User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16
  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    04 May 2002
    Messaggi
    822
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito analisi perfetta della nostra società

    di Guido Ceronetti

    IN giro per qualche ora in una città di notevole estensione e multietnicamente popolata, con traffico urbano dei più crudeli e intricati, ho osservato un po’ la gente, passatempo che non dispiaceva neppure a Leonardo. Quasi tutti (e nel quasi è compreso uno stretto margine) i camminanti incontrati, soli o in compagnia, lungo i marciapiedi e negli attraversamenti, avevano applicato all’orecchio il telefonino, e procedevano con aria assorta, in un ascolto da momento religioso, oppure con la bocca sgangherata da risate, cupezze ed esclamazioni. Questa potrebbe sembrare visione o ipertrofia di verità osservata: non è così, è diretta testimonianza di uno che guarda e, stranamente, se ne stupisce. Li immagino usciti di casa a quel modo e rientrati idem.

    Ho dato un’occhiata anche agli automobilisti. Tutti parevano amputati di almeno una mano: una impugnava lo sterzo e l’altra dov’era? La mano sinistra la si vedeva attaccata all’orecchio, con dentro qualcosa... Il bravo guidatore, evidentemente espertissimo e sicuro di sé, si era per metà eclissato dalla guida e svolazzava come un aquilone al di sopra del fiume di motori e al di là di tutti i semafori ascoltando e rivolgendo palabras ad abitanti invisibili della galassia mediante l’affezionato servo cellulare infaticabilmente acceso. Qualche automobilista d’antiquariato e in via di estinzione guidava con entrambe le mani ma non aveva, come gli altri, faccia contenta.

    Il Telefonino è meravigliosamente egualitario. Abita in permanenza l’orecchio delle ragazzine bianche e ronza persuasivamente nel timpano del nordafricano e del cingalese. E a ciascuno i suoi interlocutori spaziali elettivi: la suora confabula col vescovo, l’imam parla cifrato con Osama, l’agente di Borsa con la City, il mafioso russo con le centrali nucleari del Volga, il ruffiano dell’Est con i suoi procuratori di carne umana.

    Non occorre un lungo ragionamento per concludere che siamo di fronte - vista così, passeggiando, in un suo gesto ormai fisso, ineluttabile - ad una umanità avviata speditamente a diventare demente. Un Alzheimer pandemico, in marcia... Ma non fermiamoci a questo.

    Scorro i giornali, un attentato suicida dopo l’altro, un’accelerazione dell’evento ripugnante, incomprensibile. E’ chiaro a tutti che siamo là in una corsia di criminali deliri: ma ne siamo poi tanto lontani?
    Se questa totalità di folla compattamente ipertelefonante, sospesa a una foresta di trilli, è sintomo preciso di demenza collettiva in crescendo, il mondo meno esteso però pungente dei cinturati di tritolo che si fanno esplodere dappertutto gli è perfettamente simmetrico.

    Non si è mai troppo dissimili dal proprio nemico, quando c’è in questo un malvolere di tipo assoluto, un forsennato bisogno di morire uccidendo. La mente stravolta di Gerusalemme o di Casablanca, che sta insanguinando dietrofacciate, marciapiedi, assembramenti, luoghi di spasso e di nutrizione, ha dentro lo stesso tarlo, la stessa fêlure zoliana, frittura di paranoie, che rendono i nostri urbani d’Occidente sempre più schiavi dei mezzi di comunicazione che una strapotente Industria tra terra e orbita gli impianta nella testa con chiodi veri di crocifissione. In ogni perdita di Logos pensante è iscritta la distruttività che corrode presentemente le società umane e le trascina in perdizione. Accorrano ambulanze per una di queste stragi di pura tenebra, o sia la strada percorsa in su e in giù da folle a piedi o in macchina, in un normale smog, in un’agitazione senza sangue versato - nessun luogo è indenne dallo strappo della mente dal semplice lume naturale, un atomo di cerebro sano lo trovi a fatica. Alla lunga si sa che il telefonino, non essendo innocuo, esplode in testa: interessante prefigurazione dell’attentatore suicida.

