User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16
  1. #1
    ANTIMASSONE
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    BRESCIA
    Messaggi
    4,891
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Promemoria per Mauro Bottarelli




    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    08 Mar 2002
    Località
    Mittel Europa Nord Est
    Messaggi
    1,078
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Promemoria per Mauro Bottarelli

    Originally posted by padus996


    Questi due non sono ancora riuscito ad acquistarli.

    Però, Padus, sei un monello anche tu, neh!

    PS
    Che significa il tuo suffisso 996?
    Hans Von Buleghinen

  3. #3
    Iscritto
    Data Registrazione
    04 May 2002
    Messaggi
    822
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E poi c'e ' libero ...
    --------------------------------------------------------------------------------



    Già. Il giornale per cui Bottarelli ha lavorato fino all'altroieri, prima d'essere cacciato perché aveva millantato titoli che non aveva e s'era fatto assumere con un curriculum falso. Un fulgido esempio di padanità.

    Stonewall, hai perfettamente ragione, finiamola con l'equivoco Bottarelli.
    BOTTARELLI NON E' MAI STATO DEI NOSTRI! E ADESSO CHE LECCA IL CULO A MONCALVO DOVRESTE ACCORGERVENE!

  4. #4
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie, Herr Mann, per avermi risposto: altrimenti il mio messaggio, che era misteriosamente sparito, sarebbe andato perso. Io credo che molti frequentatori di questo forum a volte facciano confusione, e così finiscono per preferire un Bottarelli qualunque--uno che va in giro a distribuire curricula falsi--a gente che invece si è fatta il mazzo per rendere "La Padania" un giornale leggibile, per prendere solo calci e sputi: da Facco a Savoini.
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ma in che senso curriculum falsi?

    Comunque davvero, onore a quelli, da Facco a Savoini, che se non altro ci avevano messo spirito e impegno...

  6. #6
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ma in che senso curriculum falsi?
    Mi scuso per la svista: non erano CV falsi, ma aveva dichiarato il falso per farsi assumere a Libero, giornale del Movimento Monarchico Italiano, da cui poi è tornato alla Padania con la coda tra le gambe.
    Da un articolo del Barbiere della Sera:



    Curiosa vicenda quella di Mauro Bottarelli, giovane caposervizio Esteri del quotidiano Libero.

    In seguito ad una visita degli ispettori dell'Inpgi, che a casa della redazione centrale (Milano, via Merano 18) del giornale fondato e diretto da Vittorio Feltri ci sono rimasti per ben tre giorni, è venuto fuori che Bottarelli non solo non risulta tra gli iscritti al Fondo di previdenza, ma non risulta proprio da nessuna parte.

    Infatti non si è mai iscritto all'albo dei professionisti né a quello dei praticanti, non ha mai superato nessun esame dell'Ordine dei giornalisti e può esibire solo una tessera da pubblicista, tessera che però non basta di certo per godere dei contributi Inpgi e Casagit.

    Bottarelli avrebbe, dunque, secondo le voci interne alla redazione, firmato e sostenuto il falso per due anni, da quando fu assunto in qualità di redattore ordinario - alla nascita del giornale - a quando passò dal servizio Interni a quello Esteri fino alla sua recente promozione a caposervizio.

    Il direttore, Vittorio Feltri, pare si sia arrabbiato non poco, urlando - en plein air - "Se faccio il maniscalco, non chiedo di fare il manager sapendo di non aver la laurea!" e ne avrebbe chiesto le dimissioni. Il condirettore, Alessandro Sallusti, nega di aver saputo e taciuto, gli altri vicedirettori (Farina e Santambrogio) pure, ma qualcuno doveva pur sapere, dentro Libero.

    Forse il caporedattore centrale Giacomo Pelliccetti, in procinto di trasferirsi armi e bagagli al Giornale, da dove rientra a Libero Pietro Senaldi, che di Bottarelli è stato caposervizio al Politico.

    Forse l'ex caporedattore centrale ed oggi inviato Gianluca Marchi, che scoprì e valorizzò il talento di Bottarelli alla Padania e al Giornale d'Italia, caldeggiandone due anni fa l'assunzione a Libero. Forse i suoi colleghi di scrivania, anche se nelle redazioni le calunnie soffiano come venti.

    "Perché, ad esempio", domanda un suo collega, "Bottarelli firma un libro (peraltro di una casa editrice vicina ai no global - area di certo poco amata a Libero - Malatempora) attribuendosi la qualifica di inviato di guerra, nel retro di copertina, quando, a quanto ne so, non s'è mai mosso dalla sua scrivania per tutta la guerra in Afghanistan?".

    E soprattutto che fine hanno fatto i contributi che l'azienda avrebbe versato a suo nome all'Inpgi? Gli ispettori dell'ente di previdenza se ne sono andati com'erano arrivati, in assoluto silenzio, mentre chi difende il collega oggi sotto accusa e sulla bocca di tutti, in redazione fa notare: primo, che l'accusato ha sempre detto di non credere negli istituti di categoria, proprio come Feltri.

    Secondo, che Libero potrebbe aver benissimo fatto nel caso di Bottarelli un regolare contratto di assunzione ad un giornalista pubblicista (la possibilità è prevista sia dal vecchio che dal nuovo contratto) e che, di fronte ai buchi e alle irregolarità riscontrate dagli ispettori dell'Inpgi, voglia sacrificarne uno (lui) per salvare gli altri cinquanta (redattori) del giornale.

