User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Unhappy Maledetti traditori..........

    Rieccoli, quelli che fino a l'altro giorno richiedevano manodopera allogena a gran voce.......MALEDETTI TRADITORI del Veneto....adessi li hanno fatti entrare e loro se ne vanno e a noi ci lasciano i danni




    ECONOMIA. Il Gruppo ottimista sul futuro, utile in crescita. La famiglia fa un passo indietro nell'organizzazione
    Benetton: laboratori addio
    Il futuro è la delocalizzazione. Più spazio ai manager


    PONZANO. Contoterzismo addio. Il «nuovo sistema Benetton» sta crescendo in Ungheria, Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Moldavia, Croazia, Slovenia. Lo ha ricordato Luciano Benetton ieri a Ponzano, a margine dell'assemblea degli azionisti. E i contoterzisti? «Non hanno più senso, devono cercare di puntare su settori più tecnologici e innovativi», ha spiegato.
    Anticipati i dati della trimestrale. Se saranno confermati, l'annus horribilis potrebbe essere alle spalle. L'utile netto è in aumento del 29%, il casual cresce del 3,8%. Ma la vera rivoluzione è Silvano Cassano, 46 anni, cui il consiglio di amministrazione ha assegnato le più ampie deleghe mai assegnate a un manager del Gruppo. La famiglia fa un passo indietro.



    --------------------------------------------------------------------------------
    TREVISO. Se i dati della trimestrale saranno confermati, l'annus horribilis del Gruppo Benetton potrebbe essere, forse, dietro le spalle. Così almeno sperano a Ponzano Veneto, dove ieri mattina si è svolta l'assemblea degli azionisti di Benetton Group, l'ammiraglia dell'impero industrial-finanziario della famiglia trevigiana. Archiviato un bilancio in rosso - il primo della sua storia - per 9,8 milioni di euro, Benetton Group guarda ai manager per disegnare il suo futuro. E in particolare a Silvano Cassano, 46 anni, top manager di estrazione commerciale, cui il consiglio di amministrazione ha dato le più ampie deleghe mai assegnate a un manager del gruppo. Con lui arriveranno presto altri manager a guidare i principali settori di interesse dell'impero Benetton.
    A spiegare il passo indietro della famiglia è stato direttamente Luciano Benetton, a cui la famiglia ha chiesto di gestire questo delicato passaggio, il più importante nella storia del gruppo industriale. Due gli elementi che hanno giocato a favore del passaggio di consegne: la difficoltà ad individuare un successore all'interno della famiglia per un gruppo i cui interessi spaziano ormai dalle telecomunicazioni alle autostrade e, in secondo luogo, l'amarissima esperienza nel settore sportivo.
    La famiglia ha annunciato «un passo indietro» nella gestione operativa del gruppo: che cosa significa?
    «Il ragionamento è questo: dal 1986 siamo quotati in Borsa e abbiamo assegnato a un manager esterno i compiti di amministratore delegato. Con la presenza della famiglia c'erano sempre dei giocatori fissi in campo. Adesso vogliamo delegare ancora di più ai manager, dando più mezzi, più autorità, più possibilità di decisione. Ora siamo solo in due ad avere deleghe in consiglio. Per questo abbiamo deciso di fare un passo indietro».
    E' il preludio ad un disimpegno della famiglia anche nel capitale di Benetton Group?
    «No, la famiglia è e rimane la principale azionista del gruppo. Così sarà anche nel futuro, non ci sarà alcun disimpegno finanziario. Il nostro passo indietro consentirà un rilancio e nuovi investimenti, soprattutto dopo la cessione del ramo sportivo».
    Una pagina nera nella storia del gruppo: qualcuno ha parlato di «bagno di sangue».
    «Il nostro sogno di crescere nello sport si è rivelato sbagliato. Può succedere. La perdita di quest'anno si spiega semplicemente così: abbiamo venduto degli assets che avevamo acquistato ad un prezzo più alto a quello di cessione. Ci abbiamo rimesso. Ma abbiamo scelto di ascrivere la perdita nel bilancio 2002 per ripartire più leggeri».
    Tornate ai maglioni e alle magliette: con quale spirito?
    «Il core business va bene, produce utili, considerando che ci troviamo in un momento di calma piatta dei mercati. Il consumatore europeo è distratto da altre cose, ma non è povero. Bisogna trovare una proposta accattivante perché sia portato all'acquisto».
    Avete già qualche idea?
    «Stiamo facendo degli esperimenti. Il segreto è riuscire a incuriosire il consumatore e convincerlo all'acquisto. Quando siamo partiti avevamo dalla nostra la capacità di fare un prodotto semplice e innovativo, di largo consumo e con molti colori».
    E adesso, invece?
    «Stiamo lavorando sulla qualità e sullo stile italiano. Abbiamo dalla nostra la capacità a realizzare grandi volumi. Oggi ci sono mode che durano un mese e mezzo o due. Ecco, dobbiamo inserirci in questi segmenti e riuscire a commercializzare grandi volumi. Giocando su prodotti appetibili, capi che si vedono nelle boutique noi dobbiamo riuscire a venderli in grandi quantità e a prezzi diversi. Noi dobbiamo essere là, anticipando i gusti del mercato. I primi esperimenti sono positivi».
    Da pochi mesi è stato aperto il megastore di Shangai: avvertite le conseguenze della Sars, la polmonite atipica?
    «In Cina i nostri clienti ci hanno chiesto di dare corso, per adesso, solo al 50% degli ordini. Certo la preoccupazione è forte, vediamo come si evolverà la situazione. Sicuramente i cinesi quest'anno consumeranno meno. Dal Giappone invece ci aspettiamo maggiori acquisti perché hanno così paura della Sars che preferiscono non uscire dal Paese».
    Più in generale qual è la prospettiva dell'economia mondiale?
    «Vedo il bicchiere mezzo pieno. Sono ottimista e fiducioso. Certo, adesso il mercato è calmo, bisogna aspettare un po'. Ma sta a noi inventare cose nuove: una volta si andava bene perché l'inflazione era alta e c'erano sempre mercati nuovi che si aprivano. Oggi non è più così, il mondo è globale e l'inflazione è bassa, i prodotti durano molto di più, non possiamo pretendere che ogni anno il pubblico acquisti prodotti come l'anno prima, bisogna anche vedere come vive la gente...».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    il tradimento delle elites ( per vilta' e convenienza personale spicciola ).....problema annoso dei padani fin dai tempo di carlo VIII..