    Più un governo promuove innovazione tecnologica (così la chiamano) e invoglia la gente a comprare l’Ultima Generazione di qualsiasi cosa, meno è in grado di difendere dal terrore senza frontiere i suoi disgraziati cittadini: perché ne indebolisce le difese, le immunità mentali. Una demenza è specchio dell’altra e tutte convergono in una voragine sconosciuta.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I tempi che cambiano...

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo me sono una marwa di stronzate da neo luddismo redivivo...si vede che l'autore non ha ancora capito come mettere un numero in rubrica e allora ha fatto il pamphlettone contro i telefonini...tipo quel pirla di Bocca quando aveva scritto uno sei suoic azzo dilibri in cui si scagliava contro internet e la tecnologia ahahahah...come se la gente cogliona non fosse mai esisistita quando non c'erano i cellulari...ma per favore...

  4. #4
    Iscritto
    Data Registrazione
    04 May 2002
    Messaggi
    822
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dove vivi, nantes, su un pero? Ceronetti, uno dei pochi scrittori non conformisti rimastici, prende a pretesto la questione dei telefonini per rimarcare come questa società di cazzoni viva di cazzate e si accontenti di cazzate (e quando si tratta di rischiare qualcosina per veri ideali, come quello della secessione padana, si acquattano come vermi). Possibile che sia così difficile capire che a furia di essere immersi in simili stronzate tecnologiche assolutamente superflue (come i videofonini e altre coglionate da bambinetti viziati), ci si dimentica di vivere per qualcosa di importante e non solo per le vacanze al mare o per comprarsi la macchinetta da vip?
    Certo, non è solo per questo che i padani preferiscono marcire sotto il tricolore, ma anche questo sistema di vita, assolutamente disumanizzante e tipicamente "americano", contribuisce a rammolire le cervella.

  5. #5
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Herr Mann
    Dove vivi, nantes, su un pero? Ceronetti, uno dei pochi scrittori non conformisti rimastici, prende a pretesto la questione dei telefonini per rimarcare come questa società di cazzoni viva di cazzate e si accontenti di cazzate (e quando si tratta di rischiare qualcosina per veri ideali, come quello della secessione padana, si acquattano come vermi). Possibile che sia così difficile capire che a furia di essere immersi in simili stronzate tecnologiche assolutamente superflue (come i videofonini e altre coglionate da bambinetti viziati), ci si dimentica di vivere per qualcosa di importante e non solo per le vacanze al mare o per comprarsi la macchinetta da vip?
    Certo, non è solo per questo che i padani preferiscono marcire sotto il tricolore, ma anche questo sistema di vita, assolutamente disumanizzante e tipicamente "americano", contribuisce a rammolire le cervella.
    hai veramente ragione, nessuno vuole rischiare piu per le idee (o per lo meno rimangono pochi romantici a farlo) , il modello consumistico ha talmente rincoglionito le persone che a roma,bruxelles o washington possono fare qualsiasi nefandezza che non frega un cazzo a nessuno, tanto c'è maria de filippi, la partita la domenica, la playstation ed il nuovo cellulare che fa le fotografie....e chissenefrega della politica!!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Herr Mann
    Dove vivi, nantes, su un pero? Ceronetti, uno dei pochi scrittori non conformisti rimastici, prende a pretesto la questione dei telefonini per rimarcare come questa società di cazzoni viva di cazzate e si accontenti di cazzate (e quando si tratta di rischiare qualcosina per veri ideali, come quello della secessione padana, si acquattano come vermi). Possibile che sia così difficile capire che a furia di essere immersi in simili stronzate tecnologiche assolutamente superflue (come i videofonini e altre coglionate da bambinetti viziati), ci si dimentica di vivere per qualcosa di importante e non solo per le vacanze al mare o per comprarsi la macchinetta da vip?
    Certo, non è solo per questo che i padani preferiscono marcire sotto il tricolore, ma anche questo sistema di vita, assolutamente disumanizzante e tipicamente "americano", contribuisce a rammolire le cervella.
    vivo in una zona civilizzata e siamo nel 2003. Non è certo con atteggiamenti da luddisti della domenica che si riesce a "sferzare" con un minimo di credibilità i costumi del giorno d'oggi. Che le cazzate le scriva Ceronetti o un qualsiasi pinco pallino non mi interessa, cazzate restano. Così pure come la gente cogliona resta tale con o senza la tecnologia: mi fa ridere che alle soglie del terzo millennio ci siano ancora degli arteriosclerotici che incolpano il mezzo (nel caso il telefonino) e non l'utente (la gente cogliona di cui sopra), così pure mi fa ridere come un grande progresso della tecnologia come la telefonia cellulare e le telecomunicazioni vengano prese a pretesto per sermoni che puzzano di muffa. Lo ripeto, si vede che avrà avuto problemi a inserire i numeri in rubrica e allora è scattata l'invettiva... è eclatante il caso di bocca...visto che non capisce un cazzo allora va avanti a denigrare cose a cui non è riuscito ad "accedere" (diciamo così).

