User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Amministrative: "Delusi dalla Lega, venite a noi"

    "Delusi dalla Lega, venite a noi"

    Tre agguerrite liste autonomiste si presentano alle amministrative. I leader? Tutti ex lumbard, come il senatore Tabladini o il tesoriere Patelli. Obbiettivo: affondare il Senatùr. "Perché si è svenduto a Silvio".

    di Gianluca Roselli

    MILANO - "Bossi ha svenduto la Lega a Berlusconi, ha tradito la causa secessionista e ha scambiato Brescia con la candidatura della Guerra in Friuli". A parlare è Roberto Bernardelli, segretario della Lega Padana, formazione nata circa un anno fa, che oggi alle elezioni nella città lombarda si presenta con un proprio candidato, l'ex parlamentare Giulio Arrighini. Lo scopo è dare un serio fastidio alla Lega Nord, puntando a ottenere il 5-6% dei voti, conquistando qualche posto in consiglio comunale, andando a pescare voti nel malcontento leghista, tra gli indipendentisti delusi. "Del resto, ogni volta che ci siamo presentati a livello locale, abbiamo conquistato un terzo del voto lumbard", sottolinea Bernardelli. E se il movimento di Bossi a Brescia è passato dal 18% delle politiche 2001 a meno del 10%, secondo gli ultimi sondaggi, la caduta libera potrebbe essere ancora più accentuata dopo la rinuncia alla candidatura di Cesare Galli in favore di Viviana Beccalossi.

    Ma la Lega Padana non è l'unico movimento autonomista che si presenterà alle comunali: oltre a Bernardelli e Arrighini, infatti, ci sarà Alleanza lombarda, del senatore Elidio De Paoli, e il movimento autonomista fondato dall'ex senatore leghista Francesco Tabladini. De Paoli, con il suo gruppo ispirato anni fa dalla sorella di Umberto Bossi, fu quello che alle politiche 2001 diede parecchio fastidio al Senatùr, riuscendo a raggiungere buone percentuali in molti paesi del Nord, facendo di fatto sfumare l'obiettivo del 4% al partito di Bossi, che da allora gli giurò guerra su tutti i fronti. Tabladini, invece, ex-capogruppo al Senato, oltre alla sua lista, ha da poco pubblicato un libro di memorie sulla Lega Nord, con particolari scottanti e diversi retroscena sulle scelte politiche di Bossi. Non si hanno notizie, invece, di un altro bresciano doc, quel Vito Gnutti che, dopo essere uscito dalla Lega, fondò un suo movimento (l'Ape) che ebbe breve durata.

    La lista che però rischia di far più male al Carroccio a Brescia è quella di Bernardelli: presente in tutta la Lombardia, candiderà il suo movimento in tutti i comuni al voto, compresa Sondrio. Uscito dalla Lega appena un anno fa, oggi l'ex leader dei pensionati padani è consigliere regionale, ma in passato è stato parlamentare a Roma e capogruppo al comune di Milano. "Conosco Bossi fin dalla metà degli anni 80, con lui ho fatto la prima lista civica a Milano racconta e proprio perché ho combattuto al suo fianco tutte le battaglie, mi posso permettere di dire che si tratta di una persona scorretta sia dal punto di vista politico che da quello morale. Umberto ha tradito gli ideali della Lega: prima ci ha portato a giurare sul Po, poi si è venduto a Berlusconi, con tanto di patto siglato da un notaio, diventando il servo sciocco del suo peggior nemico".

    Secondo la Lega Padana, infatti, la storia che Bossi detta la linea al governo è tutta una montatura: "Lui fa la voce grossa nei comizi del venerdì, per poi tornare mansueto il lunedì sera ad Arcore - continua Bernardelli che bolla la devolution come un bluff, la Bossi-Fini inapplicabile, Rai 2 a Milano un'operazione di facciata e la candidatura della Guerra già persa in partenza - Il vero furbo tra i due è Berlusconi perché sa benissimo che in prospettiva la Lega finirà assorbita da Forza Italia. Del resto il Carroccio perde pezzi ed elettori a getto continuo".

    Insomma, un bel po' di risentimento contro quello che una volta era il capo indiscusso. "Il vero male della Lega - conclude Bernardelli - è la mancanza di democrazia interna: tutti gli uomini sono scelti da Bossi e devono dipendere da lui. Quelli che hanno osato ribellarsi sono stati prima denigrati e poi cacciati, anche dopo tanti anni di servizio. Ma del resto, cosa ci si può aspettare da un leader politico che prima fa l'accordo con Berlusconi e poi organizza un congresso finto per legittimare la sua scelta. Per tutti questi motivi un anno fa ho deciso di dire: arrivederci e grazie".

    E con Bernardelli sono diversi i fuoriusciti dal movimento: in primis, il candidato sindaco a Brescia Giulio Arrighini, un indipendentista uscito nel 98, ma anche l'ex parlamentare Alberto Bosisio, Alessandro Patelli (diventato famoso per i famosi 200 milioni durante Tangentopoli) e Pino Babbini, ex autista-factotum del Senatùr ("uno che per Bossi si sarebbe buttato in un burrone, e invece ha avuto il benservito in malo modo", ricorda Bernardelli).

