User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Nebbia
    Ospite

    Predefinito Tappeti volanti e porte che si aprono a comando...

    Elementi fiabeschi del medioriente come i tappeti volanti o i comandi di apertura delle grotte come "Apriti Sesamo" non potrebbero essere state deformazioni romanzate di ricordi di una tecnologia perduta come mezzi non convenzionali volanti e comandi vocali elettronici?
    Voi cosa ne pensate?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sognatrice
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    11,021
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ipotesi magari un po’ azzardata, ma molto suggestiva…
    Del resto esistono oggetti che sembrano incompatibili, per tecnica e capacità costruttiva, con le conoscenze e la collocazione temporale di una determinata civiltà, e reperti archeologici che fanno pensare all’esistenza di antichi popoli tecnologicamente molto evoluti… Sono i cosiddetti Oopart (Out Of Place Artifacts), spesso finiti nel limbo dei cover-up: pile elettriche risalenti a 3.500 anni fa, modellini di aeroplani vecchi di cinque secoli, calcolatori dall’antica Grecia, lenti ottiche risalenti al tempo dei Sumeri…

    E tuttavia c’è da dire che il cielo è sempre stato popolato da strane creature: grifoni, cavalli alati, draghi e, appunto, tappeti volanti, perché il volo è da sempre il sogno dell’uomo e simbolicamente rappresenta il desiderio di sublimazione e la ricerca dell’armonia interiore.

    Inoltre, nella tradizione Sufi, "possedere un tappeto volante" significa aver raggiunto la sincerità nell'adorazione, che da formale e tecnica è diventata spontanea. Quando l’uomo s'inchina, testimonia la signoria di Allah in tutti i mondi (che divengono quindi "a portata di tappeto"), quando invece torna in posizione eretta ascende alle sfere più elevate, inaccessibili a chi prega per ostentazione.
    Quando poi la creatura si prosterna, il volo giunge al luogo in cui la sua stessa creaturalità si estingue, ed è come se il cuore navigasse sulle acque promordiali, quando ancora non erano stati creati i cieli e la terra. Quando infine la sequenza dell'orazione si chiude con la testimonianza da posizione assisa, il tappeto è ormai divenuto un veicolo maneggevole e per stabilizzare la guida è sufficiente non togliersi dal punto dell'orazione, e restare a farvi i du'a per tutto il tempo necessario. In questo modo, i Profeti e gli Intimi si mantengono in contatto fra loro, di là dalle consuetudini di spazio e tempo.


    E' questo - credo - il significato spirituale del tappeto volante, che poi viene trasposto in chiave fiabesca nelle "Mille e una notte".


  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Jan 2003
    Messaggi
    1,849
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Silvia
    Ipotesi magari un po’ azzardata, ma molto suggestiva…
    Del resto esistono oggetti che sembrano incompatibili, per tecnica e capacità costruttiva, con le conoscenze e la collocazione temporale di una determinata civiltà, e reperti archeologici che fanno pensare all’esistenza di antichi popoli tecnologicamente molto evoluti… Sono i cosiddetti Oopart (Out Of Place Artifacts), spesso finiti nel limbo dei cover-up: pile elettriche risalenti a 3.500 anni fa, modellini di aeroplani vecchi di cinque secoli, calcolatori dall’antica Grecia, lenti ottiche risalenti al tempo dei Sumeri…

    E tuttavia c’è da dire che il cielo è sempre stato popolato da strane creature: grifoni, cavalli alati, draghi e, appunto, tappeti volanti, perché il volo è da sempre il sogno dell’uomo e simbolicamente rappresenta il desiderio di sublimazione e la ricerca dell’armonia interiore.

    Inoltre, nella tradizione Sufi, "possedere un tappeto volante" significa aver raggiunto la sincerità nell'adorazione, che da formale e tecnica è diventata spontanea. Quando l’uomo s'inchina, testimonia la signoria di Allah in tutti i mondi (che divengono quindi "a portata di tappeto"), quando invece torna in posizione eretta ascende alle sfere più elevate, inaccessibili a chi prega per ostentazione.
    Quando poi la creatura si prosterna, il volo giunge al luogo in cui la sua stessa creaturalità si estingue, ed è come se il cuore navigasse sulle acque promordiali, quando ancora non erano stati creati i cieli e la terra. Quando infine la sequenza dell'orazione si chiude con la testimonianza da posizione assisa, il tappeto è ormai divenuto un veicolo maneggevole e per stabilizzare la guida è sufficiente non togliersi dal punto dell'orazione, e restare a farvi i du'a per tutto il tempo necessario. In questo modo, i Profeti e gli Intimi si mantengono in contatto fra loro, di là dalle consuetudini di spazio e tempo.


