PRIMO INCONTRO ASSOCIAZIONI VENETE


Ieri, 16 Marzo 2003, presso villa Guidini a Zero Branco (TV) si è svolto, con il patrocinio dell'amministrazione comunale, il primo incontro fra le associazioni venete che si occupano di cultura, storia e lingua veneta.


Erano presenti, in particolare, i rappresentanti di:

- Associazione Veneto Nostro da Venezia
- Associazione Europa Veneta da Venezia
- Associazione Mataciancia da Padova
- Associazione Teuta da Verona
- Associazione E Nostre Raise da Treviso
- Gruppo musicale Tamorti da Padova
- Associazione Padania Ambiente da Padova
- Associazione Milizia Veneta da Venezia
- Associazione Amici del Museo di Selva di Cadore da Belluno
- Associazione poeti UCAI da Padova
- Unione Ladina da Belluno
- Associazione Venetikon da Vicenza
- Associazione Promozione Sociale Famiglia Veneta da Padova
- Associazione Sito Veneto da Vicenza


La giornata si è svolta in due parti: una prima presentazione di ciascuna Associazione o gruppo culturale presente e, di seguito, una discussione e un confronto sulla cultura veneta e sulla possibilità di creare un coordinamento a livello Veneto fra tutte le associazioni e gruppi culturali.
Ha aperto i lavori il sindaco di Zero Branco, il dottor G. Cappelletto, che ha manifestato disponibilità ed interesse per l'iniziativa, spronando i partecipanti a continuare sulla strada della rivalutazione dell'identità veneta.
Di seguito, il professore R. Scattolin ha ricordato la disponibilità dell'Assessore alla cultura ed identità Veneta professor Serrajotto ad appoggiare tutte le iniziative volte ad operare a fianco delle amministrazioni pubbliche, nel lungo cammino teso a far riappropiare i Veneti della propria cultura ed identità.
Dopo una breve presentazione, durante la quale ciascun portavoce ha potuto presentare la propria associazione e i principali obbiettivi seguiti, ci si è confrontati apertamente sulla possibilità di creare una sinergia tra le varie realtà associazionistiche che operano in Veneto nell'ambito culturale.
In particolare, è emersa l'esigenza di creare un coordinamento tra tutte le associazioni presenti, aperto anche a tutte quelle che ne vorranno far parte in futuro.
Tale coordinamento dovrà servire innanzitutto come rete di comunicazione tra tutte le realtà partecipanti sparse sul territorio del Veneto e in secondo momento potrà essere uno strumento per elaborare iniziative e documenti comuni.
Fin da subito ci si attiverà per la creazione di un database (archivio informatico) dove saranno raccolti i dati e i riferimenti delle varie associazioni appartenenti al coordinamento, presentando su di un apposito sito Web gli eventi e le attività di volta in volta organizzati da ciascuna associazione sul territorio.
Da tale incontro è emersa infine la necessità di dialogare e collaborare maggiormente in sinergia con le istituzioni pubbliche che si occupano di cultura e identità veneta e di attuare una serie di iniziative culturali coinvolgendo il più possibile i mass media del Veneto.


Raixe Venete - [email protected]