    E a testimonianza della spinta autonomista del movimento, domenica 6 aprile la Lega padana terrà il suo primo congresso al quale sono invitati tutti i movimenti indipendentisti d'Italia, a cominciare dalla Lega Sud Ausonia. Segno tangibile che a qualcuno la devolution è andata di traverso e, da qualche parte, si continua a sognare la secessione".

    (22 MARZO 2003, ORE 10:00)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Embeh....se gli va come a Comencini & C.....alla lega va che è na meraviglia...... ma che si vadano a buttare nel Tevere va che è meglio.....

  3. #3
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    cielo.... Patelli... io ho la tendenza a dimenticare i nomi, ma questo chi se lo dimentica più?

  4. #4
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Scusate, ma Maroni come lo giudicate?

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Dec 2002
    Località
    piemonte
    Messaggi
    324
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj
    Scusate, ma Maroni come lo giudicate?
    Moralmente? Ha uno stile che mi piace, se va a un convegno non arriva con autoblu e buffoni al seguito, un comportamento poco "romano", è tollerante, ha il pregio molto carente fra i politici in era PR di sapere molto ascoltare e in base alle varie proposte poi decidere.
    Mi piace molto anche il suo collaboratore Brambilla, un leghista intelligente e preparato che parla sempre in bese ai dati e ai fatti più che alle ideologie.
    Gira in voce però in Lega che sia il più poltronaro di tutti , il vero ispiratore della svolta ministreriale romana.

    Devi comunque tener presente che per un leghista vero è immorale prendere Ministeri come quello del lavoro se non con lo scopo di chiuderlo al più presto: noi non crediamo nel ruolo di un ministro a roma per risolvere i problemi di tutto il Paese.

    Il ministero del lavoro e dell'assistenza sociale va abolito (come quasi tutti i ministeri, tranne difesa, esteri,agricoltura,grandi infrastrutture che devono andare a Bruxelles a roma non deve rimanere un tubo) :I poteri vanno delegati in gran parte alle realtà regionali libere di riassociarsi fra di loro (per evitare un'eccessiva frammentazione che genererebbe sprechi) che sopratutto nelle questioni economiche devono poter decidere in base alla specifiche esigenze (es. in Veneto il particolare tessuto imprenditoriale e quindi i lavoratori ha bisogno di interventi massicci e particolari, che un ministero inefficiente come quello romano non può dare o se lo fa è comunque inadeguato perchè frutto di compromessi continui con altre realtà regionali diverse).
    Stessa cosa per le pensioni, via l'INPS, scorporo dell'assistenza dalla previdenza, casse macroregionali.
    Si minaccia di ridurre le pensioni ai lavoratori del Nord quando il loro saldo contributivo è perfettamente in attivo e questo per noi deve finire.
    I poteri su lavoro e previdenza non delegati alle regioni vanno dati all'Unione Europea che deve stabilire un quadro uniforme dei diritti sociali dei lavoratori europei, in modo da evitare la pratica idiota che danneggia tutta l'economia della continua riduzione di questi per attrarre investimenti; se lo fa uno stato singolo non serve a un cazzo, deve farlo l'unione europea invece di misurare il diametro dei carciofi.

    Quindi anche se Maroni sta agendo in maniera tutto sommato discreta (adesso grazie a lui che ha fatto lavorare l?INPSi pensionati hanno avuto un definitivo chiarimento della loro posizione) il suo fare il ministro a roma appare una bestemmia ai nostri occhi: il miglior ministro del mondo a roma fa un centesimo di quello che serve effettivamente ad una singola realtà locale

  6. #6
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi confermi che Maroni e' li' per non fare nulla, se non chiudere lo Stato Sociale. Alla Tv dice una cosa, e poi si appresta a fare porcherie per sotto.

  7. #7
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj
    Mi confermi che Maroni e' li' per non fare nulla, se non chiudere lo Stato Sociale. Alla Tv dice una cosa, e poi si appresta a fare porcherie per sotto.
    yury l' unione sovietica ha fatto una brutta fine .....e la cina e' diventata capitalista ..
    sara' colpa di maroni ?

  8. #8
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vedi, ora tu puoi anche ridere. Riderai meno fra qualche anno.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi è arrivato un SMS, da un amico che conosce il giovane av.
    era a ttento a baciare un amburgher con in mano un caraffone di Coca-Cola.
    Bhe sia in procinto di fare il salto del quaglione ?
    Cominciamo a far scommesse su dove si poggerà il pennuto ?

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 01-06-13, 15:44
  2. Quando la Lega"esportò" i rifiuti fuori dalla Lombardia
    Di Demonius nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 25-06-11, 23:59
  3. TETTAMANZI CONTESTATO DALLA LEGA: "Vai a fare il vescovo a Kabul"
    Di reconquista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 185
    Ultimo Messaggio: 19-01-09, 08:22
  4. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 01-07-06, 15:23
  5. Delusi dell’Ulivo, venite con Forza Italia
    Di brunik nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 07-06-04, 09:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226