  3. #3
    Sempre Avanti
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    74,329
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Di cosa ti stupisci? Anche io stesso l'ho scritto più di una volta qui che l'imprenditore padano degli ideali etno-padanisti se ne strafotte, vuole solo "i schei". E' una battaglia persa la vostra.

    Lo so bene anch'io che, pur non essendo etno-padanista, sono fortemente anti-immigrazione. La notizia che dai dispiace tanto a te quanto a me. Semplicemente, la guardiamo da due diversi punti di vista.
    Riaffiorano i ricordi degli anni di passione
    ritorna il vecchio sogno per la rivoluzione.
    Racconti senza fine di gente che ha pagato
    non puoi mollare adesso la lotta a questo stato.
    La rivoluzione è come il vento, la rivoluzione è come il vento.

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    14 Jan 2013
    Località
    tra la dorica e la dotta.
    Messaggi
    4,619
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Penso che gli etno -padanisti dovrebbero riflettere circa il ruolo, a volte preponderante, svolto dal "popolo delle partite iva" all'interno dei movimenti padanisti. Per costoro la rivolta contro lo stato centralista ha avuto un unco scopo, pagare meno tasse o, ancora meglio, non pagarle per niente. Il triste di questa contesto è che costoro si sono fatti interpreti degli interessi della grande impresa che, una volta utilizzati, li sta brutamente scaricando.

  5. #5
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Gallo Senone
    Penso che gli etno -padanisti dovrebbero riflettere circa il ruolo, a volte preponderante, svolto dal "popolo delle partite iva" all'interno dei movimenti padanisti. Per costoro la rivolta contro lo stato centralista ha avuto un unco scopo, pagare meno tasse o, ancora meglio, non pagarle per niente. Il triste di questa contesto è che costoro si sono fatti interpreti degli interessi della grande impresa che, una volta utilizzati, li sta brutamente scaricando.

    E' quello che ho sempre pensato anch'io le famose partite iva che davano il voto alla lega....l'hanno sempre fatto solo ed esclusivamente x interesse ma di padanismo convinto zero porto zero.....l'ho scritto anche tempo fa.....questa è l'amara verità

  6. #6
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Frà Dolcino
    mwahahahahahahahahahahhaha

    io l'ho detto ..
    io l'ho pensato..
    io...

    ma dove cazzo eravate nel '98 '99 quando dire queste cose costava CARO????

    mwahahahahahahahaha

    quando dire che perdere la parte OPERAIA della Padania sarebbe costato CARO ????

    mwahaahhahahahahahahaha
    proprio vero ...tutti partigiani del 26 aprile.........

    un tenero vaffa e una speranza che i posteri si ricordino di voi nel dovuto modo.....

    mwahahahhahahahahahahahahahahahahhahahahahahahah

    Io nel 98 e 99 probabilmente ero dove eri anche tu....e lo sai bene.....il fatto è che ci eravamo illusi che alla piccola e media impresa non stesse a cuore solo il portafoglio.....iin questo forum moooolto tempo fa litigai ferocemente, mi pare proprio con brave, però non ne sono sicura perchè dicevo che chi ci seguì allora lo fece con lo scopo di ottenere dei vantaggi.....certo io l'ho capito dopo....ma l'ho capito...c'è chi ancora non ci crede, e piantala di fare sempre il professore....cazzarola...uffa.....mai che si possa discutre senza sentirsi sminuire dalla tua persona azz....

  7. #7
    Homo faber fortunae suae
    Data Registrazione
    03 Mar 2003
    Località
    Gussago
    Messaggi
    4,237
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    la politica sono solo interessi...e cmq l' unico tradimento c'è stato nel 94...

  8. #8
    Erwann
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Elendil
    la politica sono solo interessi...e cmq l' unico tradimento c'è stato nel 94...

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 25-10-08, 12:21
  2. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 21-10-08, 20:45
  3. Maledetti
    Di archipilot nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 08-07-05, 13:00
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-04-04, 08:58
  5. Maledetti traditori 1......
    Di pensiero nel forum Padania!
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 19-05-03, 15:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226