    Quanto ai discorsi retorici su "valori", sono ancora una volta a ricordarvi che le rivoluzioni non si fanno certo con la pancia piena, mentre la superficialità è un "male" ormai molto diffuso (forse ha quasi superato l'ignoranza, si vede che sono concetti complementari e "comunicanti).

    Scendendo invece nel contesto della "secessione padana" e dei rischi corsi per farla...mi tocca ricordarti che chi doveva "rischiare la vita" (dal giuramento di venezia del 96) sta ormai comodamente seduto a roma, intento a distribuire poltrone e cadreghe a tutti i livelli dello stato. quando invece si trattò di andare allo scontro diretto (cioè bloccare il flusso fiscale verso roma non certo improbabili quanto inutili scontri armati) proprio questi si tirarono indietro, e dire che dalla loro posizione rischiavano certo meno del singolo cittadino (infatti quelli che sono ancora impelagati e rischiano in processi vari sono tanti piccoli e "oscuri" militanti). Evidentemente la ricerca di certi valori costa un prezzo troppo alto rispetto allo status di benessere acquisito, pur con tutte le ingiustizie cui in Padania dobbiamo assoggettarci da parte dellostato terrone, il punto è questo.

    Tra l'altro mi sembra che il sistema di vita "americano" (come lo chiami te) sia un po' la caratteristica dei paesi occidentali, e ha comunque portato a un benessere diffuso coem mai prima...americano o nio...ma forse preferivi un sistema di vita che so, iraniano o tanzaniano?

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Nanths
    Secondo me sono una marea di stronzate da neo luddismo redivivo...si vede che l'autore non ha ancora capito come mettere un numero in rubrica e allora ha fatto il pamphlettone contro i telefonini...tipo quel pirla di Bocca quando aveva scritto uno sei suoic azzo dilibri in cui si scagliava contro internet e la tecnologia ahahahah...come se la gente cogliona non sia mai esisistita quando non c'erano i cellulari...ma per favore...
    Ha assolutamente ragione.... che articolo del ca**o!!

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Aug 2009
    Messaggi
    809
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Nanths
    ..ahahah..dai poverino..aiutiamolo a inserire i numeri in rubrica..mi fa troppo pena

  10. #10
    Mjollnir
    Ospite

    Predefinito

    Ma perchè banalizzare sempre tutto ? Guardate un pò la bibliografia di Ceronetti e ditemi se uno che ha all'attivo tali titoli non riesce ad usare un cellulare; si tratta invece di una efficace critica al non-senso che la società della "comunicazione trasparente" ha prodotto stravolgendo i mezzi e i fini. Tanto che ormai le innovazioni tecnologiche si giustificano solo col consumismo e la competizione commerciale, non certo con vere necessità.

    Penso che invece chi si riconosce nelle ragioni del localismo e del radicamento, che passano anche attraverso l'esigenza di vivere in un mondo + semplice, + autentico e + a misura d'uomo, non possa non fare proprio il significato di questa critica.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. PErfetta analisi della crisi in atto.
    Di -Duca- nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-10-08, 21:03
  2. Analisi perfetta della società
    Di Bart nel forum Fondoscala
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-06-08, 21:56
  3. [Rinascita-analisi]Genesi della società multirazziale
    Di LupaNera (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 21-11-07, 18:49
  4. La Nostra Societa'.....e Quella Della J&m
    Di Jenainsubrica nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12-10-05, 23:14
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-07-05, 11:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226