte alla scioccante notizia che Milano attrae lavoro e capitali?
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Accicenti all'indecente capitalismo finanziario!!! Peggio del comunismo!


  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mah,alcune statistiche mi lasciano perplesso: su Barcellona soprattutto dove sembra che ogni tanto sia il top del top.Ora,è vero che la Catalonia è la parte + sviluppata della Spagna,ma diciamo anche che è ancora molto,molto indietro rispetto a Milàn e alla Lombardia.
    Gradirei statistiche sulla produttività Barcellona VS Milàn.

  5. #5
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Stonewall
    Nanths, sei un maledetto servo del capitalismo demoplutogiudaico! Come puoi gioire di fronte alla scioccante notizia che Milano attrae lavoro e capitali?


    si certo...peccato che ora milano sia un covo di negrume allucinante, vogliamo ricordare anche l'altra faccia della medaglia?

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Molto meglio Milano così che una qualsiasi città terronica piena di sani terroni dove, vivaddio, "gli uomini sono ancora uomini"...

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Milano capitale, tutto il resto succursale...

  8. #8
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    si certo...peccato che ora milano sia un covo di negrume allucinante, vogliamo ricordare anche l'altra faccia della medaglia?
    Ma cosa cavolo c'entra? Questo argomento è frutto della più totale, crassa, abissale ignoranza d'economia. La libera circolazione dei capitali e delle informazioni (cioè la globalizzazione) spinge le attività a spostarsi dove il costo del lavoro è basso: quindi, ad aprire aziende nei paesi poveri. E' solo quando la circolazione di beni e capitali è impedita (per esempio, con quel protezionismo che i tuoi amici etnonazionalisti difendono a spada tratta), oppure quando lo stato sociale offre incentivi monetari, che gl'individui trovano conveniente spostarsi da economie povere a economie ricche (dove, a parità di salario, vivono peggio!!!!!!!!).
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

 

 

Discussioni Simili

  1. Pulizia "automatica " del vostro monitor
    Di orpheus nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 02-01-12, 20:21
  2. "Raixe Venete? No grazie!": vi risulta?
    Di triskel nel forum Padania!
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 27-07-07, 09:14
  3. Pavia - seminario internazionale "building an European Federal State"
    Di Lupus in Fabula nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-02-07, 17:39
  4. "Anti-semitic sentiment was a european tradition..."
    Di Zefram_Cochrane nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 05-01-06, 15:24
  5. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 02-04-04, 20:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226