    E' questo - credo - il significato spirituale del tappeto volante, che poi viene trasposto in chiave fiabesca nelle "Mille e una notte".
    Gentile Silvia, leggo che sei suscettibile, ma mi permetto di notare che l'ipotesi di Nebbia è molto azzardata e assai poco suggestiva.
    Si tratterebbe di proiettare le "meraviglie" della tecnologia indietro nei secoli, a squalificare civiltà che conoscevano prodigi reali e non "meraviglie" di plastica.
    In realtà sono perfettamente d'accordo con te: le cose fantastiche narrate dalla letteratura araba sono solo la trasposizione letteraria di simboli, che alludevano a stati iniziatici.
    Simboli e non metafore -in realtà- e un simbolo è anche qualcosa di ben reale. Del resto non è certo una esclusiva dell'Iran o dell'Islam in generale. Si può pensare al fachirismo in India, nel qual caso la trasposizione non è letteraria ma operativa. Si tratta pur sempre di magia popolare, a fini di sollazzo e intrattenimento, ma una magia che allude in vario modo ai miti e ai riti di quella civiltà. Ad esempio i fachiri, con la loro arte, sezionavano e ricomponevano i corpi dei loro assistenti e con ciò evocavano il mito demiurgico della cosmogonia, ma anche il sacrificio vedico (in questo caso il corpo dell'assistente si trasformava in quello di Prajapati), e forse certe pratiche yoga. I fachiri sapevano anche ascendere lungo una corda o una scala priva di appoggio, ma quella corda non era se non l'axis mundi. Ancora vi era chi pareva disarticolato come un pupazzo o una marionetta, e certo non per opera di qualche droga tecnologica, ma perchè con ciò mostrava la rassegnazione dell'uomo al Sè, che è il burattinaio ed è la rete di fili che uniscono le membra dell'individuo. Come a dire che senza il Sè unificante si è solo un accrocchio inerte di gambe braccia torso e capo.
    Ciao

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    10 Jul 2002
    Messaggi
    10,197
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tappeti Volanti e Porte che si aprono a comando...

    Originally posted by Nebbia
    Elementi fiabeschi del medioriente come i tappeti volanti o i comandi di apertura delle grotte come "Apriti Sesamo" non potrebbero essere state deformazioni romanzate di ricordi di una tecnologia perduta come mezzi non convenzionali volanti e comandi vocali elettronici?
    Voi cosa ne pensate?

    UNA BUONA NOTIZIA
    Sembra che finalmente Blix sia riuscito a far confessare a Saddam dove nasconde i tappeti volanti.
    E' ben noto che le più pericolose armi di distruzione di massa sono proprio i bombardamenti a tappeto.

  5. #5
    Sognatrice
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    11,021
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Senatore
    Gentile Silvia, leggo che sei suscettibile, ma mi permetto di notare che l'ipotesi di Nebbia è molto azzardata e assai poco suggestiva.
    Si tratterebbe di proiettare le "meraviglie" della tecnologia indietro nei secoli, a squalificare civiltà che conoscevano prodigi reali e non "meraviglie" di plastica.
    In realtà sono perfettamente d'accordo con te: le cose fantastiche narrate dalla letteratura araba sono solo la trasposizione letteraria di simboli, che alludevano a stati iniziatici.
    Ciao
    A stati iniziatici e forse anche a condizioni estatiche… C’è infatti chi sostiene che il tappeto volante alludesse in qualche modo agli effetti della cannabis, largamente usata nell’antico Islam e nelle religioni orientali in genere a scopo rituale ed estatico.

    Ciao.

  6. #6
    Nebbia
    Ospite

    Predefinito Re: Re: Tappeti Volanti e Porte che si aprono a comando...

    Originally posted by pcosta
    UNA BUONA NOTIZIA
    Sembra che finalmente Blix sia riuscito a far confessare a Saddam dove nasconde i tappeti volanti.
    E' ben noto che le più pericolose armi di distruzione di massa sono proprio i bombardamenti a tappeto.
    Pensa se l'arma segreta di Saddam fosse il Genio della Lampada..

 

 

Discussioni Simili

  1. REGIONALE ALLE PORTE ED IL PD ...... FUORI DALLE PORTE
    Di orpheus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-12-09, 21:24
  2. Si aprono le porte della recessione
    Di Imperium nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 15-08-08, 01:13
  3. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 13-07-08, 01:49
  4. Dischi volanti e OGM
    Di Affus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-08-03, 14:01
  5. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 10-04-03, 15:16

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226