Ecco i dati ufficiali del referendum comunale per l’autodeterminazione provenienti dagli uffici del Comune di Jesolo

Aventi diritto al voto: 20248

Voti validi: 3609

totale SI: 3508

totale NO: 71

schede bianche: 13

schede nulle: 17

Quorum richiesto 50% +1 = 10125

Il dibattito è riaperto.

La redazione di
REFERENDUM PER L’AUTODETERMInazione: il verdetto|JesoloForum.com


Jesolo strappa e vota per l’autonomia «Daremo un segnale dirompente»
Seggi aperti nella cittadina balneare

JESOLO - Dopo le torri in stile Miami ora Jesolo vuole l’autodeterminazione. Cioè la possibilità di gestire le proprie fi*nanze e persino di legiferare per quello che vorrebbe riconosciuto come un proprio «popolo ». In altre parole, l’autonomia dal resto d’Italia. Una follia? Rifacendosi a principi internazionali sanciti dall’Onu, un comitato per l’indipendenza del Veneto guidato Fabrizio Dal Col, ex leghista ed ex grande amico dello scomparso Jorg Haider, qualche mese fa consegnò al Comune jesolano una petizione di 4500 residenti per indire una consultazione referendaria in merito. Il risultato: il consiglio comunale ha ratificato, tanto che 20248 cittadini saranno chiamati a esprimere la propria volontà autonomista. Si tratta del primo test, che il movimento per il Veneto indipendente vorrebbe ampliare in seguito a tutta la regione.

Intanto Jesolo si divide: sindaco e albergatori favorevoli, contrari - guarda un po’ - la Lega e il centrosinistra. Attacca Dal Col: «Nel 2008 Jesolo ha pagato allo Stato 270 milioni di tasse, sperperate dal sistema centrale. A fronte di questa somma ci vengono restituiti solo 9 milioni mediante trasferimenti statali. Vi pare un rapporto equo? Mi auguro che questo referendum sia un successo per poi avviarne di analoghi in tutto il Veneto». Il comitato referendario ha le idee chiare: qui non si tratta di spinte secessioniste ma di completa autonomia.

Ma se il referendum consultivo avrà esito positivo, cosa accadrà in concreto? Il sindaco Francesco Calzavara si limita a dire: «Rispetterò la volontà degli jesolani». Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’ex sindaco (ora consigliere regionale del Pdl) Renato Martin: «Se il referendum andrà a buon fine, nel mondo politico questo risultato sarà dirompente». «Anche se la ritengo una strada lunga - dice Massimiliano Schiavon, presidente degli albergatori- andrò a votare perché dobbiamo dare un forte segnale di cambiamento». Nettamente contraria la Lega: «Non si può prendere in giro la gente con queste trovate - tuona l’assessore Andrea Boccato . Qui l’unica cosa certa sono i costi di questa trovata, cioè 50 mila euro, più i disagi alle scuole occupate dai seggi».

Mauro Zanutto
26 settembre 2009
Jesolo strappa e vota per l’autonomia «Daremo un segnale dirompente» - Corriere del Veneto

leghisti indipendentisti a parole, grazie.