    Com'è, come non è, la vicenda ha sollevato un pandemonio dentro una redazione già affaticata dal superlavoro: probabilmente Bottarelli si dimetterà e l'organico di Libero - che pure sta ampliando le sue mire, aprendo ben due redazioni di cronaca, una a Milano, già operativa, ed una, nuova di zecca, a Roma - ne soffrirà ancora di più, considerando che di giornalisti in uscita, con diverse motivazioni, ce n'è almeno tre, in via Merano.
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

  7. #7
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]Originally posted by Stonewall
    Mi scuso per la svista: non erano CV falsi, ma aveva dichiarato il falso per farsi assumere a Libero, giornale del Movimento Monarchico Italiano, da cui poi è tornato alla Padania con la coda tra le gambe.


    Da un articolo del Barbiere della Sera:


    non mi sembra di evincere dall' articolo che quoti una dichiarazione di falso di bottarelli propenderei invece molto di piu su quanto TU STESSO riporti





    Secondo, che Libero potrebbe aver benissimo fatto nel caso di Bottarelli un regolare contratto di assunzione ad un giornalista pubblicista (la possibilità è prevista sia dal vecchio che dal nuovo contratto) e che, di fronte ai buchi e alle irregolarità riscontrate dagli ispettori dell'Inpgi, voglia sacrificarne uno (lui) per salvare gli altri cinquanta (redattori) del giornale.

    detto questo non sono un fan di certi giornalisti della ex-padania ... sia quelli che hanno trovato un nuovo ingaggio sputando su quello vecchio sia quelli piu' rancorosi che usciti sbattendo la porta non hanno trovato nessun onorevole nuovo ingaggio e gonfiano di livore a stomaco vuoto per quello vecchio ...

    Ho solo stima umana ed intellettuale per quelli che , pur anchessi messi o andati in disparte per dissapori politici , si sono tenuti le loro amarezze rimanendo leali alle proprie idee e al proprio passato in attesa di tempi milgliori .

    Ce ne sono piu d' uno e uno incomincia per O....

  8. #8
    Iscritto
    Data Registrazione
    04 May 2002
    Messaggi
    822
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Larth, hai ragione a difendere Oneto, ma concordo con Stonewall: i giornalisti seri e padani costretti ad andarsene dalla Padania sono più di uno. Dovresti essere contento se i migliori di loro sono riusciti ad ottenere altri posti di lavoro, senza millantare falsità come invece ha fatto Bottarelli ( peraltro nel suo curriculum vero si ricorda che ha scritto sul giornale comunista Liberazione). Hai uno strano modo di ragionare, larth. Preferiresti che i leghisti e i padanisti, fuggiti da quella merda di "foglietto romanzato" , rimangano a spasso, mentre chi non c'entra nulla con noi continui a beccarsi lo stipendio da un organo leghista? scusa, ma non ti capisco!

  9. #9
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Herr Mann
    Larth, hai ragione a difendere Oneto, ma concordo con Stonewall: i giornalisti seri e padani costretti ad andarsene dalla Padania sono più di uno. Dovresti essere contento se i migliori di loro sono riusciti ad ottenere altri posti di lavoro, senza millantare falsità come invece ha fatto Bottarelli ( peraltro nel suo curriculum vero si ricorda che ha scritto sul giornale comunista Liberazione). Hai uno strano modo di ragionare, larth. Preferiresti che i leghisti e i padanisti, fuggiti da quella merda di "foglietto romanzato" , rimangano a spasso, mentre chi non c'entra nulla con noi continui a beccarsi lo stipendio da un organo leghista? scusa, ma non ti capisco!
    ho forse detto che preferisco Bottarelli ? Io nella mia vita ha creduto solo in montanelli e ne sono stato profondamente deluso .
    Tutti i giornalisti hanno un padrone che in quelli piu' onesti e' l' editore .. Mi lamentero' di bottarelli quando tradira' l' editore sul suo giornale ( alla padania e' capitato spesso ..) o quando sputera' sull' editore vecchio avendo trovato uno nuovo e piu' munifico ( e anche questo alla padania e' capitato spesso ..)

    personalmente IO non avrei riassunto bottarelli alla padania dopo che se ne era andato alla corte di feltri ...( noto antileghista ma ancor di piu' grande padanista .. )

  10. #10
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo, che Libero potrebbe aver benissimo fatto nel caso di Bottarelli un regolare contratto di assunzione ad un giornalista pubblicista (la possibilità è prevista sia dal vecchio che dal nuovo contratto) e che, di fronte ai buchi e alle irregolarità riscontrate dagli ispettori dell'Inpgi, voglia sacrificarne uno (lui) per salvare gli altri cinquanta (redattori) del giornale.
    Ma scusa, se le cose fossero andate veramente così, secondo te Bottarelli accetterebbe di buon grado, senza neppure una parola di protesta, il ruolo di vittima sacrificale e passerebbe da un giornale che fa 50 mila copie al giorno a uno che ne vende meno di un decimo? Ma per favore...
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ue cadrà (intervista a Bukovskij di Mauro Bottarelli)
    Di marylory nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 07-04-04, 19:47
  2. ...ecco dove è finito Mauro Bottarelli
    Di padus996 (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-03-04, 14:17
  3. Questo Era Un Grande Mauro Bottarelli!
    Di padus996 (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-05-03, 11:25
  4. Mauro Bottarelli ???????''
    Di padus996 (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 12-03-03, 14:33
  5. Mauro Bottarelli e' tornato a casa
    Di carbonass nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-08-02, 17:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226