LAOS:LE AUTORITA'DI VIENTIANE SI BEFFANO DEL PE.LETTERA DI OLIVIER DUPUIS AL PRESIDENTE PAT COX
LAOS: LE AUTORITA' DI VIENTIANE SI BEFFANO DEL PARLAMENTO EUROPEO. LETTERA DI OLIVIER DUPUIS AL PRESIDENTE PAT COX

Strasburgo, 11 febbraio 2003. Olivier Dupuis, deputato europeo e segretario del Partito Radicale Transnazionale, ha scritto al presidente del Parlamento europeo, Pat Cox, per segnalargli l'attitudine letteralmente scandalosa delle autorità laotiane nei confronti del Parlamento europeo. Nel giugno scorso, infatti, il vicepresidente della Commissione Giustizia dell'Assemblea Nazionale del Laos aveva promesso di far pervenire ai membri del PE i processi verbali del processo dei leader del Movimento del 26 ottobre arrestati e scomparsi da più di tre anni.

Otto mesi più tardi, questa promessa pubblica, fatta davanti ai membri della Delegazione del PE per le relazioni con i Paesi dell'Asia del Sud Est, non è ancora stata mantenuta. Un'attitudine tanto più grave in quanto le autorità di Vientiane hanno moltiplicato le dichiarazioni contraddittorie per quel che riguarda la sorte dei cinque leader del Movimento del 26 ottobre. Nel novembre 2001 il vice ministro degli Affari esteri aveva infatti dichiarato che i cinque non erano ancora stati giudicati. Sei mesi più tardi, il vice presidente della Commissione Giustizia dell'Assemblea Nazionale dichiarava da parte sua che i cinque erano stati giudicati nella primavera 2001. Nella sua lettera al Presidente del Parlamento europeo, Olivier Dupuis ricorda inoltre che la pratica delle sparizioni forzate costituisce una delle violazioni più gravi dei diritti fondamentali.

Il testo della lettera: http://servizi.radicalparty.org/docu...detail&par=496
www.radicalparty.org

Wolare
informato privilegiato da
www.radicali.it
www.radicalparty.org