Spara a un bovino infuriato e colpisce l’amico a una gamba

Un agricoltore di 41 anni di Lubriano è rimasto ferito, fortunatamente in maniera non grave, da un colpo di pistola sparato da un suo amico pastore che intendeva abbattere un bovino il quale, in procinto di essere catturato, li aveva caricati scaraventando a terra proprio l'agricoltore.
È stato a questo punto che il pastore ha usato una pistola regolarmente detenuta e con regolare porto d'armi per abbattere l'animale e salvare così l'amico dalla sua furia incontrollata. Il pastore ha sparato tre colpi ed uno di questi ha colpito l'amico provocandogli una ferita alla gamba destra. Immediatamente soccorso il malcapitato agricoltore è stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale di Montefiascone dove è stato medicato e giudicato guaribile in 15 giorni. Due colpi di pistola hanno anche raggiunto l’infuriato vitellone che è morto.